Fase 2 Amdel Project Work 2006-07

  • 977 views
Uploaded on

Consigli per la fase 2 del project work 2006/2007

Consigli per la fase 2 del project work 2006/2007

More in: Technology
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
977
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
0
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. PROJECT WORK: FASE 2 METTIAMO LE BASI 1/9
    • Scarica la lezione in formato PDF (Versione stampabile)
  • 2. PREREQUISITI Saper navigare su internet; Saper ricercare e scaricare informazioni dalla rete internet; Conoscere gli strumenti web 2.0 google docs, blogger e gli strumenti comunicativi della piattaforma maestra OBIETTIVI
    • Cooperare on line a distanza;
    • Lavorare sulla pre macroprogettazione di un percorso.
    2/9
  • 3. Cosa dobbiamo fare?
    • In breve dobbiamo svolgere quanto richiesto dai seguenti punti:
    • Dobbiamo lavorare in maniera cooperativa;
    • Dobbiamo scegliere il titolo del corso e i macroobiettivi del corso che andremo a progettare;
    • Dobbiamo realizzare in gruppo un documento di google docs;
    • Dobbiamo attivare un blog del gruppo;
    • Dobbiamo aiutarci ad autovalutare l’operato del nostro gruppo.
    3/9 ?
  • 4. Creiamo un clima collaborativo nel gruppo
    • Questo obiettivo è trasversale all’intera fase di lavoro. Pertanto non ha una scadenza e delle fasi intermedie. Per tutto il periodo della fase dovremo essere collaborativi;
    • Non ci sono evidenze specifiche ma il risultato del lavoro sarà l’evidenza del nostro modo di operare;
    • Nello sviluppo di ogni attività dobbiamo far fede ai fondamenti del cooperative, pertanto dobbiamo sempre basare il nostro lavoro sulla leadership distribuita, sulla interdipendenza positiva e gli altri elementi che caratterizzano il lavoro in un gruppo cooperativo di cui abbiamo parlato in classe soprattutto nelle ore della Dottoressa Libergoliza.
    4/9
  • 5. Decidiamo i primi elementi del nostro corso
    • Dobbiamo decidere in maniera collaborativa come si intitolerà il corso che andremo a progettare;
    • Dobbiamo anche decidere i macroobiettivi del corso.
    • Per fare questo possiamo basarci sull’esempio pubblicato on line e raggiungibile all’url:
    • http://docs.google.com/View?docid=dg7wk6jk_88f75qpk&revision=_published
    5/9
  • 6. Realizziamo insieme un google docs
    • Dopo aver deciso titolo del corso e macroobiettivi dobbiamo compilare il google docs argomento_vento (dove la parola vento sarà sostituita dal nome del nostro gruppo);
    • Dobbiamo aprire e condividere un google docs. Tutti i membri del gruppo devono essere invitati a lavorare a questo documento. Deve essere invitato anche il tutor on line ( [email_address] );
    • Il documento deve contenere gli elementi che sono presenti nell’esempio pubblicato on line all’url
    • http:// docs.google.com / View ?docid=dg7wk6jk_88f75qpk&revision=_published
    • Il documento può essere formattato a piacere. L’importante è che contenga tutti gli elementi contenuti nell’esempio;
    • Attenzione questo documento deve essere pubblicato su internet e l’url deve essere condiviso grazie ad un post pubblicato sul blog del nostro gruppo;
    • Il tutto deve essere fatto entro le ore 22.00 di martedì 20 febbraio 2007.
    6/9
  • 7. Dobbiamo attivare il blog del gruppo
    • Ogni gruppo alla fine della fase dovrà avere un blog creato su blogger e condiviso da chi lo crea con tutti i membri del gruppo e con il tutor on line ( [email_address] );
    • Il segretario dovrebbe essere la persona che crea il blog ed invita tutti gli altri;
    • Una volta creato il blog dovrà essere notificato l’indirizzo del blog (se possibile gruppovento.blogspot.com) al resto della classe attraverso un commento al post “i blog dei venti” presente su amdelblog;
    • Il blog dovrà essere utilizzato per tutto il project work per tenere un diario di bordo dell’attività e per notificare i passi sostenuti dal gruppo.
    7/9
  • 8. Dobbiamo autovalutare il lavoro del gruppo
    • Il gruppo deve produrre un documento di autovalutazione;
    • Sicuramente da una attenta lettura del diario di bordo presente sul blog dovrebbe essere possibile avere alcuni dati in proposito;
    • Viene però richiesto ad ogni gruppo di compilare la scheda di autovalutazione base (che in futuro ogni gruppo potrà migliorare ed adattare alle proprie esigenze) che verrà recapitata al segretario di ciascun gruppo entro martedì 13 febbraio;
    • Ogni gruppo può decidere come compilare la scheda. L’importante è che le schede compilate siano condivise con il resto del gruppo e della classe.
    8/9
  • 9. Qualche indicazione per i ruoli
    • Il cronometrista deve molto rapidamente proporre una scansione dei tempi dei lavori ed una suddivisione degli stessi;
    • Per la suddivisione può essere utile considerare che il segretario dovrebbe curare il blog, il documentalista i google docs and spreadsheet, il gestore della comunicazione il forum del gruppo su maestra (ogni gruppo avrà a disposizione il forum GRUPPOVENTO per condividere problematiche e punti di forza del lavoro all’interno del gruppo);
    • Il gestore della comunicazione deve proporre una serie di interventi minimi nei vari strumenti e magari utilizzare il forum per le notifiche dell’avanzamento dei lavori;
    • Il gestore della comunicazione dovrebbe incaricarsi di fare da portavoce del gruppo nel forum PROJECTWORK.
    9/9