Gruppo 1 L Educazione Femminile Docs

  • 1,435 views
Uploaded on

ppt sull'educazione femminile attraverso i secoli, esame di Storia dei processi formativi

ppt sull'educazione femminile attraverso i secoli, esame di Storia dei processi formativi

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
1,435
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
5
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Gruppo 1 - L'educazione femminile Simonetta Leonardi <simonardi@gmail.com> Renata Puleo < [email_address] > ; Pasquale Ruperto < [email_address] >  ; Gabriella Toso < [email_address] > ; Giovanna Zambelli < [email_address] > ;
  • 2. Ogni componente del gruppo dovrà scegliere un periodo dell'Età moderna ed individuare per questo un’immagine (dipinto, scultura, incisione etc.) che rappresenti un'aspetto dell' educazione femminile . Le immagini di tutti i componenti del gruppo messe insieme in questo file .ppt dovranno offrire un breve percorso di lettura sulla storia dell'educazione femminile nell’Età moderna.  Ogni immagine andrà corredata con una didascalia, che identifica il prodotto artistico e che descrive in breve il soggetto rappresentato.
  • 3. L’educazione femminile in Età Moderna A Woman and Five Children 1642. anonimo National Gallery Londra
  • 4. Educazione della donna aristocratica nel XVII – XVIII secolo
      • Solo a partire dalla seconda metà del ‘600 si affermò nell’aristocrazia e nella ricca borghesia l’idea dell’utilità dell’ istruzione di base per le donne.
      • Il fine di questa istruzione non era tanto l’acquisizione di saperi ma di un comportamento consono al ceto sociale e al futuro ruolo di donna di famiglia,sottomessa al volere dell’uomo (padre, marito) timorosa di Dio e virtuosa nei costumi.
      • L’istruzione veniva impartita preferibilmente in famiglia e per le aristocratiche prevedeva anche l’insegnamento della musica.
    •      a cura di Simonetta Leonardi
  • 5. La musica….solo per le donne nobili Chardin, Jean-Baptiste Siméon 18th century National Gallery London
  • 6. Educazione in famiglia
    • La  ricerca di un metodo efficace
    •  
    • Tra Quattrocento e Cinquecento si moltiplicarono gli sforzi dei precettori per le pratiche di insegnamento. Si manifestò inoltre un maggior investimento emotivo da parte dei genitori nei confronti dell'educazione dei figli.
    • Comincia ad emergere il sentimento di famiglia
    • L'educazione avviene ad opera di figure familiari o sociali, genitori ed educatori che hanno intenzione di educare, ma in modo non programmato, occasionale .
    • a cura di Pasquale Ruperto
  • 7. Educazione in famiglia   Precettore o governante nelle famiglie benestanti     Fragonard, Jean-Honoré Museo del Louvre
  • 8. Marianna de Leyva, figlia di un ricco condottiero spagnolo dopo i voti Suor Virginia Maria, costretta a farsi suora per non spartire il patrimonio familiare. A lei si ispirò Manzoni con la Monaca di Monza
  • 9.
    • Nel Settecento, la nascita di una femmina non era certo auspicata, in quanto poneva implicitamente il problema della futura collocazione di una figlia e quindi della accumulazione di una dote. Chi per vari motivi non si sposava o rifiutava i progetti paterni al riguardo, incorreva in dure punizioni o nell' esclusione dalla famiglia e dal mondo con la reclusione conventuale forzata.
    • L’ingresso in un istituto religioso non era sempre una soluzione di ripiego o  del tutto negativa per una ragazza dell'epoca, perché nei conventi, oltre ad una vita di sola preghiera, si poteva svolgere una vita attiva dedita a opere assistenziali, almeno in molte nuove congregazioni in cui si si affermò una iniziativa femminile ad opera di donne di profonda spiritualità,  dotate di forte carattere.
    • Tale iniziativa permette loro di conservare una notevole autonomia e una relativa autogestione, seppur all’interno di una rigorosa gerarchia e di un universo totalizzante soprattutto dal punto di vista ideologico.
      a cura di Renata Puleo
  • 10. Pestalozzi circondato dai suoi allievi
    • In questo dipinto di Karl Grob, realizzato nel 1819, è ritratto il pedagogista svizzero Johann Heinrich Pestalozzi (Zurigo,1746 - Brugg 1827), circondato dai suoi allievi.
    • La scuola che Pestalozzi fondò a Yverdon (Svizzera) divenne famosa in tutta Europa per i suoi metodi educativi innovativi.
    •  
    •  
    •  
  • 11.
    •    
    •  
    • Nell'immagine osserviamo Pestolazzi attorniato dai suoi allievi. Tra questi anche bambine. Pestolazzi  intende l'educazione come un diritto universale e fa emergere il nuovo ruolo della donna nel miglioramento della vita sociale e dell'attività educativa. Nel romanzo pedagogico Lienhard und Gertrud attraverso la figura di Gertrude emerge il ruolo moderno che la donna viene ad assumere.
    • Geltrude, una donna forte della sua fede e del suo amore riesce a redimere prima il marito Leonardo e poi l’intero villaggio, avendo dalla sua parte il feudatario Arner e il parroco Ernst.
    •  
    • a cura di Gabriella Toso
  • 12.  
  • 13.  
  • 14. Bibliografia
    • L'educazione nell'Europa moderna,
    • a cura di G.Chiosso, Mondadori Università, 2007
    •  
    • Materiale online Storia dei processi formativi, IUL
    •  
    • PANCERA C., L’educazione dei figli nel Settecento , La Nuova Italia editrice, 1999
    •  
    • //it.encarta.msn.com/encyclopedia_761564666/
    • Pestalozzi_Johann_Heinrich.html
    •  
    •  
    •  
    •  
    •  
    •