Your SlideShare is downloading. ×
M. Perez - Il CST nel sistema statistico del turismo
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

M. Perez - Il CST nel sistema statistico del turismo

38,085
views

Published on

Il CST è un sistema di Conti Nazionali specifico per il settore del …

Il CST è un sistema di Conti Nazionali specifico per il settore del
turismo, comparabile a livello internazionale


0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
38,085
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
35
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Il primo Conto Satellite del Turismo per l’Italia Il CST nel sistema statistico del turismo Monica PerezRoma, 22 novembre 2012
  • 2. Il sistema statistico del turismo Secondo le definizioni internazionali, il «turismo» è «l’attività di visitatori che effettuano un viaggio verso una destinazione principale al di fuori del loro ambiente abituale, per meno di un anno, per qualunque motivo principale incluso il lavoro, lo svago o un altro motivo personale, diverso dall’esercizio di un’attività alle dipendenze di un soggetto residente nel luogo visitato» (IRTS, 2008)
  • 3. Il sistema statistico del turismo
  • 4. I flussi e le fonti statistiche in ITALIA DOMANDA & FRONTIERE OFFERTA & DOMANDA OFFERTA & FRONTIERE
  • 5. Il sistema statistico del turismo  Indagini dal lato della domanda (indagini presso le famiglie: indagano i comportamenti turistici, stimano viaggi, pernottamenti, escursioni, turisti, non turisti, spese)  Indagini dal lato dell’offerta (movimento dei clienti presso gli esercizi ricettivi: forniscono dati su arrivi e presenze; indagini sulla capacità degli esercizi ricettivi: contano strutture e posti letto)  Indagini alle frontiere (indagini sui passaggi di confine: rilevano il turismo internazionale, la spesa per la voce Viaggi della BoP)  Mirror statistics In generale, la maggior parte delle informazioni statistiche sul turismo sono quindi informazioni «di flusso» che coprono per lo più la dimensione fisica del fenomeno
  • 6. Il turismo nel sistema economico  Il turismo è un fenomeno orientato alla domanda e questa caratteristica lo rende difficilmente misurabile sul piano economico  Il turismo non è rappresentabile come un’unica attività economica, è un insieme di attività eterogenee: alcune dipendono in modo diretto dal turismo, altre solo in una certa misura poichè servono anche alla popolazione ‘non- turista’  Nei conti economici le attività turistiche ricadono in diverse branche e al contempo molti beni e servizi utilizzati a fini turistici sono prodotti in branche che nulla hanno a che fare con il turismo Per conoscere la destinazione ’turistica’ dei beni e servizi prodotti è necessario dunque procedere dal lato della domanda (visitatore)
  • 7. Perché è necessario anche un Conto Satellite del Turismo?[1]  Motivazioni politico-economiche  L’Europa è la prima destinazione turistica nel mondo  Il settore turistico, in EU, impiega tra gli 8,6 e i 24 milioni di addetti, creando tra il 4% e l’11 % del prodotto interno lordo della Comunità Europea. I dati statistici disponibili (di flusso) non colgono appieno l’intero fenomeno economico del turismo
  • 8. Perché è necessario anche un Conto Satellite del Turismo?[2]  Obiettivi conoscitivi  Necessità di migliorare la conoscenza del fenomeno, in particolare le relazioni fra la domanda di turismo e la produzione dei settori economici  Le attività turistiche rappresentano un’importante fonte occupazionale  La competitività turistica va valutata anche rispetto all’apporto del settore all’economia nazionale
  • 9. Perché è necessario anche un Conto Satellite del Turismo?[3] Ma…… I sistemi di Contabilità Nazionale non tengono conto delle specificità del consumatore nel momento in cui egli diventa anche «visitatore», sostenendo quindi un consumo turistico Nell’ambito della CN, l’industria del turismo non è misurata come un settore separato, a differenza di altri settori economici Ricorso alla contabilità satellite che crea il collegamento tra le statistiche del turismo e il sistema dei conti nazionali (SNA 2008) permettendo di dare una valutazione economica al settore
  • 10. Perché è necessario anche un Conto Satellite del Turismo?[4] Necessità di uno strumento statistico che permetta di: analizzare in dettaglio la domanda di beni e servizi associata al turismo confrontare tale domanda con l’offerta degli stessi beni e servizi dentro e fuori l’economia di riferimento descrivere come questa offerta interagisca con le altre attività economiche
  • 11. Cos’è il Conto Satellite del Turismo?  E’ un sistema di Conti Nazionali specifico per il settore del turismo, comparabile a livello internazionale  Contiene una sistematica e dettagliata descrizione della contabilità dell’industria turistica  Delinea un quadro d’insieme dell’industria turistica in relazione alle altre industrie, dell’occupazione nel settore turistico, della formazione del capitale e delle altre informazioni non monetarie in materia di turismo
  • 12. Quali vantaggi nella costruzione del CST ?  Possibilità di esaminare il turismo come fenomeno economico in un quadro coerente con i conti nazionali  Comparabilità delle informazioni a livello nazionale e internazionale  Struttura modulare e flessibile, in grado di rispondere a diverse esigenze conoscitive (analisi sotto il profilo politico, analisi della crescita del turismo e misurazione della produttività)  strumento per comprendere e misurare il sistema economico turistico nel suo complesso e il suo ruolo nel sistema economico  costruito seguendo una procedura per fasi in cui viene data priorità a un nucleo comune semplificato e fondamentale di variabili e tabelle.
  • 13. Un po’ di storia… (1) 1979: in Francia viene coniato il termine ‘Tourism satellite account’ Inizio anni ‘80: OCSE e UNWTO promuovono lo sviluppo di un sistema di dati economici specifico per il turismo, coerente con i concetti, le classificazioni e le definizioni della CN. 2000: “Tourism Satellite Account: Recommended Methodological Framework” (OCSE, UNWTO e EUROSTAT) 2002: “The European Implementation Manual on TSA ” (EUROSTAT) linee guida per la compilazione delle tavole 2008: TSA: Reference Methodological Framework 2008 Aggiornamento del Manuale del 2000
  • 14. Un po’ di storia… (2) L’utilizzo del CST per la comprensione del fenomeno turistico è fortemente promosso dalla Commissione Europea  Tra il 2002 e il 2006, la Commissione ha erogato finanziamenti agli Stati Membri per avviare studi di fattibilità e produrre le tavole CST (Grant Agreements)  16 Stati Membri (Austria, Belgio, Repubblica Ceca, Cipro, Finlandia, Germania, Ungheria, Italia, Polonia, Portogallo, Slovenia, Spagna, Svezia, Olanda, Regno Unito e Irlanda) hanno aderito 1. 2002: l’Italia ha intrapreso uno studio di fattibilità sul CST 2. 2003: l’Italia ha svolto un progetto attuativo attraverso la compilazione delle tavole 1-5 del CST
  • 15. Un po’ di storia… (3)  Nel 2008, Eurostat ha avviato un progetto sul CST, con gli obiettivi di:  valutare lo stato di attuazione dell’implementazione dei CST 2. delineare best practices per la compilazione 3. favorire lo scambio di esperienze 4. sviluppare una proposta di indicatori chiave da usare per aggiornare nel tempo le informazioni di base del TSA  Nel 2009, proposta di Eurostat di raccogliere un set di indicatori chiave sul Conto Satellite, su base volontaria, da parte degli Stati Membri:  20 Stati Membri EU e 3 Paesi dell’area EFTA hanno inviato le tavole, a diversi livelli di completezza  2011: pubblicazione Eurostat dei (23) CST nazionali: TSA in Europe http://epp.eurostat.ec.europa.eu/portal/page/portal/tourism/methodology
  • 16. Un po’ di storia… (4) Italia Situazione stato avanzamento compilazione CST nei Paesi UE- 2009 Paesi con compilazione Paesi con studi pilota Paesi con compilazione regolare primaria o nulla Austria Francia Belgio Cipro Germania Bulgaria Repubblica Ceca Grecia Lussemburgo Danimarca Irlanda Malta Estonia Latvia Romania Finlandia Slovacchia   Ungheria Slovenia   Lituania Regno Unito   Olanda     Polonia     Portogallo     Spagna     Svezia    2012: il CST per l’Italia http://www.istat.it/it/archivio/66113
  • 17. Il Conto Satellite del Turismo: lo strumento principe Regolamento 692/2011 sulle Statistiche sul Turismo: «Al fine di poter valutare l’importanza macroeconomica del turismo per le economie degli Stati membri sulla base del quadro internazionalmente accettato dei conti satellite del turismo, mostrando gli effetti di quest’ultimo sull’economia e sull’occupazione, vi è l’esigenza di migliorare la disponibilità, la completezza e l’esaustività delle statistiche di base sul turismo, quale input per la compilazione di tali conti e, se la Commissione lo ritiene necessario, quale preparazione di una successiva proposta legislativa per la trasmissione di tabelle armonizzate per i conti satellite del turismo»

×