• Save
Alfacod - tracciabilità e logistica
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Alfacod - tracciabilità e logistica

on

  • 459 views

Cosa si intende per tracciabilità (tracking) e rintracciabilità (tracing). La tracciabilità nei settori: industriale, magazzino e logistica, alimentare e GDO, spedizioni, retail. ...

Cosa si intende per tracciabilità (tracking) e rintracciabilità (tracing). La tracciabilità nei settori: industriale, magazzino e logistica, alimentare e GDO, spedizioni, retail.
Alcuni interessanti casi di applicazione nel mondo nell'utilizzo di Tag RFid per la tracciabilità. DPM direct part marking (marcatura per l'identificazione univoca) e tante altre metodologie per l'identificazione di oggetti, persone, merce, ecc.

Statistics

Views

Total Views
459
Views on SlideShare
459
Embed Views
0

Actions

Likes
1
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Alfacod - tracciabilità e logistica Alfacod - tracciabilità e logistica Presentation Transcript

  • Carlo PascaleDirettore Vendite - AlfacodLa Tracciabilità comeVantaggio CompetitivoRetroazione nei confronti della qualità, impatto sui processiproduttivi e proiezioni verso la fidelizzazione aftermarket
  • Un bisogno naturale…Da sempre, l’uomo ha sentito il bisogno di lasciare unatraccia di tutte le sue attività,
  • Questo è ancora più vero nel mondo industrialeUn bisogno naturale…
  • TRACCIABILITÀ E RINTRACCIABILITÀI termini “tracciabilità” e “rintracciabilità” identificano dueopposti, non necessariamente speculari.Tracciabilità e rintracciabilità TRACCIABILITA’/TRACKING: è il processo che segue ilprodotto, da monte a valle della filiera produttiva. Ad ogni stadio delprocesso produttivo vengono generate delle informazioni (tracce)che vengono associate al singolo pezzo/lotto prodotto. RINTRACCIABILITA’/TRACING: è il processoinverso, partendo dall’identificazione del prodotto/lotto si è ingrado di raccogliere le informazioni precedentemente rilasciate.Tracking: stabilire quali agenti e quali informazioni debbono “lasciaretraccia”; nel Tracing è importante utilizzare uno strumento tecnico peridentificare, assieme ai prodotti, le rispettive “tracce”.N.B: La definizione “tracciabilità” comprende in gergo correnteentrambi i processi.
  • In sintesi l’identificazione di un prodotto e la sua rintracciabilità sono finalizzate a: Risalire alle caratteristiche del prodotto (parti costitutive, lotto diappartenenza, processi produttivi adottati)Tracciabilità Ricostruire la sua storia tecnico-commerciale (passaggi di proprietà;cambiamento di destinazione; accertamento dellecause di inconvenienti, ecc.) Richiamare un prodotto se si riscontra unrischio per la salute umana o l’ambiente Agevolare l’identificazione ed il controllodi effetti indesiderati sull’ambiente e sulla salutedelle persone
  •  Ottimizzazione dei processi Riduzione dei costi ProgrammazioneCompetitivitàTracciabilità = Opportunità Adeguamento normativo Possibilità di certificazione Risoluzione controversie
  •  Identificazione• Individuazione univoca di componenti e lotticon stesso processo di produzione• Registrazione automatica delle informazioni Legame con i dati• Legame tra lotti produttivi/componenti• Legame tra matricole e unità logistiche• Legame tra unità logistiche Comunicazione• Linguaggio comune• Metodo condivisoLe chiavi della Tracciabilità
  • La tracciabilità è trasversale a tutte le Attività diproduzione: Pianificazione e gestione Controllo avanzamento Analisi delle performance logistiche-produttive Analisi dei costi1- Si basa sull’identificazione automatica2- Consente retroazioni sulla qualità3- Porta al miglioramento continuoLa Tracciabilità nel mondo industriale
  • Tracciabilità, area manufacturingGESTIONEMATERIE PRIME ALIMENTAZIONELINEE DIPRODUZIONEGESTIONEAVANZAMENTOPRODUZIONEVERSAMENTO AMAGAZZINOPRODOTTO FINITOTRACCIABILITA’COMMERCIALE EAFTERMARKET1234
  • Obiettivi primari della Gestione materiali e semilavorati in ingresso sono: Garantire una corretta alimentazione dei Reparti produttivi (Kanban/WMS) Minimizzare gli oneri (tempo ed errori) Ottimizzazione, semplificazione livello scorte Determinazione dei parametri di gestioneGestione Materie prime 1
  • L’identificazione dei prodotti si realizza di norma con etichette adesive.Identificazione prodotti ETICHETTATURA: consiste nel marcaredirettamente o nell’applicare al prodotto etichette consupporto plastico, cartaceo o specifico cheaccompagnino il prodotto in tutta la suavita, trasmettendo al consumatore l’informazione dibase contenuta. La Marcatura: deve essere durevole, contiene varielinformazioni. E possibile infatti gestire un numeroseriale univoco, il lotto di produzione, leventuale datadi scadenza ecc.2
  • Lidentificazione dei semilavorati, gestiti per isole o sottostazioni di lavoro, determina lostato davanzamento di una commessa, indica in tempo reale lo stato dell’arte dell’ordine el’identità di ogni singolo item.Le soluzioni di codifica sono molteplici, scelte in base all’esigenze specifiche (bar code1D/2D RFID, ecc.), possono gestire l’intera filiera.Nellimmagine una linea di produzionecon letichetta identificativa presente suogni semilavorato; si effettua una letturadi conferma.Gestione avanzamento produzione 3
  •  Disegnata e implementata secondo normativeinternazionali (GS1, Odette) Costituisce la “carta d’identità” dell’unità logistica Trasferisce tutti i dati, necessari alla filiera, collega datitrasferiti in EDI Concorre all’automatizzazione ed alla semplificazionedella “Ricezione dei prodotti”Identificazione delle unità di imballoL’etichetta logistica è alla base della Tracciabilità in magazzino4
  • Nel codice a barre 1D l’informazione è associata a un rapportoalgoritmico grandezza barra/spazio (l’altezza delle barre nonporta alcun contenuto informativo).Identificazione produzione industriale: AutomotiveMetodologie di identificazione: il barcode
  • Metodologie di identificazione: i codici 2DNei codici bidimensionali 2D l’informazione è associata a una superficiesuddivisa in piccoli spazi bianchi e neri. Codici analogici e digitali (moltissimeinformazioni e sicurezza di lettura).
  • SubstratodielettricoChipAntennaVarie tipologie tag Label-PCBMetodologie: Tag trasponder RFidUna MEMORIA ELETTRONICA applicabile all’oggetto da identificare e da poterleggere e/o aggiornare in qualsiasi momento.
  • Immobilizzatore-auto: Chiave RfidEsempio di utilizzo dell’RFidIl dado RFID:Processo Produzione FordGeoreferenziazione:L’ RFID rintraccia-veicolo
  • Esempio di utilizzo dell’RFidVerniciatura AutoL’RFID viene usato durante il processoper verificare il passaggio di ogni Step.L’RFID resiste a oltre 240°C all’internodei forni di verniciatura.Montaggio Sedili AutoL’RFID consente di tracciare conprecisione ogni processo durante ilmontaggio degli Interni di ogni auto, egarantirne l’omogeneità.
  • Esempio di utilizzo dell’RFidCatena di montaggioL’RFID segue gli oggetti durante ilprocesso, registra i dati e individua ilnumero del modello, riducendo i tempidel workflow.AssemblaggioL’RFID traccia l’intero assemblaggio e iTag durevoli restano incorporati nelpezzo per consentire la registrazione deidati anche in attività successive.
  • Esempio di utilizzo dell’RFidRFID: Processo Produzione ToyotaSouth AfricaNecessità: tracciare la produzione.Sono stati usati TAG per altetemperature, non sono “a perdere” evengono prelevati dal veicolo una voltafinita la fase della produzione.AntennaTag
  • VANTAGGI nell’utilizzo di sistemi Voce: Operatività a mani libere (facilità d’uso e concentrazione sul lavoro) Dotazione LEGGERA ed ERGONOMICA Comunicazione NATURALE tra utente & sistema Training RAPIDO & SEMPLICE MAGGIORE SICUREZZAMetodologie di identificazione: la Voce
  • Tracciabilità e LogisticaERPProduzioneAutomazioneMappaturaMOVIMENTAZIONEACCETTAZIONEVERSAMENTOPRELIEVOSPEDIZIONEPRODOTTOFINITOSistemi di Hanling -Magazzini automatici -3241
  • Tracciabilità e Posizionamento
  • SPEDIZIONEPRODOTTOACCETTAZIONEMATERIA PRIMAPIANO DIPRODUZIONEALIMENTAZIONELINEA DIPRODUZIONEASSEMBLAGGIOCOMPONENTIVERSAMENTOA MAGAZZINOPRODOTTOFINITOTracciabilità di ProduzioneGestioneMatricolare diComponenti eProdotto Finito123456
  • Tracciabilità in After-marketGestioneMatricolare diRicambi eProdotto FinitoPRODOTTO CONQUALITA’MIGLIORATASPEDIZIONEPRODOTTOFINITOQUALIFICAZIONECANALE DIVENDITAIDENTIFICA-ZIONE UTENTEFINALEACCOGLIENZAUTENTE NELLEOFFICINEQUALIFICATEMONITORAGGIODIFETTI LOTTI DIPRODUZIONESEGNALAZIONE ACQ PEREVENTUALIRECALLSEGNALAZIONE ACQ (e Fornitori)DI EVENTUALIDIFETTI DEICOMPONENTI12345678
  • COS’E’ : Indipendente dall’hardware di identificazione automatica Interfacciabile con qualsiasi ERP La tracciabilità è un attributo della logisticaE’ utilizzabile su una Intranet,tramite internet si possonocollegare tutte le sedi.Software di Logistica e Tracciabilità
  • Benefici in Logistica Ottimizzazione degli spazi del magazzino Miglior impiego delle risorse di magazzino Rintracciabilità del lotto di produzione Riduzione dei tempi di movimentazione dei prodotti Brand Image (miglioramento immagine aziendale) Comunicazioni efficientiSoftware di Logistica e Tracciabilità
  • Benefici per la Qualità Raccolta dati puntuale sulle difettosità Coinvolgimento dei Fornitori su miglioramentoprodotti e processi Selezione Fornitori Miglioramento continuo qualità prodotto Brand Image (miglioramento immagine aziendale)Software di Logistica e Tracciabilità
  • Benefici per AfterMarket Qualificazione, fidelizzazione e certificazione del Canale di vendita Parti di ricambio originali Accoglienza puntuale del cliente nelle officine specializzate Condivisione delle informazioni relative ai prodotti, su tutti i Punti della rete Fidelizzazione del cliente al marchio Brand Image (buona immagine aziendale)Software di Logistica e Tracciabilità
  • L’hardware di base necessario è costituito da: Printers barcode collegate alsistema informativo dislocate sulle isole di lavoro e in tutti i punti di spedizione.Hardware di baseMobile Printers
  • In alternativa od in aggiunta: marcatori laser per identificare iprodotti con marcatura diretta 2D.Hardware di base
  • Hardware di baseScrittori/lettori RFID e Tag trasponder
  • Lettori di codici a barre, palmari industriali wifiinterfacciati col software di tracciabilità/WMSHardware di base
  •  Miglioramento della qualità del prodotto e deiprocessi produttivi Disponibilità immediata dei dati per migliorare ilprocesso produttivo Riduzione del Time-To-Market Capacità di adottare azioni rapide per ritirare dalcommercio prodotti difettosi o pericolosi Selezione migliorativa dei propri Fornitori Riduzione degli sprechi attraverso la gestione StockTracciabilità: vantaggi competitivi
  • Un sistema logistico efficiente consente di: Ridurre gli Oneri Finanziari, riducendo i livelli scorte Ridurre il Costo Diretto Manodopera, direttaconseguenza dell’ottimizzazione dell’efficienza nelleoperazioni logistiche Ridurre i Costi Indiretti, conseguenza tra gli altridella riduzione degli spazi logistici (costi diinfrastruttura) e della riduzione degli errori operativi(costi di gestione dell’errore)Riduzione dei costi
  • cell. 348 6907662Carlo PascaleDirettore Vendite Alfacodc.pascale@alfacod.it