• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
M. Batazzi - La rilevazione sul territorio:l’esperienza della CCIAAdi Firenze
 

M. Batazzi - La rilevazione sul territorio: l’esperienza della CCIAA di Firenze

on

  • 10,599 views

9° Censimento dell’industria e dei servizi e Censimento delle Istituzioni non profit

9° Censimento dell’industria e dei servizi e Censimento delle Istituzioni non profit
Check-up della Toscana alla luce dei dati censuari

Statistics

Views

Total Views
10,599
Views on SlideShare
10,599
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
2
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

CC Attribution-NonCommercial-ShareAlike LicenseCC Attribution-NonCommercial-ShareAlike LicenseCC Attribution-NonCommercial-ShareAlike License

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    M. Batazzi - La rilevazione sul territorio:l’esperienza della CCIAAdi Firenze M. Batazzi - La rilevazione sul territorio: l’esperienza della CCIAA di Firenze Presentation Transcript

    • Firenze, 8 maggio 2014 Principali innovazioni e risultati del Censimento Censimento dell’industria e dei servizi 2011 ANDREA MANCINI Direttore del Dipartimento per i Censimenti e i registri amministrativi e statistici, Istat La rilevazione sul territorio: l’esperienza della CCIAA di Firenze 9° Censimento dell’industria e dei servizi e Censimento delle Istituzioni non profit Check-up della Toscana alla luce dei dati censuari Marco Batazzi Camera di Commercio di Firenze U.O. Statistica e Studi
    • Agenda Firenze, 8 maggio 2014  La rilevazione e l’UPC  Le attività pre-censuarie  Le attività censuarie  Il processo di rilevazione  Il raggiungimento degli obiettivi
    • Principali caratteristiche rilevazione Firenze, 8 maggio 2014  Censimento assistito da lista  Nuova tecnica di indagine, dall’invio dei questionari alla restituzione multicanale (web, cartacea sportello, posta)  Rilevazione supportata da un sistema di gestione online (SGR)  Residualità della fase di rilevazione sul campo, che è servita per garantire l’esaustività della rilevazione
    • La composizione dell’UPC della CCIAA di Firenze Firenze, 8 maggio 2014  Responsabile UPC (=Resp. Attività promozionali e informazione economica)  Collaboratori del responsabile (=3 Coordinatori + 1 componente UPC con mansioni di coordinamento/supporto)  Rilevatori interni (20)  Rilevatori esterni (16)
    • I compiti dell’UPC Firenze, 8 maggio 2014 Selezione e nomina di rilevatori e coordinatori • Redazione bando per reperire risorse umane da interno CCIAA • Utilizzo Graduatoria rilevatori comune di Firenze (non dip. Pubblici) per reperire risorse umane esterne CCIAA •Colloqui di selezione con rilevatori esterni •Partecipazione a organizzazione corsi di formazione con Istat Assicurare il buon andamento della rilevazione •Utilizzo SGR di Istat •Revisione e registrazione questionari •Risoluzione di eventuali incompatibilità fra risposte e quesiti •Accettazione questionari e rilascio ricevuta •Assistenza a rispondenti se richiesta Monitoraggio andamento rilevazione •Intervento in caso di criticità •Gestione solleciti unità non rispondenti •Rilevazione diretta sul campo in caso di necessità •Accertamento dei casi di violazione obbligo di risposta Preparazione e trasmissione del materiale censuario •Confezionamento plichi •Redazione documenti di rendicontazione dei costi sostenuti Responsabile UPC (=Responsabile Attività promozionali e informazione economica CCIAA)  Organizzazione e coordinamento operazioni rilevazione  Accertamento del buon andamento della rilevazione  Sovraintendere e monitorare le attività
    • Valido apporto collaborativo di altri uffici CCIAA:  Personale  Contabilità  Protocollo  Legale  Ufficio Tecnico Un coordinatore ogni 9 rilevatori e 370 interviste in media per ciascun rilevatore (400 esterni e 340 interni) L’organizzazione dell’UPC Firenze, 8 maggio 2014 Resp. UPC R R R R R R R R R RRRR R R R RR R R R R R R R R R RRRRR R R R R C C C C
    • Le macrofasi del processo di rilevazione Firenze, 8 maggio 2014 Censuaria (2) Censuaria (1) Pre-censuaria  Costituzione UPC  Attività formative (UPC)  Selezione rilevatori (interni/esterni)  Nomina rilevatori  Attività formative (rilevatori)  Assegnazione liste POST CENSUARIA  Automatica  Feedback/assistenza vs rispondenti (da UPC)  Chiamate di supporto dei rilevatori  Ricezione, revisione e registrazione questionari cartacei  Approccio diretto alla rilevazione con contatti (telefono / mail)  Ricezione questionari  Gestione solleciti  Recupero mancate risposte  Conclusione operazioni sul campo e confezionamento plichi per Istat  Ulteriore attività di sollecito  Recupero mancate risposte  Gestione Sanzioni
    • 2011 Dic Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic Gen Feb Mar Apr Mag Giu Datadi riferimento Costituzione UPC Rilascionumerositàliste precensuarie Formazione introduttivaUPC Avviocampagnadi comunicazione Formazione tecnico-operativaUPC Nominarilevatori e coordinatori Consegnamateriale censuario Consegnaquestionari aunitàrilevazione RilasciosistemaSGR I RilasciosistemaSGR II Formazione coordinatori e rilevatori Avviorilevazione imprese e NP Revisione questionari e registrazione cartacei Restituzione spontaneaquestionari Spedizione solleciti nonrispondenti Recuperomancate risposte sul campo RilascioIII° moduloSGR Ordinamentoquestionari e confezionamentopacchi Conclusione ufficiale operazioni sul campo Recuperoe inserimentoultimi questionari (proroga) Accertamentoe invioreport diffide Accertamentoe invioIstat materiale sanzioni Chiusuradefinitiva 2012 ATTIVITA' 2013 31/12 entro il13/4 entro il15/4 entro il30/5 dal1/7 31/7 20/8 31/8 1-10/9 3/9 9/9 9/9 10/9 10/9-31/12 10/9-20/10 25/10 22/10-20/12 (31/12) 30/11 20-31 31 Il calendario generale delle attività Firenze, 8 maggio 2014 Termine ufficiale operazioni Pre-censuaria Censuaria Post censuariaLegenda:
    • Firenze, 8 maggio 2014 La risposta al censimento Dati giornalieri (NI totale da lista pre-censuaria = 100) 0 10 20 30 40 50 60 70 80 90 100 set-12 ott-12 nov-12 dic-12 gen-13 Non profit Imprese Solo restituzione spontanea Solleciti fase 1 (UPC-Rilevatori) Solleciti fase 2 (UPC-URC)
    • Costituzione UPC •Nomina responsabile e componenti Formazione UPC •A cura di Istat regionale Selezione rilevatori •A cura UPC (bando interno e graduatoria comunale) Formazione rilevatori •A cura di Istat regionale Assegnazione liste pre-censuarie •Da Istat a UPC e da UPC a rilevatori Fase pre-censuaria  È stata caratterizzata da attività non proprio secondarie ed ha consentito di costruire e di implementare le basi per il corretto svolgimento delle attività relative alla rilevazione, rappresentando un importante momento di confronto e di preparazione Firenze, 8 maggio 2014 Istat Unioncamere Toscana CCIAA Firenze L’Unione regionale ha svolto un rilevante ruolo di coordinamento nelle fasi iniziali rappresentando un valido interlocutore e punto di raccordo tra sistema camerale e Istat con riunioni preparatorie e informative
    • Fase censuaria: la circolarità del processo di rilevazione Firenze, 8 maggio 2014 Istat (URC) Istat nazionale UPC- CCIAA RispondentiRilevatori Il coordinamento della fase di rilevazione ha acquisito la caratteristica di processo circolare e soprattutto “corale”, in quanto si è costruito e consolidato un sistema di gestione delle relazioni organizzato e direzionato in base ad un vero e proprio lavoro di “squadra”
    • Fase censuaria: la tecnica di rilevazione multicanale CONSEGNA DEI PLICHI DI RILEVAZIONE TRAMITE VETTORE Lettera informativa+ Questionario+ Busta restituzione+ Guida alla compilazione IMPRESE CON ALMENO 10 ADDETTI Composizione plico: Lettera informativa+ Guida alla compilazione Composizione plico: 1-10 settembre 2012 UPC Lettera sollecito SPONTANEA CARTACEA SPONTANEA WEB 22-25 ottobre 2012 RESTITUZIONERESTITUZIONE Plichi inesitati 10 settembre – 20 ottobre 2012 RECUPERO DELLE RISPOSTE SUL CAMPO PUNTI DI RITIRO SPONTANEA WEB RECUPERO DELLE RISPOSTE SUL CAMPO 22 ottobre - 20 dicembre 2012 IMPRESE CON MENO DI 10 ADDETTI ISTITUZIONI NON PROFIT Fonte: Istat
    • ANAGRAFE TRIBUTARIA  Molto utile per la verifica sulle associazioni Fase censuaria: le banche dati camerali Firenze, 8 maggio 2014 Accesso a Intranet CCIAA INFOWEB  Visure  Verifica correttezza dati anagrafici Rilevatore
    • Le relazioni tra gli attori coinvolti: il caso del non profit Firenze, 8 maggio 2014 Ok “corale” ma anche un processo “reticolare” con la costruzione e l’implementazione di una fitta rete relazionale che ha richiesto una modalità gestionale piuttosto semplice grazie al consolidamento di un lavoro di squadra già presente a monte e ben “rodato” Coordinamento provinciale associazioni (ARCI; AVIS; CESVOT; CSEN; UISP) UPC (coordinatori e rilevatori) Ist. NP rispondenti URC (Istat) Riunioni con rappresentanti legali associazioni per fornire istruzioni aggiuntive e fare formazione sulla compilazione del questionario, nonchè per la risoluzione di casi particolari Feedback e controllo reciproco sulle liste • Sui rispondenti • Su chi non aveva risposto • Individuazione delle nuove organizzazioni NP costituite entro il 31/12/2011 • Verifica liste dei coordinamenti provinciali associazioni
    • Il portale della rete Firenze, 8 maggio 2014 http://censimentoindustriaeservizi.istat.it/rete Spazio web riservato agli operatori degli uffici di censimento : Informazioni sull’organizzazione delle reti regionali (struttura e contatti) Accesso agli strumenti utili per la rilevazione Accesso a tutta la normativa e documentazione ufficiale Fonte: Istat
    • o Creazione rete di rilevazione o Gestione operatori o Lavorazione e check dei questionari o Monitoraggio fasi lavorazione o Esiti rilevazione Il Sistema di Gestione della Rilevazione Firenze, 8 maggio 2014 SGR ha rappresentato il filo conduttore di carattere operativo che ha pervaso l’intera rilevazione, facendo da anello di congiunzione tra tutti gli attori interni/esterni interessati dal censimento SGR UPC Rilevatori URC- Istat Istat Naz. Rispondenti Unico ambiente web con aree di lavoro separate per la rilevazione delle imprese e delle Istituzioni non- profit
    • Il raggiungimento degli obiettivi: i rispondenti Firenze, 8 maggio 2014 Fonte: Istat Rispondenti 8.389 5.206 Quote% risp. 89,8% 95,0% Quest. con esito non rilevata da inesitato 792 175 Totale 2 (al netto della voce precedente) 8.555 5.307 % rispondenti su Totale 2 98,1% 98,1% % Quest. non restituiti o inesitati non lavorati 1,9% 1,9% Non Profit Imprese Lista pre-censuaria 9.212 5.482 Integrazioni nuove NP 135 - Totale 9.347 5.482
    • Firenze, 8 maggio 2014 Fonte: Istat Il raggiungimento degli obiettivi: la restituzione multicanale 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% Web Poste UPC Rilevatore Non profit Imprese
    • Il raggiungimento degli obiettivi: l’aggiornamento degli archivi Firenze, 8 maggio 2014 Fonte: Istat Attive;71,9% Inattive, cessate,fuori campo, duplicati, irreperibili; 25,7% Non rilevate; 2,3% Non profit Imprese Attive;95,5% Inattive, cessate,fuori campo, duplicati, irreperibili;3,9% Non rilevate; 0,5%
    • Firenze, 8 maggio 2014 Il raggiungimento degli obiettivi: lista precensuaria vs lista «ripulita» Dati giornalieri 0 10 20 30 40 50 60 70 80 90 100 set-12 ott-12 nov-12 dic-12 gen-13 Nonprofit Imprese a) NI totale da lista pre-censuaria = 100 0 10 20 30 40 50 60 70 80 90 100 set-12 ott-12 nov-12 dic-12 gen-13 Nonprofit Imprese b) NI totale netto* = 100 *al netto delle non rilevate da inesitate
    • Firenze, 8 maggio 2014 Grazie per l’attenzione Per approfondimenti CAMERA DI COMMERCIO DI FIRENZE – Ufficio Statistica e Studi www.fi.camcom.gov.it statistica@fi.camcom.it