Uploaded on

Articoli estratti dalla "Gazzetta dello Sport" e da "La Sicilia" edizioni locali del 2 e 3 marzo 2012.

Articoli estratti dalla "Gazzetta dello Sport" e da "La Sicilia" edizioni locali del 2 e 3 marzo 2012.

More in: Sports
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
754
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
1
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. VENERDÌ 2 MARZO 2012 www.gazzetta.it - sicilia@gazzetta.it Pubblicità RCS MediaGroup SpA Divisione Pubblicità Via G. Sciuti 164 Palermo Tel. 091306756 Fax 091342763 Sicilia&Calabria DOMANI SERA C’È Palermo-Milan AL BARBERA ED A CENTROCAMPO CI SARÀ UNA SFIDA PARTICOLARE. DA UN LATO Massimo Donati DA GENNAIO IN ROSANERO ED EX DEL DIAVOLO. DALL’ALTRA Antonio Nocerino ORA CENTROCAMPISTA CANNONIERE DEL MILAN CON TRASCORSI AL PALERMO. ENTRAMBI SONO STATI COMPAGNI DI SQUADRA AL Messina GUIDATO DA Mutti (NELLA FOTO) 4 CHE DUELLO ALDO CANGEMI OGGI A MONDELLO I NUMERI Si sono inseguiti e sfiora- «Chiedetelo ti, trovati e affondati, giocava- no insieme, poi da avversari. al pallone», ecco il libro di Bagnati 9 Hanno lottato contro gerar- chie che li volevano comprima- le maglie di Donati in carriera: Atalanta, Milan ri, ma alla fine si sono imposti. Domani in Palermo-Milan ci sa- rà una partita nella partita, tra Massimo Donati e Antonio No- cerino, sfida tra ex che promet- È Donati-Nocerino PALERMO Oggi viene presentato al club Lauria di Mondello il libro di Giuseppe Bagnati «Chiedetelo al pallone». Il titolo prende spunto da una Parma, Torino, Sampdoria,Messina, Celtic,Bari e Palermo. te scintille. In pochi avrebbero scommesso sul boom del low cost Nocerino al Milan o sulla rinascita di Donati, dal Bari in B al sogno europeo in rosanero Palermo s’infiamma risposta di Scopigno a un giornalista. Tanti aneddoti: dai 2 gol di Mutti al Milan quando giocava nel Taranto a Taibi, che a Venezia convinse Zamparini a Entrambi ex, già avversari in 4 sfide, con il bilancio 7 eppure il primo è pilastro della rimangiarsi lesonero di Novellino, nazionale e in rossonero è re- a Lo Bello che si fece incidere sule sue partite cordman di gol a centrocampo (8) l’altro ha scomodato pesan- in parità e compagni di squadra nel Messina di Mutti un disco il coro «duce, duce» al Franchi di Firenze. col Palermo, ti paragoni con Corini e Livera- con un gol, 13 i ni, rimpianti registi del recen- punti te passato. Mondi capovolti Dove va bene a conquistati uno, va male all’altro. Entram- Amici-nemici Domani guideran- bi hanno fatto la trafila delle 6 i gol di da no i compagni con obiettivi di squadra differenti - Nocerino pensa allo scudetto, Donati a proseguire la serie vincente ca- Nazionali juniores ma se Noce- rino ha poi conquistato l’Italia dei grandi, Donati si è fermato all’U. 21. Le gioie che il napole- Antonio salinga - ma con un obiettivo tano ha conquistato in azzurroNocerino nei tre personale comune, regalarsi il finora vengono bilanciate a li-anni a Palermo, vantaggio negli scontri diretti. vello di club. Ai tempi del Cel- per un totale di Finora i due si sono scontrati tic, infatti, Donati vinse un 122 partite quattro volte, sempre in sfide campionato e una coppa di Le- tra Palermo e Bari. Donati ha ga, Nocerino aspetta ancora il 38 i suoi gettoni battuto Nocerino in Bari-Paler- mo 4-2 del gennaio 2010, No- cerino ha risposto col 2-1 al Barbera dello scorso maggio. primo trofeo. Se il triennio di Nocerino al Palermo è la classi- ca rampa di lancio per il salto tra le big, il passato rossonero nel MIlan nel Pari e patta, 1-1, sia a settem- di Donati lascia al friulano2010-11, sempre bre 2009 che a dicembre 2010. l’amaro in bocca. Acquistato presente. Ne Insieme invece Antonio e Mas- dall’Atalanta nel 2001 per 60 aveva ottenuti simo hanno giocato per un an- miliardi di lire, venne utilizza- 37 col Piacenza no a Messina, inizialmente con to col contagocce e dal 2002 nel 2006-07 Mutti in panchina (poi sostitui- iniziò un suo personale Giro to da Ventura). Il bergamasco d’Italia in prestito per finire però riteneva acerbo Nocerino nel 2007 in Scozia. La prima ri- e lo mandava spesso in panchi- vincita Donati se l’è già presa, na a guardare Donati soffrire a nel 2-1 di Champions tra Celtic centrocampo in un’annata e Milan al primo anno oltrema- «no» che si concluse con la re- nica, domani tenterà il bis. trocessione in B. Massimo Donati, 31 anni, 7 gare e un gol col Palermo LIVERANI Antonio Nocerino, 27 anni, 8 gol al Milan ed ex Palermo FORTE © RIPRODUZIONE RISERVATA PRIMA DIVISIONE IL DERBY DEI PORTIERI la. Una esperienza bella a metà no qui a Siracusa – ha detto –Esperienza Castelli quella di Castelli in maglia az- zurra: «Ho un buon ricordo per- Freschezza Baiocco con Barraco invece siamo stati insieme alla Cisco Roma. Sono«Dovevamo salvarci ché mi sono trovato benissimo, un buon rapporto col presiden- te e i tifosi che sono molto attac- «Siracusa può farcela giocatori molto diversi tra loro ma assai temibili. Attenzione anche a Madonia che sta attra-Ora il Trapani è da B» cati alla squadra. Sono rimasto però un po deluso dal compor- Vince e riapre i giochi» versando un ottimo momento. Insomma i numeri straordinari tamento di una parte di loro, so- del Trapani sono presto spiega- prattutto quelli della curva. ti, noi però sappiamo qual è il«Loro erano partiti FRANCO CAMMARASANA Quando vi ho giocato da ex mi «Voglio dedicare MASSIMO LEOTTA nostro obiettivo e non intendia- TRAPANI hanno fischiato, ma non capi- SIRACUSA mo arrenderci. Anche se l’av-per vincere, ma sco proprio il perché». la promozione alla versario è stimolante anchenoi siamo primi e «Il Siracusa è una grande Saracinesca Anche a Trapani memoria del nonno Le cinque reti subite ne- perché per preparare un derby non occorre nulla, basta la pa- squadra, merita la posizione in gli ultimi 180 minuti hannovogliamo restarci» classifica che ha. E stata costru- nella prima parte della stagio- Rialziamoci subito» macchiato il suo ruolino di mar- rola». Baiocco è convinto che la ita per arrivare prima, a diffe- ne ha subito qualche critica ma cia da superstar della Lega Pro. squadra è pronta a reagire al renza della nostra che è stata poi, con laiuto dei compagni di Ma questo non basta a minare doppio ko che ha fatto allonta- allestita per salvarci. Verrà sicu- reparto, ha chiuso la saracine- le certezze di Paolo Baiocco, nare la vetta della classifica. «A ramente per vincere. Se fossi sca e nelle ultime 9 partite ha portiere di 22 anni del Siracusa Trapani troveremo un clima di subito solo 5 gol di cui 2 a Cre- festa per i risultati ottenuti nel- un giocatore del Siracusa, pe- già da qualche tempo nel miri- mona: «Nessun appunto alla l’ultimo periodo e per la stri- rò, non dico timore ma un po no del Chievo. Il romano, ex Ci- nostra difesa. Abbiamo incon- scia di vittorie? Bene, così cer- di preoccupazione dovendo af- sco, vuole tornare a chiudere la cheremo di rovinare la festa ai trato una grande squadra e frontare il Trapani capolista quando in campo ci sono certe cassaforte azzurra e vuole farlo nostri avversari. Abbiamo il lavrei». Parole di Antonio Ca- individualità prima o poi le oc- proprio nel derby del Provincia- massimo rispetto del Trapani, stelli che il Siracusa lo conosce casioni le creano». Più si avvici- le. I 22 gol subiti nella 24 parti- ma dobbiamo pensare solo a ri- bene ma che è ben cosciente an- na il derby e più sale intanto in ta giocate sin qui, per il momen- mettere in piedi il nostro cam- che delle potenzialità della città la febbre dellattesa, un cli- to, bastano. «Per me – ha detto pionato». squadra granata. «Loro in attac- ma che non risparmia probabil- –ma soprattutto per la squa- co hanno gente validissima e mente anche la squadra: «Si è dra, perché vincendo il derby Dedica pronta Paolo Baiocco ie- pericolosa come Longoni, Co- creato un clima di entusiasmo di domenica potremo dimostra- ri è volato a Roma per i funerali da. Mancosu. Ma anche noi da- molto bello — conclude Castel- re che il campionato non è chiu- del nonno, ed è già pronta la vanti siamo fortissimi». li — ma noi ci stiamo preparan- so e che ci sono tanti punti in dedica speciale post derby. «Mi do al derby come per tutte le palio per la prima posizione». seguiva da sempre – ha detto – Ex in campo Castelli è uno degli altre partite. Anche il Siracusa, era curioso di vedere come fini- "ex" della partita di domenica così come hanno fatto Spezia e Occhi aperti Ma di fronte ad va questo campionato, se fossi- perché a Trapani è approdato Cremonese, giocherà contro di una delle migliori difese del gi- mo riusciti a conquistare la se- nellestate del 2010 provenien- noi per vincere. Noi cerchere- rone c’è quello che di gran lun- rie B. Voleva festeggiare il mio te proprio da Siracusa, chiama- mo di impedirglielo, anche per- ga è il miglior attacco della Le- trionfo e quello del Siracusa. to in granata da Boscaglia che ché abbiamo lo stesso proposi- ga Pro. Volti nuovi e vecchi nel- Cercherò di farlo anche per lo conosceva da quando il por- to per il sogno della B». la carriera di Baiocco. «Con lui».Antonio Castelli, 31 anni PAPPALARDO tiere sassarese giocava nel Ge- © RIPRODUZIONE RISERVATA Paolo Baiocco, 22 anni AMATO Abate ho giocato lo scorso an- © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • 2. SABATO 3 MARZO 2012 www.gazzetta.it - sicilia@gazzetta.it Pubblicità RCS MediaGroup SpA Divisione Pubblicità Via G. Sciuti 164 Palermo Tel. 091306756 Fax 091342763 Sicilia&Calabria STASERA AL Barbera ALLE 18 C’È L’ANTICIPO Palermo-Milan. I ROSANERO DI Bortolo Mutti VANNO A CACCIA DELL’IMPRESA CONTRO I CAMPIONI D’ITALIA. IL TECNICO ROSANERO HA BATTUTO IL MILAN DA GIOCATORE, FIRMANDO UNA STORICA DOPPIETTA DA CENTRAVANTI DEL Taranto IN B, E DUE VOLTE DA TECNICO DEL PIACENZA E DEL MESSINA IN A. IN DIFESA Pisano (NELLA FOTO) GIOCHERÀ A SINISTRA y 4 LE SUE VITTORIESono 3 le vittorie Mutti&Milan I NUMERI 10 conquistate daBortolo Mutti sul Milan S «Si possono fermare Le partite vinte al Barbera dalla squadra Da giocatore Un successo, in serie B il 7 dicembre 1980 in Taranto-Milan Palermo corri e mordi» rosanero in questo campionato. Il Palermo detiene questo primato 3-0, quando dacentravanti segna Da giocatore 2 gol ai rossoneri in B, da tecnico i colpi insieme all’Udinese una doppietta con Piacenza e Messina, più un pari con il Bari in 10contro i rossoneri S pagna). Ma non si è fermato un po di fortuna, perché le as- 2 Da tecnico 2 le vittorie entrambe in A, l 1 dicembre 1996 FABRIZIO VITALE PALERMO Lemergenza non spaven- qui, perché la scorsa stagione col Bari a San Siro per poco non strappava i tre punti in in- feriorità numerica. La gara al- dHA senze di Silvestre e Balzaretti non sono roba da poco e Mi- gliaccio e Pisano dovranno stringere i denti. «Migliaccio Le sconfitte al Barbera della squadra allenata da in ti. Mutti sa come domare il Dia- la fine terminò 1-1, con Cassa- DETTO ha avuto la febbre, Pisano cer- Bortolo Mutti. I Piacenza-Mi- volo. Limpresa gli è riuscita no che riuscì ad acciuffare il ri- cheremo di sostenerlo con una rosanero inlan 3-2 (a segno già tra volte e con formazioni sultato dopo il vantaggio di Ru- S terapia antidolorifica — spie- casa hanno Valoti, Di non certo stratosferiche. Ha dolf. Sul Milan ga —. Giulio giocherà in dife- perso contro il Francesco, vinto da giocatore e da allena- «Bisogna giocare sa, Eros agirà a sinistra». Cesena e il doppietta del tore. Partiamo da lontano. Ricetta vincente «Peccato per- con grande Napoli per 3-1 rossonero Quello passato alla storia è il ché rischiammo di vincere no- intensità e No alla difesa a tre La rifinituraDugarry, Luiso) e il 22 settembre 2004 in Milan-Messina 3-0 che il Taranto rifilò al Mi- lan nel 1980 in Serie B, risulta- to corroborato da una doppiet- ta del tecnico rosanero. «Ricor- nostante luomo in meno — sottolinea il tecnico —. Qual è il mio segreto? La ricet- ta è trovare il Milan in condizio- mantenere alta l’attenzione, perchè ci sono giocatori che di domani (oggi, ndr) ci aiute- rà a sciogliere i dubbi. Non ce ne sono sul modulo perché lidea iniziale di passare al 31 i gol fatti 1-2 (Pancaro, do che ero giovane, biondo e ni precarie, sono situazioni possono risolvere 3-5-2 è rimasta in embrione, dai rosanero in Giampà e con gli occhi azzurri — scher- che le piccole squadre, non co- la gara» questa sera il Palermo gioche- casa, miglior Zampagna) za Mutti —. Quella rossonera me il Palermo, devono costrui- rà col solito rombo. «Abbozza- attacco della era una squadra che si avviava re con grande umiltà, cercan- re un sistema diverso proprio serie A, nelle a diventare il grande Milan, e do di costruire qualche episo- S contro il Milan è difficile — gare interne: il per noi fu una grande festa con dio chiave ed evitare di subire Sulla difesa continua Mutti —. Continuia- Milan si ferma aBortolo Mutti, lo stadio pieno». Ma non è ri- le varie situazioni che favori- «Migliaccio ha mo col 4-3-1-2. Il Palermo vie- 25, Juve, Napoli57 anni, masta lunica, perché Mutti si è scono queste squadre. Devi cor- avuto la febbre ne da cinque vittorie di seguito e Roma a 24allenatore del tolto lo sfizio di battere i rosso- re più di loro, creare grande in- ma giocherà in col Milan? Con le statistichePalermo. Sotto neri anche seduto in panchina: tensità, alzare l´attenzione difesa, Pisano non si vincono le partite, quel-la sua esultanza l1 dicembre 1996 in Piacen- che non può essere solo me- verrà sottoposto lo di oggi non è il Palermo de-da giocatore za-Milan 3-2 (a segno Valoti, dio-alta, ma altissima, perché ad una gli altri anni. Ci giocheremo ladel Taranto Di Francesco, doppietta di Du- ci sono certi giocatori che pos- terapia partita partendo dallo 0-0, condopo uno dei garrye Luiso), e il 22 settem- sono risolvere la partita». Mut- antidolorifica e latteggiamento di chi non hasuoi 2 gol al bre 2004 in Milan-Messina 1-2 ti, insomma sa come si fa, però agirà a sinistra» niente da perdere».Milan ANSA (in gol Pancaro, Giampà e Zam- questa volta avrà bisogno di © RIPRODUZIONE RISERVATA 1ª DIVISIONE IL DERBY DEGLI ESTERNI ENTRAMBI IN GOL NELLA PRIMA SFIDAFRANCO CAMMARASANA MASSIMO LEOTTATRAPANI SIRACUSA «Certo che se dopo Spe- Se chiedi a Vincenzo Pe-zia e Cremonese battiamo an- Dario Barraco, pe a cosa sia paragonabile il der- Vincenzoche il Siracusa… Sarebbe come 26 anni, di by con il Trapani l’attaccante az- Pepe, 24 anni,avere la strada spianata, non so- Roma. zurro alza l’asticella all’invero- di Napoli,lo verso i playoff, lobiettivo che L’esterno simile: «Mi fa pensare ad un esternoci siamo dati dopo aver raggiun- offensivo Avellino-Salernitana di serie B offensivo, exto la quota salvezza, ma verso granata in — dice —. Partita importante, Salernitana.la promozione diretta. A quel questa derby sentito». In quella stagio- Per lui finorapunto potremmo quantomeno stagione ha ne, 2008-2009, Pepe, appena 17 presenze eprovarci, non si sa mai…». Pen- segnato 9 reti ventenne, segnò tre gol, ma in 2 gol con lasieri di Dario Barraco, 26 anni, in 22 gare quella gara giocò 86’ senza an- maglia delesterno di centrocampo grana- disputate dare in rete. Ma un gol pesante, Siracusata col vizio del gol. Nove, infat- PAPPALARDO un gol da derby, lo ha fatto, pro- AMATOti, le reti da lui messe a segno prio nella gara di andata dellaanche se alcune su rigore. sfida contro il Trapani.A segno al De Simone «Col Sira-cusa — ricorda il giocatore — Barraco va già a mille All’andata il gol del tris Fu suo il È un derby al Pepeallandata feci un gol e colpiiuna maledetta traversa. In un «Trapani, battiamoli gol della sicurezza, quello del 3-1. «Un gol importante per la squadra che chiuse un risultato «Fare il bis dell’andatacerto senso sono in credito conla fortuna. Sarebbe bello rifar-mi domenica nel derby. Segna- Chiudiamo il discorso» tornato in bilico dopo una parti- ta ampiamente dominata – ri- Il Siracusa ci crede»re fa sempre piacere, soprattut- corda Pepe – ma soprattuttoto perché dai un contributo in in zona tiro, principalmente in Fasce Barraco a destra, Mado- per me. Perché non segnavo da ciare lo svantaggio e abbiamo vero che non ci sentiamo infe-più alla squadra. E dalla gara occasione dei calci piazzati . La nia a sinistra, supportati dagli parecchio e perché negli ultimi tutti i numeri per farlo. Il tutto riori a loro». Sul lato oppostocol Bassano che non segno, ma sua specialità è labilità nel co- esterni di difesa. Il gioco del mesi a Salerno non avevo trova- esaurito, la voglia del Trapani del campo Pepe si troverà Da-questo ha poca importanza. Ul- struire le situazioni di gioco e Trapani si basa sulle fasce. Cè to spazio. Quella gara la consi- di festeggiare ci stimola, ci con- rio Barraco, giocatore che ha in-timamente, la squadra non ha far partire i cross per i compa- da aspettarsi un Siracusa atten- dero quella della svolta». Per- vince che questa gara è di im- contrato all’andata. «Un ottimoavuto bisogno dei gol miei, ne gni: «Questo è un argomento to. «Qualcosa faranno per argi- ché da quel momento Pepe è en- portanza centrale per il futuro giocatore – dice – ma tutto ilfacciamo tanti... Importante è che mi fa molto piacere. Ho nare le nostre giocate. Sottil è trato negli schemi del Siracusa. della stagione». Trapani è competitivo». Anchemettere in cassaforte le partite, sempre detto che lassist è la co- un tecnico preparato, ci cono- Domani sarà in campo dal pri- ieri allenamento in notturnaci auguriamo pure quella col Si- sa che mi è sempre piaciuta di sce bene. Ma non snatureremo mo minuto e sa che il Siracusa è Sfrontatatezza Quella di Pepe per il Siracusa. Lavoro differen-racusa». più, ancora più del gol. Anche a il nostro gioco. Giochiamo così all’ultima chiamata. «Noi ci cre- non va confusa con una man- ziato per Davide Baiocco, non è Cremona ci ho messo del mio in da quando c’è Boscaglia, non diamo e lo faremo fino alla fine canza di rispetto nei confronti al meglio. Qualche dubbio perUomo assist Barraco non è un occasione di due gol nostri, an- cambieremo pur incontrando – assicura l’esterno offensivo dei granata. «Macché. Il Trapa- Lucenti (contrattura) che nongiocatore che cerca il gol a tutti che se non sono stati veri as- una squadra forte». —. La gara del Provinciale è cru- ni sta avendo un cammino stra- si è allenato con regolarità.i costi anche se talvolta si porta sist». © RIPRODUZIONE RISERVATA ciale perché dobbiamo accor- ordinario – spiega —-, ma è pur © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • 3. VENERDÌ 2 MARZO 2012 LA SICILIA lo SPORT .21LA VIGILIA DEL DERBY. Intervista a due campioni che hanno voluto scommettere sulla Sicilia Le ultime Verso il tutto esaurito domenica sera al Provinciale SIRACUSA m. b.) Il test in famiglia di ieri po- meriggio al «De Simone» (postici- pato di qualche ora per abituare gli azzurri alle luci artificiali, al quale non ha preso parte Paolo Baiocco a causa di un lutto familiare che ha costretto il portiere azzurro a rien- trare a Roma) non ha sciolto i dub- bi al tecnico Sottil. Ancora qualche incognita per il Siracusa, visto che Lucenti accusa un problema alla coscia e la sua presenza a Trapani domenica sera è in forte dubbio.ANDREA SOTTIL, PIEMONTESE DI VENARIA REALE, 38 ANNI: ALLENATORE DEL SIRACUSA CALCIO [FOTO BARBARA BACCI] DAVIDE BAIOCCO, PERUGINO, 37 ANNI IL PROSSIMO MAGGIO: CAPITANO DEL SIRACUSA CALCIO L’infortunio del laterale ragusano condiziona non poco Sottil nella mi riguarda, io oggi sono felicissimo d’a- scelta degli undici da mandare in Sottil e BaioccoALFIO DI MARCO vere abbracciato il progetto Siracusa che campo. Perché qualora Lucenti nonSIRACUSA. C’erano una volta, a Torino, i ho intenzione di portare avanti. Il tempo dovesse farcela, il Siracusa opterà«gemelli del gol»: Graziani e Pulici. Ci del Catania, calcisticamente parlando, per Giordano (al rientro dopo il tur-sono oggi, a Siracusa, due amici per la c’è stato, è passato. Non so se tornerà in no di squalifica) sulla destra, con lapelle: Andrea Sottil e Davide Baiocco. futuro. Il presente dice Siracusa. Io ho riconfermata coppia di centraliChe hanno deciso di legare la loro passio- scelto la città aretusea non solo per ave- Moi-Fernandez e Capocchiano (an- «Progetto Siracusane per il calcio a una terra che loro non è: re un risultato immediato sul campo, ch’egli al rientro dopo aver smalti-la Sicilia. Ma di cui oggi sono innamora- ma anche e soprattutto per costruire un to l’infortunio muscolare subìto ati pazzi pur essendo il primo di Venaria futuro con il Siracusa. Spero che questo Cremona) impiegato sulla sinistra.Reale (Torino) e il secondo di Perugia. Un possa avverarsi, al di là dei risultati del Se Lucenti dovesse essere inveceamore che li ha spinti ad abbracciare campo». della gara, Sottil potrebbe deciderel’ambizioso progetto del presidente Sal- E come allenatore. In un futuro a medio di modificare il modulo preveden- vuol dire subitovoldi di portare la formazione aretusea in termine, dopo l’éra Montella, Sottil si do comunque l’inserimento diSerie B, magari «copiando» un po’ da una vedrebbe sulla panchina del Catania? Giordano (ma a centrocampo), sa-squadra – il Catania – nella quale en- SOTTIL: «Spesso me la fanno questa do- crificando uno dei giocatori offensi-trambi hanno giocato e che entrambi manda perché, come Davide, io ho impa- vi. Stamani unico allenamento, co-ancora oggi portano nel cuore. rato ad amare questa terra; le nostre va- sì come domani in occasione della BAIOCCO: «Perché tutti e due qui insie- canze le facciamo sempre qui. Mi piace rifinitura prima della partenza per promozione in B»me? Perché è capitato. Mi è stato propo- girare, mi piace la passione di questa Trapani.sto di venire qui. Nell’immediato c’è la gente, il modo di vivere anche al di là delvolontà di vincere il campionato e, assie- calcio. E poi c’è il fatto che siamo stati TRAPANIme a questo, di costruire un futuro assie- giocatori del Catania e vissuto stagionime al Siracusa. Ovviamente, all’inizio si è esaltanti. A chi non piacerebbe allenareparlato della costruzione della squadra e una squadra come il Catania... Però, oggidegli uomini giusti. E quando è arrivato ilmomento della scelta dell’allenatore perme l’uomo giusto era mister Sottil. La «Siamo legati innanzitutto da grande amicizia» sono il tecnico del Siracusa e assieme a Davide abbiamo sposato questo proget- to in cui crediamo molto. Sono concen- m.c) Ieri pomeriggio il Trapani ha messo a disposizione gli ultimi 237 biglietti per il match con il Siracusa.società si è convinta e credo che la fidu-cia sia stata ben ripagata». «E qui abbiamo trovato la nostra dimensione» trato e penso a finire alla grande questa stagione. Ovvio che nessuno può ipote- Riguardano il settore 16 della Gra- dinata ed erano originariamente ri- Un legame, un’amicizia che s’erano già care il futuro: e allora, come dice Davide, servati ai tifosi ospiti. La febbre per “ “ consolidati ai tempi del Catania... mai dire mai...». il derby ha ormai invaso completa-SOTTIL: «In verità, ancora prima. Ci siamo Domenica il grande derby con il Trapa- mente la città e lo stadio Provincia-conosciuti nella Reggina, quando lui ar- ni. Ma da qui alla fine del campionato le potrebbe superare il record dirivava dalla Juve e io dall’Udinese. A Reg- mancano ancora 10 giornate. Cosa po- presenze stabilito nel 1995, in occa-gio è nato un rapporto che è maturato Ci conosciamo dai L’esperienza trà accadere? sione della semifinale d’andata deinegli anni. Poi ci siamo divisi calcistica- tempi della straordinaria in BAIOCCO: «Domenica sarà una battaglia, play off per la promozione in seriemente, pur rimanendo sempre in stretto ma anche gli impegni successivi non sa- B, disputata contro il Gualdo.contatto: lui è tornato a Perugia, io sono Reggina, quando rossazzurro fa ranno da meno. Certo, le vicende extra- Il Trapani intanto prosegue laandato a Genova. Quindi sono arrivati lui arrivò dalla Juve ormai parte del calcistiche forse hanno avuto il loro peso, preparazione in vista dell’ineditodue momenti professionali difficili: lui ma la squadra è stata brava a non la- posticipo serale di domenica cheha vissuto il fallimento del suo club, e io dall’Udinese... passato. Non so se sciarsi coinvolgere più di tanto. Ora sia- sarà trasmesso in diretta dalle tele-mentre io ho subìto una retrocessione in Sedere un giorno tornerà... Quel che è mo concentrati sul campo e ci spiace camere di Sportitalia. Per quantoC1 per una delle tante vicende che con il molto per i due scivoloni recenti... Però riguarda la formazione da opporrepallone non c’entrano nulla... Così ci sia- sulla panchina del certo che il nostro non molliamo: domenica abbiamo l’oc- al Siracusa, tornerà al suo posto almo ritrovati a spasso. Proprio in quel Catania? Mai dire sogno è portare casione per dimostrare il nostro valore e centro della difesa Luca Pagliarulofrangente maturava un progetto impor- accorciare le distanze». mentre saranno da valutare le con-tante a Catania: lui ha firmato per primo. mai, ma oggi non ci lontano il club SOTTIL: «Il calcio giocato dice che ci sono dizioni fisiche di Francesco Lo BueHa parlato con la società e mi ha coinvol- penso proprio azzurro 30 punti in palio, dice che il Siracusa sta dopo l’infortunio muscolare patitoto. Io ho accettato e siamo tornati torna- facendo e ha fatto un percorso importan- nella gara contro lo Spezia che gliti a essere compagni di squadra. Abbia- dere... Ma Davide è troppo bravo e pro- amore per questa terra da tanto tempo. to. Io contavo di chiudere la mia carriera te, sempre da protagonista. Oggi siamo ha impedito di scendere in campo amo vinto un campionato e poi ancora as- fessionalmente troppo serio. Lui rispet- Vivo a Catania. Ho maturato un legame ai piedi dell’Etna, progetto che però non secondi: sicuramente è un rush finale Cremona.sieme due anni in serie A. Io sono anda- ta assolutamente il mio ruolo. Altrettan- molto forte con questa terra e con la sua fu possibile realizzare. Tanti motivi... Ma difficile, ma lo è per tutti. L’ho detto ai ra- A centrocampo invece mister Bo-to via, lui è rimasto a Catania: ma il filo to faccio io: lui non è solo un giocatore gente. Sentimenti che ritrovo anche nel nel calcio queste cose succedono. Loro gazzi: si ragiona solo partita per partita, scaglia potrebbe riproporre nuova-che ci unisce non si è spezzato, a riprova del Siracusa, ma è anche un allenatore in mister, sentimenti che lo hanno spinto a sono la società, prendono le loro scelte, senza l’assillo della classifica e del risul- mente Giacomo Tedesco dal primoche nella vita quando trovi un vero ami- campo, un uomo spogliatoio, un leader condividere il progetto Siracusa». sempre per il bene del club. Io ci sono ri- tato. Spogliandoci di quell’eccessivo ca- minuto dopo l’ottima prestazioneco te lo tieni ben stretto. Adesso è arriva- assoluto. Perché lo merita e lo dimostra. C’è stato un momento in cui sembrava masto male e gliel’ho detto apertamen- rico psicologico che nelle ultime settima- dell’esperto giocatore palermitanota questa nuova, grande avventura». In campo è ancora fresco come un ragaz- che il suo futuro professionale dovesse te... Ma la cosa importante è che io sia ri- ne ci ha in parte condizionati. Ecco, do- allo stadio "Zini". Ieri sera i granata «In certi momenti, all’inizio mi è sem- zino e fuori del campo è sempre pronto continuare a Catania, magari come diri- masto legato alla città di Catania...». menica vorrei che si scendesse in campo si sono allenati in notturna, gustan-brato un po’ strano: perché siamo passa- a dare consigli ai più giovani». gente. Poi, invece, qualcosa è andato Ma non si può immaginare un giorno con la mente serena, lucida. Mantenen- do la luce artificiale dello stadioti dal ruolo di compagni di squadra e di E il vostro rapporto con la Sicilia? storto e lei è stato costretto a lasciare la un vostro futuro nel Calcio Catania? do la massima concentrazione. E’ una Provinciale che è tornata a funzio-camera a quello di allenatore e giocato- BAIOCCO: «Per quanto mi riguarda, non Sicilia... BAIOCCO: «Mai dire mai. Certo, dipende partita di calcio come le altre e i punti in nare dopo quasi sette anni.re. Insomma, mi veniva anche da sorri- c’è alcun segreto. Io ho dichiarato il mio BAIOCCO: «Anche questo non è un segre- assolutamente dalla società. Per quanto palio sono sempre e soltanto tre...». E Giacomo Tedesco è il jolly del Trapani Con la sua esperienza sta contribuendo in maniera efficacissima alla corsa dei granata verso la promozione in Serie B MICHELE CALTAGIRONE labria e la casacca amaranto l’ha vestita per Prima Divisione. Il suo apporto in termini di Ora Giacomo Tedesco è pronto al derby, al- quattro campionati consecutivi in serie A (è classe ed esperienza è stato enorme ma so- la sfida che può valere una stagione che andrà TRAPANI. Chissà se a 36 anni, dopo quasi poi tornato con la squadra calabrese in B nel prattutto la sua disponibilità, frutto della gran- in scena domenica sera allo stadio Provinciale vent’anni nel calcio professionistico, Giaco- 2010 prima del suo approdo a Trapani, ndr), i de professionalità che lo contraddistingue, lo di Trapani contro il Siracusa. mo Tedesco si attendeva di vivere a Trapani migliori della storia della Reggina. Ha giocato ha portato ad accettare la panchina in talune «Se vinciamo con il Siracusa avremo 12 pun- un’altra stagione magica di una carriera già ric- a Catania dal 2007 al 2009 (60 partite ed 1 gol circostanze senza battere ciglio, oltre al "sacri- ti di vantaggio - dice in proposito Tedesco - ed ca di soddisfazioni. Il nome del centrocampista in due campionato di serie A per lui in maglia ficio" tattico al quale Roberto Boscaglia lo ha è ovvio che si tratta di una partita importantis- palermitano, componente di una famiglia di rossoblu) ed all’ombra dell’Etna ha contribui- sottoposto quando sovente lo ha schierato sul- sima. Sarà una gran bella gara che loro gioche- calciatori, è legata a doppio filo con alcune to aalal conquista della semifinale di Coppa la corsia esterna sinistra di centrocampo. Nel- ranno a viso aperto perché non hanno alterna- società che magari non rientrano nel novero Italia nel 2008 persa con la Roma dopo che il l’esaltante vittoria contro la Cremonese ha in- tive alla vittoria. Sarebbe bello rivedere il pros- delle tradizionali "grandi" del calcio italiano Catania aveva eliminato anche il Milan negli vece giocato nel suo ruolo naturale, quello di simo anno questo derby in serie B, pertanto ma sono state grandissime nel loro piccolo, ot- ottavi, e soprattutto ha contribuito ad alcune centrocampista centrale. Il resto è storia recen- spero di vincere il campionato con il Trapani tenendo risultati straordinari. salvezze della squadra rossazzurra. tissima, non ha soltanto dato alla sua squadra ma allo stesso modo spero che il Siracusa vin- Giacomo Tedesco era a Salerno nella stagio- Giacomo Tedesco é arrivato a Trapani lo "fosforo" e geometrie, ma anche segnato l’im- ca i play off. La cosa più importante, però, è che ne 1997/98, quando la Salernitana guidata da scorso novembre e si è calato per la prima portantissimo gol che ha permesso al Trapani domenica sera vinca lo sport e che tutto sia ca- Delio Rossi ottenne la seconda promozione in volta nella sua lunga carriera nella realtà del di pervenire al pareggio dopo il vantaggio dei ratterizzato da una rivalità corretta sia in cam-GIACOMO TEDESCO, UN ALTRO EX CATANIA A della sua storia. Era soprattutto a Reggio Ca- terzo campionato nazionale, la ex serie C1 ora grigiorossi. po che sugli spalti».
  • 4. VENERDÌ 2 MARZO 2012 LA SICILIA SIRACUSA SPORT .43 BASKET SERIE C In breve Cstl, domani visita al Cus Catania NUOTO A Paternò brilla l’All Swim Ultimo impegno esterno della regular con la giusta determinazione come season. Domani alle 19 la Cstl Melilli sottolinea l’assistant coach Sandro Ottima prestazione per l’All Swim sarà di scena per la ventunesima Anastasi. «Partita molto insidiosa - Priolo a Paternò. Per gli atleti giornata, sul parquet del Cus Catania commenta il vice di Gino Coppa - guidati dal tecnico Luca Tricomi, Basket 2003. Contro gli etnei coach perché loro sono un’ottima squadra. sono arrivate conferme sia nel Coppa recupera definitivamente Sga- C’è un bel mix di gioventù ed espe- settore femminile che in quello rellino, mentre dovrà fare a meno an- rienza per un roster molto forte atle- maschile con in testa il duo cora di Francesco Messina che scon- ticamente che già all’andata ci ha fat- Marchetti - Cucé tra le ragazze. Ecco terà il terzo turno di squalifica. I cata- to soffrire parecchio. Per vincere do- i risultati: Roberta Marchetti: 3° nesi, quinti in classifica, sono indub- vremo giocare una gara accorta e con classificata nei 50 stile libero biamente un quintetto da affrontare la giusta intensità». juniores con 28.04, 7° assoluta, 4° classificata nei 50 farfalla juniores con 30.45, 6° assoluta, 4° nei 100 farfalla juniores con 1.07.43, 8° assoluta, 8° 200 farfalla categoria SIRACUSA juniores con 2.29.73, 11° assoluta. Naomi Coniglio, 7° posto 50 dorso juniores con 32.10, 11° assoluta, 6° 100 dorso juniores con 1.08.27, 8° LA «TRIADE» ARETUSEA: LUIGI SALVOLDI, MARCO MAUCERI E PAOLO GIULIANO assoluta, 6° 200 dorso juniores con 2.28.12, 8° assoluta, 50 stile nuotato in 28.87. Diletta Cucè: 3° 200Salvoldi e le «strade» da seguire farfalla cadetti con 2.29.55, 9° assoluta. Miriam Vento: 15° nei 400 misti con 5.48.14. Matteo Blundo: 100 sl chiuso a 1.02.70, 200 sl chiuso a 2.19.45, 50 sl nuotato in 28. JUDOIl patron in vista di Trapani: «O riapriamo tutto, o da lunedì penseremo solo ai play off» Serra ai Nazionali juniores gi. be.) È ancora podio piu’ alto perL’occasione di parlare della prossima Simone Serra alla fase regionale deitrasferta in casa della capolista, con il O PRIMA CATEGORIA: IL PUNTO SULLE SIRACUSANE campionati italiani juniores. L’atletapresidente Salvoldi arriva dopo aver ri- che appartiene al Centro Sportivocevuto assicurazioni forti sul futuro eco-nomico del Siracusa che è del tuttosgombro di nubi tempestose. E tutto Riscatto Priolo, il Canicattini non molla Siracusano, allenato dal maestro Roberto Dell’Aquila (nella foto assieme a Serra), a questociò perché su un sito collegato allo Spe- appuntamento regionale per lazia Calcio, si continuano a fare balenare Nella foto sotto, La sesta giornata di ritorno del girone F G il Canicattini di Andrea Randazzo si è qualificazione ai campionati italianifantasmi di nuove penalizzazioni per la rosa del SERIE D: NOTO-ADRANO, PREANNUNCIO RECLAMO di Prima categoria ha fatto registrare il aggiudicato il derby aretuseo con l’Hel- juniores, disputata alPergocrema e Siracusa che precedono in Canicattini che L’Adrano ha preannunciato reclamo per la gara di pronto riscatto dello Sporting Priolo, che lenika ed ha conservato la leadership «Palarescifina» di Messina, haclassifica proprio gli spezzini, alla ricer- mantiene cinque domenica scorsa a Noto, terminata con la vittoria ha prevalso con un cinquina sull’Atletico con 5 punti di vantaggio sull’inseguitri- conquistato l’oro. Lo judokaca della migliore sistemazione nella gri- punti di distacco della squadra granata per 2-1, match che ha lascia- Militello. È tornato, quindi, il sereno sul- ce Real Ragusa, a sua volta vincitrice del aretuseo che partecipava allaglia dei play off. dal Real Ragusa to però alcuni strascichi e squalifiche pesanti, sia al la squadra priolese, ma ciò che più ha derby ibleo col New Team Ragusa. «Si tratta di ipotesi campate in aria - secondo, un tecnico netino Di Nola che al presidente Musso, confortato il duo tecnico Lo Nigro-Mon- «Con i siracusani dell’Hellenika abbia-spiega il presidente Salvoldi - che non margine, al espulsi durante l’incontro. Reclamo dovuto, proba- cada è stato lo spirito combattivo e il mo avuto molte occasioni per arrotonda-trovano fondamento e riscontri concre- momento, di bilmente, a causa del finale burrascoso che ha visto gioco ritrovato, basato sulla linearità ed re il punteggio - ha detto Randazzo -.ti. La società è in regola al cento per sicurezza per coinvolte le due società e che ha scritto una pagina incisività. Abramo Pizzi ha confezionato Dobbiamo ora concentrarci per il prossi-cento. Piuttosto che cercare di rimesta- cercare di (ma soprattutto una domenica) amara di questo una tripletta e sono andati in gol anche mo derby che giocheremo sabato a Me-re nel torbido tirando in ballo l’Erg che è «blindare» il sport. Somma e Tarascio: «Siamo riusciti a ri- lilli, contro la Rinascita Melillese di Ro-uno sponsor, costoro debbono pensare primo posto creare un gioco offensivo - ha detto Piz- berto Regina, squadra tosta che certa-a fare punti sul campo di gioco». Una va- zi - più efficace e i frutti si sono visti su- mente vorrà riscattarsi della sconfitta alutazione sullo stato di «salute» del Sira- bito. Speriamo di proseguire come ab- Belvedere. Ci attendono tutte partite dif-cusa che viene ripresa anche dal vice- biamo fatto nel primo scorcio di campio- ficili ma noi non molleremo la presa».presidente Marco Mauceri: «È pura fan- nato. Ora nel prossimo turno ci attende In zona play-off battuta d’arresto casa-tasia, perché il Siracusa è a posto da qui la trasferta insidiosa in casa dello Spor- linga del Pachino ad opera del Marina di qualificazione al primo anno dae sino alla fine del campionato». ting Barriera, terza della classe». Ragusa, mentre la Rari Nantes non è an- juniores, era all’altezza della Sulle vicende del calcio giocato, sono Il Città di Augusta, invece, è tornato da data più in là del pareggio interno contro situazione, vincendo duestuzzicanti, come al solito, le valutazio- Valverde con una sconfitta di stretta mi- la Nuova Kamarinense. Nel prossimo combattimenti con il massimo delni del presidente Salvoldi: «Abbiamo sura, che di fatto ha portato lo svantaggio turno l’Hellenika riceverà in anticipo al punteggio e staccando perciò ildato un vantaggio agli avversari ma dal capolista San Pio X, vittorioso sul Pa- campo Erg lo Scoglitti, mentre in tra- passaporto per la partecipazioneadesso basta - sottolinea non senza iro- ternò, a quattro lunghezze. Ma per gli sferta domenica viaggeranno il Pachino alla fase nazionale dal 3 al 4 Marzonia Salvoldi - perché da questa trasferta augustani, che non hanno abbandonato ad Acate, il Belvedere sul terreno della al Palasport 105 Stadium di Genova.decisiva di Trapani, due sono le strade i propositi per conquistare la vetta e Nuova Kamarinense, e la Rari Nantes, «I qualificati dall’appuntamentoche si possono aprire. Una nostra vitto- quindi la promozione diretta, si presen- che andrà in visita sul campo ibleo del agonistico peloritano - ha detto ilria riaprirebbe il campionato proprio ta un turno casalingo, nella settima gior- New Team Ragusa. Il Floridia ospiterà maestro Roberto Dell’Aquila -perché nel seguito vi sono cinque, sei nata, dovendo incontrare al «Megarello» al"Santuzzo" il Marina di Ragusa. parteciperanno di diritto alle finalipartite difficili per entrambe le squadre il non trascendentale Mineo. Nel girone BEPPE JANNÌ dei campionati Italianiche rimarranno da disputare. Oppure programmati dal 3 al 4 marzo».disporci mentalmente alla disputa dei Serra nonostante la sua giovane età,play off, difendendo una situazione van- ha già all’attivo un bronzo etaggiosa». Quali sono stati gli esiti dalla riunio- Seconda categoria: Netina-Florenzia per il primato l’ambita «cintura nera» riportata ai campionati italiani cadetti di judone con lo staff tecnico? «Il diesse Lane- di Ostia. Subito dopo ha aggiuntori si è detto d’accordo sulla volontà di In Seconda categoria, girone H, il Carlentini è rima- vere tra le mura amiche lo Junior Ramacca, mentre il l’argento conquistato all’ottavotornare al vecchio modulo per il quale è sto inchiodato a Raddusa in un pareggio per 2-2, che Sortino andrà in trasferta a Catania in casa del Liotru. torneo Internazionale «Città distata assemblata la squadra. Ma anche ha di fatto ridotto il vantaggio a 6 punti sull’imme- Nel girone I la Netina, che è caduta ad Acate in ca- Catania», con il suggello dellacon il tecnico Sottil ha condiviso questa diato inseguitore Picanello, che ha battuto lo Junior sa del Biscari, è scivolata in seconda posizione, die- partecipazione in Germania ed intesi e lo si capisce analizzando il modo Ramacca. L’Atletico Francofonte, sconfitto a Librino tro al nuovo capolista solitario Sporting Eubea, che Polonia all’European Cadetti Cupcon il quale sta conducendo gli allena- in modo netto con una quaterna, è sceso al terzo po- ha vinto sul campo del Florenzia, ora sceso al quar- con la nazionale italiana. Hamenti. Questo è il succo del discorso sto ed è stato agganciato dal Megara Augusta, che s’è to posto. Vittoria all’inglese della Rinascitanetina conquistato infine l’oro nellache abbiamo sostenuto nel colloquio imposto col minimo scarto sul Vizzini. Successo con sul Fly Vittoria. Per la prossima giornata il derby categoria +90 al Gran Prix di Siciliacon lo staff tecnico. Insomma - prosegue tris del Sortino sul Dagata. Ed ora nel prossimo tur- aretuseo Netina-Florenzia, sfida decisiva che varrà che si è svolto nel mese di dicembreSalvoldi - tornare a giocare in attacco no di scena il derby aretuseo Atletico Francofonte- tutto un campionato, mentre la Rinascitanetina an- al Palalivatino «Cannizzaro» dicon una sola punta che venga sostenu- Megara Augusta, che avrà tutti i requisiti di una mat- drà sul campo dell’Atletico Ragusa. Catania. Insomma a tutti gli effettita dagli esterni offensivi». ch-clou in funzione playoff. Il Carlentini dovrà rice- B. J. I GIOCATORI DELLA NETINA ESULTANTI una delle promesse del judo GIUSEPPE BENANTI siciliano e italiano.CALCIO A 5 SERIE A CALCIO A 5 SERIE CAltra sconfitta che sa di condanna Harbur, c’è il match ball promozioneAugusta, la salvezza è un miraggio L’Imbrò in cerca del 3º successo di fila ghi. Dopo un primo tempo equilibrato, L’obiettivo è di centrare la terza vittoria consecu- importante di quello tecnico-tattico. La Notinese,AUGUSTA 1 con i neroverdi generosi ma sfortunati tiva e di risalire ancora la china. Morale alle stel- altra squadra che lotta per la salvezza, sarà di sce-PUTIGNANO 2 che colpiscono un clamoroso palo ed le in casa Imbrò Meraco dopo l’exploit di Ragusa. na proprio sul campo della vicecapolista in unaAUGUSTA: Martino, Ranno, Scheleski, Mascali, Tosta, Ca- una traversa con Santana fuori causa, La squadra siracusana adesso può sperare nei gara che vede favoriti i padroni di casa, anche sestrogiovanni, Alemao, Bier, Saiotti, Casilli, Grippi, Fiche- negli ultimi due minuti i pugliesi metto- playout, distanti appena tre lunghezze. Occorrerà i granata hanno urgente necessità di far punti. Lara. All. Bertoni no a segno l’uno-due decisivo ad opera però cercare di trarre il massimo capolista Harbur Augusta potreb-PROMOMEDIA SPORT FIVE PUTIGNANO: Santana, Leggiero, degli ex Menini e Silveira, quest’ultimo dalle prossime quattro partite, be festeggiare domani l’artimeti-Fininho, Detomaso, Rotondo, Bruno, Menini, Piffer, Silvei- autore del raddoppio a un secondo dal- tre delle quali da giocare davan- ca promozione davanti al pubbli-ra, Sciannamblo, Giraffa. All. Cavenaghi la sirena di metà gara. Nella ripresa, l’Au- ti al pubblico amico. Si comincia co amico. Basterà battere in casa ilARBITRI: Francesco Massini (Roma 1), Luigi Limone (Avel- gusta si rifà sotto con Grippi, e poi colpi- domani quando al PalaLobello Pozzallo per mantenere diecilino) Crono: Nunzio Saitta (Catania) sce un altro clamoroso legno con Saiot- arriverà l’Atletico Mascalucia, punti di vantaggio sulla secondaMARCATORI: 18’50’’ Menini (P), 19’59’’Silveira (P) del ti. Tutto inutile e vano come l’estremo formazione già battuta nella ga- in classifica, un distacco che, a trep.t., 4’25’’ Saiotti (A) del s.t. tentativo a 3’ dal termine di tentare la via ra di andata. Aretusei al gran gare dalla fine, diventerebbe in-AUGUSTA. j. s.) La matematica ancora non condanna della rete con il portiere di movimento. completo poichè rientrerà anche UN INCONTRO DELLA MERACO colmabile. Salto di categoria die-gli augustani, ma il 2-1 con cui il Promomedia Sport Santana ha sventato con bravura i tenta- capitan La Rosa, assente a Ragu- tro l’angolo dunque per la squa-Five Putignano ha sbancato il PalaJonio sa tanto di tivi dei suoi ex compagni di squadra. Nonostante i Non è bastata una rete di Gelson Junior sa per squalifica. Partita complicata, visto che gli dra megarese, che si giocherà in casa il primo dei«canto del cigno» per la squadra del presidente generosi tentativi il risultato non cambia: se il Pu- Saiotti dell’Augusta calcio a 5 per etnei sono terzi in classifica ed ancora in corsa per tre match-point a sua disposizione. Turno ester-Giovanni Santanello, che lotta (nonostante le squa- tignano, complice il ko del Bisceglie, torna tra le pri- rimettere le cose a posto e regalare la piazza d’onore, occupata dal Misterbianco, che no per Expert Rosolini e Villasmundo, impegna-lifiche di Dudù e Ferrari e l’assenza per infortunio di me otto, l’Augusta resta a -11 dal terz’ultimo posto. ancora speranze salvezza ha un punto in più. Sarà dunque una gara accesa ti rispettivamente a Scicli e Scordia.Vilela ) ma deve arrendersi alla squadra di Cavena- Se non è una sentenza, poco ci manca. alla compagine megarese in cui l’aspetto mentale potrebbe risultare più MAURILIO ABELA
  • 5. LA SICILIA SABATO 3 MARZO 201222. lo SPORT PRIMA DIVISIONE. DOMANI SERA (ALLE 20,30 DIRETTA TV SU SPORTITALIA) L’ATTESA SFIDA SICILIANA LE SICILIANE DELLA SERIE D L’Adrano deve vincereSiracusa «mascherato» Un Acireale in risalita?ma pronto per il derby C’è l’ostacolo cosentino FRANCO SICLARI espressiva, per un ritorno alla gran-SIRACUSA. Sottil mischia le carte e sarà questo derby che si preannuncia entu- mo chiesto scusa per le ultime pre- de e per rinvigorire interessi checosì presumibilmente anche stamani siasmante». stazioni non proprio all’altezza. In un Stringendo i tempi, via via che ci si sembravano accantonati, dopo lanel corso della rifinitura. Il Siracusa è Un derby che rappresenta una sfida campionato così lungo, però, una fles- avvicina al traguardo di maggio, la mazzata della penalizzazione infer-pronto per il derby di Trapani di doma- eccezionale per la Sicilia calcistica, una sione ci può stare ed è capitata anche a Serie D meridionale si fa sempre più ta dalla Lega.ni sera ma non si... «scopre». Nel senso gara tanto sentita, quanto apprezzata noi». ardua e intrigante, intersecando i Adrano-Acri. Grosso modo, al «Co-che nemmeno l’allenamento di ieri se- dai giocatori azzurri: «Perché gare del Flessione che ha permesso al Trapa- temi disparati della promozione, munale dell’Etna» si intreccianora, ancora al De Simone, ha chiarito le genere è bello giocarle e viverle - anco- ni di allungare in classifica e di portar- della partecipazione ai play off e uguali contrapposizioni della garaidee sulla probabile formazione che il ra Fernandez - con lo stadio pieno, un si a +9 sul Siracusa, per una sorta di della salvezza, nella duplice valenza al «Lombardo Angotta», con i bian-tecnico di Venaria manderà in campo. avversario di valore. Sono stimolanti e match ball che la squadra di Boscaglia - riguardo a quest’ultima - di evita- cazzurri obbligati a vincere, soprat-Potrebbe essere quella con il 4-2-3-1 per questo abbiamo fiducia in una si giocherà domani sera al “Provincia- re la retrocessione diretta (le ultime tutto per cancellare la sconfitta in(con Giordano al posto di Lucenti in di- grande nostra prestazione. Dobbiamo le”: «Sì, a questo punto è giusto dire due posizioni della classifica finale) quel di Noto, che ha impedito loro difesa e Testardi unica punta), oppure ripagare i tifosi che ci seguono sempre che questo campionato possono per- IL DIFENSORE MARIANO FERNANDEZ e delle due conseguenziali dei play approfittare del passo falso dell’Hin-quella con il 3-5-2 con un centrocam- con passione (anche nelle due nottur- derlo solo loro, perché sinora sono an- out. terreggio per accorciare le distanzepo più robusto. ne di allenamenti, tanta gente e tanti dati a mille. Ma questo non vuol dire mente, ma scioglierà gli ultimi dubbi L’esempio più calzante è fornito dalla vetta. I calabri di Ferraro, però, Stamani la rifinitura che precederà cori sugli spalti, ndr) e ai quali abbia- che noi tireremo i remi in barca. Non è solo poco prima dell’incontro. Con Fer- dalla locandina dell’ottava giornata si batteranno a prescindere dall’onorla partenza in pullman per Trapani do- nel nostro dna e fin quando la mate- nandez e Moi in difesa ci sarà quasi si- del girone di ritorno che - per quan- della bandiera, per cui il tessuto tec-vrebbe sciogliere gli ultimi dubbi, an- matica non ci condannerà, avremo il curamente Giordano (Lucenti non ha to riguarda le formazioni dell’Isola - nico-agonistico della partita sarà ec-che se Sottil si prenderà ancora 24 ore Il centrale Fernandez: dovere di crederci. Fermo restando - risolto del tutto i suoi problemi fisici) e elenca un solo derby, al «Lombardo cezionale.di tempo, poiché vorrà mandare in «Dobbiamo tornare a far ha poi concluso Fernandez - che c’è in probabilmente Capocchiano, anche se Angotta», fra Marsala e Palazzolo, Cosenza-Acireale. Una gara da bri-campo chi riterrà veramente pronto, ogni caso un secondo posto da difen- il laterale monzese arriva da due setti- tre squadre impegnate fra le mura vidi. Da parte calabra, infatti, unasia dal punto di vista fisico ma soprat- punti pesanti. Noi ci dere dagli assalti di Spezia e lo stesso mane di stop per un infortunio musco- amiche e altrettante in terra calabra. squadra in gran spolvero, con l’au-tutto mentale. Chi non mancherà di crediamo e siamo pronti Pergocrema, per un piazzamento che lare subito a Cremona. In mezzo, sicu- Tema dominante del primo gruppo reola di una vittoriacerto, sarà Mariano Fernandez, auten- potrebbe poi tornarci utile qualora sa- ri Davide Baiocco (ha svolto solo diffe- è la corsa ai posti d’alta sulla capolista daltico pilastro della difesa azzurra: «Ar- per questa sfida. Gare del remo costretti a disputare i play off». renziato in questi giorni) e Spinelli, il classifica, mentre è la punteggio inoppugna-riviamo da due gare non positive - ha genere è bello giocarle e Eventualità non presa, al momento, tecnico di Venaria dovrebbe optare per salvezza, quella che in- Ma il clou si bile, che testimoniadetto il difensore argentino interve- viverle con lo stadio in considerazione in casa azzurra. C’è i tre trequartisti Longoni, Mancosu e combe sulle tre in tra- gioca tra della determinazionenuto a una radio locale - anche se gio- la ferma convinzione di poter andare a Pepe, piazzando un’unica punta là da- sferta. Andiamo nei rossoblù di tentarecate in maniera diversa. A Cremona pieno, un avversario di fare risultato e di conseguenza «mina- vanti. Il favorito sembrerebbe Coda, particolari. Messina e l’impossibile per la vit-non ci eravamo espressi male, in casa valore. Sono stimolanti e re» qualche certezza del Trapani che al anche se Testardi potrebbe giocarsi le Marsala-Palazzolo. Hinterreggio. toria finale. Da parte si-col Pergocrema sì. Adesso dobbiamo momento sembra proprio non cono- sue chance, mentre Zizzari dovrebbe Sono gli aretusei, insvoltare e tornare a far punti pesanti. per questo abbiamo scere ostacoli. Come detto, Sottil avrà partire dalla panchina. questo caso, ad avere Nissa, Noto e cula, una squadra che stenta a camminareNoi ci crediamo e siamo pronti per grande fiducia» probabilmente già la formazione in MANUEL BISCEGLIE maggiore interesse alla Palazzolo in speditamente, che de- vittoria di quanto pos- nuncia delle carenze sano avanzarne i lilibei. trasferta tecniche, da superare I gialloverdi di mister con il cuore e la vo-LA CAPOLISTA. Il capitano granata: «Il Siracusa verrà per vincere, noi sapremo fronteggiarlo» Anastasi, infatti, non solo sono chiamati a lontà. Difficile prevede- re un risultato confa- inseguire traguardi di cente alle necessità et-Filippi: «Il Trapani è una... favola» un certo prestigio, ma hanno l’obbligo di farsi perdonare i pareggi in- terni, con due comples- nee, ma nel calcio nulla è certezza assoluta. Cittanova-Nissa. Un’occasione irripeti-TRAPANI. Come in una favola. Il Trapani, po e un’atmosfera fantastica - sottoli- disputato un’ottima partita. Abbiamo te vincere, è anche vero che noi non sia- si, è vero, di buon livel- bile, questa, per i nisse-comunque andrà a finire la stagione nea Filippi - ma personalmente ho sofferto ma siamo stati bravi a fare no- mo capaci di snaturare il nostro modo lo tecnico, ma proprio ni. Sembra che i calabriche in questo momento vede i ragazzi sempre disputato stagioni straordinarie stra la gara. Sono sicuramente le vitto- di giocare e dunque anche il Trapani per questo motivo da PANATTERI (PALAZZOLO) di Mesiti siano in affan-di Roberto Boscaglia in pole position le volte in cui sono tornato a giocare in rie più belle perché dimostrano che or- cercherà di fare la partita». battere, per imporre no e, comunque, le ulti-per la Serie B, è la squadra che ha «ri- Sicilia, sia a Marsala che a Gela. Abbia- mai questo Trapani ha raggiunto una Per il derby gli ultimi biglietti sono una propria vitalità e risalire in quo- me novità sono di una compagineportato» al calcio Totò Gambino e che mo già fatto tanto in questo campiona- certa maturità. Siamo cresciuti - dice andati letteralmente a ruba. Domani ta. Dal canto suo, il Marsala avverte non al top della forma, a prescinde-ha definitivamente consacrato un ta- to - aggiunge - e a differenza del Siracu- ancora il capitano del Trapani - e ora pomeriggio i cancelli dello stadio Pro- il gradito sapore di imporsi con una re dal tre a uno subìto ad opera del-lento cristallino come quello di Peppe sa, la nostra avversaria di domenica, stiamo riuscendo a mettere a fuoco i vinciale saranno aperti alle 18.30 (la delle migliori antagoniste del cam- l’Acri, nel recupero di mercoledì, eMadonia. non siamo una squadra che è stata co- frangenti delle gare usandoli come ar- gara s’inizia alle 20.30) onde evitare pionato, oltre all’interesse di au- dalla strana assenza a Cosenza, do- E’ anche la squadra dove sta vivendo struita per disputare un campionato di ma da taglio nei confronti dei nostri code interminabili in prossimità dell’i- mentare le distanze dalla zona ros- menica scorsa. In ogni caso, la vitto-una seconda giovinezza Giacomo Fi- vertice. Quello che abbiamo fatto fino- avversari. Siamo diventati molto bravi, nizio della partita. Ci sarà davvero una sa. ria è d’obbligo, per i biancoscudati,lippi che adesso potrebbe passare alla ra è sicuramente un grande valore ag- insomma, a leggere le partite e abbiamo straordinaria cornice di pubblico, con- Messina-Hinterreggio. Senza dub- se si vuol tenere in vita la possibilitàstoria come il primo capitano del Trapa- giunto della nostra stagione. Il Siracusa imparato molto dai nostri errori di ini- siderato che secondo le stime ci saran- bio alcuno, è questa, la partita più di abbandonare i piedi della classifi-ni a conquistare la serie cadetta. L’e- al contrario ha un organico composto zio stagione». no quasi 6.400 spettatori e l’impianto importante della giornata. Si tratta ca e risalire quel tanto da ricorrere,sperto difensore centrale alcamese da gente molto esperta e sulla carta è Quella del Siracusa, reduce da due ne può contenere al massimo 6.700. di un autentico test da valere per il successivamente, ai play out.compirà 37 anni il prossimo ottobre ed partito avendo come obiettivo minimo sconfitte consecutive e che ha visto tra «Sarà bello giocare con questo pubblico prosieguo del campionato, con il S. Antonio-Noto. I granata di mi-è arrivato in granata quasi per caso nel- i play off. Verranno qui con un solo ri- l’altro il proprio distacco dai granata - conclude capitan Filippi - ma in pro- massimo traguardo in misura speci- ster Di Nola hanno impellenti neces-l’estate del 2009, quando il Trapani si sultato a disposizione, hanno 9 punti di farsi consistente, sembra quasi un’ulti- posito vorrei lanciare un appello ai tifo- fica, quale tema dominante. In pra- sità di tornare a casa imbattuti. Nontrovava già in ritiro per preparare il ritardo e per rientrare in gioco devono ma spiaggia. «Avranno sicuramente si. So che fra le due tifoserie c’è una tica, è opportuno chiarire se la scon- soltanto, per aumentare la distanzacampionato di Serie D. E’ reduce da due vincere. Mi aspetto una squadra dal- maggiori pressioni mentali rispetto a forte rivalità e vorrei che quella di do- fitta casalinga di domenica dei reg- dalla fascia di pericolo, soprattuttopromozioni consecutive e mira decisa- l’atteggiamento autoritario, credo che noi - sottolinea ancora Giacomo Filippi menica fosse ricordata soltanto come gini, vittime del Cosenza, sia stata perchè si tratta di battersi con unamente alla terza. Lui del resto in Serie B la partita somiglierà molto a quella che - dobbiamo essere capaci anche di una bella serata di sport. Ci saranno causata da un calo di tensione o da diretta antagonista nella corsa sal-ha già giocato, con la maglia del Trevi- abbiamo disputato contro lo Spezia. sfruttare i loro eventuali errori. Penso tante famiglie allo stadio, spero che qualcosa di più profondo e, quindi, vezza e, pertanto, per evitare di far-so, due stagioni dal 1999 al 2001. Anche in quell’occasione i nostri avver- che sarà una gran bella partita perché prevalga il buonsenso di tutti». più grave. Da parte dei peloritani, si scavalcare. Facile prevedere un «A Trapani c’è sicuramente un grup- sari erano “costretti” a vincere e hanno se è vero che loro devono assolutamen- MICHELE CALTAGIRONE ovvio, si impone una capacità confronto d’alto grado agonistico.Eccellenza: oggi Trecastagni-Città di Messina Promozione: anticipo Atletico Gela-Orsa e nel girone A Parmonval-Castellammare domani a Rosolini sfida Virtus Ispica-ScordiaFRANCO ANASTASI Questo Trecastagni? Una 9ª giornata di ritorno del girone D grammi che, inizialmente, prevedeva- «Una bella società e una bella squadra del campionato di Promozione, che no la salvezza e che, grazie ai rinforzi diPer la 9ª giornata di ritorno, tra le due che, francamente, potrebbe fare di più prevede degli anticipi interessanti per dicembre questa squadra sta rispet-imbattute capolista del girone B del perché si tratta di un ottimo gruppo, la corsa al salto in Eccellenza, mentre tando in pieno essendo in corsa per icampionato di Eccellenza, a rischiare di composto anche da giocatori impor- domani la capolista Scordia è attesa play off».più è senza dubbio il Città di Messina tanti». da una trasferta difficile, sul campo Contro il Rosolini?che, nell’anticipo di oggi (alle 15) rende Il vostro obiettivo? neutro di Rosolini contro la Virtus Ispi- «Sappiamo che affronteremo una del-visita al Trecastagni di mister Pier Pao- «Conquistare la salvezza senza passare ca, che spera ancora di conquistare un le squadre migliori del girone, guidatalo Alderisi, reduce da tre vittorie conse- dai play out e siamo sicuri di farcela». posto nei play off. molto bene dall’amico Pippo Zarbano,cutive che hanno portato la formazio- La lotta al vertice quale conclusione In un passo falso della battistrada ma siamo obbligati a portare necessa-ne gialloblù fuori dalla mischia dei play avrà? sperano la Leonfortese, che domani riamente i tre punti a casa, per noi fon-out, anche se con appena due punti di «Partendo dal fatto che Ragusa e Città ospita il Priolo, e l’Atletico Gela che, damentali».vantaggio sull’11° posto, occupato dal di Messina hanno ammazzato il cam- sempre oggi, riceve l’Orsa. Si anticipa- Chi lo vincerà il campionato?Comiso. Il Ragusa, invece, ospita l’Aqui- pionato, penso che saranno i pelorita- no pure Enzo Grasso-S. Sebastiano e «Se lo Scordia supera lo scoglio Virtusla Caltagirone, ormai in piena crisi (si è ni a tagliare il traguardo per primi». Scicli-Agira, con l’obiettivo salvezza Ispica, come noi auspichiamo, avrà ladimesso anche il presidente Totò San- FERDINANDO GARRASI (TRECASTAGNI) L’anticipo contro il Città di Messina? in entrambe le gare. NATALE SERAFINO (NICOSIA) strada spianata per l’Eccellenza».filippo), destinata a dover disputare i «Partita difficile per noi, ma sono con- Riflettori puntati domani, sullo scon- Ecco i pronostici di Serafino: Atleticoplay out. evidenza per il suo estro, la velocità, vinto che conquisteremo i 3 punti». tro diretto Nicosia-Rosolini, due for- guitrice che è la Virtus Ispica e inoltre Gela-Orsa 1; Enzo Grasso-S. Sebastiano A proposito di crisi, tanto per cam- l’ottimo contro di palla e il tiro secco e Ecco i pronostici diGarrasi: Atletico Ca- mazioni che cercano conferme nella abbiamo da recuperare una partita 1; Leonfortese-Priolo 1; Scicli-Agira X;biare, abbandoni in massa si stanno velenoso: l’esterno di centrocampo tania- Leonzio 1; Comiso-Acicatena X; lotta per i play off, mentre il Troina di contro il S. Sebastiano, il 7 prossimo. Troina-Santa Croce 1; Virtus Ispica-registrando nel Real Avola che domani Ferdinando Garrasi, classe ’92. Ferdi- Due Torri-Vittoria 1; Enna-Orlandina 2; Peppe Pagana, che gioca in casa contro Insomma, classifica alla mano, la mia Scordia 1X2.ospita il Modica dell’ex Seby Catania. nando (nato l’11 giugno), è cresciuto Ragusa-Aquila Caltagirone 1; Real Avo- il Santa Croce che sta attraversando squadra dall’inizio del campionato non Tra gli anticipi di oggi del girone C, l’A-Per il resto, il programma prevede Co- nell’Aurora Viagrande, prima di pas- la-Modica X; Taormina-Misterbianco 1. un bel periodo di forma e necessita ha mai lasciato la griglia dei play off. ci S. Filippo (il tecnico Tano Bellia hamiso-Acicatena con i padroni di casa sare la scorsa stagione al Trecastagni, Nel girone A si anticipa Parmonval-Ca- dei 3 punti per lasciare la zona play out. Puntualizzo ancora che delle ultime preso il posto di Alessandro Di Maria),obbligati a vincere; Taormina-Mister- mentre nel campionato in corso è sta- stellammare, ma il big match è senza I pronostici li abbiamo affidati all’ex sette partite ne abbiamo vinte cinque e riceve lo Sportisieme; il Gravina rendebianco, entrambi alla ricerca di una po- to ingaggiato dalla Nissa in Serie D, pri- dubbio Alcamo-Akragas che inseguono tecnico dello Sporting Battiati, Natale persa una soltanto contro lo Scordia e visita alla Piero Mancuso, mentre losizione tranquilla; l’Atletico Catania, ma di ritornare nel Trecastagni. la capolista Ribera, a sua volta impe- Serafino, in questa stagione alla guida ritengo che ci possa stare». Sporting Battiati ospita il Garden Mes-con il neo tecnico Ignazio Pandolfo al «Il rientro a Trecastagni - sostiene gnata in casa contro la modesta Folgo- del Nicosia. Gli umori a Nicosia? sina. Domani due grandi sfide promo-debutto contro la Leonzio; Due Torri- Ferdinando, due gol al suo attivo - non re. Da seguire Kamarat-Riviera Marmi «Qualcuno - si affretta a precisare il «Continua a crescere l’entusiasmo tra i zione: il S. Gregorio ospita la capolistaVittoria e Enna-Orlandina, due gare lo reputo una sconfitta, anzi. E’ ovvio con gli ospiti alla ricerca di un posto nei bravo tecnico catanese - continua a so- tifosi che quest’anno hanno sottoscrit- Aci S. Antonio, mentre la Spar riceve ilsenza storia. che si tenta sempre di salire di catego- play off. Concludono il tabellone Mon- stenere che il Nicosia rischia di non di- to l’abbonamento in 400 perché hanno Villafranca e si completa con Fiume- I pronostici li abbiamo affidati ad ria e, appunto per questo, le mie aspira- reale-S.G. Gemini, Terrasini-Atletico sputare i play off. Vorrei invece sottoli- condiviso in pieno i programmi del freddese-Sp. Viagrande, Pistunina-Bel-uno dei giovani emergenti del campio- zioni in questo senso rimangono in- Campofranco, Mazara-Palermitana e neare che contiamo su tre punti di van- presidente Enzo Campione, collabora- passo e Scommettendo-R. Venerina.nato, che da alcuni anni si è messo in tatte». Sancataldese-Valderice. taggio sulla nostra più immediata inse- to dal diesse Liborio Lo Monte. Pro- F. A.
  • 6. LA SICILIA SABATO 3 MARZO 201246. SIRACUSA SPORTOrtigia, ora pronti a svoltare Pugilato: l’avolese Terranova sul ringPallanuoto. Oggi alla «Caldarella» sia la maschile che la femminile contro l’ungherese Horvath per i ProfL’Ortigia maschile com’era facile preve- Zimonjic e Rath, partiti con i compagni, AVOLA. L’attesa è finita ed uno degli eventi Terranova al contrario, nei dilettanti ha mo-dere ha rimediato una sconfitta nell’ul- mentre coach Aldo Baio ha continuato a sportivi più importanti del panorama avole- strato caratteristiche totalmente diverse datimo turno infrasettimanale a Savona. È preparare sotto il profilo psicologico con se sta per arrivare. Stasera alle 21, Carmelo quelle del suo avversario. Rapidità di movi-questa una riprova che l’A1 è pratica- convinzione il rush finale del campiona- Terranova scenderà sul ring del «Globe» fa- mento, ottimo gancio e sicurezza, sono lemente divisa in due tronconi con un to. «A Savona abbiamo fatto la nostra cendo ufficialmente il suo ingresso nel doti di un pugile che farà di tutto per vince-gruppo di squadre che lottano per lo partita - ha detto - ma è innegabile che mondo professionistico del pugilato. Lo sfi- re al suo debutto. Sicuramente non avrà vi-scudetto e i play off ed altre invece per guardiamo agli ultimi tre impegni sta- dante sarà l’ungherese Zoltan Janos Hor- ta facile, visto che Horvath vorrà a tutti co-disputarsi la salvezza. Mancava soltanto gionali (Bogliasco, Nervi, Camogli) per vath, già professionista da più di un anno sti conquistare la sua prima vittoria, maGiacomo Casasola nella comitiva bian- fare i punti necessari alla salvezza. I ra- ma ancora a secco di vittorie. Nonostante il Terranova oltre ad essersi allenato studian-coverde che in Liguria ha affrontato il gazzi sono particolarmente carichi e vo- pugile magiaro non abbia avuto un cammi- do il suo rivale ed essersi preparato dura-Savona soccombendo sul punteggio di gliosi di giocarsi al massimo queste par- no positivo in termini di incontri vinti, è mente per poter affrontare tutte e sei le ri-14 a 9 per la diciannovesima giornata, IL TECNICO ALDO BAIO tite. Abbiamo giocato in questo torneo, CARMELO TERRANOVA molto temibile soprattutto per la sua tatti- prese, potrà contare sulla spinta non indif-ottava del girone di ritorno. I siracusani tante partite ad altissimo livello e perso ca attendista. Horvath nei cinque incontri ferente del suo pubblico. Saranno infatti ol-giocavano l’ultimo turno infrasettima- liguri del Bogliasco va ricordato mentre punti incredibili lungo il cammino. Me- disputati fino ad oggi, è sempre arrivato a tre cinquecento gli spettatori previsti e anale della stagione, proiettati, però, con l’Ortigia perdeva per mano del Savona ritiamo di più e lo dimostreremo in va- L’atleta farà terminare le sei riprese perdendo poi ai prescindere dall’esito dell’incontro, tuttoparticolare attenzione al match casalin- hanno impattato in casa col Posillipo, sca a partire dalla gara col Bogliasco». punti. Difficile quindi da mandare subito al lascia presagire ad una grande serata digo di oggi quando, alla «Paolo Caldarel- una delle nobili decadute di questo cam- Appuntamento casalingo anche per la il debutto tappeto, l’ungherese ha dimostrato di avere boxe che Avola fino a questo momento nonla», arriverà il Bogliasco, diretta concor-rente nella fascia bassa della classifica. I pionato. La comitiva biancoverde a Sa- vona disponeva anche dei febbricitanti femminile che riceverà il Volturno. GI. BE. nella sua Avola buona tenuta fisica e atletica, anche se tec- nicamente non ha di certo impressionato. ha mai vissuto. LUCA NIGRO In breveKICK BOXINGLa Tiger in auge al PalacannizzaroAl «Palacannizzaro Rosario Livatino» di Acicastello Sottil «nasconde» il Siracusala Fikbms-Wako (una delle federazioni di kickboxing) ha organizzato la seconda fase del Vigilia del derby. Ieri altro allenamento in notturna, provate diverse soluzioni dal tecnicocampionato interegionale di semi contact, lightcontact e kick light con la partecipazione delle Il Siracusa che si predispone ad affrontare al «Pro- Ignoffo e Strigari ha offerto la possibilità al difen- vinciale» di Trapani l’attuale capolista, ha perfetta- sore rientrante di misurarsi con l’estro di Longoni PROMOZIONE mente la consapevolezza di potere riaprire il cam- e la grande voglia di Aloe. Provata la coppia di at- pionato anche se qualcosa è cambiato rispetto al- la squadra che allora disponeva di Adriano Montal- tacco Coda e Testardi. Nei possibili titolari la dife- sa includeva Pippa, Moi, Fernandez e Giordano, da- Enzo Grasso a caccia di riscatto to, vero match winner contro la squadra di Bosca- vanti ai quali il tecnico di Venaria Reale ha posizio- glia nella sfida dell’andata. Però analizzata a 360 nato Verachi in coppia con Spinelli, per la perdu- A caccia di un pronto riscatto. Anticipo di alla nostra portata ma che non va presa gradi questa sfida, oltre rante assenza di Davide campionato per l’Enzo Grasso, che ospi- sotto gamba. Mi aspetto una prova maiu- ad essere un derby, po- Baiocco. L’esperto centro- ta oggi alle 15 al «Nicola De Simone» il scola da parte dei ragazzi, che sono con- trebbe essere la partita campista viene sottopo- San Sebastiano. Dopo cinque sconfitte sapevoli dell’importanza della posta in ammazza-campionato. Se sto a terapia e si disimpe- consecutive (intervallate dal 3-0 a tavo- palio». i granata di Boscaglia vin- gna solo in leggere cor- lino al Paternò), occorre ripristinare il Viaggia il Rosolini che, dopo il poker ri- ceranno anche domani, sette per il guaio all’ad- feeling con le vittorie. Anche per questo filato al Troina, farà visita domani all’osti- salirebbero a 12 punti di duttore e Zizzari al centro è stato chiamato in causa l’esperto Fran- co Nicosia. Gara insidiosa visto che i gra- vantaggio, che a nove par- dell’attacco con Bongio- co Infanti, che oggi debutterà sulla pan- nata giocheranno contro la quinta forzaregioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, tite dalla fine rappresen- vanni e Pepe sugli esterni china siracusana al posto del dimissiona- del torneo che, per l’occasione, sarà pri-Molise e Sicilia per le qualificazioni ai campionati tano un’enormità. E in mentre Mancosu si posi- rio Cosimo Messina. «Abbiamo lavorato va di Scalia per squalifica. Tutti a disposi-italiani 2012. La società siracusana Kick Tiger questi casi è sempre me- zionava più indietro. È sodo in settimana per preparare i prossi- zione invece per il tecnico Zarbano, checapitanata dall’istrutore Gaetano Frasca con sede glio essere lepre che vol- stata una seduta di alle- mi due delicati impegni, quello di cam- dovrebbe schierare in avanti la coppiaa Siracusa alla palestra New Olympia club ha pe. C’è da essere convinti che non sarà ipotizzabi- namento notturno, molto intensa sviluppata sulla pionato con il San Sebastiano e quello di Implatini-Sirugo. Il Rosolini vuole i trepartecipato con 9 atleti tra cui sei di questi sono le un pareggio come ha annunciato con propositi durata di due tempi normali. Il più efficace in zo- Coppa Italia con il Santa Croce - ha detto punti nella speranza che la Virtus Ispicasaliti sul podio, con due primi posti e quattro terzi dichiaratamente bellicosi l’ex attaccante azzurro na gol è risultato Zizzari autore di una doppietta. il neo allenatore dell’Enzo Grasso -. Il (che gioca proprio sul neutro di Rosolini)posti nel semi contact; i terzi posti sono andati a Giovanni Abate. Il tecnico aretuseo Sottil proprio Ieri alle 19, seduta in notturna al «De Simone» do- morale non può essere certamente alle possa fermare la corsa della capolistaTommaso Mannino e Nicholas Scoppino, nella nell’ottica di non concedere vantaggi a possibili os- ve il tecnico aretuseo Sottil ha provato a collauda- stelle ma se trasformiamo la rabbia e la Scordia. In trasferta a Leonforte un Prio-kick light altri due terzi posti sono invece stati servatori del Trapani anche nel test settimanale ha re Lucenti assieme alle situazioni da palla inattiva. delusione incamerata in energia positiva, lo sempre più in crisi di gioco e di risul-appannaggio di Adriano Boscarino e Marco rimescolato con abilità le carte. Perché se da un la- Oggi dalle 10 seduta di rifinitura ancora al De Si- possiamo disputare una grande partita e tati.Frasca. Due primi posti e quindi meritata vittoria to è stato schierato Capocchiano nella squadra de- mone prima della partenza per Trapani. tornare alla vittoria contro una squadra MAURILIO ABELAper Giuseppe e Davide Motta con finale gli «allenatori» nella difesa che includeva Petta, GIUSEPPE BENANTIveramente combattuta, uno nelle categoria +65kg l’altro +80kg; adesso i kicker aretusei siprepareranno per la prossima sfida di Coppa e peri campionati italiani che si svolgeranno a Genova SERIE D/1: PALAZZOLO A MARSALA SERIE D/2: NOTO A SANT’ANTONIO ABATEa fine marzo.TENNIS TAVOLO Anastasi con la rosa al completo La gara speciale del tecnico Di NolaSiracusa, c’è il fanalino San Giustinoli. ru.) La risposta dello Sterilgarda Castelgoffredo Cassarà elogia il giovane Nassi Boccardo out, in arrivo un portierenon si è fatta attendere. Con un perentorio e secco4-1 i lombardi hanno superato l’ostacolo dei sardi PALAZZOLO. Nel pomeriggio di ieri, consueta par- qualche microfrattura, ma il suo recupero è da NOTO. Non esiste campionato in cui il Noto non stenza, a Noto si sta lavorando con concentrazio- titella infrasettimanale in famiglia tra la prima escludere». Al gruppo si è aggregato il giovane diventi protagonista involontario di ricorsi e re- ne in vista della partita di domani contro il squadra e quella comprendente juniores ed allie- centrocampista Alessio Nassi di ritorno dal cen- clami. Neanche il tempo di festeggiare la bella Sant’Antonio Abate, per conquistare punti utili in vi che sta dominando nei rispetti- tro tecnico di Coverciano, dove ha vittoria contro l’Adrano arrivata proiezione salvezza. Mister Di No- vi tornei regionali. Come di con- partecipato ad uno stage di tre domenica scorsa, sfatando il tabù la, ex dell’incontro costretto a se- sueto, il mister, Giuseppe Anastasi, giorni per il varo della nazionale interno del «Palatucci» e dopo una guire la partita dalla tribuna, do- ha fatto alternare tutti i giocatori, under18 di Serie D guidata dal tec- dimostrazione di forza e carattere vrà fare a meno di Villa e Aguglia, provando diverse soluzioni al fine nico Magrini. che nei primi due mesi dell’anno potrebbe recuperare capitan di scegliere la formazione da schie- «Il ragazzo è molto contento - ha non si era ancora vista, giovedì se- Montalto mentre sembrerebbe in rare domani nella difficile trasfer- confermato Cassarà - per questa ra il comunicato della Lnd è arriva- arrivo un nuovo portiere visto che ta sul campo del Marsala. Una vol- nuova esperienza, convinto di aver to a sorpresa nell’ambiente grana- la stagione di Simone Boccardo, ta tanto, non ci sono squalifiche, fatto bene e adesso, attende con fi- ta non omologando per il momen- ’92, dovrebbe essere terminata per cui l’organico è interamente a disposizione ducia di essere riconvocato in vista degli impegni to il risultato di 2-1 ottenuto dai granata per un per un infortunio alla spalla. Il nome nuovo do- con la sola eccezione di Riccardo Alderuccio, il cui ufficiali di questa squadra. Non dimentichiamo preannuncio di reclamo presentato dalla forma- vrebbe essere quello di Nicola Lima, classe 1991 problema alla caviglia stenta a risolversi. «Abbia- che si tratta di una squadra a livello nazionale e zione catanese. In attesa di nuove notizie, e di ca- che in passato ha vestito le maglie di Virtus Ca-del Marcozzi Cagliari , mantenendo i due punti di mo fatto tutti gli accertamenti - ha detto il ds quindi una vetrina importante per il suo futuro». pire se il preannuncio sarà seguito da un reclamo sarano, Bitonto, Pianura e Sambenedettese.vantaggio sul Città di Siracusa. A due turni dalla Franco Cassarà - altri ne faremo, se può esserci ENZO GIARDINA vero e proprio e constatarne l’eventuale consi- OTTAVIO GINTOLIfine della stagione regolare c’è sempre in palio unprimo posto da assegnare nel massimocampionato di A1. La squadra mantovana «Primavera 2012» al via, giovani a confrontogiocherà con il Cus Torino, terzo in classifica,mentre i siracusani ospiteranno stasera alPalakradina alle 19,15 il fanalino di coda SanGiustino. Sulla carta la squadra di Patrizio Denisonon dovrebbe avere troppi probleminell’incamerare altri due punti contro la Sport e scuola. Presentato il torneo di calcetto che coinvolgerà gli istituti aretusei e che scatterà domaniformazione umbra che annovera fra le sue fila l’exMassimiliano Mondello. Fu proprio lui che SPORT E SOLIDARIETÀ È stato organizzato dall’associazione cul- «È un’iniziativa che ha come obiettivoall’andata ottenne l’unico punto per la propria turale «Positivando» della presidente - ha detto Bartolo Santoro - di divulgaresquadra battendo lo scorso 17 dicembre al quinto LA TROGYLOS PRIOLO TESTIMONIAL NELLA LOTTA ALL’AIDS Giusi Tusa, in collaborazione con l’Aics di lo sport in maniera educativa e sociale,set Mihai Bobocica. In casa siracusana c’è grande La società sportiva Trogylos Priolo Basket sarà testimonial della Siracusa e il Coni provinciale, il torneo di rivolta ai ragazzi di ambo i sessi dai 6 aiserenità e consapevolezza nei propri mezzi. Era nobile iniziativa in favore dei bambini disabili e malati di Aids di calcetto «Primavera 2012», giunto all’ot- 13 anni. Istituiti quest’anno, oltre ai pre-importante riscattare l’annata deludente, quella Tanga in Tanzania. Il progetto messo in campo dall’associazione tava edizione. Ieri alla sala Archimede, la mi tradizionali, altri due premi: il premiopassata, caratterizzata da scelte di mercato «Casa famiglia Rosetta» Onlus, Comunità per donne «La Ginestra», conferenza stampa della manifestazio- Fair Play per la squadra contraddistinta-discutibili e con una rosa che, a parte Mondello, sarà presentato oggi pomeriggio alle 17 nella Chiesa di Santa Chiara ne, alla presenza del sindaco Roberto si per il comportamento corretto e leale:non era all’altezza di un campionato difficile a Priolo, per l’occasione sarà presente una delegazione della Visentin, del presidente del consiglio co- il premio al miglior genitore-mister per-come la A1. Forte di questa esperienza, il Trogylos con le proprie atlete. Fin dal 2005, nella città di Tanga, in munale Edy Bandiera, del responsabile LA CONFERENZA DI IERI AL COMUNE ché vogliamo sottolineare la fondamen-presidente Aliotta è ripartito con maggiore Tanzania l’Associazione ha istituito alcuni servizi destinati ed organizzatore dell’evento Bartolo tale figura come elemento educativodeterminazione riuscendo ad allestire una all’accoglienza di bambini e ragazzi sieropositivi e affetti da HIV, Santoro, del presidente dell’Aics Enzo alle 15, Auto e Servizi Leone-Progetto della manifestazione».squadra di indubbio valore, a cominciare proprio perché potessero non soltanto essere curati, ma anche Nassetta e del vice presidente del Coni Energia, alle 16 Onda Blu-Style Sergio «Siamo vicini e al fianco dell’Associa-dalla guida tecnica. Aver strappato alla squadra accompagnati in un nuovo progetto di vita. I servizi sono anche Rosario La Rosa; l’evento si svolgerà al Tumino); per la Senior, 4 squadre (de- zione Positivando- ha aggiunto Nassettacampione in carica, il Cus Torino, l’artefice destinati allo svolgimento di attività di prevenzione e di educazione tensostatico della Cittadella dello Sport butto alle 17 con Auto e Servizi Leone- - perché è un torneo giovanile, soprattut-dell’ultimo scudetto, Deniso, è stata alla salute. I bambini in situazione di sieropositività e/o di Aids da domani fino al 6 maggio prossimo. I Arte Ottica), e per la Gran Senior, 7 squa- to con il coivolgimento delle scuole, unprobabilmente la migliore mossa del massimo conclamato, vivono in una casa accogliente nella quale vengono ragazzi sono stati divisi in tre categorie: dre (alle 18 Mondo Pizza-Onda Blu, alle impegno che ci affascina per un percor-dirigente siracusano che, in cuor suo, sogna lo assistiti nei loro bisogni materiali quotidiani, e seguiti sotto il profilo Junior (2003-04-05), Senior (2001-02), e 19, Lo sport è vita di Giuseppe Bastante- so di crescita, e di socializzazione attra-scudetto che lo ricompenserebbe degli ingenti sanitario, terapeutico e di controllo e cura della malattia. Gran Senior (1998-99 e 2000). Sono pre- St.Style di Sergio Tumino, alle 20 Il Gira- verso lo sport».investimenti effettuati. senti per la Junior, 5 squadre (all’esordio sole-Studio Siino). BEPPE JANNÌ