UnipiEprints

  • 483 views
Uploaded on

Descrizione dell'Archivio istituzionale UnipiEprints

Descrizione dell'Archivio istituzionale UnipiEprints

More in: Education , Technology
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
No Downloads

Views

Total Views
483
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
5
Comments
0
Likes
1

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. UnipiEprints: l’open archive dell’Università di Pisa
      • Area bibliotecaria archivistica e museale dell’Università di Pisa
  • 2. Oggetto del seminario
      • L'archivio istituzionale UnipiEprints
      • UnipiEprints: consultazione
      • UnipiEprints: registrazione
      • UnipiEprints: sottomissione di un documento
      • Problemi di copyright
      • Link interessanti
  • 3. UnipiEprints
      • UnipiEprints è l'archivio istituzionale ove è possibile depositare e conservare i contributi scientifici editi dal personale docente e ricercatore dell'Università di Pisa.
      • L'ufficialità dell'archivio istituzionale è garanzia dell'autorevolezza dei materiali in esso contenuti, e assicura la persistenza dell'informazione in rete e la conservazione a lungo termine della produzione scientifica.
  • 4. UnipiEprints : le policy dell'archivio
      • Dopo un periodo sperimentale... il 27 novembre 2008
      • le policy dell'archivio sono state esplicitate dal
      • Rettore in una lettera indirizzata tutti i Direttori di Dipartimento
  • 5. UnipiEprints: cosa si può depositare
      • Si possono depositare le seguenti tipologie di documento:
      • * libri (o capitoli di libri)
      • * atti di congresso (paper e poster di congressi)
      • * articoli su rivista
      • * technical reports
      • * working papers
      • * preprints o postprints
  • 6. UnipiEprints: in quale forma
      • Il formato richiesto da UnipiEprints è il PDF.
      • I lavori possono essere scritti in qualsiasi lingua, ma è obbligatoria la traduzione inglese dell'abstract e delle parole chiave per favorire la disseminazione e il reperimento delle informazioni inserite.
      • I documenti inseriti possono riguardare qualunque disciplina attinente l'attività di ricerca svolta presso l'Università di Pisa.
  • 7. UnipiEprints: andiamo a vederlo
      • Partendo dal sito della Biblioteca di medicina veterinaria
      • cliccare:
      • Area bibliotecaria archivistica e museale
      • poi Archivi > l'archivio istituzionale UnipiEprints
      • http://eprints.adm.unipi.it/
  • 8. Informazioni e Help di UnipiEprints
      • L'archivio ha una doppia versione in italiano e in inglese e anche gli abstract degli articoli e le parole chiave sono in italiano e in inglese, gli articoli invece sono scritti solo in italiano o solo in inglese.
      • Consultare la pagina Informazioni per sapere di più su sugli Open Archive in generale, UnipiEprints in particolare e sul software e sulle tecnologie utilizzate per la realizzazione.
      • Consultare la pagina Aiuto per sapere come si fa una ricerca, come ci si registra, come si deposita un documento.
  • 9. Consultazione dell’archivio
      • Tre tipi di ricerca:
      • veloce sulla homepage: nei metadata e nei documenti
      • semplice ricerca avanzata : permette di incrociare la ricerca in tutti i campi (esempio il tipo di documento, la data, ecc)
      • È possibile anche scorrere liste di articoli ordinate per: anno soggetto dipartimento
  • 10. Registrazione
      • Per consultare l'archivio non è necessario essere registrati
      • Per depositare documenti in UnipiEprints è invece necessario registrarsi.
      • Al momento della registrazione bisogna definire il proprio username e scegliere una password che dovrà essere confermata seguendo le istruzioni contenute nel messaggio di posta elettronica che il sistema invierà.
      • Attenzione la consultazione di UnipiEprints è aperta a tutti, ma la registrazione è riservata agli utenti dell'Università di Pisa e accetta solo email dal dominio unipi (con unipi.it in fondo all'indirizzo).
  • 11. Area utenti registrati
      • Per depositare un documento è necessario accedere alla
      • Area utenti registrati digitando Username e password scelti nella registrazione.
      • L’ Area Utente registrati è il nostro ''spazio disco'' su UnipiEprints, da qui è possibile fare una serie di operazioni come cambiare password, completare i dati personali, visualizzare i documenti immessi, quelli in attesa di validazione, i documenti registrati come bozze in attesa di essere sottomessi, ecc. ecc.
  • 12. Depositare un documento
      • Per depositare un documento cliccare su
      • Crea nuovo documento
      • È necessario completare la procedura di deposito del documento e attendere la sua validazione perché il documento sia disponibile in rete. La validazione è una verifica della avvenuta pubblicazione e la verifica della correttezza formale dei dati bibliografici attribuiti al documento e del corretto caricamento dei file allegati, NON COSTITUISCE IN NESSUN MODO UN CONTROLLO SUI CONTENUTI DEL DOCUMENTO.
  • 13. Dopo la sottomissione
      • L'articolo che avete sottomesso va in un'area dell’archivio che si chiama BUFFER.
      • Gli Editor di UnipiEprints vengono avvisati che c'è un articolo depositato nel b uffer e controllano l'immissione dei metatadati e dell'allegato.
      • A questo punto gli Editor hanno due possibilità:
      • 1) Rimandare all'autore il documento perché vi è qualche difetto nei metadata, l'autore corregge i metadata e rinvia il suo documento
      • 2) Depositare il documento nell’archivio.
      • Il documento è ora visibile nell'area dei documenti appena approvati: Documenti depositati nell'ultima settimana e dal giorno seguente è ricercabile nell’archivio UnipiEprints .
  • 14. Problemi di copyright
      • Consultare il sito Sherpa/ROMEO Publisher copyright policies & self-archiving per vedere cosa permette di pubblicare l'editore con cui abbiamo pubblicato l'articolo.
      • Compilare lo Scholar's Copyright Addendum Engine di SPARC (Scholarly Publishing Academic Research Coalition) uno strumento che genera un modulo da inviare all'editore in occasione di una pubblicazione, allegandolo al copyright transfer agreement (Accordi per il Trasferimento del Copyright), per ritenere alcuni diritti di distribuzione e riutilizzo dei contenuti.
      • Lo strumento è disponibile alla pagina: http://scholars.sciencecommons.org/
      • Depositare, se permesso, una copia del documento nell’Open Archive dell’Università di Pisa: UnipiEprints
  • 15. Autori e copyright: qualche link
      • Pleiadi : Portale per la Letteratura scientifica Elettronica Italiana su Archivi aperti e Depositi Istituzionali
      • AePIC : una selezione organizzata di link sul mondo "Open Access", tratta dal database di PLEIADI
      • Sherpa/ROMEO
      • Scholar's Copyright Addendum Engine
      • Su SPARC : Author Rights : Using the SPARC Author Addendum to secure your rights as the author of a journal article
  • 16. UnipiEprints
      • Indirizzo: http://eprints.adm.unipi.it/
      • Contatti: [email_address]
      • Questa presentazione è disponibile su SlideShare