Your SlideShare is downloading. ×
0
UGIALT.net Keynote
UGIALT.net Keynote
UGIALT.net Keynote
UGIALT.net Keynote
UGIALT.net Keynote
UGIALT.net Keynote
UGIALT.net Keynote
UGIALT.net Keynote
UGIALT.net Keynote
UGIALT.net Keynote
UGIALT.net Keynote
UGIALT.net Keynote
UGIALT.net Keynote
UGIALT.net Keynote
UGIALT.net Keynote
UGIALT.net Keynote
UGIALT.net Keynote
UGIALT.net Keynote
UGIALT.net Keynote
UGIALT.net Keynote
UGIALT.net Keynote
UGIALT.net Keynote
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

UGIALT.net Keynote

1,910

Published on

The keynote for the last ugialtnet conference, explaining why it was the last conference and why UGIALT.net closes

The keynote for the last ugialtnet conference, explaining why it was the last conference and why UGIALT.net closes

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
1,910
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide
  • proprigusti
  • Transcript

    1. DEJAVUfenomeno psichico rientrante nelle forme di alterazione dei ricordi (paramnesie):consiste nella sensazione erronea di aver già visto unimmagine o di aver giàvissuto precedentemente un avvenimento o una situazione che si sta verificando
    2. http://www.flickr.com/photos/kplawver/418285112/sizes/z/in/photostream/
    3. Abbiamo iniziato nel 2007sotto l’onda del movimentoALT.NET
    4. Il pensiero laterale (Edward DeBono), si intende una modalità dirisoluzione di problemi logici cheprevede un approccio indirettoovvero losservazione delproblema da diverseangolazioni, contrapposta allatradizionale modalitàche prevede concentrazione suuna soluzione diretta alproblema.
    5. Seguire la filosofia ALT.NETequivale a seguire i proprigusti sul design delleapplicazioni e usare lapiattaforma .NET persupportare le proprie idee inveceche doverle plasmare peradattarle al framework.Sebbene nessuna di questecose sia un requisito per“ essere ALT.NET” , lacommunity abbraccia:Agile, Scrum, XP, Open SourcePackages and Frameworks, TestDrivenDevelopment/Design, BehaviorDrivenDevelopment/Design, DomainDriven Development/Design.
    6. ALT.NET non significa"snobbare" lapiattaforma e gli strumenti diMicrosoft - significa poteredecidere quando ha sensousarli, significa usarli potendoavere maggiore controllo edavere lopzione di andare inunaltra direzione senzadovere abbandonare il .NETFramework.
    7. Adottare la filosofia ALT.NET, vuoldire essere liberi di usare glistrumenti che sipreferiscono, cercandone sempredi migliori, vuol dire essereagili, vuol dire imparare, cercaresempre la qualità senzaaccontentarsi del codicegenerato dal wizard in unaparola vuol dire divertirsi.
    8. MA COSA ABBIAMO FATTO ? …e ci siamo pure divertiti!!
    9. Abbiamo organizzato7 conferenzein meno di 4 anni4 delle quali in Avanade ( cheringraziamo!!)Il primo, e per il momentounico, NHibernate Day(insieme ad altri UG locali) e’stato un grande piacere!
    10. Abbiamo avuto, soprattutto allinizio una mailing list molto vivacePoi defunta come piú o meno tutti i forum "generalisti"
    11. Un esperimentoben riuscito?
    12. COSÉ SUCCESSO IN QUESTI ANNI? …qualcosa è cambiato
    13. Dopo un periodo infuocato, ALT.NET é riuscito a influenzare le community eMicrosoft stessa (vedi ASP.NET MVC in primis, Unity, Nuget) e lo spostamento versolopensource: jQuery, NodeJs, Hadhoop ed altri.
    14. Chi ha deciso che la community.NET e Microsoft nonfacevano abbastanza esono passati ad altro
    15. chi é stato contento conlo status quo raggiunto, érientrato nelle community .net"tradizionali"
    16. COSA SUCCEDE ORA: ha senso continuare ?
    17. Secondo noi no.ALT.net è morto nonsolo in italia ma nel mondoQualcuno ha capito comeguardare le tecnologie .NET inmodo più critico (non negativo)La community noncresce, la mailing list è fermae siamo sempre in 3 adorganizzare gli eventiQuindi…..
    18. Questa è la nostra ultima conferenza!Godetevela fino in fondo. So long and thanks for all the fish!
    19. Keep pushing! La nostra eredità …e molti altri UG.
    20. Ma oggi ci sarà ancora dadivertirsi…Condividete, condividete, condividete….#uan12
    21. Per iniziare cominciateda qui!
    22. Per iniziare cominciateda qui!

    ×