Next Generation Web <ul><li>Il Web del Futuro: </li></ul><ul><li>Enterprise e Web Semantico </li></ul>Simone Onofri ,  Lui...
Cos’è IWA <ul><li>IWA/HWG è un’Associazione professionale no profit riconosciuta leader mondiale nella fornitura dei princ...
Attività di IWA Simone Onofri ,  Luigi Selmi  -   Internatio nal Webmasters  Association  -  www.iwa.it Javaday Ro ma - 01...
Introduzione all’Enterprise 2.0 <ul><li>“ The use of emergent social software platforms within companies, or between compa...
e dunque?
Concetti per il Nuovo Web <ul><li>Comunicazione ,  collaborazione , condivisione,  partecipazione ,  tagging , video onlin...
Il Read-Write Web (o Web 2.0) <ul><li>Di fondo ci sono le  stesse tecnologie </li></ul><ul><li>Cambia il modo in cui vengo...
Quali benefici?
Produttività
Efficienza
Innovazione
Social Web Enterprise: Esempi <ul><li>Tag : Dando la possibilità agli utenti stessi di poter assegnare Tag ai propri colle...
Ulteriori evoluzioni: MashUp e Dati <ul><li>MashUp : Gli Utenti stessi (nostri Clienti, Partner, Soci e Fornitori) tenendo...
 
...pensiamo Semanticamente...
dati interoperabili
espandibili tramite vocabolari esistenti o creati ad-hoc
possibilità di ragionamento automatico (affidabile) secondo regole precostituite tramite ontologie
un linguaggio semplice e completo per il recupero dai dati
strumenti già pronti e gratuiti per l’utilizzo di tali tecnologie
Benvenuti nel Web Semantico
ok, ma cos’è di preciso?
Introduzione al Web Semantico <ul><li>&quot;Ho un sogno per il Web [...] ed esso è diviso in due parti. Nella prima parte,...
Il Web Semantico Simone Onofri ,  Luigi Selmi  -   Internatio nal Webmasters  Association  -  www.iwa.it Javaday Ro ma - 0...
Il Web oggi: il problema dei dati <ul><li>Andamento esponenziale della quantità di informazione distribuita (161 exabytes,...
Il Web oggi: come trattiamo i dati <ul><li>Interoperabilità e riuso dei dati e dei servizi difficoltosi </li></ul><ul><li>...
Il Web Semantico: la Soluzione Simone Onofri ,  Luigi Selmi  -   Internatio nal Webmasters  Association  -  www.iwa.it Jav...
URI: Un nome per le risorse Simone Onofri ,  Luigi Selmi  -   Internatio nal Webmasters  Association  -  www.iwa.it Javada...
RDF: Cos’è Simone Onofri ,  Luigi Selmi  -   Internatio nal Webmasters  Association  -  www.iwa.it Javaday Ro ma - 01/12/2...
RDF: Il Grafo Simone Onofri ,  Luigi Selmi  -   Internatio nal Webmasters  Association  -  www.iwa.it Javaday Ro ma - 01/1...
RDF: Il Modello Simone Onofri ,  Luigi Selmi  -   Internatio nal Webmasters  Association  -  www.iwa.it Javaday Ro ma - 01...
RDF: Note Simone Onofri ,  Luigi Selmi  -   Internatio nal Webmasters  Association  -  www.iwa.it Javaday Ro ma - 01/12/20...
RDF: Regole di composizione Simone Onofri ,  Luigi Selmi  -   Internatio nal Webmasters  Association  -  www.iwa.it Javada...
RDF: Serializzazioni Simone Onofri ,  Luigi Selmi  -   Internatio nal Webmasters  Association  -  www.iwa.it Javaday Ro ma...
RDF: Punti chiave Simone Onofri ,  Luigi Selmi  -   Internatio nal Webmasters  Association  -  www.iwa.it Javaday Ro ma - ...
SPARQL: Interrogare un grafo Simone Onofri ,  Luigi Selmi  -   Internatio nal Webmasters  Association  -  www.iwa.it Javad...
SPARQL: Esempio Simone Onofri ,  Luigi Selmi  -   Internatio nal Webmasters  Association  -  www.iwa.it Javaday Ro ma - 01...
RDFS e OWL: a cosa servono Simone Onofri ,  Luigi Selmi  -   Internatio nal Webmasters  Association  -  www.iwa.it Javaday...
RDFS: Cos’è Simone Onofri ,  Luigi Selmi  -   Internatio nal Webmasters  Association  -  www.iwa.it Javaday Ro ma - 01/12/...
OWL: i tre sotto-linguaggi Simone Onofri ,  Luigi Selmi  -   Internatio nal Webmasters  Association  -  www.iwa.it Javaday...
OWL: Caratteristiche di OWL-Lite Simone Onofri ,  Luigi Selmi  -   Internatio nal Webmasters  Association  -  www.iwa.it J...
OWL: Caratteristiche di OWL-DL Simone Onofri ,  Luigi Selmi  -   Internatio nal Webmasters  Association  -  www.iwa.it Jav...
Il Ragionamento Simone Onofri ,  Luigi Selmi  -   Internatio nal Webmasters  Association  -  www.iwa.it Javaday Ro ma - 01...
Il Ragionamento: Esempio Simone Onofri ,  Luigi Selmi  -   Internatio nal Webmasters  Association  -  www.iwa.it Javaday R...
Il Ragionamento: Cosa otteniamo? Simone Onofri ,  Luigi Selmi  -   Internatio nal Webmasters  Association  -  www.iwa.it J...
Il Ragionamento: Potenza espressiva Simone Onofri ,  Luigi Selmi  -   Internatio nal Webmasters  Association  -  www.iwa.i...
Gli Strumenti del Web Semantico Simone Onofri ,  Luigi Selmi  -   Internatio nal Webmasters  Association  -  www.iwa.it Ja...
Per Iniziare Simone Onofri ,  Luigi Selmi  -   Internatio nal Webmasters  Association  -  www.iwa.it Javaday Ro ma - 01/12...
Linked Data Simone Onofri ,  Luigi Selmi  -   Internatio nal Webmasters  Association  -  www.iwa.it Javaday Ro ma - 01/12/...
Ringraziamenti <ul><li>Grazie </li></ul>Simone Onofri ,  Luigi Selmi  -   Internatio nal Webmasters  Association  -  www.i...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Enterprise e Web Semantico

1,136

Published on

Talk about Enterprise 2.0 and Semantic Web held at the JavaDay meeting Rome, Dec. 1st.

Published in: Technology, Business
0 Comments
2 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
1,136
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
2
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Enterprise e Web Semantico

  1. 1. Next Generation Web <ul><li>Il Web del Futuro: </li></ul><ul><li>Enterprise e Web Semantico </li></ul>Simone Onofri , Luigi Selmi - Internatio nal Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Ro ma - 01/12/2007 Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License
  2. 2. Cos’è IWA <ul><li>IWA/HWG è un’Associazione professionale no profit riconosciuta leader mondiale nella fornitura dei principi e delle certificazioni di formazione per i professionisti della Rete Internet; è presente in 100 paesi, con 130 sedi ufficiali in rappresentanza di più di 165.000 associati. </li></ul><ul><li>La sua missione </li></ul><ul><li>Fornire programmi formativi di qualità </li></ul><ul><li>Fornire agli associati supporto e collaborazione a livello regionale, nazionale e internazionale, non cé un marchio di affiliazione riconosciuto a livello mondiale </li></ul><ul><li>Promuovere i principi universali di etica e di pratica professionale per tutti i professionisti della Rete Internet </li></ul><ul><li>Fornire supporto per la definizione e lo studio di normative nei Paesi in cui è presente </li></ul>Simone Onofri , Luigi Selmi - Internatio nal Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Ro ma - 01/12/2007 Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License
  3. 3. Attività di IWA Simone Onofri , Luigi Selmi - Internatio nal Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Ro ma - 01/12/2007 Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License Network: http://www.iwa.it - http://www.webacc essibile.org - http://www.itl ists.org Contatti: http://www.i wa.it - http://blog.iw a.it - http://educational.iwa.it - http://edizioni. iwa.it comunicazione @iwa.it Partecipazioni e Attività
  4. 4. Introduzione all’Enterprise 2.0 <ul><li>“ The use of emergent social software platforms within companies, or between companies and their partners or customers” </li></ul><ul><li>Andew McAfee, Harvard Business School (2007) </li></ul>Simone Onofri , Luigi Selmi - Internatio nal Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Ro ma - 01/12/2007 Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License
  5. 5. e dunque?
  6. 6. Concetti per il Nuovo Web <ul><li>Comunicazione , collaborazione , condivisione, partecipazione , tagging , video online, sharing, widget , filtering , online documents editing , wiki, blog , corporate blogging, peer production , viral marketing , proximity marketing , internet of things , bookmarklet , social media , social networks , links , social news , cityzen journalism , messaging , pooling , strutture emergenti, ordinare , prioritizzare , mashup , feeds ... </li></ul>Simone Onofri , Luigi Selmi - Internatio nal Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Ro ma - 01/12/2007 Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License
  7. 7. Il Read-Write Web (o Web 2.0) <ul><li>Di fondo ci sono le stesse tecnologie </li></ul><ul><li>Cambia il modo in cui vengono usate e i paradigmi di interazione </li></ul><ul><li>Gli utenti non solo leggono ma scrivono e producono contenuti ( User Generated Content ) </li></ul><ul><li>In questo modo viene generata Intelligenza Collettiva e innescato il Network Effect </li></ul><ul><li>Dunque principalmente un Web Sociale (e questo ricorda un sogno...) </li></ul>Simone Onofri , Luigi Selmi - Internatio nal Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Ro ma - 01/12/2007 Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License
  8. 8. Quali benefici?
  9. 9. Produttività
  10. 10. Efficienza
  11. 11. Innovazione
  12. 12. Social Web Enterprise: Esempi <ul><li>Tag : Dando la possibilità agli utenti stessi di poter assegnare Tag ai propri colleghi, tramite la rubrica condivisa, si possono ottimizzare e valorizzare al meglio le risorse interne (in pratica una folksonomia) </li></ul><ul><li>Wiki : Utilizzando un Wiki per la Gesitone della Conoscenza gli utenti si possono supportare a vicenda nell’imparare nuove procedure o chiarirsi su quelle esistenti (pensiamo a una Wikipedia aziendale) </li></ul><ul><li>Blog : Fornendo ai propri dipendenti un Blog per le loro attività lavorative, è possibile seguirli più da vicino e aiutarli nel miglior modo possibile nello svolgimento delle proprie mansioni (ad esempio usando RSS) </li></ul>Simone Onofri , Luigi Selmi - Internatio nal Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Ro ma - 01/12/2007 Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License
  13. 13. Ulteriori evoluzioni: MashUp e Dati <ul><li>MashUp : Gli Utenti stessi (nostri Clienti, Partner, Soci e Fornitori) tenendo conto di questioni di privacy e sicurezza, potrebbero organizzare e visualizzare i dati loro necessari nel modo più congeniale </li></ul><ul><li>E’ dunque necessario da una parte avere un’ architettura che permetta di fornire i dati, dall’altra un’ infrastruttura comune per la gestione dei dati </li></ul><ul><li>Questo nuovo Web ci aiuta per la questione dell’architettura con la filosofia del Software as a service (SaaS) che può rientrare nel paradigma di SOA, probabilmente già presente in azienda, o tramite API e, in generale, a offrire Servizi </li></ul><ul><li>Per il secondo punto, la gestione dei dati - non meno importante del primo, il Social Web non ci da una soluzione definitiva, ma ci fa vedere come un interessante formato permette l’interscambio semplice di informazioni... </li></ul>Simone Onofri , Luigi Selmi - Internatio nal Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Ro ma - 01/12/2007 Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License
  14. 15. ...pensiamo Semanticamente...
  15. 16. dati interoperabili
  16. 17. espandibili tramite vocabolari esistenti o creati ad-hoc
  17. 18. possibilità di ragionamento automatico (affidabile) secondo regole precostituite tramite ontologie
  18. 19. un linguaggio semplice e completo per il recupero dai dati
  19. 20. strumenti già pronti e gratuiti per l’utilizzo di tali tecnologie
  20. 21. Benvenuti nel Web Semantico
  21. 22. ok, ma cos’è di preciso?
  22. 23. Introduzione al Web Semantico <ul><li>&quot;Ho un sogno per il Web [...] ed esso è diviso in due parti. Nella prima parte, il Web diventa un mezzo molto più potente per la collaborazione tra le persone&quot; </li></ul><ul><li>&quot;Nella seconda parte del sogno, le collaborazioni si estendono ai computer. Le macchine diventano capaci di analizzare tutti i dati sul Web [...] il contenuto, i link e le transazioni tra le persone ed i computer. Il Web Semantico&quot; </li></ul><ul><li>Tim Berners-Lee , L’Architettura del Nuovo Web (1999) </li></ul>Simone Onofri, Luigi Selmi - International Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Roma - 01/12/2007 Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License
  23. 24. Il Web Semantico Simone Onofri , Luigi Selmi - Internatio nal Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Ro ma - 01/12/2007 Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License Dal Web dei documenti al Web dei dati
  24. 25. Il Web oggi: il problema dei dati <ul><li>Andamento esponenziale della quantità di informazione distribuita (161 exabytes, 1.6 x 10Exp19, di nuova informazione nel 2006)‏ </li></ul><ul><li>Repository di documenti contenuti in “silos” (database o file system chiusi)‏ </li></ul><ul><li>Comprensibili solo ad un agente umano </li></ul>Simone Onofri , Luigi Selmi - Internatio nal Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Ro ma - 01/12/2007 Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License
  25. 26. Il Web oggi: come trattiamo i dati <ul><li>Interoperabilità e riuso dei dati e dei servizi difficoltosi </li></ul><ul><li>Soluzioni basate su standard proprietari (API e protocolli)‏ </li></ul><ul><li>Terminologie differenti (nomi diversi per cose identiche o nomi uguali per cose diverse)‏ </li></ul>Simone Onofri , Luigi Selmi - Internatio nal Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Ro ma - 01/12/2007 Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License
  26. 27. Il Web Semantico: la Soluzione Simone Onofri , Luigi Selmi - Internatio nal Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Ro ma - 01/12/2007 Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License <ul><li>Un nome univoco per ogni risorsa </li></ul><ul><li>Un modello di dati “relazionale” adattato al Web </li></ul><ul><li>Un linguaggio di interrogazione </li></ul><ul><li>Linguaggi formali per la descrizione di classi di oggetti e proprietà </li></ul>
  27. 28. URI: Un nome per le risorse Simone Onofri , Luigi Selmi - Internatio nal Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Ro ma - 01/12/2007 Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License URI Uniform Resource Identifier Es.: http://mydomain/mything Un nome univoco per ogni cosa, persona, concetto, proprietà.
  28. 29. RDF: Cos’è Simone Onofri , Luigi Selmi - Internatio nal Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Ro ma - 01/12/2007 Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License RDF Resource Description Framework Un linguaggio per la rappresentazione di un modello di dati a Grafo costituito da nodi e archi diretti ed etichettati.
  29. 30. RDF: Il Grafo Simone Onofri , Luigi Selmi - Internatio nal Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Ro ma - 01/12/2007 Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License Il grafo minimo: http://mydomain/property1 Mi permette di fare un'asserzione, esprimere un fatto, con una tripletta di elementi http://mydomain/resource1 http://mydomain/resource2
  30. 31. RDF: Il Modello Simone Onofri , Luigi Selmi - Internatio nal Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Ro ma - 01/12/2007 Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License <ul><li>Soggetto </li></ul><ul><li>Predicato </li></ul><ul><li>Oggetto </li></ul>< http://mydomain/resource1 > <http://mydomain/property1 > < http://mydomain/resour ce2 >.
  31. 32. RDF: Note Simone Onofri , Luigi Selmi - Internatio nal Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Ro ma - 01/12/2007 Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License <ul><li>Alcune note sul linguaggio RDF: </li></ul><ul><li>Ha uno spazio dei nomi RDF: </li></ul><ul><li>http://www.w3.org/1999/02/22-rdf-syntax-ns# </li></ul><ul><li>Definisce le proprietà delle risorse che compongono una tripletta RDF </li></ul>
  32. 33. RDF: Regole di composizione Simone Onofri , Luigi Selmi - Internatio nal Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Ro ma - 01/12/2007 Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License Qualche semplice regola di composizione: <ul><li>L'oggetto di una dichiarazione, o tripletta, può essere il soggetto di un'altra </li></ul><ul><li>Un oggetto può essere una risorsa o un valore letterale (stringa, numero, etc)‏ </li></ul>
  33. 34. RDF: Serializzazioni Simone Onofri , Luigi Selmi - Internatio nal Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Ro ma - 01/12/2007 Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License <ul><li>Diverse possibilità per descrivere un grafo RDF con un linguaggio testuale: </li></ul><ul><li>RDF/XML </li></ul><ul><li>N3 </li></ul><ul><li>Turtle </li></ul><ul><li>JSON </li></ul>Tutte equivalenti.
  34. 35. RDF: Punti chiave Simone Onofri , Luigi Selmi - Internatio nal Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Ro ma - 01/12/2007 Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License <ul><li>Alcuni punti da ricordare: </li></ul><ul><li>Una tripla è l'unita atomica di informazione </li></ul><ul><li>I grafi RDF sono costituiti da triple </li></ul><ul><li>I grafi sono distribuiti sul Web </li></ul>
  35. 36. SPARQL: Interrogare un grafo Simone Onofri , Luigi Selmi - Internatio nal Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Ro ma - 01/12/2007 Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License <ul><li>Per recuperare le informazioni sul grafo occorre un linguaggio che: </li></ul><ul><li>Ci permetta di recuperare le informazioni ovunque sul Web </li></ul><ul><li>Basato sul pattern matching </li></ul>
  36. 37. SPARQL: Esempio Simone Onofri , Luigi Selmi - Internatio nal Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Ro ma - 01/12/2007 Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License Esempio: query SPARQL (SQL-like)‏ PREFIX foaf: <http://xmlns.com/foaf/0.1/> SELECT ?name FROM <http://example.org/foaf/aliceFoaf> WHERE { ?x foaf:name ?name }
  37. 38. RDFS e OWL: a cosa servono Simone Onofri , Luigi Selmi - Internatio nal Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Ro ma - 01/12/2007 Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License E' utile poter definire classi di risorse e relazioni all'interno di un dominio. RDFS e OWL sono due linguaggi, basati su RDF, che consentono rispettivamente la definizione di vocabolari e ontologie.
  38. 39. RDFS: Cos’è Simone Onofri , Luigi Selmi - Internatio nal Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Ro ma - 01/12/2007 Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License <ul><li>RDFS definisce i termini per descrivere: </li></ul><ul><li>Classi </li></ul><ul><li>Sottoclassi </li></ul><ul><li>Sottoproprietà </li></ul><ul><li>Dominio di una proprietà </li></ul><ul><li>Range di una proprietà </li></ul>
  39. 40. OWL: i tre sotto-linguaggi Simone Onofri , Luigi Selmi - Internatio nal Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Ro ma - 01/12/2007 Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License <ul><li>OWL è suddiviso in tre sotto-linguaggi, diversi per espressività crescente: </li></ul><ul><li>OWL-Lite </li></ul><ul><li>OWL-DL </li></ul><ul><li>OWL-Full </li></ul>
  40. 41. OWL: Caratteristiche di OWL-Lite Simone Onofri , Luigi Selmi - Internatio nal Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Ro ma - 01/12/2007 Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License <ul><li>OWL Lite, il meno espressivo, permette di definire per una proprietà caratteristiche molto utili come quelle di: </li></ul><ul><li>Simmetria </li></ul><ul><li>Transitività </li></ul><ul><li>Equivalenza </li></ul>
  41. 42. OWL: Caratteristiche di OWL-DL Simone Onofri , Luigi Selmi - Internatio nal Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Ro ma - 01/12/2007 Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License OWL-DL permette di esprimere relazioni più sofisticate e ancora computabili. OWL-Full aumenta ancora la capacità espressiva ma non garantisce la computabilità.
  42. 43. Il Ragionamento Simone Onofri , Luigi Selmi - Internatio nal Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Ro ma - 01/12/2007 Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License Con il Web Semantico possiamo determinare, con l'aiuto di un reasoner, inferenze molto sofisticate sui nostri dati.
  43. 44. Il Ragionamento: Esempio Simone Onofri , Luigi Selmi - Internatio nal Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Ro ma - 01/12/2007 Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License <ul><li>Ad esempio possiamo definire: </li></ul><ul><li>La classe Mammifero </li></ul><ul><li>La classe Delfino, sottoclasse della precedente </li></ul><ul><li>Possiamo poi dichiarare “Flipper è un Delfino” </li></ul>
  44. 45. Il Ragionamento: Cosa otteniamo? Simone Onofri , Luigi Selmi - Internatio nal Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Ro ma - 01/12/2007 Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License Utilizzando un reasoner possiamo ottenere la dichiarazione “Flipper è un Mammifero” che viene aggiunta al repository di triple RDF.
  45. 46. Il Ragionamento: Potenza espressiva Simone Onofri , Luigi Selmi - Internatio nal Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Ro ma - 01/12/2007 Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License Maggiore è la potenza espressiva di un linguaggio, maggiore è il tempo di calcolo e la quantità di risorse utilizzate
  46. 47. Gli Strumenti del Web Semantico Simone Onofri , Luigi Selmi - Internatio nal Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Ro ma - 01/12/2007 Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License <ul><li>Gli attrezzi del mestiere per lo sviluppo di applicazioni web semantiche o agenti intelligenti: </li></ul><ul><li>Editor per ontologie </li></ul><ul><li>Librerie </li></ul><ul><li>Reasoner </li></ul><ul><li>Validatori </li></ul>
  47. 48. Per Iniziare Simone Onofri , Luigi Selmi - Internatio nal Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Ro ma - 01/12/2007 Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License <ul><li>Alcuni riferimenti per iniziare: </li></ul><ul><li>Specifiche RDF, SPARQL, RDFS, OWL: </li></ul><ul><ul><li>http://www.w3.org / </li></ul></ul><ul><li>Editor di ontologie: </li></ul><ul><ul><li>http://protege.st anford.edu </li></ul></ul><ul><li> Librerie Java: </li></ul><ul><ul><li>http://jena.sourceforge.net/ </li></ul></ul><ul><li>Reasoner: </li></ul><ul><ul><li>http ://pellet.owldl.com/ </li></ul></ul>
  48. 49. Linked Data Simone Onofri , Luigi Selmi - Internatio nal Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Ro ma - 01/12/2007 Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License Una mappa del Web Semantico attuale
  49. 50. Ringraziamenti <ul><li>Grazie </li></ul>Simone Onofri , Luigi Selmi - Internatio nal Webmasters Association - www.iwa.it Javaday Ro ma - 01/12/2007 Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.5 License Simone Onofri [email_address] h ttp://simone.onofri.net/ L u igi Selmi lu i [email_address] htt p ://www.sharesemantitics.com/ Rif erimenti: Tim Berners-Lee, Dan Brickley, Richard Cyganiak, Rod Boothby, Tom Gruber, Dion Hinchcliffe, Ivan Herman, Luca Mascaro, Andew McAfee, ZDNet

×