Your SlideShare is downloading. ×
Carlo Declich - I principali orientamenti produttivi dell’agricoltura veneta
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Carlo Declich - I principali orientamenti produttivi dell’agricoltura veneta

24,078

Published on

Nell’intervento sono presentati i dati principali e più significativi della realtà agricola veneta, …

Nell’intervento sono presentati i dati principali e più significativi della realtà agricola veneta,
risultanti dal Censimento dell’agricoltura 2010, utilizzando le metodologie della classificazione
tipologica. Nella prima parte si fa riferimento a tutte le aziende agricole venete, mentre nella
seconda si considerano solo i comparti produttivi selezionati. Gli indicatori e le mappe
rappresentate si concentrano sulla numerosità aziendale, l’ampiezza dei terreni impiegati, lo
Standard Output prodotto, la produttività dei fattori di produzione; accanto a ciò, alcuni
approfondimenti riguardano le caratteristiche del capoazienda, la distribuzione dello Standard
Output nel comparto produttivo, la viticoltura DOC e DOCG.

Published in: Education
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
24,078
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. I principali orientamenti produttivi dell’agricoltura veneta Carlo Declich Roberto Colotti Istat – sede per il Veneto Venezia, 3 aprile 2014
  • 2. 1. Considerazioni preliminari e quadro generale delle aziende agricole venete secondo l'analisi tipologica 2. Dimensione economica e caratteristiche aziendali 3. Orientamenti selezionati 4. Alcuni approfondimenti I principali orientamenti produttivi dell’agricoltura veneta, Carlo Declich, Venezia, 3 aprile 2014
  • 3. Considerazioni preliminari 1. Dalle analisi presentate sono state escluse le aziende non classificabili 2. L’analisi geografica fa riferimento alla localizzazione del centro aziendale 3. Se non specificato diversamente, i valori di SAU, SO, ecc. sono relativi a tutta l’azienda, non solo all’attività agricola che la caratterizza I principali orientamenti produttivi dell’agricoltura veneta, Carlo Declich, Venezia, 3 aprile 2014 Il range di variazione a livello regionale è comunque trascurabile (nell'ordine dell'1-2%)
  • 4. Le aziende agricole venete secondo la classificazione tipologica 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100% Numero aziende SAU totale SO totale Giornate di lavoro totali Rovigo Padova Venezia Treviso Belluno Vicenza Verona  Il maggior numero di aziende (circa 25% del totale) nelle province di PD e TV  Come SAU totale Verona raggiunge il massimo (21%), ma Rovigo aumenta parecchio la sua quota (il 6% delle aziende impiega il 14% di SAU)  Le aziende veronesi detengono quasi il 40% di Standard Output regionale  Le percentuali della provincia di Belluno sono quasi sempre poco rilevanti (anche se si nota una quota significativa di SAU totale) I principali orientamenti produttivi dell’agricoltura veneta, Carlo Declich, Venezia, 3 aprile 2014
  • 5. Lo Standard Output per comune (migliaia di euro) SO comunale dipende da: • Numero di aziende • Ampiezza delle aziende • Valore della produzione (SO) associato alle aziende del Comune  Comuni con Standard Output massimo sono concentrati nel veronese  Altri raggruppamenti di comuni con elevato SO sono situati nel trevigiano e nelle zone costiere  Nei comuni di montagna (BL e VI) lo SO complessivo è in generale basso I principali orientamenti produttivi dell’agricoltura veneta, Carlo Declich, Venezia, 3 aprile 2014
  • 6. Lo SO per comune: indicatori territoriali (migliaia di euro)  Lo SO medio aziendale enfatizza i valori relativi alle aziende veronesi, riduce la performance del trevigiano e dell'alto Adriatico, mostra una condizione relativamente migliore nei comuni montani (Altopiano e bellunese)  Osservando la produttività per ettaro, rimangono sostanzialmente due sole aree ad alta produttività SO medio aziendale SO per ettaro I principali orientamenti produttivi dell’agricoltura veneta, Carlo Declich, Venezia, 3 aprile 2014
  • 7. Le aziende agricole venete: indicatori territoriali per provincia 0.0 5.0 10.0 15.0 20.0 25.0 Verona Vicenza Belluno Treviso Venezia Padova Rovigo Veneto ITALIA SAU media aziendale (ettari) 0 20,000 40,000 60,000 80,000 100,000 120,000 Verona Vicenza Belluno Treviso Venezia Padova Rovigo Veneto ITALIA SO medio aziendale (euro) 0 2,000 4,000 6,000 8,000 10,000 12,000 14,000 Verona Vicenza Belluno Treviso Venezia Padova Rovigo Veneto ITALIA SO per ettaro (euro) 0.0 1.0 2.0 3.0 4.0 5.0 6.0 7.0 Verona Vicenza Belluno Treviso Venezia Padova Rovigo Veneto ITALIA Num. medio giorn. lavoro per 1000 € di SO I principali orientamenti produttivi dell’agricoltura veneta, Carlo Declich, Venezia, 3 aprile 2014
  • 8.  Un quarto delle aziende venete ha SO < 2.000 euro  Solo il 3% delle aziende venete ha SO > 250.000 euro  Rispetto all’Italia, le aziende venete si distribuiscono di più nelle classi elevate di SO La dimensione economica 0 5 10 15 20 25 30 35 Minore di 2 da 2… da 4… da 8… da 15… da 25… da 50… da 100… da 250… oltre 499,9 Veneto Italia I principali orientamenti produttivi dell’agricoltura veneta, Carlo Declich, Venezia, 3 aprile 2014
  • 9. Dimensione economica e possesso dei terreni 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100% Minore di 2 da 2 a 3,9 da 4 a 7,9 da 8 a 14,9 da 15 a 24,9 da 25 a 49,9 da 50 a 99,9 da 100 a 249,9 da 250 a 499,9 oltre 499,9 Proprietà, usufrutto Affitto Uso gratuito  La maggioranza (69%) delle aziende ha terreni in proprietà/usufrutto, il 18% in affitto, il 14% in uso gratuito  Al crescere della dimensione economica aumenta l’importanza relativa dell’affitto e diminuisce quella dei terreni in proprietà (non varia l’uso gratuito) I principali orientamenti produttivi dell’agricoltura veneta, Carlo Declich, Venezia, 3 aprile 2014
  • 10.  Forte incidenza di capiazienda anziani sul totale (17% circa)  Bassa presenza di capiazienda giovani  Rispetto all’Italia, la distribuzione per età è meno spostata sulle classi di età anziane Aziende per classe di età del capoazienda 0 5 10 15 20 25 Minore di 20 da 20 a 24 da 25 a 29 da 30 a 34 da 35 a 39 da 40 a 44 da 45 a 49 da 50 a 54 da 55 a 59 da 60 a 64 da 65 a 69 da 70 a 74 oltre 74 Italia Veneto I principali orientamenti produttivi dell’agricoltura veneta, Carlo Declich, Venezia, 3 aprile 2014
  • 11. Classe di età del capoazienda e dimensione economica 0.0 5.0 10.0 15.0 20.0 25.0 30.0 minore di 2 da 2 a 3,9 da 4 a 7,9 da 8 a 14,9 da 15 a 24,9 da 25 a 49,9 da 50 a 99,9 da 100 a 249,9 da 250 a 499,9 oltre 499,9 fino 39 anni 40-49 anni 50-64 anni 65 e più anni  I capiazienda anziani sono concentrati nelle aziende "piccole" (2/3 entro gli 8.000 euro di SO), mentre i giovani sono più diffusi tra le aziende con SO > 50.000 euro  «I conduttori giovani si confermano più performanti e più dinamici e rappresentano una componente importante nella creazione di valore della produzione agricola» (Cagliero & Novelli, 2012) I principali orientamenti produttivi dell’agricoltura veneta, Carlo Declich, Venezia, 3 aprile 2014
  • 12. Gli orientamenti produttivi selezionati ORIENTAMENTI TECNICO-ECONOMICI PARTICOLARI AZIENDE SAU SO GIORN.LAV. n % ettari % Unità % n % 151 Specializzate nei cereali (escluso il riso) e piante oleose e proteiche 51.566 43,2 284.052,23 35,0 399.643.330,76 7,3 2.869.520 14,7 163 Specializzate in orti in pieno campo 1.949 1,6 16.085,80 2,0 168.051.210,95 3,1 637.698 3,3 211 Specializzate in orticoltura da serra 622 0,5 3.714,99 0,5 90.815.485,68 1,6 424.965 2,2 221 Specializzate in orticoltura all'aperto 340 0,3 1.903,93 0,2 23.084.152,83 0,4 121.604 0,6 212 Specializzate in floricoltura e piante ornamentali da serra 463 0,4 1.124,27 0,1 75.263.678,32 1,4 325.096 1,7 222 Specializzate in floricoltura e piante ornamentali all'aperto 117 0,1 509,20 0,1 16.425.233,75 0,3 57.254 0,3 232 Specializzate in vivai 706 0,6 4.543,33 0,6 93.388.779,62 1,7 399.332 2,0 231 Specializzate nella coltura dei funghi 106 0,1 447,83 0,1 182.103.367,85 3,3 98.232 0,5 351 Vinicole specializzate nella produzione di vini di qualità 14.863 12,5 74.658,27 9,2 998.782.166,49 18,1 3.167.975 16,2 352 Vinicole specializzate nella produzione di vini non di qualità 6.254 5,2 14.555,78 1,8 94.180.930,14 1,7 784.242 4,0 353 Specializzate nella produzione di uve da tavola 40 0,0 73,72 0,0 248.791,94 0,0 3.705 0,0 354 Viticole di altro tipo 2.460 2,1 15.578,82 1,9 139.562.534,73 2,5 645.733 3,3 361 Specializzate produzione frutta fresca (esclusi agrumi, f. tropicale e f. a guscio) 2.454 2,1 14.107,27 1,7 104.264.891,13 1,9 685.932 3,5 362 Specializzate produzione di agrumi 6 0,0 7,44 0,0 28.909,02 0,0 335 0,0 363 Specializzate produzione di frutta a guscio 86 0,1 250,61 0,0 424.681,94 0,0 8.533 0,0 364 Specializzate produzione di frutta tropicale 571 0,5 2.811,32 0,3 33.543.392,25 0,6 146.732 0,8 365 Specializzate produzione mista di frutta fresca, agrumi, f. tropicale e f. a guscio 358 0,3 3.303,97 0,4 28.994.878,23 0,5 161.443 0,8 450 Bovine specializzate nella produzione di latte 3.220 2,7 65.837,86 8,1 349.448.406,85 6,3 1.930.114 9,9 460 Bovine specializzate — orientamento allevamento e ingrasso 2.665 2,2 39.710,61 4,9 352.914.210,61 6,4 912.461 4,7 470 Bovine — latte, allevamento e ingrasso combinati 477 0,4 4.887,83 0,6 19.818.307,41 0,4 190.517 1,0 511 Specializzate in suini da allevamento 25 0,0 712,25 0,1 35.540.072,57 0,6 24.818 0,1 512 Specializzate in suini da ingrasso 291 0,2 7.246,76 0,9 317.376.530,41 5,8 168.303 0,9 513 Con suini da allevamento e da ingrasso combinati 54 0,1 1.423,37 0,2 55.008.852,33 1,0 48.122 0,2 521 Specializzate in galline ovaiole 101 0,1 1.456,15 0,2 129.557.941,20 2,4 75.335 0,4 522 Specializzate in pollame da carne 1.024 0,9 10.006,74 1,2 936.149.248,45 17,0 509.350 2,6 523 Con galline ovaiole e pollame da carne combinati 15 0,0 418,45 0,1 13.349.117,68 0,2 12.107 0,1 TOTALE AZIENDE SPECIALIZZATE 90.833 76,1 469.428,80 70,2 4.657.969.103,14 84,6 14.409.458 73,9 cereali orticoltura fl.vivaismo funghi viticoltura frutticoltura bovini suini avicoli I principali orientamenti produttivi dell’agricoltura veneta, Carlo Declich, Venezia, 3 aprile 2014
  • 13. Gli orientamenti produttivi selezionati AZIENDE SAU SO GIORN.LAV. TOTALE AZIENDE SPECIALIZZATE 90.833 76,1 469.428 70,2 4.657.969.103 84,6 14.409.458 73,9 I principali orientamenti produttivi dell’agricoltura veneta, Carlo Declich, Venezia, 3 aprile 2014
  • 14. Le aziende degli orientamenti selezionati Cereali Orticoltu ra Floroviv aismo Funghi Vitic. Qualità Vitic. mista Frutticol tura Bovini bovini da latte bovini da allev. Suini Avicoli Totale Numero aziende Veneto 43,9 2,5 1,1 0,1 12,7 7,5 3,0 5,4 2,7 2,3 0,3 1,0 77,4 Italia 12,8 3,3 1,1 0,1 5,0 7,8 9,0 4,6 2,2 2,1 0,3 0,2 44,1 Veneto / Italia 3,4 0,7 1,0 1,8 2,5 1,0 0,3 1,2 1,3 1,1 1,1 4,2 1,8 SAU Veneto 35,1 2,7 0,8 0,1 9,2 3,7 2,5 13,7 8,1 4,9 1,2 1,5 70,5 Italia 15,5 3,4 0,5 0,0 3,8 3,6 4,3 15,4 7,1 7,1 1,0 0,3 48,0 Veneto / Italia 2,3 0,8 1,7 1,8 2,4 1,0 0,6 0,9 1,1 0,7 1,1 4,3 1,5 Standard Output Veneto 7,3 5,1 3,4 3,3 18,1 4,3 3,0 13,1 6,3 6,4 7,4 19,6 84,6 Italia 4,1 8,6 3,9 1,6 9,8 5,3 7,0 13,7 9,2 3,9 9,9 8,0 72,0 Veneto / Italia 1,8 0,6 0,9 2,0 1,8 0,8 0,4 1,0 0,7 1,6 0,7 2,5 1,2 Giornate di lavoro aziendale Veneto 14,8 6,1 4,0 0,5 16,3 7,4 5,2 15,6 9,9 4,7 1,2 3,1 74,1 Italia 6,1 7,2 3,7 0,1 7,4 6,7 9,3 13,7 8,5 4,2 1,2 1,0 56,4 Veneto / Italia 2,4 0,8 1,1 3,5 2,2 1,1 0,6 1,1 1,2 1,1 1,0 3,2 1,3 I principali orientamenti produttivi dell’agricoltura veneta, Carlo Declich, Venezia, 3 aprile 2014
  • 15. Orientamenti selezionati: aziende per classe di SO  La provincia di Verona raggruppa il massimo numero di aziende nelle classi più elevate di SO (quasi il 40% oltre 50.000 €); all'opposto, Venezia e Padova hanno la maggiore diffusione di aziende con basso SO (quasi il 60% fino a 4.000 €)  I cereali sono di gran lunga il comparto dove sono più diffuse le aziende con valori bassi di SO (40% entro i 2.000 €, 65% entro i 4.000 €), mentre tra le aziende funghicole e le zootecniche suinicole ed avicole sono fortemente concentrati valori elevatissimi di SO (oltre 500.000 €) 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100% Verona Vicenza Belluno Treviso Venezia Padova Rovigo 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100% Cereali Ortic. Fl.Viv.Funghi Vit.Q. Vit.M.Fruttic.Bovini Suini Avicoli I principali orientamenti produttivi dell’agricoltura veneta, Carlo Declich, Venezia, 3 aprile 2014
  • 16. Orientamenti selezionati: indicatori territoriali 0.0 5.0 10.0 15.0 20.0 25.0 30.0 Cereali Orticoltura Florovivaismo Funghi Viticoltura qualità Viticoltura mista Frutticoltura Bovini Suini Avicoli Totale Tutti gli OTE SAU media aziendale (ettari) 0.0 1.0 2.0 3.0 4.0 5.0 6.0 7.0 8.0 Cereali Orticoltura Florovivaismo Funghi Viticoltura qualità Viticoltura mista Frutticoltura Bovini Suini Avicoli Totale Tutti gli OTE Num. medio giorn. lavoro per 1000 € SO 0.0 250.0 500.0 750.0 1,000.0 Cereali Orticoltura Florovivaismo Funghi Viticoltura qualità Viticoltura mista Frutticoltura Bovini Suini Avicoli Totale Tutti gli OTE SO medio aziendale (migliaia di €) 1718,0 0.0 20.0 40.0 60.0 80.0 100.0 Cereali Orticoltura Florovivaismo Funghi Viticoltura qualità Viticoltura mista Frutticoltura Bovini Suini Avicoli Totale Tutti gli OTE SO per ettaro (in migliaia di €) I principali orientamenti produttivi dell’agricoltura veneta, Carlo Declich, Venezia, 3 aprile 2014 406,6
  • 17. Orientamenti selezionati: indici di rendimento Veneto/Italia  I rendimenti (SO medio) delle aziende venete sono inferiori a quelle italiane nei comparti cerealicolo e dell'allevamento di bovini da latte e avicoli, superiori in tutti gli altri comparti (part. rilevante lo scarto per funghi, frutticoltura e bovini da carne)  I rendimenti dei fattori produttivi terra (SO per ettaro) e lavoro (SO per giornate di lavoro) sono quasi sempre maggiori in Veneto che nel resto d'Italia I principali orientamenti produttivi dell’agricoltura veneta, Carlo Declich, Venezia, 3 aprile 2014
  • 18. Colture selezionate: numero di aziende cereali orticoltura viticoltura qualità frutticoltura viticoltura mista I principali orientamenti produttivi dell’agricoltura veneta, Carlo Declich, Venezia, 3 aprile 2014
  • 19. Colture selezionate: percentuale di SAU sulla SAU comunale cereali orticoltura viticoltura qualità frutticoltura viticoltura mista NB: SAU effettivamente dedicata alla coltivazione selezionata I principali orientamenti produttivi dell’agricoltura veneta, Carlo Declich, Venezia, 3 aprile 2014
  • 20. Colture selezionate: percentuale di SO sullo SO comunale cereali orticoltura viticoltura qualità viticoltura mista frutticoltura I principali orientamenti produttivi dell’agricoltura veneta, Carlo Declich, Venezia, 3 aprile 2014
  • 21. Allevamenti selezionati: numero di aziende bovini suini avicoli I principali orientamenti produttivi dell’agricoltura veneta, Carlo Declich, Venezia, 3 aprile 2014
  • 22. Allevamenti selezionati : percentuale di SO sullo SO comunale bovini suini avicoli I principali orientamenti produttivi dell’agricoltura veneta, Carlo Declich, Venezia, 3 aprile 2014
  • 23. Distribuzione dello SO nei comparti selezionati: SO5/SO1  In generale lo SO è più equidistribuito in Veneto rispetto all'Italia  Nelle aziende zootecniche in genere lo SO è più concentrato rispetto alle aziende con coltivazioni  Eccezione degli avicoli, in cui l'elevato SO prodotto è ben distribuito (NB: dalla rilevazione erano esclusi i piccoli allevamenti ad uso autoconsumo) 0.0 20.0 40.0 60.0 80.0 100.0 120.0 140.0 Veneto Italia 422,1 I principali orientamenti produttivi dell’agricoltura veneta, Carlo Declich, Venezia, 3 aprile 2014
  • 24. Un focus sulla viticoltura  Forte processo di riconversione dei vitigni verso i DOC e DOCG: in Veneto da 0,6 a 2,6 in dieci anni  Gli incrementi più rilevanti nel veronese e nel trevigiano  Il dato di Belluno e Rovigo è da considerarsi non significativo 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Verona Vicenza Belluno Treviso Venezia Padova Rovigo Veneto ITALIA 2000 2010 Rapporto SAU aziende viticoltura di qualità/SAU aziende viticoltura mista I principali orientamenti produttivi dell’agricoltura veneta, Carlo Declich, Venezia, 3 aprile 2014
  • 25. Grazie per l'attenzione Carlo Declich Istat Direzione Centrale per lo Sviluppo e il coordinamento della Rete territoriale e del SISTAN Ufficio Territoriale per il Veneto e il Friuli Venezia Giulia Sede per il Veneto declich@istat.it

×