• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
V. De Santis T. Iacobacci, F. Monetti - Impostazione metodologica dell’indagine sui prezzi alle importazioni dei prodotti industriali
 

V. De Santis T. Iacobacci, F. Monetti - Impostazione metodologica dell’indagine sui prezzi alle importazioni dei prodotti industriali

on

  • 11,490 views

Nell’intervento sono affrontati gli aspetti definitori degli indici, le caratteristiche della rilevazione e la metodologia di calcolo degli indici

Nell’intervento sono affrontati gli aspetti definitori degli indici, le caratteristiche della rilevazione e la metodologia di calcolo degli indici

Statistics

Views

Total Views
11,490
Views on SlideShare
11,479
Embed Views
11

Actions

Likes
0
Downloads
3
Comments
0

1 Embed 11

http://www.istat.it 11

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

CC Attribution-NonCommercial-ShareAlike LicenseCC Attribution-NonCommercial-ShareAlike LicenseCC Attribution-NonCommercial-ShareAlike License

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment
  • <br />
  • <br />
  • <br />
  • <br />
  • <br />
  • <br />
  • <br />
  • <br />
  • <br />
  • <br />
  • <br />

V. De Santis T. Iacobacci, F. Monetti - Impostazione metodologica dell’indagine sui prezzi alle importazioni dei prodotti industriali V. De Santis T. Iacobacci, F. Monetti - Impostazione metodologica dell’indagine sui prezzi alle importazioni dei prodotti industriali Presentation Transcript

  • Impostazione metodologica dell’indagine sui prezzi all’importazione dei prodotti industriali V. De Santis, T. Iacobacci, F. Monetti 7 novembre 2013
  • Indice Parte I I prezzi all’importazione: il quadro di riferimento Parte II Caratteristiche della rilevazione Parte III Prospettive di ulteriori innovazioni nell’impianto della rilevazione 1 Gli indici dei prezzi dei prodotti industriali importati dalle imprese – Roma, 7 novembre 2013
  • Parte I I prezzi all’importazione: il quadro di riferimento 2 Gli indici dei prezzi dei prodotti industriali importati dalle imprese – Roma, 7 novembre 2013
  • I prezzi all’importazione: il quadro di riferimento Verso un sistema completo dei prezzi dei prodotti industriali L’associazione prodotti/imprese dà luogo ad un complesso sistema di prezzi il cui dettaglio dipende a seconda si osservi l’origine/destinazione dei prodotti ovvero l’attività economica dell’impresa (industriale/commerciale). I nuovi indici dei prezzi all’importazione dei prodotti industriali completano un articolato sistema di indici dei prezzi dell’input e dell’output, sul mercato interno o da/verso l’estero, permettendo di misurare adeguatamente numerosi aspetti della competitività delle imprese e delle dinamiche macroeconomiche in un contesto di rigorosa comparabilità internazionale degli indicatori. 3 Gli indici dei prezzi dei prodotti industriali importati dalle imprese – Roma, 7 novembre 2013
  • I prezzi all’importazione: il quadro di riferimento L’impresa, a seconda dell’attività economica (prevalente), è identificata come impresa di produzione o impresa commerciale. La prima acquista/trasforma/vende; la seconda acquista/vende. Per l’impresa di produzione, i prezzi di acquisto/vendita sono prezzi dell’input (di origine interna o importata) e prezzi dell’output (nell’accezione di prezzi alla produzione): questi ultimi sono prezzi praticati sul mercato interno e prezzi praticati sul mercato estero. Per l’impresa commerciale, i prezzi di acquisto/vendita sono prezzi dell’input (di origine interna o importata) e prezzi di vendita (effettuata sul mercato interno o sul mercato estero). 4 Gli indici dei prezzi dei prodotti industriali importati dalle imprese – Roma, 7 novembre 2013
  • I prezzi all’importazione: il quadro di riferimento Dal punto di vista NACE 2 / Ateco 2007, i prodotti industriali riguardano le Sezioni da B ad E; le imprese di produzione sono quelle la cui attività economica prevalente è inclusa nelle Sezioni da B ad E; le imprese commerciali sono classificate nella Sezione G. Prodotti B – E associati a imprese B – E e G generano un sistema completo imprese/prodotti; la variabile mercato di acquisto/vendita dei prodotti conduce al sistema prodotti/imprese/prezzi. Combinando in modo diverso le due variabili (attività economica/mercato di acquisto-vendita dei prodotti) possiamo definire un insieme completo di prezzi dell’industria, il seguente: 5 Gli indici dei prezzi dei prodotti industriali importati dalle imprese – Roma, 7 novembre 2013
  • I prezzi all’importazione: il quadro di riferimento Impresa industriale (B – E) Input interno Output interno Impresa commerciale (G) Input interno Output interno (prezzo dell’input) (prezzo dell’output sul mercato interno) (prezzo dell’input) (prezzo di vendita sul mercato interno) Input estero Output estero Input estero Output estero (prezzo all’importazione) (prezzo dell’output sul mercato estero) (prezzo all’importazione) 6 Gli indici dei prezzi dei prodotti industriali importati dalle imprese – Roma, 7 novembre 2013 (prezzo di vendita sul mercato estero)
  • I prezzi all’importazione: il quadro di riferimento Destinazione Output Italia Indici dei prezzi alla produzione venduti sul mercato interno Resto del mondo Indici dei prezzi alla produzione venduti sul mercato estero Origine Input Italia Resto del mondo – Indici dei prezzi all’importazione 7 Gli indici dei prezzi dei prodotti industriali importati dalle imprese – Roma, 7 novembre 2013
  • I prezzi all’importazione: il quadro di riferimento Origine Input Italia Indici dei costi di costruzione Resto del mondo – 8 Gli indici dei prezzi dei prodotti industriali importati dalle imprese – Roma, 7 novembre 2013
  • I prezzi all’importazione: il quadro di riferimento Tavola 1 Prezzo all’esportazione Prezzo all’importazione Tipo di prezzo Prezzo dell’output Prezzo dell’input Unità di analisi Prodotti B – E Prodotti B – D Unità di rilevazione Imprese B – E Imprese B – E, G Tavola 2 Prezzo all’esportazione Prezzo all’importazione Tipo di prezzo Prezzo di vendita Prezzo dell’input Unità di analisi Prodotti B – E Prodotti B – D Unità di rilevazione Imprese B – E, G Imprese B – E, G 9 Gli indici dei prezzi dei prodotti industriali importati dalle imprese – Roma, 7 novembre 2013
  • Parte II Caratteristiche della rilevazione 10 Gli indici dei prezzi dei prodotti industriali importati dalle imprese – Roma, 7 novembre 2013
  • Caratteristiche della rilevazione 1. Campo di osservazione Il Regolamento (CE) n. 1158/2005, prevede che la variabile sui prezzi all’importazione deve essere elaborata sulla base dei prodotti CPA. Le unità di attività economica importatrici possono essere classificate anche al di fuori delle sezioni da B ad E della Nace Rev. 2. Segue che le unità sono selezionate – in termini di Ateco 2007 – come segue: • prodotti ⇨ Sezioni B, C, D; • imprese ⇨ Sezioni B, C, D, E, G (attività economica prevalente). 11 Gli indici dei prezzi dei prodotti industriali importati dalle imprese – Roma, 7 novembre 2013
  • Caratteristiche della rilevazione Unità di analisi: il prodotto, ovvero la tipologia di prodotto (materia prima, semilavorato e prodotto finito) acquistato sul mercato estero e destinata al reimpiego nel processo di produzione (nel caso di un’impresa industriale) oppure alla vendita sul territorio nazionale o estero (nel caso di un’impresa commerciale). Unità di rilevazione: l’impresa industriale, avente stabilimenti di produzione localizzati sul territorio nazionale, che acquista sul mercato estero materie prime, semilavorati e prodotti finiti che reimpiega nel proprio processo di produzione; l’impresa commerciale, con sede in Italia, che acquista sul mercato estero materie prime, semilavorati e prodotti finiti al fine di rivenderli sul mercato nazionale o estero. 12 Gli indici dei prezzi dei prodotti industriali importati dalle imprese – Roma, 7 novembre 2013
  • Caratteristiche della rilevazione 2. Fonti dei dati ⇩ Per la selezione dei prodotti e delle imprese rilevazioni del commercio con l’estero, anno 2008 Variabile economica: valore annuale all’importazione a livello di merce realizzato dalle imprese industriali e commerciali nell’anno 2008, valutato C.I.F. e riferito ai soli regimi definitivi (al netto delle importazioni temporanee e delle reimportazioni), distinto secondo le due aree di importazione euro e non euro, tenendo conto della composizione geografica delle due aree nell’anno 2008. 13 Gli indici dei prezzi dei prodotti industriali importati dalle imprese – Roma, 7 novembre 2013
  • Caratteristiche della rilevazione ⇩ Per le strutture di ponderazione rilevazioni del commercio con l’estero, anno 2010 Variabile economica: valore annuale all’importazione a livello di merce realizzato dalle imprese industriali e commerciali nell’anno 2010, valutato C.I.F. e riferito ai soli regimi definitivi (al netto delle importazioni temporanee e delle reimportazioni), distinto secondo le due aree di importazione euro e non euro, tenendo conto della composizione geografica delle due aree nell’anno 2010. 14 Gli indici dei prezzi dei prodotti industriali importati dalle imprese – Roma, 7 novembre 2013
  • Caratteristiche della rilevazione 3. Classificazioni Le informazioni di input provenienti dal commercio con l’estero riguardano merci codificate secondo la Nomenclatura Combinata riferita alla Nace Rev. 2. Le tavole di corrispondenza NC – PRODCOM predisposte da Eurostat consentono di ricodificare tali informazioni e di elaborare l’indice dei prezzi all’importazione con riferimento a prodotti classificati secondo la lista dei prodotti PRODCOM (per i prodotti appartenenti alle sezioni B e C presenti in tale classificazione) e la classificazione CPA (per i prodotti non classificati da PRODCOM), entrambe derivate dalla classificazione Nace Rev. 2. 15 Gli indici dei prezzi dei prodotti industriali importati dalle imprese – Roma, 7 novembre 2013
  • Caratteristiche della rilevazione 4. Paniere dei prodotti e lista delle imprese La rilevazione è campionaria con selezione non probabilistica di prodotti ed imprese. Per ogni merce è noto il valore all’importazione a livello di impresa importatrice, per area. Selezione dei prodotti (distintamente per area di importazione): per ogni classe di attività economica Ateco 2007, sono selezionati i prodotti più rappresentativi in termini di valore all’importazione. 16 Gli indici dei prezzi dei prodotti industriali importati dalle imprese – Roma, 7 novembre 2013
  • Caratteristiche della rilevazione Selezione delle imprese (distintamente per area di importazione): la selezione delle unità rispondenti viene effettuata partendo da due diverse popolazioni di imprese (quelle industriali e quelle commerciali). Per ogni prodotto selezionato nel paniere sono associate, in termini di valore all’importazione, le imprese più rappresentative estratte dalle popolazioni delle imprese industriali e commerciali. 17 Gli indici dei prezzi dei prodotti industriali importati dalle imprese – Roma, 7 novembre 2013
  • Caratteristiche della rilevazione 5. Composizione del campione delle imprese Grafico 1. Imprese importatrici area euro. Campione teorico. Numero di imprese e valore all’importazione per Sezione Ateco 2007. Numero di imprese Numero di imprese 35.4% Valore all’importazione B,C,D,E G 52.1% 64.6% 18 Gli indici dei prezzi dei prodotti industriali importati dalle imprese – Roma, 7 novembre 2013 47.9%
  • Caratteristiche della rilevazione Grafico 2. Imprese importatrici area non euro. Campione teorico. Numero di imprese e valore all’importazione per Sezione Ateco 2007. Numero di imprese Valore all’importazione 20.5% B,C,D,E G 39.7% 60.3% 79.5% 19 Gli indici dei prezzi dei prodotti industriali importati dalle imprese – Roma, 7 novembre 2013
  • Caratteristiche della rilevazione 6. Numero delle unità Tavola 1. Numerosità del campione dei prodotti, prezzi e imprese per area di importazione e in totale. Base 2010. Unità Totale area Euro area non Euro Prodotti 1052 774 662 Serie 6170 3395 2775 Imprese 2083 1398 1227 Industriali (sezioni B, C, D, E) 1285 915 755 798 483 472 Commerciali (sezione G) 20 Gli indici dei prezzi dei prodotti industriali importati dalle imprese – Roma, 7 novembre 2013
  • Caratteristiche della rilevazione Tavola 2. Numerosità del campione dei prodotti, prezzi e imprese. Area euro. Confronto tra Import ed Export (*). Base 2010. Unità Import Prodotti Export 774 865 Serie 3395 4352 Imprese 1398 1684 (*) Prezzo alla produzione destinato all’esportazione 21 Gli indici dei prezzi dei prodotti industriali importati dalle imprese – Roma, 7 novembre 2013
  • Caratteristiche della rilevazione Tavola 3. Numerosità del campione dei prodotti, prezzi e imprese. Area non euro. Confronto tra Import ed Export (*). Base 2010. Unità Import Prodotti Export 662 852 Serie 2775 4549 Imprese 1227 1732 (*) Prezzo alla produzione destinato all’esportazione 22 Gli indici dei prezzi dei prodotti industriali importati dalle imprese – Roma, 7 novembre 2013
  • Caratteristiche della rilevazione Tavola 4. Numerosità del campione dei prodotti, prezzi e imprese. Totale. Confronto tra Import ed Export (*). Base 2010. Unità Import Export Prodotti 1052 1140 Serie 6170 8901 Imprese 2083 2739 (*) Prezzo alla produzione destinato all’esportazione 23 Gli indici dei prezzi dei prodotti industriali importati dalle imprese – Roma, 7 novembre 2013
  • Caratteristiche della rilevazione Tavola 5. Numero delle imprese per classe di addetti. Area euro. Confronto tra Import ed Export (valori %). Classe di addetti Import Export 1-9 1.1 7.4 10-19 0.1 16.2 20-49 16.5 26.1 50-249 47.1 34.3 Oltre 250 32.9 14.8 2.3 1.2 n.d. (*) Prezzo alla produzione destinato all’esportazione 24 Gli indici dei prezzi dei prodotti industriali importati dalle imprese – Roma, 7 novembre 2013
  • Caratteristiche della rilevazione Tavola 6. Numero delle imprese per classe di addetti. Area non euro. Confronto tra Import ed Export (valori %). Classe di addetti Import Export 1-9 3.6 11.3 10-19 0.4 18.0 20-49 18 25.0 50-249 41.6 30.4 Oltre 250 30.9 14.2 5.5 1.2 n.d. (*) Prezzo alla produzione destinato all’esportazione 25 Gli indici dei prezzi dei prodotti industriali importati dalle imprese – Roma, 7 novembre 2013
  • Caratteristiche della rilevazione Tavola 7. Numero delle imprese per classe di addetti. Totale. Confronto tra Import ed Export (valori %). Classe di addetti Import Export 1-9 2.8 10.9 10-19 0.3 18.7 20-49 17.9 26.7 50-249 46.5 30.7 Oltre 250 27.8 11.8 4.7 1.2 n.d. (*) Prezzo alla produzione destinato all’esportazione 26 Gli indici dei prezzi dei prodotti industriali importati dalle imprese – Roma, 7 novembre 2013
  • Caratteristiche della rilevazione 7. Strutture di ponderazione La variabile utilizzata per la costruzione del sistema di ponderazione (a partire dalle voci di prodotto sino al totale dell’industria) è il valore annuale delle importazioni di prodotti industriali realizzato da imprese dell’industria e del commercio nell’anno 2010 nell’area euro e nell’area non euro, misurato dalle rilevazioni del commercio con l’estero a livello di merce (ovvero 8 cifre della Nomenclatura Combinata espressa secondo la classificazione CPAteco 2007) per area di importazione (euro e non euro). 27 I dati annuali integrano le informazioni sull’interscambio commerciale con quelle contenute sia nell’Archivio Statistico delle Imprese Attive (ASIA) dell’Istat (relativamente all’identificativo dell’impresa e all’attività economica prevalente della medesima), sia nell’Anagrafe Tributaria (relativamente alla corrispondenza operatore economico/partita iva – impresa/codice fiscale). Gli indici dei prezzi dei prodotti industriali importati dalle imprese – Roma, 7 novembre 2013
  • Caratteristiche della rilevazione Per l’indice all’importazione totale (sintesi delle due aree), la struttura di ponderazione è definita per ciascun livello di aggregazione settoriale sulla base dei pesi relativi delle due aree. I prodotti inclusi nel campione hanno pesi rappresentativi anche dei prodotti simili non selezionati ed i loro indici sono espressi secondo la classificazione Ateco 2007. 28 Gli indici dei prezzi dei prodotti industriali importati dalle imprese – Roma, 7 novembre 2013
  • Caratteristiche della rilevazione Tavola 8. Prezzi mercato interno, export (*), import. Confronto delle strutture di ponderazione per Raggruppamenti principali di industrie. Raggruppamenti principali di industrie Export area euro Export area non euro Import area euro Import area non euro 23,0913 28,7991 28,7223 26,1479 22,6342 2,9390 7,1624 7,3895 3,4216 4,0906 non durevoli 20,1523 21,6367 21,3328 22,7263 18,5436 Beni strumentali 17,1765 28,1859 37,4213 31,6328 15,9665 Beni intermedi 27,1712 39,5415 29,4842 40,7711 28,6672 Energia 32,5610 3,4735 4,3722 1,4482 32,7321 100,0000 100,0000 100,0000 100,0000 100,0000 Beni di consumo durevoli Indice generale 29 Interno (*) Prezzo alla produzione destinato all’esportazione Gli indici dei prezzi dei prodotti industriali importati dalle imprese – Roma, 7 novembre 2013
  • Caratteristiche della rilevazione 8. Metodologia di calcolo I prezzi all’importazione costituiscono un sistema di tre variabili: due provenienti da rilevazione diretta ed una di sintesi o totale. Le variabili rilevate sono i prezzi all’importazione per le aree euro e non euro. A livello elementare, il prezzo rilevato per area di importazione è relativizzato alla media annua 2010. La media geometrica semplice dei prezzi relativi associati ad un prodotto, dà l’indice elementare di prodotto. Gli indici di prodotto sono aggregati in media aritmetica ponderata (indici di tipo Laspeyres a base fissa) per fornire quelli dei livelli di aggregazione superiori fino all’indice generale, seguendo la struttura gerarchica Ateco 2007 e quella derivata per Raggruppamenti principali di industrie. 30 Gli indici dei prezzi dei prodotti industriali importati dalle imprese – Roma, 7 novembre 2013
  • Caratteristiche della rilevazione L’indice totale dei prezzi all’importazione, per ogni livello di aggregazione fino all’indice generale, è calcolato come media aritmetica ponderata degli indici delle due aree di importazione, con pesi pari alla somma (riproporzionata) dei pesi assoluti delle due aree. 31 Gli indici dei prezzi dei prodotti industriali importati dalle imprese – Roma, 7 novembre 2013
  • Parte III Prospettive di ulteriori innovazioni nell’impianto della rilevazione 32 Gli indici dei prezzi dei prodotti industriali importati dalle imprese – Roma, 7 novembre 2013
  • Prospettive di ulteriori innovazioni nell’impianto della rilevazione Con riferimento all’accessibilità del dato: Diffusione mensile su I.stat a partire da gennaio 2015 Rilascio dei dati attraverso comunicato stampa a partire da gennaio 2014 Tecnica e metodologia Passaggio al concatenamento degli indici 33 Gli indici dei prezzi dei prodotti industriali importati dalle imprese – Roma, 7 novembre 2013