Dipartimento DATA Facoltà di  Architettura  Ludovico Quaroni Viterbo - 14  aprile  2011 LINEE GUIDA PER LA REALIZZAZIONE D...
Responsabile della  Ricerca Coordinamento Operativo Prof. Arch. Fabrizio Orlandi Simone Bernardini Carlo Brizioli Gruppo d...
TEMA DELLA RICERCA <ul><li>L’ambito di sperimentazione in esame si inserisce all’interno di un quadro programmatico genera...
- Essere in linea con la L.R. 62008 La Regione Lazio  nel rispetto degli obiettivi indicati dal  quadro di riferimento nor...
Uso materiali di riciclorecupero Produzione  di ACS da solare Produzione di  energia  elettrica STATO DELL’ARTE: PRATICA  ...
OBIETTIVI DELL’AMMINISTRAZIONE PER IL PROGRAMMA “ ENERGIA DAI TETTI ” Gli obiettivi che l’Amministrazione concedente inten...
A)  Fornire una guida agli uffici tecnici ATER  : - per la selezione degli edifici ( predisposizione di schede di raccolta...
PRINCIPALI RISULTATI RAGGIUNTI DALLA RICERCA LINEE GUIDA SPORTELLO SEMINARIO
Tecnologie di integrazione
PARTE PRIMA  : LA TECNOLOGIA FOTOVOLTAICA  -  Descrizione del sistema fotovoltaico - strumenti e metodi per il dimensionam...
Studio dell’irraggiamento delle superfici Estratti esemplificativi:  PARTE PRIMA –  LA TECNOLOGIA FOTOVOLTAICA  1
Componenti tecnologici  Estratti esemplificativi:  PARTE PRIMA –  LA TECNOLOGIA FOTOVOLTAICA  1
Componenti tecnologici  1
Componenti tecnologici  1
Componenti tecnologici  Estratti esemplificativi:  PARTE PRIMA –  LA TECNOLOGIA FOTOVOLTAICA  1
Componenti tecnologici  1
Componenti tecnologici  1
Componenti tecnologici  1
Estratti esemplificativi:  PARTE TERZA –  CRITERI E SPECIFICHE DI VALUTAZIONE DEGLI IMPIANTI 3 In questa sezione vengono d...
Estratti esemplificativi:  PARTE TERZA –  CRITERI E SPECIFICHE DI VALUTAZIONE DEGLI IMPIANTI 3
Estratti esemplificativi:  PARTE TERZA –  CRITERI E SPECIFICHE DI VALUTAZIONE DEGLI IMPIANTI 3
Estratti esemplificativi:  PARTE QUARTA –  LINEE GUIDA PER L’INTEGRAZIONE 4
 
 
 
 
Estratti esemplificativi:  PARTE QUINTA –  LINEE GUIDA PER IL MIGLIORAMENTO DELLE PRESTAZIONI  ENERGETICHE DELLE COPERTURE...
Estratti esemplificativi:  PARTE QUINTA –  LINEE GUIDA PER IL MIGLIORAMENTO DELLE PRESTAZIONI  ENERGETICHE DELLE COPERTURE...
Estratti esemplificativi:  PARTE QUINTA –  LINEE GUIDA PER IL MIGLIORAMENTO DELLE PRESTAZIONI  ENERGETICHE DELLE COPERTURE...
Estratti esemplificativi:  PARTE QUINTA –  LINEE GUIDA PER IL MIGLIORAMENTO DELLE PRESTAZIONI  ENERGETICHE DELLE COPERTURE...
Estratti esemplificativi:  PARTE QUINTA –  LINEE GUIDA PER IL MIGLIORAMENTO DELLE PRESTAZIONI  ENERGETICHE DELLE COPERTURE...
Estratti esemplificativi:  PARTE QUINTA –  LINEE GUIDA PER IL MIGLIORAMENTO DELLE PRESTAZIONI  ENERGETICHE DELLE COPERTURE...
Estratti esemplificativi:  PARTE Sesta –  Valutazioni economiche e ambientali 6 Analisi dell’investimento: le forme di inc...
Estratti esemplificativi:  PARTE Sesta –  Valutazioni economiche e ambientali 6 Il Nuovo Conto Energia prevede nuove tarif...
Occorre una strategia complessiva orientata verso il risparmio energetico e l’eco-efficienza  GRAZIE PER L’ATTENZIONE
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Presentazione Linee Guida ATER Viterbo

902 views
812 views

Published on

La combinazione di edilizia ecosostenibile e fonti rinnovabili può portare ad un significativo risparmio economico rispetto ad un edificio
tradizionale dotato di impianti standard.

Published in: Technology, Business
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
902
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Presentazione Linee Guida ATER Viterbo

  1. 1. Dipartimento DATA Facoltà di Architettura Ludovico Quaroni Viterbo - 14 aprile 2011 LINEE GUIDA PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI INTEGRATI SUGLI EDIFICI DEL PATRIMONIO REGIONALE ATER Programma “Energia dai tetti” Regione Lazio, Assessorato alle Politiche della Casa, Assessorato all’Ambiente e Cooperazione tra i Popoli
  2. 2. Responsabile della Ricerca Coordinamento Operativo Prof. Arch. Fabrizio Orlandi Simone Bernardini Carlo Brizioli Gruppo di ricerca Paola Frontoni Silvia Mastrandrea Francesca Perricone Roberta Rotondo Dipartimento DATA , “Sapienza” Università di Roma Dipartimento Design, tecnologia dell’Architettura, Territorio ed Ambiente
  3. 3. TEMA DELLA RICERCA <ul><li>L’ambito di sperimentazione in esame si inserisce all’interno di un quadro programmatico generale definito : </li></ul><ul><li>Norme e metodi di riferimento in materia di architettura sostenibile e di bioediliza </li></ul><ul><li>D.L. 19 agosto 2005, n. 192 </li></ul><ul><li>L.R.27 maggio 2008 , n°06 </li></ul><ul><li>Criteri di orientamento strategici per la valutazione del livello di sostenibilità degli edifici residenziali in relazione agli obblighi derivanti dall’applicazione del regolamento sulla Certificazione Ambientale ex art.9 L.R.6/2008 della Regione Lazio. </li></ul><ul><li>D.G.R 722010_ sistema valutazione sostenibilita’ ambientale Regione Lazio </li></ul><ul><li>D.G.R 1332010_ protocollo ITACA lazio </li></ul><ul><li>Repertorio delle tipologie di integrazione architettonica previste dal GSE </li></ul>Definizione di Linee Guida per l’integrazione architettonica finalizzate a fornire gli indirizzi e i parametri di valutazione per garantire la qualità tecnica e morfologica delle realizzazioni degli impianti fotovoltaici sugli edifici del patrimonio ATER
  4. 4. - Essere in linea con la L.R. 62008 La Regione Lazio nel rispetto degli obiettivi indicati dal quadro di riferimento normativo, ha avviato un programma unitario di interventi per riqualificare le coperture del patrimonio ERP da un punto di vista energetico e favorire la produzione di energia elettrica da fonte solare fotovoltaica usufruendo delle tariffe incentivanti previste dal D.M 19 febbraio 2001   -Ottimizzare i risultati degli interventi sia dal punto di vista del risparmio energetico, sia della quantità di energia elettrica prodotta dai pannelli fotovoltaici integrati architettonicamente Realizzare con urgenza lavori di manutenzione straordinaria delle coperture contestualmente ad opere di miglioramento delle loro caratteristiche energetiche. MOTIVAZIONI DELLA RICERCA <ul><li>Caratteristiche energetiche insoddisfacenti degli edifici ERP </li></ul><ul><li>Le ATER del Lazio , tenuto conto dello stato di degrado delle coperture degli edifici ERP e delle loro caratteristiche energetiche insoddisfacenti, hanno rappresentato la necessità di effettuare urgenti lavori di manutenzione straordinaria delle stesse </li></ul>
  5. 5. Uso materiali di riciclorecupero Produzione di ACS da solare Produzione di energia elettrica STATO DELL’ARTE: PRATICA COSTRUTTIVA LOCALE SU 31 CASI STUDIO ERP REGIONE LAZIO COSTRUITI ULTIMI 10 ANNI <ul><li>Estratto da Tesi di Dottorato presentata nell’ambito dell’Expò Meeting Lazio_forum di ricerca ed innovazione </li></ul>
  6. 6. OBIETTIVI DELL’AMMINISTRAZIONE PER IL PROGRAMMA “ ENERGIA DAI TETTI ” Gli obiettivi che l’Amministrazione concedente intende conseguire con la Concessione sono i seguenti:
  7. 7. A) Fornire una guida agli uffici tecnici ATER : - per la selezione degli edifici ( predisposizione di schede di raccolta dati ) - per la redazione dei progetti e dei capitolati dei Bandi (Impianti Fotovoltaici + Manutenzione Coperture) - per la valutazione delle offerte e dei progetti (predisposizione di uno schema parametrico di valutazione) B) Fornire una guida alla progettazione alle ditte che partecipano ai Bandi C) indirizzare la progettazione degli interventi al fine di garantire la massimizzazione della qualità architettonica e dell’ ecocompatibilita’ energetica ed ambientale, sia in termini di economia della spesa, che di rendimento energetico FINALITA’ DELLA RICERCA
  8. 8. PRINCIPALI RISULTATI RAGGIUNTI DALLA RICERCA LINEE GUIDA SPORTELLO SEMINARIO
  9. 9. Tecnologie di integrazione
  10. 10. PARTE PRIMA : LA TECNOLOGIA FOTOVOLTAICA - Descrizione del sistema fotovoltaico - strumenti e metodi per il dimensionamento degli impianti - componenti tecnologici PARTE SECONDA : CRITERI DI SELEZIONE DEGLI INTERVENTI PARTE TERZA – CRITERI E SPECIFICHE DI VALUTAZIONE DEGLI IMPIANTI Requisiti prestazionali minimi e facoltativi - Modello di capitolato prestazionale per la realizzazione di impianti fotovoltaici - Check list di controllo per l’ammissibilità - Matrice di valutazione qualitativa dei progetti. PARTE QUARTA : LINEE GUIDA PER L’NTEGRAZIONE ARCHITETTONICA Definizioni conformi GSE – Variabili - Obiettivi ,Strategie e raccomandazioni tecno-progettuali per l’integrazione architettonica - Tecnologie ed applicazioni - Schede esemplificative. PARTE QUINTA : LINEE GUIDA PER IL MIGLIORAMENTO DELLE PRESTAZIONI ENERGETICHE DELLE COPERTURE piane ed inclinate - Norme di riferimento - Specifiche tecniche di indirizzo per il miglioramento delle prestazioni energetiche - Schede tecniche di intervento progettuale - Linee guida per la redazione di capitolati prestazionali per coperture piane e a falde. PARTE SESTA : VALUTAZIONI ECONOMICHE E AMBIENTALI sull’integrazione edilizia 6.1. Analisi dell’investimento,forme di incentivazione e le opportunità di finanziamento- Costi di installazione impianto - Costi di gestione e manutenzione, assicurazione - Benefici ambientali del fotovoltaico (riduzione emissioni C02) - Studio di fattibilità tecnico-economica esemplificativo per un impianto fotovoltaico connesso alla rete pubblica Appendici: (documentazione integrante dei Bandi) Schema organizzativo delle Linee Guida 1 2 3 4 5 6
  11. 11. Studio dell’irraggiamento delle superfici Estratti esemplificativi: PARTE PRIMA – LA TECNOLOGIA FOTOVOLTAICA 1
  12. 12. Componenti tecnologici Estratti esemplificativi: PARTE PRIMA – LA TECNOLOGIA FOTOVOLTAICA 1
  13. 13. Componenti tecnologici 1
  14. 14. Componenti tecnologici 1
  15. 15. Componenti tecnologici Estratti esemplificativi: PARTE PRIMA – LA TECNOLOGIA FOTOVOLTAICA 1
  16. 16. Componenti tecnologici 1
  17. 17. Componenti tecnologici 1
  18. 18. Componenti tecnologici 1
  19. 19. Estratti esemplificativi: PARTE TERZA – CRITERI E SPECIFICHE DI VALUTAZIONE DEGLI IMPIANTI 3 In questa sezione vengono definiti a) Requisiti minimi (inderogabili) e Facoltativi (il cui rispetto costituisce la base per la valutazione qualitativa) suddivisi per le seguenti categorie: Efficienza impiantistica Integrazione architettonica Protezione e sicurezza Flessibilità e manutenibilità b) I criteri di valutazione dei progetti c) Un modello di capitolato prestazionale di riferimento per gli impianti
  20. 20. Estratti esemplificativi: PARTE TERZA – CRITERI E SPECIFICHE DI VALUTAZIONE DEGLI IMPIANTI 3
  21. 21. Estratti esemplificativi: PARTE TERZA – CRITERI E SPECIFICHE DI VALUTAZIONE DEGLI IMPIANTI 3
  22. 22. Estratti esemplificativi: PARTE QUARTA – LINEE GUIDA PER L’INTEGRAZIONE 4
  23. 27. Estratti esemplificativi: PARTE QUINTA – LINEE GUIDA PER IL MIGLIORAMENTO DELLE PRESTAZIONI ENERGETICHE DELLE COPERTURE PIANE ED INCLINATE 5 LA PARTE QUINTA DELLE LINEE GUIDA HA IL RUOLO DI INDIRIZZARE GLI INTERVENTI PER L'EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DELLE COPERTURE E PER LA PREDISPOSIZIONE DELLE STESSE AD ACCOGLIERE L'IMPIANTO FOTOVOLTAICO: Specifiche tecniche di indirizzo per il miglioramento delle prestazioni energetiche ed ambientali delle coperture piane ed inclinate Specifiche tecniche di indirizzo per la scelta dei materiali isolanti Schede tecniche di intervento progettuale
  24. 28. Estratti esemplificativi: PARTE QUINTA – LINEE GUIDA PER IL MIGLIORAMENTO DELLE PRESTAZIONI ENERGETICHE DELLE COPERTURE PIANE ED INCLINATE 5
  25. 29. Estratti esemplificativi: PARTE QUINTA – LINEE GUIDA PER IL MIGLIORAMENTO DELLE PRESTAZIONI ENERGETICHE DELLE COPERTURE PIANE ED INCLINATE 5
  26. 30. Estratti esemplificativi: PARTE QUINTA – LINEE GUIDA PER IL MIGLIORAMENTO DELLE PRESTAZIONI ENERGETICHE DELLE COPERTURE PIANE ED INCLINATE 5 (MACROCATEGORIA) NO – ISOLANTI NATURALI ORGANICI NI - ISOLANTI NATURALI INORGANICI R -ISOLANTI RICICLATI A – ISOLANTI ARTIFICIALI (SOTTOCATEGORIA) NO1 – ISOLANTI IN FIBRA DI LEGNO (ESEMPI DI PRODOTTI) N01.1 – Pannelli in fibra di legno N01.2 – Pannelli in lana di legno mineralizzata 5.1. Specifiche tecniche di indirizzo per la scelta dei materiali isolanti
  27. 31. Estratti esemplificativi: PARTE QUINTA – LINEE GUIDA PER IL MIGLIORAMENTO DELLE PRESTAZIONI ENERGETICHE DELLE COPERTURE PIANE ED INCLINATE 5 5.2 Schede tecniche di intervento Progettuale C1 COPERTURE PIANE C2 COPERTURE INCLINATE DESCRIZIONE TIPOLOGIE PRINCIPALI DI INTERVENTO E CODICE DELLE RELATIVE SCHEDE PRESTAZIONI MINIME RICHIESTE ALL'INTERVENTO QUADRO ISOLANTI/ TIPOLOGIA DI COPERTURA
  28. 32. Estratti esemplificativi: PARTE QUINTA – LINEE GUIDA PER IL MIGLIORAMENTO DELLE PRESTAZIONI ENERGETICHE DELLE COPERTURE PIANE ED INCLINATE 5 5.2 Schede tecniche di intervento Progettuale SCHEDA X.1 SOLUZIONE PROGETTUALE DESCRIZIONE STRATIGRAFIA TIPO CARATTERISTICHE TECNICHE ISOLANTE INTEGRAZIONE FOTOVOLTAICO
  29. 33. Estratti esemplificativi: PARTE Sesta – Valutazioni economiche e ambientali 6 Analisi dell’investimento: le forme di incentivazione e le opportunità di finanziamento Analisi dei costi : Costi di installazione impianto - Costi di gestione e manutenzione, assicurazione. Benefici ambientali del fotovoltaico (riduzione emissioni C02) Studio di fattibilità tecnico-economica esemplificativo per un impianto fotovoltaico connesso alla rete pubblica
  30. 34. Estratti esemplificativi: PARTE Sesta – Valutazioni economiche e ambientali 6 Il Nuovo Conto Energia prevede nuove tariffe incentivanti, ridotte del 6% all'anno rispetto alle tariffe del terzo quadrimestre del 2011, per gli impianti che entreranno in funzione nel 2012 e nel 2013. Gli incentivi per gli impianti fotovoltaici &quot; su edifici &quot; (per approfondire clicca qui ) - installati seguendo particolari modalità di posizionamento indicati nell’Allegato 2 del Decreto e dettagliate nell’Appendice A della Guida  - sono [€/kWh]:      Primo quadrimestre del 2011 Secondo quadrimestre del 2011 Terzo quadrimestre del 2011 2012 2013 1 ≤ P ≤ 3 0,402 0,391 0,380 0,357 0,336 3 < P ≤ 20 0,377 0,360 0,342 0,321 0,302 20 < P ≤ 200 0,358 0,341 0,323 0,304 0,286 200 < P ≤ 1000 0,355 0,335 0,314 0,295 0,277 1000 < P ≤ 5000 0,351 0,327 0,302 0,284 0,267 P > 5000 0,333 0,311 0,287 0,270 0,254
  31. 35. Occorre una strategia complessiva orientata verso il risparmio energetico e l’eco-efficienza GRAZIE PER L’ATTENZIONE

×