Loading…

Flash Player 9 (or above) is needed to view presentations.
We have detected that you do not have it on your computer. To install it, go here.

Like this presentation? Why not share!

Like this? Share it with your network

Share

Sintesi quintadimensione 3 parte

  • 694 views
Uploaded on

Evento di Lancio Quintadimensione di Sintesi Comunicazione. Padova 22 ottobre 2010.

Evento di Lancio Quintadimensione di Sintesi Comunicazione. Padova 22 ottobre 2010.
Intervento di Federico Rossi: come cambia la strategia di comunicazione nella quintadimensione.

More in: Business , Education
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
694
On Slideshare
694
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
6
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Come cambia la strategia di comunicazione nella quintadimensione Federico Rossi
  • 2. Brand image • rafforzamento leadership tecnologica • forte messaggio di innovazione • forte impatto sul cliente
  • 3. Coinvolgimento del cliente • vicinanza e interazione con il cliente • risposta alla sua volontà di essere protagonista • fruizione attiva dei contenuti multimediali
  • 4. La comunicazione diventa servizio • non solo strumento di promozione e comunicazione • leva per creare differenziazione e vantaggio competitivo • la fruizione del contenuto multimediale diventa servizio
  • 5. La persona al centro • la persona diventa parte attiva nella determinazione del contenuto • i contenuti si modellano in funzione dell’interazione con la persona • la piattaforma è importante ma la persona è fondamentale per la generazione e la definizione della modalità di fruizione dei contenuti • ricordo più elevato
  • 6. Multicanalità • il cliente avrà sempre a disposizione il contenuto con i tempi di fruizione da lui determinati • il contenuto può essere lo stesso in fiera, nel catalogo, nel tutorial • maggior sedimentazione di un marchio, di un prodotto, di un messaggio
  • 7. Una comunicazione più forte • superamento della bidimensionalità della carta • ottimizzazione dello stand fieristico in un’ottica di gestione della relazione personale • tutorial più coinvolgenti con conseguente livello di apprendimento più alto • contestualizzazione del prodotto come servizio
  • 8. La somma che fa la differenza uintadimensione rappresenta una nuova leva all'interno del communication mix e ne integra le potenzialità. Questo strumento deve essere però inserito in una strategia di più ampio respiro. Q
  • 9. A ogni target il suo strumento Q ualunque obiettivo strategico deve essere perseguito con l’utilizzo di strumenti ad hoc e coerenti con i target.
  • 10. Per ogni messaggio, molti canali uindi possiamo affermare che la parola chiave nel marketing e nella comunicazione attuale è multicanalità. L'azienda deve lanciare il messaggio declinandolo su diversi strumenti a seconda dei target di riferimento, mantenendo però la coerenza comunicativa. Q
  • 11. La comunicazione off-line uindi ogni strumento di comunicazione off-line dovrà essere coerente sia sotto l’aspetto del contenuto sia dal punto di vista creativo e visuale. Questa coerenza dovrà essere rispettata anche a livello di obiettivi di comunicazione, di messaggi e di target (non solo target commerciali, ma tutto l’universo degli stakeholders). Q
  • 12. Gli strumenti della comunicazione off-line
    • campagne pubblicitarie
    • supporti di comunicazione istituzionale
    • supporti di comunicazione commerciale
    • supporti di comunicazione tecnica
    • fiere
    • eventi
    • annual report, bilanci ambientali e sociali
  • 13. La comunicazione on-line uesta coerenza deve essere mantenuta anche a livello di strumenti on-line. Q
    • siti internet
    • blog
    • social network
    • supporti multimediali
  • 14. L’era del web 2.0 uesto è il tempo del web 2.0. Il tempo dei siti “vetrina”, della comunicazione one direction è finito. I siti devono essere strutturati con contenuti profilati e di alto livello, devono rispecchiare l’approccio aziendale, devono essere strumenti di servizio e di comunicazione bidirezionale, con contenuti di prodotto, tecnici, culturali, istituzionali. Q
  • 15. Interattività, l’ultima frontiera uindi l’evoluzione della comunicazione passa anche attraverso l’interattività delle persone con l’azienda. I blog e i social network sono strumenti da presidiare. La reputazione on-line è parte integrante della reputazione reale di un’azienda. Q
  • 16. Stop al panico uesti strumenti di comunicazione devono essere gestiti in modo strategico, continuativo, strutturato e con skills adeguati. La comunicazione deve essere una priorità, non una contingenza. Q
  • 17. La comunicazione, trampolino per il mercato ui e oggi nessuno strumento può essere trascurato. Sintesi Comunicazione può aiutarvi a comunicare i punti di forza dell’impresa – valori, organizzazione, Q know-how, tecnologia, prodotti - e trasferirli, con gli opportuni strumenti, all’attenzione di tutti gli attori che stanno sul palcoscenico del mercato globale.