Your SlideShare is downloading. ×
0
F. Abate - Imprese, istituzioni pubbliche e settore non profit in Sicilia
F. Abate - Imprese, istituzioni pubbliche e settore non profit in Sicilia
F. Abate - Imprese, istituzioni pubbliche e settore non profit in Sicilia
F. Abate - Imprese, istituzioni pubbliche e settore non profit in Sicilia
F. Abate - Imprese, istituzioni pubbliche e settore non profit in Sicilia
F. Abate - Imprese, istituzioni pubbliche e settore non profit in Sicilia
F. Abate - Imprese, istituzioni pubbliche e settore non profit in Sicilia
F. Abate - Imprese, istituzioni pubbliche e settore non profit in Sicilia
F. Abate - Imprese, istituzioni pubbliche e settore non profit in Sicilia
F. Abate - Imprese, istituzioni pubbliche e settore non profit in Sicilia
F. Abate - Imprese, istituzioni pubbliche e settore non profit in Sicilia
F. Abate - Imprese, istituzioni pubbliche e settore non profit in Sicilia
F. Abate - Imprese, istituzioni pubbliche e settore non profit in Sicilia
F. Abate - Imprese, istituzioni pubbliche e settore non profit in Sicilia
F. Abate - Imprese, istituzioni pubbliche e settore non profit in Sicilia
F. Abate - Imprese, istituzioni pubbliche e settore non profit in Sicilia
F. Abate - Imprese, istituzioni pubbliche e settore non profit in Sicilia
F. Abate - Imprese, istituzioni pubbliche e settore non profit in Sicilia
F. Abate - Imprese, istituzioni pubbliche e settore non profit in Sicilia
F. Abate - Imprese, istituzioni pubbliche e settore non profit in Sicilia
F. Abate - Imprese, istituzioni pubbliche e settore non profit in Sicilia
F. Abate - Imprese, istituzioni pubbliche e settore non profit in Sicilia
F. Abate - Imprese, istituzioni pubbliche e settore non profit in Sicilia
F. Abate - Imprese, istituzioni pubbliche e settore non profit in Sicilia
F. Abate - Imprese, istituzioni pubbliche e settore non profit in Sicilia
F. Abate - Imprese, istituzioni pubbliche e settore non profit in Sicilia
F. Abate - Imprese, istituzioni pubbliche e settore non profit in Sicilia
F. Abate - Imprese, istituzioni pubbliche e settore non profit in Sicilia
F. Abate - Imprese, istituzioni pubbliche e settore non profit in Sicilia
F. Abate - Imprese, istituzioni pubbliche e settore non profit in Sicilia
F. Abate - Imprese, istituzioni pubbliche e settore non profit in Sicilia
F. Abate - Imprese, istituzioni pubbliche e settore non profit in Sicilia
F. Abate - Imprese, istituzioni pubbliche e settore non profit in Sicilia
F. Abate - Imprese, istituzioni pubbliche e settore non profit in Sicilia
F. Abate - Imprese, istituzioni pubbliche e settore non profit in Sicilia
F. Abate - Imprese, istituzioni pubbliche e settore non profit in Sicilia
F. Abate - Imprese, istituzioni pubbliche e settore non profit in Sicilia
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

F. Abate - Imprese, istituzioni pubbliche e settore non profit in Sicilia

11,529

Published on

L’intervento intende proporre una sintesi dei principali risultati relativi alla regione Sicilia dei tre censimenti economici del 2011 (sulle imprese e servizi, sulle istituzioni non profit e sulle …

L’intervento intende proporre una sintesi dei principali risultati relativi alla regione Sicilia dei tre censimenti economici del 2011 (sulle imprese e servizi, sulle istituzioni non profit e sulle istituzioni pubbliche) che l’Istat ha di recente diffuso tramite i propri canali istituzionali.
L’analisi riguarda sia le caratteristiche strutturali del settore delle imprese e istituzioni non profit e di quelle pubbliche sia le dinamiche intervenute rispetto alle precedenti rilevazioni. In alcuni casi sono presentati nel dettaglio approfondimenti per tipo di rilevazione censuaria a livello provinciale e settoriale.
L’indagine campionaria realizzata per la prima volta sulle imprese consente di trattare alcuni aspetti innovativi introdotti in questa tornata censuaria e di approfondire alcuni temi d’interesse per il settore. A ciò si abbinano le analisi relative alle principali caratteristiche del settore non profit e alcuni effetti di sostituzione che, di recente, hanno comportato un ridimensionamento del comparto pubblico nel sistema economico della regione.

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
11,529
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Agrigento, 16 giugno 2014 Principali innovazioni e risultati del Censimento Censimento dell’industria e dei servizi 2011 ANDREA MANCINI Direttore del Dipartimento per i Censimenti e i registri amministrativi e statistici, Istat Imprese, istituzioni pubbliche e settore non profit in Sicilia 9° Censimento dell’industria e dei servizi e Censimento delle Istituzioni non profit Check-up della Sicilia alla luce dei dati censuari Francesca Abate Dirigente dell’Ufficio territoriale per la Sicilia Istat
  • 2. Agrigento, 16 giugno 2014 Alcune risposte  Cambia il sistema imprese  Cresce il ruolo del non profit  Si riduce la dimensione della PA 2
  • 3. Agrigento, 16 giugno 2014 3 0 50.000 100.000 150.000 200.000 250.000 300.000 350.000 2001 2011 Imprese Istituzioni non profit Istituzioni pubbliche 93,4 93,0 6,3 6,80,4 0,2 264.269 292.265+10,6 +10,1 -24,6 +19,3 Unità giuridico economiche (Valori assoluti, valori %, variazioni %) Cosa abbiamo rilevato nel 2011?  290 mila unità giuridico-economiche (6,2% sul totale nazionale)  271.714 Imprese attive 93% comparto imprese (6,1% sul totale nazionale)  19.846 Istituzioni Non Profit 6,8% comparto INP (6,6 % sul totale nazionale)  705 Istituzioni Pubbliche 0,2% comparto IP (5,8 % sul totale nazionale)  910 mila di addetti  721.000 nelle Imprese attive 79,4% comparto imprese (4,4 % sul totale nazionale)  40.000 nelle Istituzioni Non Profit 4,4 % comparto INP (5,8 % sul totale nazionale)  147.000 nelle Istituzioni Pubbliche 16,2 % comparto IP (5,2% sul totale nazionale)
  • 4. Agrigento, 16 giugno 2014 4 Cosa è cambiato nel tempo  Imprese + 10,1%  INP + 19,3%  IP - 24,6% Unità giuridico economiche  Imprese + 15,6%  INP + 21,3%  IP + 0,6%  Sicilia + 13,1% Addetti UG
  • 5. Agrigento, 16 giugno 2014 5 Cosa è cambiato nel tempo Ragusa, Siracusa e Catania le aree con le dinamiche positive  Imprese + 9,6%  INP + 25,9%  IP + 7,7% Unità Locali  Imprese + 13,8%  INP + 20,9%  IP - 9,5%  Sicilia + 7,1% Addetti UL
  • 6. Agrigento, 16 giugno 2014 6 Modifiche del tessuto produttivo  - 38,5% Attività agricole manifatturiere  - 1,9% Industria e costruzioni  + 22,0% Commercio, alberghi e ristorazione  + 19,2% Servizi alle imprese  + 10,7% Pubblica Amministrazione  + 12,5% Istruzione  + 18,7% Sanità e assistenza sociale  + 16,9% Altri servizi Da industriale a Terziario Addetti UG
  • 7. Agrigento, 16 giugno 2014 7 Modifiche del tessuto produttivo Da industriale a Terziario  - 36,7% Attività agricole manifatturiere  - 7,9% Industria e costruzioni  + 23,9% Commercio, alberghi e ristorazione  + 18,7% Servizi alle imprese  - 5,8% Pubblica Amministrazione  - 12,0% Istruzione  + 19,3% Sanità e assistenza sociale  + 18,0% Altri servizi Addetti UL
  • 8. Agrigento, 16 giugno 2014 Addetti delle unità locali delle imprese e delle istituzioni (Valori per 100 abitanti)  1.108.718 addetti totali  Distribuzione territoriale non uniforme  Concentrazione relativa di addetti verso la punta ovest dell’Isola e lungo la dorsale Catania-Siracusa  Tra le città metropolitane il picco a Catania con 36,0 addetti per 100 abitanti 8 Comuni Addetti % Addetti per 100 abitanti 1° - Palermo 20,8 28,7 2° - Catania 11,7 36,0 3° - Messina 7,0 26,3 4° - Siracusa 3,6 27,9 5° - Ragusa 2,9 37,4 6° - Caltanissetta 2,6 38,0 7° - Trapani 2,4 31,2 8° - Agrigento 2,2 34,6 9° - Marsala 1,8 20,2 10° - Gela 1,8 21,2 … … … Sicilia 100,0 18,2
  • 9. Agrigento, 16 giugno 2014 Addetti per 100 abitanti delle unità locali delle imprese e delle istituzioni (Variazioni percentuali 2011-2001)  Distribuzione territoriale non uniforme  Rispetto al 2001 variazioni negative coinvolgono il 31,1% dei comuni in cui sono impiegati il 24,9% degli addetti  Variazione media regionale di addetti per abitanti è del +6,4% 9
  • 10. Agrigento, 16 giugno 2014 Imprese con sede nella regione, dimensione e dinamica 0-9 addetti 10-49 addetti 50-249 addetti 250 addetti e più 250 addetti e più 50-249 addetti 10-49 addetti 0-9 addetti 10 Sicilia (2,7 addetti per impresa) Addetti delle unità locali per classe di addetti (Valori assoluti, valori %, variazioni %)
  • 11. Agrigento, 16 giugno 2014 Dipendenti  Nelle UL delle imprese siciliane lavorano il 4,5% dei dipendenti del Paese  Vocazione direzionale: gli impiegati con funzioni dirigenziali in Sicilia sono il 2,4% dei dirigenti del Paese.  Funzione direzionale più presente nei servizi alle imprese (6,8%), nelle grandi realtà produttive (4,8%) e nelle province di Palermo e di Siracusa 11 Qualifica professionale (Valori %) 4,7 2,4 2,4 3,4 36,9 35,0 35,6 41,5 53,6 58,3 57,3 52,2 4,8 4,3 4,7 2,9 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100% Italia Isole Sicilia Provincia di Palermo Dirigenti e quadri Impiegati Operai Altro
  • 12. Agrigento, 16 giugno 2014 Dipendenti 12 Genere (Valori %) 9,3 13,0 40,1 35,7 73,8 65,1 28,2 32,0 33,4 39,0 90,7 87,0 59,9 64,3 26,2 34,9 71,8 68,0 66,6 61,0 0% 20% 40% 60% 80% 100% Attività agricole manifatturiere Industria e costruzioni Commercio, alberghi e ristorazione Servizi alle imprese Istruzione Sanità e assistenza sociale Altri servizi Sicilia Isole Italia Femmine Maschi Extra UE-27 (Valori %) Età (Valori %) 21,7 57,3 21,0 22,0 58,0 20,0 15-29 anni 30-49 anni 50 anni e più Attività terziarie Attività industriali  Tre dipendenti su quattro sono donne nell’istruzione  I giovani con meno di 30 anni sono impiegati parimenti nelle attività terziarie ed industriali (22%)  Elevata la presenza di lavoratori extra- comunitari con quote superiori al 4% nelle province di Trapani, Messina e Ragusa
  • 13. Agrigento, 16 giugno 2014 Specializzazioni produttive  Molteplicità di specializzazioni produttive in Sicilia  Ruolo di rilievo per le attività agricole manifatturiere (coefficiente di localizzazione pari a 245,6)  Contrazione in tutti i settori di attività economica tranne in quello della sanità e assistenza sociale (+2,8%) 13 Tipologia attività Coefficiente di localizzazione Italia = 100 Var. % Attività agricole manifatturiere 245,6 -7,6 Industria e costruzioni 71,3 -0,9 Commercio, alberghi e ristorazione 127,5 -3,7 Servizi alle imprese 90,7 -5,5 Istruzione 166,2 -1,9 Sanità e assistenza sociale 170,2 2,8 Altri servizi 128,3 -2,9 Attività economica (Indici e variazioni %)
  • 14. Agrigento, 16 giugno 2014 Specializzazioni produttive: Orientamento di mercato Orientamento di mercato (Valori % - imprese con struttura aziendale) 14 30,4 52,6 10,0 61,9 0,1 10,3 21,9 51,7 33,7 37,0 36,0 18,4 11,9 20,3 17,9 13,7 53,0 2,1 81,6 77,8 57,8 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100% 33 - riparazione, manutenzione ed installazione di macchine 41 - costruzione di edifici 53 - servizi postali e attivita' di corriere 69 - attivita' legali e contabilita' 86 - assistenza sanitaria Sicilia Italia Locale Nazionale Estero  Una impresa su dieci opera nei mercati internazionali  Maggiore propensione all’esposizione su mercati esteri:  per le imprese operanti nelle attività legali  per le imprese di costruzioni di edifici
  • 15. Agrigento, 16 giugno 2014 Comuni Peso % Rilevanza di comparto incidenza % 1° - Palermo 16,0 67,2 2° - Catania 9,6 71,3 3° - Messina 5,1 62,7 4° - Siracusa 3,0 72,0 5° - Ragusa 2,4 73,3 6° - Caltanissetta 2,0 68,7 7° - Trapani 1,9 69,2 8° - Gela 1,6 77,2 9° - Agrigento 1,5 59,9 10° - Marsala 1,5 74,7 … … … Sicilia 100,0 71,3 Rilevanza addetti del comparto imprese (Incidenze percentuali)  Nella prima classe fino a 70,9% è compresa più della metà dei comuni  Distribuzione territoriale con alcune aree di concentrazione in corrispondenza delle zone costiere di Trapani, Messina, Catania e Siracusa. 15
  • 16. Agrigento, 16 giugno 2014 Classi di Variazione % Comuni % Addetti 2011 % Maggiori del 20% 16,9 10,9 Dal 10% al 20% 24,6 37,5 Da 0% al 10% 29,7 45,0 Dal -10% a 0% 18,2 5,2 Dal -20% al -10% 7,7 1,3 Inferiori al -20% 2,8 0,2 Sicilia 100,0 100,0 Dinamica delle imprese nei Comuni (Variazioni percentuali 2011-2001)  Distribuzione territoriale non uniforme  Variazioni negative coinvolgono il 28,7% dei comuni in cui sono attive il 6,7% delle imprese  La variazione media regionale è di +10,1% 16
  • 17. Agrigento, 16 giugno 2014 Classi di Variazione % Comuni % Addetti 2011 % Maggiori del 20% 35,1 27,6 Dal 10% al 20% 18,5 32,9 Da 0% al 10% 18,5 32,4 Dal -10% a 0% 14,4 4,8 Dal -20% al -10% 8,2 1,9 Inferiori al -20% 5,4 0,5 Sicilia 100,0 100,0 Dinamica occupazionale nei comuni (Variazioni percentuali 2011-2001)  +13,8% addetti delle UL  Accentuazionedelledinamichenegative per il 30% dei comuni siciliani, in cui sonoattiviil7,2%degliaddetti 17
  • 18. Agrigento, 16 giugno 2014 Comuni Peso % Incidenza % 1° - Palermo 13,6 16,5 2° - Catania 9,3 19,1 3° - Messina 4,1 17,3 4° - Siracusa 3,1 19,8 5° - Ragusa 2,8 23,7 6° - Modica 2,2 31,9 7° - Caltanissetta 1,9 17,2 8° - Trapani 1,9 21,3 9° - Gela 1,6 20,4 10° - Misterbianco 1,5 25,1 … … … Sicilia 100,0 21,8 Dipendenti giovani - con meno di 30 anni (Valori percentuali)  Nella prima classe fino a 26,7% è concentrata più della metà dei Comuni  La distribuzione territoriale appare non uniforme: con aree di concentrazione soprattutto nelle province di Palermo e Messina. 18
  • 19. Agrigento, 16 giugno 2014 Cresce il ruolo del non profit della regione  6,6% delle INP e delle UL NP del Paese  +19% in termini di dinamica delle INP - 16°regione  + 26% in termini di dinamica delle UL NP - 16°regione  5% dei volontari delle UL NP del Paese  5% dei lavoratori esterni delle UL NP del Paese  6,1% degli addetti delle UL NP del Paese Tipologia Sicilia Italia % Istituzioni non profit 19.846 301.191 6,6 Unità Locali non profit 22.564 347.602 6,5 Volontari 234.550 4.758.622 4,9 Lavoratori esterni 14.745 270.769 5,4 Addetti UL 41.622 680.811 6,1 Addetti per UL 1,8 2,0 Entrate 2.165.922.74 8 63.939.884.44 3 3,4 19
  • 20. Agrigento, 16 giugno 2014 Cresce il ruolo del non profit della regione  Incrementi significativi per il personale:  INP +19%  ULINO +26%  Addetti (39,4%)  Lavoratori esterni (169,4%)  Volontari (43,5%)  Settore non profit di piccole e medie dimensioni rispetto all’Italia  Il non profit regionale (come nel resto del Paese) si basa prevalentemente sull’apporto dei lavoratori volontari piuttosto che su quello dei lavoratori retribuiti  1,8 addetti per UL (2 a livello Paese)  Il numero medio di volontari è inferiore al nazionale (10,4 in Sicilia e 13,7 in Italia)  3,4% delle entrate del settore nazionale 20
  • 21. Agrigento, 16 giugno 2014 41.622 addetti Le dimensioni 8,4% 8,1% 3,6% 16,2% 1,1% 15,2% 1 – 5 addetti 6 - 19 addetti 20 – 49 addetti Italia (2 addetti per istituzione) 301.161 Istituzioni non profit 680.811 addetti Senza addetti 86,1% 50 addetti e oltre 0,8% 60,5% 19.846 istituzioni non profit Senza addetti 83,6% Sicilia (1,8 addetti per istituzione) 10,2% 1 – 5 addetti 11,6% 4,4% 22,6%6 - 19 addetti 1,1% 17,4%20 – 49 addetti 0,6% 48,4% 50 addetti e olte 21
  • 22. Agrigento, 16 giugno 2014 22 La forma giuridica  89,3% associazioni in linea con l’Italia  5,9% cooperative sociali (3,7)  3,9% altra forma giuridica (4,8)  1,0% fondazioni (Incidenza %) 5,4 6,2 6,7 6,6 10,3 3,1 5,2 11,8 12,0 6,1 5,0 2,0 0,0 20,0 Altraformagiuridica Associazione riconosciuta Associazionenon riconosciuta Totaleistituzioninon profit Cooperativasociale Fondazione Addetti Istituzioni Tipologia Sicilia Italia Var. % Var. % Associazione riconosciuta -7,9 +9,8 Cooperativa sociale +45,9 +98,5 Fondazione +86,4 +102,1 Altra forma giuridica +35,2 +76,8 Associazione non riconosciuta +27,7 +28,7
  • 23. Agrigento, 16 giugno 2014 23 SETTORE DI ATTIVITA' Sicilia Italia 2011 % Var. % 2011 % Var. % Cultura, sport e ricreazione 12.239 61,7 12,2 195.841 65,0 39,5 Istruzione e ricerca 1.085 5,5 39,1 15.519 5,2 33,2 Sanità 755 3,8 45,5 10.969 3,6 13,4 Assistenza sociale e protezione civile 1.995 10,1 61,1 25.044 8,3 29,5 Ambiente 381 1,9 154,0 6.293 2,1 92,0 Sviluppo economico e coesione sociale 450 2,3 52,5 7.458 2,5 71,9 Tutela dei diritti e attività politica 400 2,0 -38,5 6.822 2,3 -0,3 Filantropia e promozione del volontariato 262 1,3 187,9 4.847 1,6 289,0 Cooperazione e solidarietà internazionale 99 0,5 110,6 3.565 1,2 148,8 Religione (a) 650 3,3 7,1 6.782 2,3 14,9 Relazioni sindacali e rappresentanza di interessi 1.440 7,3 30,0 16.414 5,4 4,9 Altre attività 90 0,5 -32,8 1.637 0,5 -1,4 Totale 19.846 100,0 20,1 301.191 100,0 36,0 Settore di attività
  • 24. Agrigento, 16 giugno 2014 Settori ICNPO: Volontari e lavoratori retribuiti 24  Cultura, sport e ricreazione:  62% delle INP siciliane  +12% INP rispetto al 2001  Cooperazione e solidarietà internazionale:  0,5% delle INP siciliane  +111% rispetto al 2001  Tutela dei diritti:  flessione a due cifre (- 38,5%) -100,0 0,0 100,0 200,0 300,0 400,0 500,0 600,0 -120,0 -20,0 80,0 180,0 280,0 380,0 480,0 Tutela dei diritti e attività politic a R e l a z i o n i s i n d a c Cultura, sport e ricreazione A s s i s t e n z a s o c i a l e Ambiente Filantropia e promozione del volontariato Religione Variazione % 2011/1999 dei LAVORATORI RETRIBUITI Variazione%2011/1999deiVOLONTARI Sviluppo economico e coesione sociale Altre attività Istruzione e ricerca Sanità Cooperazione e solidarietà internazionale (Variazioni %) Alcune evidenze:
  • 25. Agrigento, 16 giugno 2014 Lavoratori retribuiti (Valori per 1.000 abitanti)  I lavoratori retribuiti sono impiegati in misura più consistente ma non significativamente dissimile nei grandi comuni e centri urbani distribuiti sul territorio regionale  Le quote più consistenti: Sanità 10,3 (Italia 12) Sviluppo economico e coesione sociale 6,6 (Italia 8,7) 25 Provincia v.a. % Per 1.000 ab. Trapani 3.943 7,3 9,2 Palermo 17.919 33,1 14,4 Messina 6.046 11,2 9,3 Agrigento 3.050 5,6 6,8 Caltanisse tta 2.803 5,2 10,3 Enna 1.534 2,8 8,8 Catania 12.759 23,5 11,8 Ragusa 2.468 4,6 8,0 Siracusa 3.685 6,8 9,2 Sicilia 54.207 100,0 10,8 ITALIA 951.580 - 16,0
  • 26. Agrigento, 16 giugno 2014 Volontari (Valori per 1.000 abitanti)  Il numero di volontari è maggiormente concentrato nelle province di Enna, Caltanissetta, Palermo, Messina e Siracusa  Il numero di volontari per unità locale è più elevato nei seguenti settori: Relazioni sindacali e rappresentanza di interessi (27,8 volontari in Sicilia, 21,3 in Italia), Sanità (19,2 volontari in Sicilia, 22,8 in Italia), Cooperazione e solidarietà internazionale (18,4 volontari in Sicilia, 21,3 in Italia) 26 Provincia v.a. % Per 1.000 ab. Trapani 21.909 40,4 51,0 Palermo 46.230 85,3 37,2 Messina 31.586 58,3 48,6 Agrigento 18.958 35,0 42,4 Caltanisset ta 11.866 21,9 43,4 Enna 15.760 29,1 90,9 Catania 44.079 81,3 40,9 Ragusa 12.402 22,9 40,3 Siracusa 21.879 40,4 54,7 Sicilia 224.669 414,5 44,9 ITALIA 4.758.622 - 80,1
  • 27. Agrigento, 16 giugno 2014 Inversione di tendenza nella PA regionale  5,8% delle IP; in termini di Comuni, la Sicilia “pesa” il 4,8%  Comuni: il 55,3% delle IP siciliane (contro 66,3 in Italia)  9,6% delle UL IP  5,2% degli addetti UL IP  8,2% altro personale UL IP  Dimensione media inferiore al resto del Paese (16 vs 29,7) Tipologia Sicilia Italia % Istituzioni pubbliche 705 12.183 5,8 di cui comuni 390 8.077 4,8 Unità Locali Istituzioni pubbliche 9.194 95.611 9,6 Addetti UL 147.071 2.842.053 5,2 Altro personale UL 10.543 127.935 8,2 Addetti per UL 16,0 29,7 27
  • 28. Agrigento, 16 giugno 2014 28 Istituzioni pubbliche e risorse umane – dinamica 2011- 2001 Tipologia Sicilia Italia 2011 2001 Var.% 2011 2001 Var.% Istituzioni pubbliche 705 935 -24,6 12.183 15.580 -21,8 Unità Locali Istituzioni pubbliche 9.194 8.535 7,7 95.611 98.861 -3,3 Addetti 147.071 146.354 0,5 2.842.053 3.209.125 -11,4 Lavoratori esterni 10.365 7.420 39,7 116.429 98.588 18,1 Lavoratori temporanei (ex interinali) 178 1.153 -84,6 11.506 14.620 -21,3 Personale effettivo in servizio 157.614 154.927 1,7 2.969.988 3.322.333 -10,6 Volontari 1.535 1.691 -9,2 68.801 159.253 -56,8 Valori assoluti e variazioni percentuali
  • 29. Agrigento, 16 giugno 2014 29 Risorse umane per tipo di IP e forma giuridica Variazioni percentuali -180 -100 -20 60 140 220 300 Addetti Lavoratori esterni Lavoratori temporanei Volontari Altra ist.pubblica Azienda/Enti SSN Comune Provincia Regione
  • 30. Agrigento, 16 giugno 2014 30 Unità locali, addetti e addetti per unità locale per forma giuridica – Censimenti 2011 e 2001 Forma Giuridica 2011 Var.% vs 2001 UL Addetti Addetti/UL UL Addetti Addetti/UL Organo costituzionale/a rilevanza costituzionale e amministrazione dello Stato 4.821 124.401 25,8 6,1 -18,9 -23,7 Regione 654 17.240 26,4 13,0 10,0 -2,6 Provincia 79 6.273 79,4 11,3 8,1 -2,8 Comune 2.528 56.246 22,2 29,6 11,1 -14,6 Comunità montana o isolana, unione di comuni 49 120 2,4 - - - Azienda e ente del servizio sanitario nazionale 478 52.743 110,3 -2,4 -3,0 -0,6 Altra istituzione pubblica 585 19.320 33,0 -35,1 -24,4 16,2 Totale 9.194 276.343 30,1 7,7 -9,5 -15,9
  • 31. Agrigento, 16 giugno 2014 31 Risorse umane per tipologia e forma giuridica delle istituzioni 0% 20% 40% 60% 80% 100% Regione Provincia Comune Com.montana/Unione comuni Azienda/Enti SSN Altra ist.pubblica Addetti Lavoratori esterni Lavoratori temporanei Volontari Composizioni percentuali
  • 32. Agrigento, 16 giugno 2014 Sostenibilità e dotazione uso ICT nella PA  34,6% delle IP adotta comportamenti sostenibili per l’ambiente  42,6% delle IP adotta almeno una forma di rendicontazione sociale (Italia 39,1)  45,2% adotta il bilancio sociale  86,5% delle IP adotta sistemi di gestione della sicurezza dei lavoratori  9,5% delle IP ha il CUG (Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità)  Intranet prevalentemente per comunicazione organizzativa e amministrativa 32
  • 33. Agrigento, 16 giugno 2014 Addetti (Valori per 1.000 ab.)  Dotazioni più importanti nel territorio siciliano riguarda Palermo  55,3 addetti ogni 1.000 ab. (contro 47,8 addetti ogni 1.000 ab. a livello nazionale)  I Comuni registrano il maggiore incremento delle UL (+29,6%) e degli addetti (+11,1%) Provincia v.a. % Per 1.000 ab. Trapani 21.344 7,7 49,7 Palermo 76.651 27,7 61,6 Messina 39.721 14,4 61,1 Agrigento 24.150 8,7 54,0 Caltanissetta 14.720 5,3 53,9 Enna 10.308 3,7 59,4 Catania 54.083 19,6 50,2 Ragusa 15.764 5,7 51,3 Siracusa 19.602 7,1 49,0 Sicilia 276.343 100,0 55,3 Isole 370.675 - 55,8 ITALIA 2.842.05 3 - 47,8 33
  • 34. Agrigento, 16 giugno 2014  Effetto sostituzione nella sanità: si contrae il pubblico, cresce il non profit e il comparto imprese  Presenza di sanità e assistenza sociale privata, profit e non profit, nelle aree bianche Tipologia UL Addetti Amministrazione pubblica e difesa, assicurazione sociale obbligatoria 4,5 -5,8 Istruzione 9,1 -16,9 Sanità e assistenza sociale -21,1 -6,1 Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento 62,5 111,5 Altre attività di servizi 31,7 -2,6 Altre attività 13,4 -7,8 TOTALE 7,7 -9,5 34 Attività economica (variazione %)
  • 35. Agrigento, 16 giugno 2014 Prime evidenze Sicilia: una regione in profonda trasformazione  Cresce il non profit, più snella la Pubblica Amministrazione, cambia il sistema delle imprese per la crisi economica e l’evoluzione del contesto competitivo  Rilevanza assoluta dei settori commercio, alberghi e ristorazione e dei servizi alle imprese; invece il settore più dinamico è quello della sanità e assistenza sociale  Anche in Sicilia si riduce la dimensione della P.A. Crescente attenzione alla sostenibilità ambientale, pratiche di rendicontazione sociale e innovazione organizzativa, con dinamiche a volte più accentuate rispetto alle altre regioni italiane  Il non profit siciliano cresce a due cifre nell’ultimo decennio. Una dinamica maggiore della media per crescita di istituzioni (+19,3%) e addetti alle unità locali (+20,9%). Le organizzazioni non profit siciliane mostrano un incremento del volontariato superiore a quello registrato nel resto del Paese, con una concentrazione nella Cultura, sport e ricreazione, nella Sanità e nell’Assistenza sociale e Protezione civile  Il dinamismo interno al sistema economico regionale si è manifestato anche con un crescente apporto nell’offerta di servizi da parte delle imprese e del non profit con “effetti di sostituzione” tra pubblico e privato in termini di occupazione e unità economiche. In particolare nei settori dell’istruzione e della sanità si ampliano i servizi di mercato, occupando spazi in precedenza coperti dall’offerta pubblica 35
  • 36. Agrigento, 16 giugno 2014 Documentazione • I.stat, il datawarehouse dell’Istat, al tema “Censimento industria, istituzioni pubbliche e non profit 2011”. Al datawarehouse si accede sia dalla home page di www.istat.it sia dal sito dedicato http://censimentoindustriaeservizi.istat.it/. • Nel report dell’evento di Presentazione dei primi risultati del 9° Censimento generale dell’industria e dei servizi e Censimento delle istituzioni non profit Roma, 11 luglio 2013 • Nel report dell’evento Check-up della Sicilia alla luce dei dati censuari Agrigento, 16 giugno 2014 36
  • 37. Agrigento, 16 giugno 2014 Grazie per l’attenzione Francesca Abate Ufficio territoriale per la Sicilia, ISTAT abate@istat.it 37

×