ATTPT - Il pirovascello lombardo

  • 219 views
Uploaded on

Sabato 19 gennaio 2013 alle ore 18.15 con la partecipazione di un gruppo molto numeroso di soci nella sala delle riunioni …

Sabato 19 gennaio 2013 alle ore 18.15 con la partecipazione di un gruppo molto numeroso di soci nella sala delle riunioni
'' Antonio Buscaino '' dell'Associazione per la Tutela delle Tradizioni Popolari del Trapanese sita in Trapani via Vespri 32, sono ripresi gli incontri settimanali previsti dal calendario delle attività per l'anno sociale 2013.
Ospite della serata il Dott. Mimmo Macaluso che è stato cordialmente accolto dal Presidente.

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
219
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1

Actions

Shares
Downloads
0
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Il Lombardo: storia di unagloriosa navedi Domenico Macaluso
  • 2. L’Andrea Doria
  • 3. Costa Concordia
  • 4. «… Ove son i piroscafi chevi presero a Villa Spinola, e vi condussero attraverso il Tirreno nel piccolo porto di Marsala? Ove? Son forseessi gelosamente conservati e segnati all’ammirazionedello straniero e dei posteri,simulacro della più grande epiù onorevole delle imprese italiane? Tutt’altro! Essi sono scomparsi!» Garibaldi, Memorie
  • 5.  Il 5 gennaio 1860 Garibaldi, con il consenso del governo piemontese, diede incarico a Giuseppe Finzi ed Enrico Besana di organizzare una raccolta di fondi per un milione di fucili. Il materiale bellico acquistato fu sistemato nella caserma S. Teresa di Milano. Diveniva operativa l’impresa dei Mille
  • 6.  Francesco Crispi, sotto mentite spoglie, nel 1859 ha compiuto due viaggi in Sicilia, per organizzare la rivolta, coadiuvato da sua moglie, Rose Montmasson.
  • 7. Cosa spinge i piemontesi ad aggredire militarmente i Borbone?Il Piemonte, con poco più della metà degli abitanti del Sud, ha undebito pubblico triplo, rispetto alle Due Sicilie e le cause sono:Costi di una politica estera che imponeva enormi prestiti con legrandi potenze amiche (Inghilterra e Francia).Onerose Spese Militari.Pessima bilancia commerciale, in continuo passivo1860. CONFRONTO DEBITO PUBBLICO in milioni di lire dell’epoca REGNO DI SARDEGNA (5 milioni ab.): 1,271 REGNO delle DUE SICILIE (9 milioni ab.): 0,441
  • 8. Riserva Aurea a garanzia della moneta circolante al momento dell’ Unità, in milioni di lire dell’epoca [una lira dell’epoca è equivalente a 3,2 euro attuali] Lombardia 8,1 Ducato di Modena 0,4 Parma e Piacenza 1,2 Roma (1870) 35,3 Romagna, Marche e Umbria 55,3 Piemonte 27 Toscana 85,2 Venezia (1866) 12,7 Due Sicilie 443,2 (equivalente ai 23 del totale)
  • 9. Interessi da parte del Regno Unito L’Inghilterra aveva vari motivi per eliminare il governo borbonico: vedeva con apprensione l’avvicinamento dei Borbone all’impero russo che stava tentando di avere uno sbocco nel Mediterraneo. La situazione politica, inoltre, stava cambiando anche per la prossima apertura del canale di Suez e i porti duo-siciliani avrebbero avuto una posizione strategica, considerato che gli inglesi avevano dei forti interessi in Sicilia, non ultimi quelli riguardanti l’estrazione dello zolfo e le aziende vinicole. Marsala sembrava quasi una colonia inglese, tanto che la popolazione inglese era più numerosa di quella locale.
  • 10. Si prepara il corpo di spedizione, ma servono due navi per la traversata del Tirreno: si utilizzeranno i vapori Piemonte e Lombardo, ufficialmente requisiti all’armatore Raffaele Rubattino. Si tratta di due vascelli a vapore
  • 11. Macchina a vapore di Watt
  • 12. 1770: Cugnot all’arsenale di Parigi con la prima vettura a vapore
  • 13. 1813: la primalocomotiva
  • 14. 1776: James Watt realizza un motore a vapore con regolatore del flusso a forza centrifuga
  • 15. 17 luglio 1783: esperienza del marchese Jouffroynella Senna, della prima nave a ruota con motore a vapore
  • 16. 11 aprile 1807: Fulton compie a New York la prima traversata in mare
  • 17. 27 sett. 1818: il Ferdinando I compie la prima traversata del Mediterraneo
  • 18. Agosto1831: la real-corvetta Etna davanti l’isola Ferdinandea
  • 19. 23 aprile 1838: la Great Western compie la prima traversata dell’Atlantico
  • 20. Il Lombardo L’Amministrazione dei Vapori Privilegiati di Milano, incarica l’ing. LuigiMancini di progettare il Lombardo, che viene costruito in un cantiere navale diLivorno. Il Lombardo fu varato il 10 maggio del 1841, ma divenne operativo il15 settembre dello stesso anno, battente bandiera toscana, per usufruire dellafavorevole legislazione doganale del Granducato di Toscana
  • 21.  Dislocamento: 729 tonn. Portata: 238,96 tonn. Stazza: 239 tonn. registro nette. Scafo: in legno con un ponte di coperta. Parzialmente ricoperto di rame. Dimensioni: 48,35 x 7,40 x 4,23 metri. Armamento nel 1860: due cannoni da 80 di ferro liscio ad avancarica. Due alberi: trinchetto a vele quadre, maestra a vele auriche, bompresso.
  • 22. L’architetto milanese Gioacchino Crivelli, arreda il Lombardo «Il bastimento a vapore il Lombardo, destinato per le corse nel Mediterraneo venne ornato da artisti lombardi, sotto la direzione dell’architetto Crivelli, che nella decorazione interna fè porre a finta tarsia, varie scene de’ Promessi Sposi»
  • 23. La nave era molto veloce “Questo famoso piroscafo dell’esperimentale celerità di 13 miglia all’ora, comandato dal Capitano Cavaliere Carlo Martellini partirà per Genova quest’oggi ad ore 5 pomeridiane e per Civitavecchia e Napoli il 4 febbraio di questo anno.” (26 gennaio 1842)
  • 24. Propulsione a ruotelaterali (pale articolate)con due caldaie ed unamacchina alternativa a bassa pressione Maudsley & Field da 208 Hp nominali. Velocità: 13 nodi
  • 25. 15/10/1841, il Lombardo, sulla rotta Livorno,Civitavecchia, Napoli viene investito dal piroscafo Charlemagne. Riporta seri danni.
  • 26.  Luglio - dicembre 1845: viene noleggiata dal Governo francese per trasporto truppe da Marsiglia in Algeria.
  • 27.  Offerto in pubblica asta, il 25/5/1846, viene acquistato a Trieste dalla “Società dei Vapori Sardi”della ditta Raffaele Rubattino & C. di Genova per £. 420.000. 2/2/1846: il Corriere Mercantile di Genova saluta il ritorno a Genova del Lombardo, il più bello tra i battelli italiani, che si unisce al Castore, il solo che lo “superasse sotto questo rispetto”
  • 28.  1/8/1851, diventa il postale nella linea Genova - Cagliari. 1853, diventa postale nella linea Genova - Cagliari - Tunisi. Luglio 1855 - Dicembre 1855, noleggiato dal Governo Sardo per il trasporto del Corpo di spedizione in Crimea
  • 29.  Le navi di Garibaldi Relativamente all’impresa dei Mille, L. Radogna, scrive per l’Ufficio Storico della Marina Militare, che il Lombardo fu “… ceduto a Garibaldi dall’amministratore di Rubattino, G.B. Fauchè, assieme al Piemonte …”, senza precisare, i termini di questa “cessione”. Pertanto si parlerà in seguito di un atto di vendita, segreto, stipulato a Torino tra il venditore Raffaele Rubattino e Giacomo Medici (in rappresentanza di Giuseppe Garibaldi). Il notaio sarebbe stato Gioacchino Baldioli.
  • 30.  Dopo lo sbarco, con decreto del 30/11/1860 Garibaldi concederà a Rubattino la somma di Fcs. 759.000 (a carico per ¼ alle finanze di Napoli e per ¼ a quelle di Sicilia) “per obbligo di riconoscimento nazionale”
  • 31. Genova: sera del 5 maggio 1860. Lombardo e Piemonte sono ormeggiate alla batteria delladarsena, oggi “Ponte dei Mille”
  • 32.  Ilcapitano del Piemonte era un siciliano, Salvatore Castiglia, mentre il comandante del Lombardo, era Nino Bixio, con Simone Schiaffino, timoniere. Ma a bordo, Bixio venne informato dal direttore di macchina Giuseppe Orlando, che non è possibile avviare i motori a vapore!
  • 33. Per potere raggiungere lo scoglio di Quarto,dove imbarcare il gruppo di spedizione, funecessario prendere a rimorchio il Lombardo.Si salpa da Genova alle 2,15 del 6 maggio.
  • 34. Alle 3,30 si raggiunge Quarto.Imbarco e partenza alle 7,15 del 6 maggio.Le macchine del Lombardo, sono finalmente operative
  • 35. La traversata
  • 36. 11 maggio: lo sbarco a Marsala
  • 37. Dopo un’ora dallo sbarco, lo Stromboli ed il Capri aprono il fuoco. Il Piemonte ormai vuoto, viene colpito ripetutamente, mentre il Lombardo, entrato nel porto largo, giace arenato e resterà in secca, fino all’11 luglio. Napoleone Santocanale viene incaricato di rimetterlo in linea di galleggiamento e vi riesce grazie ad una squadra di 200 uomini e 30 pompe
  • 38.  Il12 maggio lo Stromboli prende a rimorchio il Piemonte per raggiungere prima Palermo e poi Napoli. Il 16 settembre 1865, il Piemonte viene venduto ad un’asta pubblica, per la demolizione.
  • 39. Il Lombardo 11/7/1860, recuperato e rimorchiato a Palermo. 17/11/1860, entra a far parte della Marina Siciliana Garibaldina. 17/3/1861, entra a far parte della Marina del Regno dItalia, classificato come trasporto a ruote di 2° Classe. Agosto 1861,viene rimesso a nuovo nellarsenale di Palermo. 28/7/1862, trasporta truppe da Palermo a Genova. 21/3/1863, traversata da Genova a Trapani e Porto Empedocle, per imbarco reclute.
  • 40.  10/2/1864, passa al comando del T.V. Giuseppe Deista. 3/3/1864, partenza da Ancona con truppe e detenuti per Manfredonia e le Isole Tremiti.
  • 41. La notte tra il 12 ed il 13 marzo 1864, urta le secche dellisola di San Domino, nelle Tremiti.
  • 42. 19/3/1864: nel tentativo di disincagliarla, la naveviene distrutta. Si dichiara perdita totale.
  • 43. Atti estratti dal Giornale Officiale di Napoli, 5 ott. 1860 n°9«I battelli a vapore ilLombardo ed ilPiemonte, sarannoriparati e conservatiin memoriadell’iniziativa delpopolo italiano nellaguerrad’indipendenza edunità nel 1860.»G. Garibaldi
  • 44. Milano: Civica raccolta delle stampe antiche Bertarelli
  • 45. Ist. Mazziniano -Museo del Risorgimento di Genova-
  • 46. Ist. Mazziniano -Museo del Risorgimento di Genova-
  • 47. La bandiera di distinzione del Lombardo (strisce di lana orizzontali. cm 340 X 644) Recuperata dal garibaldino trapanese Gaspare Bulgarella Ajola, questi la affidò a Garibaldi nel corso della sua visita a Trapani nel 1862, ma Garibaldi gliene fece dono. Il conte Agostino Pepoli acquistò la bandiera dal genero del Bulgarella, Francesco Marrone. Il conte Pepoli la donò al museo, che oggi porta il suo nome.
  • 48. La bandiera tricolore del Lombardo  Recuperata dal capitano trapanese Gaspare Virzì, questi donò la bandiera all’industriale Benjamin Ingham; il vessillo rimase nel baglio Igham-Whitaker di Marsala fino al 1929 quando Joseph Spadafora Whitaker, la donò alla Socità Siciliana di Storia Patria di Palermo.
  • 49. Piatto del servizio di bordo del Lombardo. Manifatturainglese Copeland. Recuperato aMarsala nel 1860da Gaspare Virzì (Collezione privata)
  • 50. 2005.San Domino:identificato il relitto del Lombardo
  • 51. Isole Tremiti, 18 giugno 2012
  • 52. I  Ruota articolata di William Morgan
  • 53. “A bordo si stava allegri alla bell’e meglio, divorando aranci per chetare l’arsura (c’era un sollione che bruciava, a malgrado latenda) e sturando un infinito numero di bottiglie d’acque gazose, che scoppiettavano mandando in aria i tappi, sicché parevano scariche di moschetti.” ( I Cacciatori delle Alpi, agosto 1849)
  • 54. Caprera, 3 luglio 2012, inaugurazione del nuovo memoriale garibaldino di Forte Arbuticci
  • 55. “… Vogate impavidi Piemonte e Lombardo,nobili veicoli d’una nobilissima schiera: la storia rammenterà i vostri nomi illustri a dispetto della calunnia.”
  • 56. Sarebbe auspicabile, custodire anche un semplicechiodo, in uno dei nostri musei, quale testimonianzadella più bella e gloriosa nave, della effimera Marina Militare Siciliana.
  • 57. Grazie per l’attenzioneDomenico Macaluso Ispettore OnorarioAssessorato ai Beni Culturali Regione Siciliana  Responsabile Nucleo Operativo SubacqueoLega Navale Italiana sez. di Sciaccawww.divermac.itmimmomac@tiscali.it