Next Generation Web
                                                Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike ...
Cos’è IWA
                                                Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 Licens...
Attività di IWA
                                                  Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2....
Introduzione all’Enterprise 2.0
                                                Creative Commons Attribution-NonCommercial...
e dunque?
Concetti per il Nuovo Web
                                                Creative Commons Attribution-NonCommercial-Share...
Il Read-Write Web (o Web 2.0)
                                                Creative Commons Attribution-NonCommercial-S...
Quali benefici?
Produttività
Efficienza
Innovazione
Social Web Enterprise: Esempi
                                                Creative Commons Attribution-NonCommercial-S...
Ulteriori evoluzioni: MashUp e Dati
                                                Creative Commons Attribution-NonCommer...
...pensiamo Semanticamente...
dati interoperabili
espandibili tramite vocabolari
  esistenti o creati ad-hoc
possibilità di ragionamento automatico (affidabile)
 secondo regole precostituite tramite ontologie
un linguaggio semplice e completo
       per il recupero dai dati
strumenti già pronti e gratuiti
per l’utilizzo di tali tecnologie
Benvenuti nel Web Semantico
ok, ma cos’è di preciso?
Introduzione al Web Semantico
                                                Creative Commons Attribution-NonCommercial-S...
Il Web Semantico
                                                Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5...
Il Web oggi: il problema dei dati
                                                Creative Commons Attribution-NonCommerci...
Il Web oggi: come trattiamo i dati
                                                Creative Commons Attribution-NonCommerc...
Il Web Semantico: la Soluzione
                                                Creative Commons Attribution-NonCommercial-...
URI: Un nome per le risorse
                                                Creative Commons Attribution-NonCommercial-Sha...
RDF: Cos’è
                                                Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 Licen...
RDF: Il Grafo
                                                Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 Li...
RDF: Il Modello
                                                Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 ...
RDF: Note
                                                Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 Licens...
RDF: Regole di composizione
                                                Creative Commons Attribution-NonCommercial-Sha...
RDF: Serializzazioni
                                                Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike...
RDF: Punti chiave
                                                Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2....
SPARQL: Interrogare un grafo
                                                Creative Commons Attribution-NonCommercial-Sh...
SPARQL: Esempio
                                                Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 ...
RDFS e OWL: a cosa servono
                                                Creative Commons Attribution-NonCommercial-Shar...
RDFS: Cos’è
                                                Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 Lice...
OWL: i tre sotto-linguaggi
                                                Creative Commons Attribution-NonCommercial-Shar...
OWL: Caratteristiche di OWL-Lite
                                                Creative Commons Attribution-NonCommercia...
OWL: Caratteristiche di OWL-DL
                                                Creative Commons Attribution-NonCommercial-...
Il Ragionamento
                                                Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 ...
Il Ragionamento: Esempio
                                                Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareA...
Il Ragionamento: Cosa otteniamo?
                                                Creative Commons Attribution-NonCommercia...
Il Ragionamento: Potenza espressiva
                                                Creative Commons Attribution-NonCommer...
Gli Strumenti del Web Semantico
                                                Creative Commons Attribution-NonCommercial...
Per Iniziare
                                                Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 Lic...
Linked Data
                                                Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 Lice...
Ringraziamenti
                                                Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 L...
Il Web del Futuro: Enterprise e Web Semantico
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Il Web del Futuro: Enterprise e Web Semantico

4,740 views
4,664 views

Published on

Social Network, Folksonomy, Wiki e User Generated Content sono le parole d'ordine di questa fase del Web e l’integrazione di tali strumenti con quelli gia presenti in azienda come CRM, Calendari, Rubriche, Gestione Progetti apre nuovi sviluppi e possibilità per l’azienda stessa. In tale scenario, definito come Enterprise 2.0, l'interoperabilità e l'integrazione dei dati provenienti da fonti differenti è garantita dal Web Semantico e dagli standard aperti.
Durante il Seminario verranno illustrate tali potenzialità sia dal punto di vista tecnico che di visioning. Esempi pratici e informazioni riguardo gli strumenti gratuiti disponibili forniranno agli interessati le risorse e punti di riferimento per implementare tali soluzioni.

Published in: Economy & Finance
1 Comment
5 Likes
Statistics
Notes
  • è possibile scaricarla per ricerche universitarie?
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
No Downloads
Views
Total views
4,740
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
54
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
1
Likes
5
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Il Web del Futuro: Enterprise e Web Semantico

  1. 1. Next Generation Web Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License Il Web del Futuro: Enterprise e Web Semantico Simone Onofri, Luigi Selmi - International Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Roma - 01/12/2007
  2. 2. Cos’è IWA Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License IWA/HWG è un’Associazione professionale no profit riconosciuta leader mondiale nella fornitura dei principi e delle certificazioni di formazione per i professionisti della Rete Internet; è presente in 100 paesi, con 130 sedi ufficiali in rappresentanza di più di 165.000 associati. La sua missione Fornire programmi formativi di qualità  Fornire agli associati supporto e collaborazione a livello regionale, nazionale e  internazionale, non cé un marchio di affiliazione riconosciuto a livello mondiale Promuovere i principi universali di etica e di pratica professionale per tutti i  professionisti della Rete Internet Fornire supporto per la definizione e lo studio di normative nei Paesi in cui è  presente Simone Onofri, Luigi Selmi - International Webmasters Association - www.iwa.it 2 Javaday Roma - 01/12/2007
  3. 3. Attività di IWA Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License Partecipazioni e Attività Network: http://www.iwa.it - http://www.webaccessibile.org - http://www.itlists.org Contatti: http://www.iwa.it - http://blog.iwa.it - http://educational.iwa.it - http://edizioni.iwa.it comunicazione@iwa.it Simone Onofri, Luigi Selmi - International Webmasters Association - www.iwa.it 3 Javaday Roma - 01/12/2007
  4. 4. Introduzione all’Enterprise 2.0 Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License “The use of emergent social software platforms within companies, or between companies and their partners or customers” Andew McAfee, Harvard Business School (2007) Simone Onofri, Luigi Selmi - International Webmasters Association - www.iwa.it 4 Javaday Roma - 01/12/2007
  5. 5. e dunque?
  6. 6. Concetti per il Nuovo Web Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License Comunicazione, collaborazione, condivisione, partecipazione, tagging, video online, sharing, widget, filtering, online documents editing, wiki, blog, corporate blogging, peer production, viral marketing, proximity marketing, internet of things, social networks, links, bookmarklet, social media, social news, cityzen journalism, messaging, strutture emergenti, ordinare, prioritizzare, pooling, mashup, feeds... Simone Onofri, Luigi Selmi - International Webmasters Association - www.iwa.it 6 Javaday Roma - 01/12/2007
  7. 7. Il Read-Write Web (o Web 2.0) Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License • Di fondo ci sono le stesse tecnologie • Cambia il modo in cui vengono usate e i paradigmi di interazione • Gli utenti non solo leggono ma scrivono e producono contenuti (User Generated Content) • In questo modo viene generata Intelligenza Collettiva e innescato il Network Effect • Dunque principalmente un Web Sociale (e questo ricorda un sogno...) Simone Onofri, Luigi Selmi - International Webmasters Association - www.iwa.it 7 Javaday Roma - 01/12/2007
  8. 8. Quali benefici?
  9. 9. Produttività
  10. 10. Efficienza
  11. 11. Innovazione
  12. 12. Social Web Enterprise: Esempi Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License • Tag: Dando la possibilità agli utenti stessi di poter assegnare Tag ai propri colleghi, tramite la rubrica condivisa, si possono ottimizzare e valorizzare al meglio le risorse interne (in pratica una folksonomia) • Wiki: Utilizzando un Wiki per la Gesitone della Conoscenza gli utenti si possono supportare a vicenda nell’imparare nuove procedure o chiarirsi su quelle esistenti (pensiamo a una Wikipedia aziendale) • Blog: Fornendo ai propri dipendenti un Blog per le loro attività lavorative, è possibile seguirli più da vicino e aiutarli nel miglior modo possibile nello svolgimento delle proprie mansioni (ad esempio usando RSS) Simone Onofri, Luigi Selmi - International Webmasters Association - www.iwa.it 12 Javaday Roma - 01/12/2007
  13. 13. Ulteriori evoluzioni: MashUp e Dati Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License • MashUp: Gli Utenti stessi (nostri Clienti, Partner, Soci e Fornitori) tenendo conto di questioni di privacy e sicurezza, potrebbero organizzare e visualizzare i dati loro necessari nel modo più congeniale • E’ dunque necessario da una parte avere un’architettura che permetta di fornire i dati, dall’altra un’infrastruttura comune per la gestione dei dati • Questo nuovo Web ci aiuta per la questione dell’architettura con la filosofia del Software as a service (SaaS) che può rientrare nel paradigma di SOA, probabilmente già presente in azienda, o tramite API e, in generale, a offrire Servizi • Per il secondo punto, la gestione dei dati - non meno importante del primo, il Social Web non ci da una soluzione definitiva, ma ci fa vedere come un interessante formato permette l’interscambio semplice di informazioni... Simone Onofri, Luigi Selmi - International Webmasters Association - www.iwa.it 13 Javaday Roma - 01/12/2007
  14. 14. ...pensiamo Semanticamente...
  15. 15. dati interoperabili
  16. 16. espandibili tramite vocabolari esistenti o creati ad-hoc
  17. 17. possibilità di ragionamento automatico (affidabile) secondo regole precostituite tramite ontologie
  18. 18. un linguaggio semplice e completo per il recupero dai dati
  19. 19. strumenti già pronti e gratuiti per l’utilizzo di tali tecnologie
  20. 20. Benvenuti nel Web Semantico
  21. 21. ok, ma cos’è di preciso?
  22. 22. Introduzione al Web Semantico Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License quot;Ho un sogno per il Web [...] ed esso è diviso in due parti. Nella prima parte, il Web diventa un mezzo molto più potente per la collaborazione tra le personequot; quot;Nella seconda parte del sogno, le collaborazioni si estendono ai computer. Le macchine diventano capaci di analizzare tutti i dati sul Web [...] il contenuto, i link e le transazioni tra le persone ed i computer. Il Web Semanticoquot; Tim Berners-Lee , L’Architettura del Nuovo Web (1999) Simone Onofri, Luigi Selmi - International Webmasters Association - www.iwa.it 23 Javaday Roma - 01/12/2007
  23. 23. Il Web Semantico Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License Dal Web dei documenti al Web dei dati Simone Onofri, Luigi Selmi - International Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Roma - 01/12/2007
  24. 24. Il Web oggi: il problema dei dati Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License Andamento esponenziale della quantità di  informazione distribuita (161 exabytes, 1.6 x 10Exp19, di nuova informazione nel 2006)‫‏‬ Repository di documenti contenuti in  “silos” (database o file system chiusi)‫‏‬ Comprensibili solo ad un agente umano  Simone Onofri, Luigi Selmi - International Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Roma - 01/12/2007
  25. 25. Il Web oggi: come trattiamo i dati Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License Interoperabilità e riuso dei dati e dei servizi  difficoltosi Soluzioni basate su standard proprietari (API e  protocolli)‫‏‬ Terminologie differenti (nomi diversi per cose  identiche o nomi uguali per cose diverse)‫‏‬ Simone Onofri, Luigi Selmi - International Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Roma - 01/12/2007
  26. 26. Il Web Semantico: la Soluzione Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License Un nome univoco per ogni risorsa  Un modello di dati “relazionale” adattato al Web Un linguaggio di interrogazione Linguaggi formali per la descrizione di classi di oggetti e proprietà Simone Onofri, Luigi Selmi - International Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Roma - 01/12/2007
  27. 27. URI: Un nome per le risorse Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License URI Uniform Resource Identifier Es.: http://mydomain/mything Un nome univoco per ogni cosa, persona, concetto, proprietà. Simone Onofri, Luigi Selmi - International Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Roma - 01/12/2007
  28. 28. RDF: Cos’è Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License RDF Resource Description Framework Un linguaggio per la rappresentazione di un modello di dati a Grafo costituito da nodi e archi diretti ed etichettati. Simone Onofri, Luigi Selmi - International Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Roma - 01/12/2007
  29. 29. RDF: Il Grafo Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License Il grafo minimo: http://mydomain/ http://mydomain/ resource1 resource2 http://mydomain/property1 Mi permette di fare un'asserzione, esprimere un fatto, con una tripletta di elementi Simone Onofri, Luigi Selmi - International Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Roma - 01/12/2007
  30. 30. RDF: Il Modello Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License Soggetto  Predicato Oggetto <http://mydomain/resource1> <http://mydomain/property1> <http://mydomain/resource2>. Simone Onofri, Luigi Selmi - International Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Roma - 01/12/2007
  31. 31. RDF: Note Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License Alcune note sul linguaggio RDF: Ha uno spazio dei nomi RDF:  http://www.w3.org/1999/02/22-rdf-syntax-ns# Definisce le proprietà delle risorse che  compongono una tripletta RDF Simone Onofri, Luigi Selmi - International Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Roma - 01/12/2007
  32. 32. RDF: Regole di composizione Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License Qualche semplice regola di composizione: L'oggetto di una dichiarazione, o tripletta, può  essere il soggetto di un'altra Un oggetto può essere una risorsa o un valore letterale (stringa, numero, etc)‫‏‬ Simone Onofri, Luigi Selmi - International Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Roma - 01/12/2007
  33. 33. RDF: Serializzazioni Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License Diverse possibilità per descrivere un grafo RDF con un linguaggio testuale: RDF/XML  N3 Turtle JSON Tutte equivalenti. Simone Onofri, Luigi Selmi - International Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Roma - 01/12/2007
  34. 34. RDF: Punti chiave Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License Alcuni punti da ricordare: Una tripla è l'unita atomica di informazione   I grafi RDF sono costituiti da triple  I grafi sono distribuiti sul Web Simone Onofri, Luigi Selmi - International Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Roma - 01/12/2007
  35. 35. SPARQL: Interrogare un grafo Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License Per recuperare le informazioni sul grafo occorre un linguaggio che: Ci permetta di recuperare le informazioni  ovunque sul Web Basato sul pattern matching Simone Onofri, Luigi Selmi - International Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Roma - 01/12/2007
  36. 36. SPARQL: Esempio Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License Esempio: query SPARQL (SQL-like)‫‏‬ PREFIX foaf: <http://xmlns.com/foaf/0.1/> SELECT ?name FROM <http://example.org/foaf/aliceFoaf> WHERE { ?x foaf:name ?name } Simone Onofri, Luigi Selmi - International Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Roma - 01/12/2007
  37. 37. RDFS e OWL: a cosa servono Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License E' utile poter definire classi di risorse e relazioni all'interno di un dominio. RDFS e OWL sono due linguaggi, basati su RDF, che consentono rispettivamente la definizione di vocabolari e ontologie. Simone Onofri, Luigi Selmi - International Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Roma - 01/12/2007
  38. 38. RDFS: Cos’è Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License RDFS definisce i termini per descrivere: Classi  Sottoclassi Sottoproprietà Dominio di una proprietà Range di una proprietà Simone Onofri, Luigi Selmi - International Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Roma - 01/12/2007
  39. 39. OWL: i tre sotto-linguaggi Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License OWL è suddiviso in tre sotto-linguaggi, diversi per espressività crescente: OWL-Lite   OWL-DL  OWL-Full Simone Onofri, Luigi Selmi - International Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Roma - 01/12/2007
  40. 40. OWL: Caratteristiche di OWL-Lite Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License OWL Lite, il meno espressivo, permette di definire per una proprietà caratteristiche molto utili come quelle di: Simmetria   Transitività  Equivalenza Simone Onofri, Luigi Selmi - International Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Roma - 01/12/2007
  41. 41. OWL: Caratteristiche di OWL-DL Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License OWL-DL permette di esprimere relazioni più sofisticate e ancora computabili. OWL-Full aumenta ancora la capacità espressiva ma non garantisce la computabilità. Simone Onofri, Luigi Selmi - International Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Roma - 01/12/2007
  42. 42. Il Ragionamento Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License Con il Web Semantico possiamo determinare, con l'aiuto di un reasoner, inferenze molto sofisticate sui nostri dati. Simone Onofri, Luigi Selmi - International Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Roma - 01/12/2007
  43. 43. Il Ragionamento: Esempio Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License Ad esempio possiamo definire: La classe Mammifero   La classe Delfino, sottoclasse della precedente Possiamo poi dichiarare “Flipper è un Delfino” Simone Onofri, Luigi Selmi - International Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Roma - 01/12/2007
  44. 44. Il Ragionamento: Cosa otteniamo? Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License Utilizzando un reasoner possiamo ottenere la dichiarazione “Flipper è un Mammifero” che viene aggiunta al repository di triple RDF. Simone Onofri, Luigi Selmi - International Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Roma - 01/12/2007
  45. 45. Il Ragionamento: Potenza espressiva Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License Maggiore è la potenza espressiva di un linguaggio, maggiore è il tempo di calcolo e la quantità di risorse utilizzate Simone Onofri, Luigi Selmi - International Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Roma - 01/12/2007
  46. 46. Gli Strumenti del Web Semantico Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License Gli attrezzi del mestiere per lo sviluppo di applicazioni web semantiche o agenti intelligenti: Editor per ontologie   Librerie  Reasoner  Validatori Simone Onofri, Luigi Selmi - International Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Roma - 01/12/2007
  47. 47. Per Iniziare Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License Alcuni riferimenti per iniziare: Specifiche RDF, SPARQL, RDFS, OWL:  http://www.w3.org/  Editor di ontologie: http://protege.stanford.edu  Librerie Java: http://jena.sourceforge.net/  Reasoner: http://pellet.owldl.com/ Simone Onofri, Luigi Selmi - International Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Roma - 01/12/2007
  48. 48. Linked Data Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License Una mappa del Web Semantico attuale Simone Onofri, Luigi Selmi - International Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Roma - 01/12/2007
  49. 49. Ringraziamenti Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License Grazie Luigi Selmi Simone Onofri luigi@sharesemantics.com simone@onofri.net http://www.sharesemantics.com http://simone.onofri.net/ Riferimenti: Tim Berners-Lee, Dan Brickley, Richard Cyganiak, Rod Boothby, Tom Gruber, Dion Hinchcliffe, Ivan Herman, Luca Mascaro, Andew McAfee, ZDNet Simone Onofri, Luigi Selmi - International Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Roma - 01/12/2007

×