Il punto di vista del mercato: una appcon i dati sugli incidenti stradali Come usare i dati dell’ISTAT per creare applicaz...
In due parole: sicurezza delle strade La sicurezza delle strade è un tema particolarmente importante per l’enorme numero d...
I dati Tramite SISTAN, è stata fatta una richiesta all’ISTAT per ottenere i dati, che non sono oggi del tutto open data, d...
Il sistema: Crime Mapping & geo-statisticaIl sistema CRIMAP ha circa 60 analisi, basate su tecniche geo-statisticheSono st...
Mapping e location intelligenceIl sistema permette di mappare gli incidenti su base geograficaLe analisi sono per dato tab...
Hot spot analysis   Hot spot analisys consente di   trovare le zone pericolose (hot   spots) e quelle «virtuose» (cold   s...
Clusters & Outliers / Spatial distributionCRIMAP permette di analizzare cluster diincidenti     organizzati  per   diverse...
Pericolosità di una strada: indice SPFPer calcolare quanto sia pericolosa unastrada, abbiamo un indice tramite funzionepre...
Analisi incidenti di LondraAbbiamo creato una versione «light» diCRIMAP          ad      uso     dei     cittadini:http://...
ConclusioniL’ISTAT raccoglie dati preziosissimi per la comunità e le imprese.I dati dell’ISTAT sono frutto di un processo ...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

S. De Luca - Il punto di vista del mercato:  una app con i dati sugli incidenti stradali

38,444 views
38,394 views

Published on

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
38,444
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

S. De Luca - Il punto di vista del mercato:  una app con i dati sugli incidenti stradali

  1. 1. Il punto di vista del mercato: una appcon i dati sugli incidenti stradali Come usare i dati dell’ISTAT per creare applicazioni di mercato Il punto di vista di Evodevo, azienda specializzata in Open Data e semanticaStefano De Luca| Evodevo srl
  2. 2. In due parole: sicurezza delle strade La sicurezza delle strade è un tema particolarmente importante per l’enorme numero di vittime. L’ISTAT raccoglie informazioni su tutti gli incidenti con almeno un ferito, secondo un protocollo europeo. Evodevo ha usato questi dati per un prototipo di Poste Italiane per la Polizia Provinciale di Roma, con analisi di crime mapping e geo-statistica per identificare le zone e le strade più pericolose, gli andamenti nel tempo, le ragioni dell’incidentalità di un luogo e, con metodi statistici inferenziali la previsione di pericolosità di un tratto stradale, per poter migliorare l’efficacia di interventi correttivi. Si è quindi esteso il lavoro ai dati della Gran Bretagna. 211.404 incidenti stradali 4.090 morti 302.735 feriti dati istat 2010
  3. 3. I dati Tramite SISTAN, è stata fatta una richiesta all’ISTAT per ottenere i dati, che non sono oggi del tutto open data, data la sensibilità di alcune informazioni. I dati forniti sono stati resi anonimi. Questi dati sono stati integrati con quelli delle multe. Problemi nei dati: •Non tutte le istanze hanno le stesse informazioni (dati mancanti) •Difficile la geocodifica: •«via Nazionale n. 12, Roma»  OK! •«via Aurelia, Roma»  è una strada lunghissima! •«via Nazionale incrocio via Milano»  i geocoder non dànno risultato SISTAN: data set incidenti Problemi: •qualità dei dati variabile •difficile geocodifica
  4. 4. Il sistema: Crime Mapping & geo-statisticaIl sistema CRIMAP ha circa 60 analisi, basate su tecniche geo-statisticheSono state usate tecniche studiate nell’ambito dell’analisi criminale tramite aspettigeografici, il cosiddetto crime mappingKERNEL DENSITY: analisi delle aree con più incidentiHOT SPOT ANALYSIS: analisi delle aree più pericolose (hot spot) o più tranquille(cold spot)SDE: direzionalità e centro dei problemiCLUSTER & OUTLIERS: raggruppamenti per punti critici (ad es. incroci) eanomalieCORRELAZIONI STATISTICHE: geostatistica, studio delle correlazioni travariabili e data mining spaziale Applicazione CRIMAP: 60 analisi crime mapping geo statistica
  5. 5. Mapping e location intelligenceIl sistema permette di mappare gli incidenti su base geograficaLe analisi sono per dato tabellare e per dato geografico  Location IntelligenceIl livello più semplice è la visualizzazione dei dati e l’analisi comparativa, ad es:•Incidenti per gravità•Analisi delle quantità per zona censuaria•Ricerche•Dettagli•Reports di business intelligenceTutte le analisi posso essere studiate per lavariazione temporale
  6. 6. Hot spot analysis Hot spot analisys consente di trovare le zone pericolose (hot spots) e quelle «virtuose» (cold spots) Le analisi sono state divise tra •strategiche (sull’intera provincia di Roma) •tattiche: a livello di quartiere Di ogni analisi si è verificata la significatività statisticaHot Spot Analysis•Zone più pericolose•Analisi strategica e tattica
  7. 7. Clusters & Outliers / Spatial distributionCRIMAP permette di analizzare cluster diincidenti organizzati per diversedimensioni geografiche (strade, incroci,sezioni di censimento, CAP)Si analizzano anche le zone concomportamenti anomali (outliers)Tramite la distribuzione spaziale (SDE,Standard Deviational Ellipse) si puòvedere qual è il centroide del problema equale sia il suo orientamento nello spazio.Importanti le differenze nel tempo (giorno,notte) e per tipologia, ad es. in figura idiversi ellissi per tipologia di rischio deiverbali (rischio di incidentalità)Clusters: concentrazioniOutliers: anomalieDistribuzione spaziale: dove
  8. 8. Pericolosità di una strada: indice SPFPer calcolare quanto sia pericolosa unastrada, abbiamo un indice tramite funzionepredittiva SPF safety performance functions*,tramite inferenza bayesiana e parametri dellastrada (tipo di pavimentazione, larghezza,rurale/cittadina etc.).Calcolare il rischio futuro è importante per:•definire dove intervenire e•misurare l’efficacia degli interventi(scostamento rispetto la previsione)Sono state inoltre usate analisi per semi-variogramma ed altre tecniche di data miningspaziale per identificare la causa dell’aumentodi rischio • Dominique Lord, Bhagwant N. Persaud, Estimating the Pericolosità di una strada safety performance of urban road transportation networks, Accident Analysis & Prevention, 36 (2004) 609– 620 Previsione futura • Ozlem Yanmaz-Tuzel, Kaan Ozbay A comparative Full Bayesian before-and-after analysis and application to Data mining spaziale urban road safety countermeasures in New Jersey, Accident Analysis & Prevention, 42 (2010) 2099–2107
  9. 9. Analisi incidenti di LondraAbbiamo creato una versione «light» diCRIMAP ad uso dei cittadini:http://lab.evodevo.it/roadsafety con analisi pergli incidenti di Londra, usando i gli open datapubblicati su data.gov.ukVersione ridotta di CRIMAP, ad uso dei cittadini.Disponibili hot spot analysis, density, SDE,conteggio degli incidenti, Street PerformanceIndex. Hot spotsObiettivi:•informare sui rischi,•aumentare la consapevolezza•coinvolgere i cittadini nella riduzione degliincidenti Open Data Open Source Info ai cittadini SPF – Strade pericolose
  10. 10. ConclusioniL’ISTAT raccoglie dati preziosissimi per la comunità e le imprese.I dati dell’ISTAT sono frutto di un processo di alta qualità ed omogenei su tuttaItalia (o addirittura Europa), sono aggiornati periodicamente: l’ideale per losviluppo di un’applicazione!Esiste un mercato delle applicazioni basate sugli open data, ad uso dicittadini ed amministratori: all’aumentare delle informazioni disponibili, leapplicazioni potranno essere più ricche (ad es. introducendo l’inquinamento nelleanalisi viste).Evodevo è attiva sul mercato del riuso e della pubblicazione di open data (con ilprodotto Evodevo Open Data Ground) ed opera per la liberazione di nuovi datiUlteriori informazioni:Evodevo www.evodevo.it info@evodevo.itStefano De Luca s.deluca@evodevo.it twitter @stefano_de_luca

×