Your SlideShare is downloading. ×
Analisi informazione online_italia_2011
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Analisi informazione online_italia_2011

975
views

Published on

I lettori di blog superano quelli dei giornali, secondo i dati di una ricerca Human Highway per Liquida

I lettori di blog superano quelli dei giornali, secondo i dati di una ricerca Human Highway per Liquida

Published in: News & Politics

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
975
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
26
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. HUMAN HIGHWAY PER LIQUIDA Analisi dell’evoluzione dell’informazione online in Italia Milano, Maggio 2011 1MAGGIO 2011 27
  • 2. ANALISI DELL’INFORMAZIONE ONLINEINDICE Oggi parleremo di: • La domanda di informazione online • Il ruolo dei blog • Il ruolo dei social network • Come si informano gli utenti della Rete • Come si diffonde una notizia in Rete 2 MAGGIO 2011 27
  • 3. LA DOMANDA D’INFORMAZIONE TESTUALE TREND DEI LETTORI DI INFORMAZIONE TESTUALE ONLINE IN ITALIA – 2009/2011 Utenti abituali di informazione online (in migliaia)15.00014.40013.800 13.70013.200 13.400 13.12012.60012.000 2009 2010 2011Commento 3 MAGGIO 2011 27
  • 4. LA DOMANDA D’INFORMAZIONE TESTUALE TREND DEI LETTORI DI QUOTIDIANI IN ITALIA – 2009/2011 Lettori abituali di quotidiani online Lettori abituali di quotidiani cartacei (in migliaia) (tra gli utenti Internet, in migliaia)11.500 6.50011.000 6.200 11.010 5.92010.500 5.900 5.700 5.61010.000 5.600 10.050 10.070 9.500 5.300 9.000 5.000 2009 2010 2011 2009 2010 2011La crescita di lettori abituali di quotidiani online compensa l’andamento stagnante dei lettori di quotidiani cartacei. Lasomma netta degli ultimi tre anni dell’intera domanda di informazione online e offline è in crescita e nel 2011 è pari a13,3 milioni di individui 4 MAGGIO 2011 27
  • 5. LA DOMANDA D’INFORMAZIONE TESTUALE TREND DEI LETTORI DI BLOG IN ITALIA – 2009/2011 Lettori abituali di blog Lettori abituali di blog di attualità (in migliaia) (in migliaia)6.400 2.450 5.990 2.2406.000 2.200 5.6305.600 1.9505.200 1.700 1.700 1.560 4.7504.800 1.4504.400 1.200 2009 2010 2011 2009 2010 2011I lettori abituali di blog (di qualsiasi tipo e argomento) sono in costante e forte crescita. I lettori di blog di attualità,invece, sono diminuiti del 30% negli ultimi tre anni 5 MAGGIO 2011 27
  • 6. LA DOMANDA D’INFORMAZIONE TESTUALE SOVRAPPOSIZIONE TRA LETTORI DI QUOTIDIANI CARTACEI, ONLINE E BLOG DI ATTUALITÀ Lettori* di quotidiani cartacei: Lettori* di 21,9% quotidiani online: 43,0% 8,7% 11,7% 27% 1,3% 0,2% 3,0% 1,6% Non leggono mai o solo raramente, né Lettori di blog di attualità: 6,1% quotidiani cartacei né online né blog: 20,4%Lettori*: chi dichiara di leggere almeno 4 volte a settimana il mezzo citato 6 MAGGIO 2011 27
  • 7. LE DIMENSIONI DELLA BLOGOSFERA INDIVIDUI CHE CONSULTANO ABITUALMENTE I BLOG (SECONDA LA DEFINIZIONE RIGOROSA DI BLOG) Le dimensioni del fenomeno Totale utenti Internet con frequenza almeno settimanale 100% della popolazione online, 25,5 milioni di individui Lettori abituali di (autentici) blog, di ogni argomento 23,4% della popolazione online, 5,9 milioni di individui Lettori abituali di blog di attualità 6,1% della popolazione online, 1,6 milioni di individui Commentatori sui blog di attualità 2,3% della popolazione online, 600mila individui Blogger censiti negli indici di Liquida 0,2% della popolazione online, 46mila unitàDimensione dell’offerta di informazione di attualità sui blog 7 MAGGIO 2011 27
  • 8. ATTEGGIAMENTI GENERALI VERSO L’INFORMAZIONE PRODOTTA DAI BLOG SITUAZIONE DEL 2011 E TREND DEGLI ULTIMI TRE ANNI Atteggiamento / Giudizio sui Blog vs Quotidiani Accordo Trend Contenuti dei blog di ottima qualità e utilità Medio-basso (40%) = Blogger più liberi di esprimere la loro opinione Elevato (70%) Maggior fiducia nelle notizie di attualità e politica dei Blog Medio-basso (40%) Attenzione a verificare chi scrive e gestisce un blog Medio-alto (60%) Fedeltà a certi blog, lettura abituale Medio-basso (40%) «Sui blog non ci arrivo sempre un po’ per caso» Elevato (70%)I fruitori abituali di informazione online mostrano atteggiamento di apertura verso i blog,frenato però dalla scarsa autorevolezza e dalla percezione di bassa qualità. Tutti gli aspettiesaminati, però, sono in costante miglioramento 8 MAGGIO 2011 27
  • 9. FISIONOMIA DEI SOCIAL SITES CONNOTAZIONE DEI SITI E DEGLI STRUMENTI SOCIALI SU TRE DIMENSIONI 1. Relazioni Fattore prodotto dalle dimensioni in cui si producono relazioni online “ho molti amici su questo sito”, “Commento i contenuti che trovo su questoProfilo REI sito”, “Creo dei gruppi e partecipo a quelli esistenti”, etc…Tre dimensioni sociali concui descrivere i siti e glistrumenti sociali della Rete 2. Egocasting Dimensione relativa al “dire di sé”, per es., “Curo la mia pagina personale e la tengo aggiornata ”, “Pubblico le mie foto su questo sito”, ‘’ Su questo sito aggiorno spesso il mio status’’ etc… 3. Informazione Consultazione e lettura dei contenuti, es. “Leggo e navigo tra i contenuti di questo sito ”, ‘’ Quando trovo una notizia che mi interessa la segnalo su questo sito’’ etc… 9 MAGGIO 2011 27
  • 10. FISIONOMIA DEI SOCIAL NETWORKSIL PROFILO DI FACEBOOK E DI TWITTER SULLE TRE DIMENSIONI SOCIALI (PROFILO REI) Relazioni Egocasting Forte connotazione sulla relazione. Qualche rilevanza sulla dimensione Relazioni dell’informazione Egocasting Informazione Elevata connotazione sull’informazione Informazione 10 MAGGIO 2011 27
  • 11. MEZZI DI INFORMAZIONE UTILIZZATI IN CASI ECCEZIONALI LA FONTE INFORMATIVA DI RIFERIMENTO IN CASO DI EVENTI STRAORDINARISupponiamo che sia da poco avvenuta una cosa importantissima nel mondo e vuoi sapere dicosa si tratta. Cosa faresti come prima cosa per capire cosa è successo?A quale fonte ci si rivolge in prima battuta per avere informazioni nel caso di un eventoeccezionale? 11 MAGGIO 2011 27
  • 12. MEZZI DI INFORMAZIONE UTILIZZATI NEL CASO DI UN EVENTO ECCEZIONALESupponiamo che sia da poco avvenuta una cosa importantissima nel mondo e vuoi sapere di cosa si tratta. Base: totale campione, 2.023 casiCosa faresti come prima cosa per capire cosa è successo? [Seleziona almeno una e un massimo di due fonti] Accenderei la Televisione 42,4% - 2,6 % Accenderei la Radio 6,2% +0,4 % Motore di ricerca 53,4% +3,8 % Andrei su un quotidiano online 28,6% - 1,5 % Andrei su aggregatore / motore di news 15,2% N/A Cercherei su Facebook 9,3% +1,5 % Andrei su un blog 2,2% +0,5 % Cercherei su Twitter 1,8% +0,2 % Cercherei su FriendFeed 0,9% +0,2 % Chiamerei un amico/a 2,2% +0,4 % Farei un’altra cosa, e cioè… 1,1%Nella popolazione online è naturale il ricorso a un motore di ricerca e a un quotidiano online. Da considerarecomunque il peso rilevante della televisione 12 MAGGIO 2011 27
  • 13. TIPOLOGIA DI MEZZI DI INFORMAZIONE UTILIZZATI NEL CASO DI UN EVENTO ECCEZIONALESupponiamo che sia da poco avvenuta una cosa importantissima nel mondo e vuoi sapere di cosa si tratta. Base: totale campione, 2.023 casiCosa faresti come prima cosa per capire cosa è successo? [Seleziona almeno una e un massimo di due fonti] Radio e TV (Air) 46,7% - 2,1 p.p. Motore di ricerca 53,4% + 3,8 p.p.Online Aggregatori e siti di news 41,1% - 1,0 p.p. Social Networks e Blog 13,6% +2,2 p.p. Amici e conoscenti 2,2% +0,4 p.p. Altre fonti 1,1% +0,3 p.p.Nell’aggregazione delle diverse soluzioni per «macro-mezzo», l’online copre la quasi totalità degli individui (88,8%),grazie al forte contributo della ricerca su un motore generalista. La tendenza rispetto al 2010 è a favore dell’online 13 MAGGIO 2011 27
  • 14. IL PERCORSO DI UNA NOTIZIA LE QUATTRO FASE ANALIZZATE: GENESI, APPROFONDIMENTO, DISCUSSIONE, AMPLIFICAZIONE1 La prima fonte d’informazione 2 L’approfondimento successivo3 Il confronto e lo scambio sociale 4 L’amplificazione dell’Online 14 MAGGIO 2011 27
  • 15. IL PERCORSO DI UNA NOTIZIA 1. DALLA PRIMA CONOSCENZA ALL’APPROFONDIMENTO – TOTALE CAMPIONE 5% La Televisione 44%8% 58 % Un quotidiano online 34% Google 31% Un aggregatore 16% Un quotidiano cartaceo 16% Amici e conoscenti 11% Facebook 10% La Radio 9%26 % Un blog 5% Twitter 2%1 - La prima fonte 2 - L’approfondimento successivo 58% Tradizionali (TV, Radio, Quotidiani) 53% Tradizionali (TV, Radio, Quotidiani) x 0,9 26% Motori e siti d’informazione 63% Motori e siti d’informazione x 2,4 8% Passaparola 12% Passaparola x 1,7 5% Social Networks (FB e Twitter) 11% Social Networks (FB e Twitter) x 2,2 15 MAGGIO 2011 27
  • 16. IL PERCORSO DI UNA NOTIZIA 2. SCAMBIO PERSONALE E COMPONENTE ‘’SOCIAL’’ – TOTALE CAMPIONESì, di persona 65%Sì, al telefono 14% 12,6% su Facebook 1,8% su TwitterSì, su Internet 17% 3,6% sui Blog Con nessuno 22% 2,7% via eMail Non ricordo 6%3 – Il confronto / scambio sociale 4 – L’amplificazione prodotta dalla Rete 50% 15% 11%Di persona A distanza 16 MAGGIO 2011 27
  • 17. NOTIZIE RECENTI DI ATTUALITÀ DISTRIBUZIONE DELL’ARGOMENTO D’INTERESSE NEI GIORNI DELLA RILEVAZIONE80%70%60%50%40%30%20%10% 0% Gio Ven Sab Dom Lun Mar Mer 16,1% Attualità 40,4% Politica 5,9% Sport 19,5% Esteri 19,5% Fenomeni naturali 2,7% Altri argomentiIl trend temporale della frequenza di citazione dei cinque argomenti 17 MAGGIO 2011 27
  • 18. RISULTATI E PREVISIONI DI TENDENZAIL NUOVO SCENARIO DELL’INFORMAZIONE TESTUALE ONLINECosa possiamo dire di aver capito 1. Il futuro dell’informazione online: fast news, snack news Il Web integra e trasforma tutti i mezzi di comunicazione 2. Il bisogno di voci che interpretano la coscienza collettiva Ruolo degli editori tradizionali e dei nuovi editori distribuiti nell’online 3. Il bisogno di strumenti che semplifichino la “sovrabbondanza” informativa Ruolo dei motori di ricerca e degli aggregatori 4. I Social Network: forte attrazione, bassa capacità informativa il 25% di tempo online in minima parte diventa informazione 18 MAGGIO 2011 27
  • 19. GRAZIE DELL’ATTENZIONEContactHuman Highway srlVia Podgora 13, 20122 Milanohttp://www.humanhighway.itinfo@humanhighway.it 19 MAGGIO 2011 27

×