Your SlideShare is downloading. ×
0
P. D. Falorsi - I Principi della Business Architecture dell’Istat
P. D. Falorsi - I Principi della Business Architecture dell’Istat
P. D. Falorsi - I Principi della Business Architecture dell’Istat
P. D. Falorsi - I Principi della Business Architecture dell’Istat
P. D. Falorsi - I Principi della Business Architecture dell’Istat
P. D. Falorsi - I Principi della Business Architecture dell’Istat
P. D. Falorsi - I Principi della Business Architecture dell’Istat
P. D. Falorsi - I Principi della Business Architecture dell’Istat
P. D. Falorsi - I Principi della Business Architecture dell’Istat
P. D. Falorsi - I Principi della Business Architecture dell’Istat
P. D. Falorsi - I Principi della Business Architecture dell’Istat
P. D. Falorsi - I Principi della Business Architecture dell’Istat
P. D. Falorsi - I Principi della Business Architecture dell’Istat
P. D. Falorsi - I Principi della Business Architecture dell’Istat
P. D. Falorsi - I Principi della Business Architecture dell’Istat
P. D. Falorsi - I Principi della Business Architecture dell’Istat
P. D. Falorsi - I Principi della Business Architecture dell’Istat
P. D. Falorsi - I Principi della Business Architecture dell’Istat
P. D. Falorsi - I Principi della Business Architecture dell’Istat
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

P. D. Falorsi - I Principi della Business Architecture dell’Istat

19,498

Published on

La modernizzazione del processo di produzione statistica: il modello di Business Architecture per l’Istat …

La modernizzazione del processo di produzione statistica: il modello di Business Architecture per l’Istat

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
19,498
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
5
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. I Principi della Business Architecture dell’Istat Piero Demetrio Falorsi, Giulio Barcaroli, Alessandra Fasano e Nadia Mignolli Dipartimento per l’integrazione, la qualità e lo sviluppo delle reti di produzione e di ricerca (DIQR) Istituto Nazionale di Statistica (Istat) La modernizzazione del processo di produzione statistica: il modello di Business Architecture per l’Istat Roma, 17 Giugno 2014
  • 2. In questa Presentazione Motivazioni della Business Architecture Background Definizioni Principi Considerazioni conclusive Piero Demetrio Falorsi, Nadia Mignolli - Roma, 17 Giugno 2014
  • 3. Cosa è la Business Architecture È un linguaggio comune attraverso il quale un’organizzazione complessa rappresenta se stessa e che consente alle sue diverse parti di intraprendere percorsi di cambiamento condivisi, superando i diversi linguaggi specialistici È uno strumento per favorire la modernizzazione della statistica ufficiale Piero Demetrio Falorsi, Nadia Mignolli - Roma, 17 Giugno 2014
  • 4. Situazione attuale dell’Istat (as is) Un modello informativo molto complesso Processi organizzativi e statistici di tipo stove pipe Eterogeneità di procedure, metodi e approcci tecnologici Carenza di standards Ridondanza di dati e applicazioni Situazione a tendere dell’Istat (to be) Le Motivazioni della Business Architecture Piero Demetrio Falorsi, Nadia Mignolli - Roma, 17 Giugno 2014
  • 5. Background (I) Programma pluriennale di modernizzazione dell’Istat Stat2015 → l’obiettivo principale è la standardizzazione e l’industrializzazione del processo di produzione statistica Prima proposta di Business Architecture (BA): elaborata dalla Sponsorship on Standardisation sulla base del modello dell’Istituto di Statistica olandese (CBS) Modello di BA attuale: risultato comune di ESSNet on Standardisation (a partire dalla proposta della Sponsorship) Statistical Network - the Business Architecture Project Team (Istituti di Australia, Canada, Italia, Nuova Zelanda, Norvegia) Il modello di BA condivisibile e adottabile da diversi Istituti Nazionali di Statistica; rappresenta le fondamenta per favorire la creazione di un modello di BA del Sistema Statistico Europeo, considerando le interazioni di livello superiore tra i vari Istituti ed Eurostat Piero Demetrio Falorsi, Nadia Mignolli - Roma, 17 Giugno 2014
  • 6. Background (II) Il Modello di BA: Coerente con le azioni in corso svolte a livello internazionale ed europeo (SN BA Project; CSPA; EU vision – da 1.0 a 2020) Orientato alla riduzione dei costi (riuso dei dati, dei metodi, dei processi e degli strumenti) Allineato con i framework adottati da industrie mature (Service Oriented Architecture – SOA) e con i principali standard statistici (GSBPM; GSIM) Piero Demetrio Falorsi, Nadia Mignolli - Roma, 17 Giugno 2014
  • 7. Principali Sviluppi Allineamento di tutte le attività definite all’interno delle Business Lines della BA con le fasi e i sotto-processi del GSBPM 5.0 Principi decisionali e Principi di progettazione Definizione di infrastrutture comuni e condivise basate su Repository di: Competenze delle Risorse Umane (RHC) Dati e Metadati (RDM) Metodi e Linee Guida (RMG) Strumenti IT e applicazioni(RTA) Piero Demetrio Falorsi, Nadia Mignolli - Roma, 17 Giugno 2014
  • 8. Principali Definizioni: il Quadro di Riferimento Generale  Enterprise Architecture (EA)  The process of translating business vision and strategy into effective enterprise change by creating, communicating and improving the key requirements, principles and models that describe the enterprise’s future state and enable its evolution (Gartner 2012)  It is about understanding all the different elements that make up the enterprise and how those elements interrelate (SN BA Project Team; CSPA; ESSNet on Standardisation)  È divisa in quattro layer: 1. Business Architecture (BA) 2. Information Architecture (IA) 3. Application Architecture (AA) 4. Technology Architecture (TA) Piero Demetrio Falorsi, Nadia Mignolli - Roma, 17 Giugno 2014
  • 9. Principali definizioni: Business Architecture  Business Architecture (BA)  É la parte concettuale e strategica dell’EA  Guida l’EA all’interno degli Istituti Nazionali di Statistica  Copre tutte le attività intraprese per la produzione di output statistici, tra cui la parte concettuale, la progettazione, le risorse informative e le attività applicative  Rappresenta un modello di riferimento per ottimizzare i processi di lavoro nell’ambito di un’Organizzazione. Riguarda sia le attività statistiche sia i compiti organizzativi strategici e le capability  È un linguaggio comune per intraprendere percorsi di innovazione congruenti e condivisi (Statistical Network BA Project Team; CSPA; ESSNet on Standardisation, 2013) Piero Demetrio Falorsi, Nadia Mignolli - Roma, 17 Giugno 2014
  • 10. Information Architecture (IA) classifica le informazioni e le conoscenze prodotte e utilizzate all’interno della BA. Descrive anche gli standard informativi e le strutture che sono alla base dell’informazione statistica (ad esempio GSIM, DDI, SDMX); facilita la reperibilità e l’accessibilità dei dati e dei metadati disponibili, favorendo il riuso e la condivisione Application Architecture (AA) classifica e raccoglie le singole applicazioni descrivendone il processo di rilascio, le interazioni e le relazioni con i processi di business dell’organizzazione; facilita la reperibilità e l’accessibilità dei sistemi e degli strumenti a disposizione, favorendo il riuso e la condivisione Technology Architecture (TA) descrive le infrastrutture IT necessarie per supportare la distribuzione di applicazioni e servizi IT (inclusi hardware, middleware, network, piattaforme, etc.) (Statistical Network BA Project Team; CSPA; ESSNet on Standardisation, 2013) Principali definizioni: gli altri Layer dell’EA Piero Demetrio Falorsi, Nadia Mignolli - Roma, 17 Giugno 2014
  • 11. I Principi della Business Architecture  L’intero modello di BA è guidato da principi fondamentali che diventano linee guida pratiche per l’attuazione di ogni attività di business e per garantire il successo del modello stesso  Sono stati definiti sia Principi decisionali (7) sia di progettazione (9)  I Principi riguardano la governance complessiva, le regole del processo e le specifiche infrastrutture Piero Demetrio Falorsi, Nadia Mignolli - Roma, 17 Giugno 2014
  • 12. I Principi Decisionali della BA Piero Demetrio Falorsi, Nadia Mignolli - Roma, 17 Giugno 2014
  • 13. I Principi di Progettazione della BA Piero Demetrio Falorsi, Nadia Mignolli - Roma, 17 Giugno 2014
  • 14. I Messaggi Chiave dai Principi (I)  L’intero processo statistico è guidato dall’output e dai metadati  Il processo statistico inizia dalla definizione dell’output (ovvero dai prodotti richiesti)  In primo luogo sono progettati i metadati e poi si avvia la produzione dei dati  I metadati devono essere generalmente accessibili e possibilmente standardizzati per quanto riguarda i tipi di unità statistiche, la definizione dei concetti, le classificazioni, la qualità, il processo  Valutazione della qualità  La qualità deve essere valutata e documentata nelle varie fasi del processo  É definita e pianificata in tutte le fasi  È monitorata e valutata in ogni fase e in corrispondenza di rilasci di dati intermedi e finali Piero Demetrio Falorsi, Nadia Mignolli - Roma, 17 Giugno 2014
  • 15.  Riuso e adozione di Standard: i Repository  È necessario focalizzarsi su ciò che viene prodotto all’interno dell’Istituto e su ciò che viene rilasciato all’esterno, con particolare attenzione agli standard definiti a livelli internazionale ed europeo  Il riuso dei dati esistenti e disponibili è generalmente da preferire rispetto alla conduzione di una nuova indagine  Il “to be” della produzione statistica è costituito da una serie di singoli processi standardizzati e di servizi modulari che possono essere condivisi e riutilizzati in diversi contesti e settori statistici  Gli sviluppi da zero devono essere limitati e ben ponderati Piero Demetrio Falorsi, Nadia Mignolli - Roma, 17 Giugno 2014 I Messaggi Chiave dai Principi (II)
  • 16.  L’industrializzazione del processo statistico  La produzione statistica ha un carattere ripetitivo, con uno stile organizzativo piuttosto rigido che può essere in gran parte automatizzato  Un processo industrializzato può essere realizzato da soggetti diversi da quelli che lo hanno progettato  È necessario garantire l’indipendenza tra Progettazione e Implementazione  La Progettazione è eseguita solo quando necessario, mentre un processo statistico corrente viene effettuato su base regolare  L’attuazione di diverse innovazioni richiede una nuova fase di Progettazione Piero Demetrio Falorsi, Nadia Mignolli - Roma, 17 Giugno 2014 I Messaggi Chiave dai Principi (III)
  • 17.  Esigenza di raggiungere un consenso sui Principi e sul Modello di BA (con un modello di BA sufficientemente generalizzato; attraverso il coinvolgimento di Gruppi/Progetti/Stakeholder rappresentativi che lavorano su questo tema, sia a livello internazionale sia europeo, etc.)  Riferimento ai Principi della BA per guidare l’implementazione  Impostazione di un modello di Governance per garantire il rispetto dei Principi  Individuazione di infrastrutture comuni e condivise che consentano livelli di cooperazione elevati e la costruzione di un Sistema cooperativo Osservazioni Conclusive Piero Demetrio Falorsi, Nadia Mignolli - Roma, 17 Giugno 2014
  • 18. Per saperne di più Barcaroli, G., Falorsi, P.D., Fasano, A., Mignolli, N. (2013). Business Architecture Principles to Foster Industrialisation and Standardisation at the Italian National Institute of Statistics. 59th ISI-World Statistics Congress, Hong Kong, 25-30 August http://www.statistics.gov.hk/wsc/STS048-P4-S.pdf Bieberstein, N., Bose, S., Walker, L., Lynch, A. (2005). Impact of service- oriented architecture on enterprise systems, organizational structures, and individuals. IBM Systems Journal, Vol. 44, Number 4. Bredero, R., Dekker, W., Huigen, R. and Renssen, R. (2009). Statistics Netherlands Architecture; Context of change. Discussion paper (09017), CBS Statistics Netherlands, The Hague Heerlen. Commission of the European Communities (2009). Communication from the Commission to the European Parliament and the Council on the Production method of EU statistics: a vision for the next decade. Piero Demetrio Falorsi, Nadia Mignolli - Roma, 17 Giugno 2014
  • 19. Grazie per l’attenzione Contatti: falorsi@istat.it mignolli@istat.it Piero Demetrio Falorsi, Nadia Mignolli - Roma, 17 Giugno 2014

×