Febbre di ndd o fuo
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Febbre di ndd o fuo

on

  • 4,849 views

 

Statistics

Views

Total Views
4,849
Views on SlideShare
4,849
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
42
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Febbre di ndd o fuo Febbre di ndd o fuo Presentation Transcript

    • FEBBRE DI NDD O FUO Dr. Dino Sgarabotto Malattie Infettive e Tropicali Azienda Ospedaliera di Padova
    • Febbre di ndd o FUO• Febbre che dura più di 3 settimane• Febbre > 38,3° C in più misurazioni• Causa ancora indeterminata dopo 3 giorni in ospedale Circa il 30% dei pazienti con FUO può morire se non si arriva ad una diagnosi o se la diagnosi è tardiva, per cui il problema va preso seriamente in considerazione
    • Le cause più frequenti• Infezioni 25%• Neoplasie 15%• Malattie autoimmuni 25%• Cause non chiare 30%• Altre malattie 5%
    • Tre sottogruppi, in base all’età• < 6 anni: infezioni respiratorie ed urinarie ed infezioni virali sistemiche• 6-14 anni: infezioni gastrointestinali e collagenosi• > 14 anni: prima di tutto infezioni, neoplasie e malattie reumatologiche e autoimmuni
    • Infezioni• Infezioni batteriche comuni• Infezioni virali• Infezioni meno comuni
    • Infezioni batteriche comuni• Ascessi: fegato, milza, pancreas, subfrenico, pelvico, prostata, appendicite, diverticolite, malattia di Crohn• Endocarditi: febbre reumatica, procedure diagnostiche invasive, chirurgia; Fare numerose emocoltureperchè anche piccole dosi di antibiotici possono inibire la crescita delle emocolture; nelle endocarditi con emo neg, cercare Hacek, Clamidia, Bartonella e Coxiella• Infezioni biliari: colangite, colecistite• Cavo orale e ORL: ascessi dentari e sinusite• Osteomieliti: osteomielite della mandibola, spondilodiscite e infezioni protesiche possono essere paucisintomatiche• TBC: spesso implicata nelle FUO (specie se immunodepressi). Nell’immunodepresso il MAC determina febbre senza alterazioni radiografiche; Mantoux e Quantiferon neg nelle forme disseminate
    • Infezioni virali• I più frequenti sono: – EBV – CMV – HBV – HIV – HSV – Parvovirus B19
    • Infezioni meno comuni• Amebiasi (nei paesi tropicali)• Borreliosi (punture di zecca)• Brucellosi (lavoratori dei mattatoi, veterinari, cuochi, laboratoristi, lavoratori degli zoo)• Infezioni da Clamidia (allevatori di pappagalli ed alcune altre specie di uccelli)• Malattia da graffio di gatto (contatto con I gatti)• Leishmaniosi (Asia, Tropici e Paesi mediterranei)• Leptospirosi (2° e 3° fase della malattia con emo negativa e febbre come unico sintomo)
    • Infezioni meno comuni• Listeriosi (emodializzati, trapiantati, oncoematologici, anziani in terapia steroidea cronica)• Malaria (residenti e viaggiatori in zona endemica con profilassi inadeguata)• Infezioni fungine (residenti e viaggiatori in zona endemica: coccidioidomicosi in alcune zone del nord e sud america, istoplasmosi in alcune zone del nord america; immunodepressi,: candida, aspergillus, criptococcus)• Rickettsiosi (puntura di zecca, pulce , acaro; Febbre Q da animali o pelli non conciate)• Toxoplasmosi (gatti e carne cruda; immunodepressi)• Tripanosomiasi (alcune zone dell’EastAfrica)• Tularemia (cacciatori, guardiacaccia, contatto con animali selvatici, conciatori di pelli)
    • Neoplasie• Leucemie e linfomi• Tumori solidi (rene, coda del pancreas, colon dx, neoplasie epatiche primitive o secondarie)
    • Collagenopatie• Febbre reumatica• Morbo di Still• LES• Arterite di Horton• Panarterite nodosa• Malattia di Wegener e altre vasculiti• Malattia di Crohn
    • Altre cause• Tiroidite, tromboembolia polmonare e tromboflebite, ematoma occulto, insufficienza surrenalica, febbre da farmaci, sarcoidosi, pericardite aspecifica, disturbi della termoregolazione
    • Febbre psicogena• Febbre factitia• Febbre associata a stress
    • Febbre da farmaci• Smettendo il farmaco colpevole la febbre sparisce entro 48-72 ore• L’intervallo di tempo fra la prima somministrazione del farmaco e la comparsa di febbre e variabile da 7 a 45 giorni• Antibiotici (vanco/teico, minociclina/doxiciclina, ampicillina/penicillina e cefalosp, streptomicina, colimicina, nitrofurantoina, cotrimoxazolo, amfotericina B, antitubercolari)• Cardiologici (atropina, chinidina, diltiazem, dobutamina, alfametildopa, nifedipina, procainamide, oxprenololo)• Antiblastici ( Bleomicina, Fludarabina, G-CSF, L-asparaginasi, procarbazina)• Antiepilettici e antipsicotici (difenilidantoina, carbamazepina, cloropromazina, triciclici)• Gastroenterologici (iosciamina, ranitidina, famotidina• Miscellanea ( levotiroxina, pamidronato, calcio dobesilato, antitrombina 3, antiallergici)
    • La diagnosi si basa su:• Osservazione della curva febbrile• Anamnesi (familiare, residenza e viaggi, uso di farmaci, abuso di alcool e altre sostanze, interventi chirurgici, contatto con TBC aperta, contatto con animali• Esame obiettivo
    • Esame obiettivo• Ripetute palpazioni di tutti I linfonodi superficiali e della milza (talora un unico linfonodo permette di arrivare alla diagnosi)• Visita oculistica (ptosi palpebrale nel Wegener; sclerite/uveite nel LES e nelle artriti croniche; congiuntivite da clamidia; petecchie congiuntivali nell’endocardite e nei pazienti ematologici; congiuntivite/retinite nella TBC, sifilide, tularemia, candida, istoplasmosi, toxo e CMV; Macchie di Roth nell’endocardite e nella leucemia)• Visita dermatologica (noduli di Osler, petecchie ungueali e gengivali nell’endocardite; roseole al tronco nel tifo addominale e nella sifilide; iperpigmentazione cutanea nel Whipple; vasculiti cutanee nelle collagenopatie; localizzazioni cutanee di neoplasie e linfomi)
    • Laboratorio• VES/PCR/PCT, formula leucocitaria, emo e urocolture, indici epatologici e pancreatici• Si devono fare più di tre emocolture se era stata iniziata una terapia antibiotica (effetto postantibiotico)• Esame dell’escreato e delle feci per coltura e per parassiti• Aptoglobina, ceruloplasmina e cupremia, sideremia e ferritina, LAD, indagini immunologiche (LAD e cupremia elevata indicano un possibile HD)• Mantoux o Quantiferon
    • Altre indagini standard• Ispezione della testa per arterite temporale• Esame del fundus oculi e della congiuntiva• Esame delle dita delle mani e dei piedi• Esame della zona perineale per presenza di fistole• Palpazione dei linfonodi, della milza e del fegato• Palpazione della tiroide per dolenzia e dimensioni• Pressione sui seni paranasali• Esame del retto e della pelvi• Auscultazione del cuore (per endocardite e pericardite) e dei polmoni
    • Diagnostica strumentale• Radiografica: Rx torace a intervalli regolari, ecografia addome, TAC/RNM, PET, scinti ossea• Biopsia ossea• Biopsia arteria temporale• Biopsia epatica
    • GRAZIE PERL’ATTENZIONE E LA PAZIENZA!FREE DOWNLOAD ONwww.slideshare.netda domani