• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
In memoria di bill
 

In memoria di bill

on

  • 158 views

 

Statistics

Views

Total Views
158
Views on SlideShare
158
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    In memoria di bill In memoria di bill Presentation Transcript

    • In memoria di Bill
    • In ricordo di William Demby († 23 maggio 2013) • Il giorno venerdì 13 dicembre alle ore 19:00 al Nuovo Cinema Palazzo a Roma S.Lorenzo, all’interno del Festival 24Fotogrammi, avrà luogo una lettura di brani scelti da opere edite e inedite dell’autore afroamericano William Demby. Parteciperanno il figlio James G. Demby, Stefano Lariccia, ed altri amici che speriamo ci perdoneranno l’iniziativa estemporanea e vorranno darci una mano amichevole per preparare un più articolato incontro in memoria, in occasione dell’anniversario della scomparsa di William Demby, avvenuta il 23 maggio 2013.
    • Ragazzo nero
    • giunto in Italia con l’esercito alleato giunge a Roma con l’esercito di liberazione
    • Un ragazzo nero nell’Europa distrutta dalla guerra Liberatore, elegante, creativo, sofisticato fuori dagli schemi Sposa Lucia Drudi, scrittrice, sceneggiatrice, agente letteraria
    • La ricostruzione e la solidarietà In Italia contribuisce a creare alcune delle «accademie» artistiche, società di mutuo soccorso per artisti, con Rotella, Colla, Carroll Prende parte a diversi sodalizi …
    • Il successo I suoi primi romanzi vengono accolti con calore di critica e pubblico Catacombs lo consacra come nuova icona della letteratura afro-americana Che il suo lavoro contribuisce a far emergere dallo stereotipo «marginale»
    • • • • • • • • • • William Demby (Pittsburgh, 25 dicembre 1922 – Sag Harbor, 23 maggio 2013) è stato uno scrittore statunitense. nacque a Pittsburgh, nella Pennsylvania occidentale, dove il padre lavorava nella compagnia del gas e cantava in un gruppo gospel. La madre, maestra, aveva anche alcuni antenati nativi americani. Dopo le scuole superiori la famiglia si trasferì a Clarksburg, West Virginia. Demby frequentò brevemente la West Virginia State University fin quando venne arruolato nell'esercito americano durante la 2ª guerra mondiale, in cavalleria. Fu inviato in Nordafrica e in Italia e in quel periodo scrisse per la rivista dell'esercito, Stars and Stripes. Rimpatriato, si laureò nella Fisk University a Nashville, nel 1947, dopo di che ritornò in Italia, dove incontrò Lucia Drudi, scrittrice, che sposò nel 1950. La coppia visse a Roma, fino alla separazione nel 1965. Lucia Drudi morì nel 1995. La coppia ebbe un figlio, James Gabriele Demby, che compone e insegna musica in Italia. Negli anni Cinquanta scrisse vari reportage sul movimento per i diritti civili sulla rivista newyorchese The Reporter Magazine e varie corrispondenze per altre riviste. In quel periodo collaborò con vari registi italiani, tra cui Federico Fellini, realizzando adattamenti in inglese di numerosi film italiani, e per tradurre sceneggiature per il mercato americano. Fu assistente alla regia per i dialoghi nel film Europa '51 di Roberto Rossellini. In seguito incontrò la seconda moglie, Barbara Morris, già conosciuta alla Fisk University anni prima, ex-avvocata presso la NAACP, con cui si sposò nel 2004. Dal 1969 insegnò inglese al College of the Staten Island of the City of New York, continuando a frequentare l’Italia. E’ morto il 23 maggio 2013 a Sag Harbor, nell'isola di Long Island, presso New York City.