Your SlideShare is downloading. ×
0
Tesi di Laurea: "Metodologie e Strumenti per il Configuration Management"
Tesi di Laurea: "Metodologie e Strumenti per il Configuration Management"
Tesi di Laurea: "Metodologie e Strumenti per il Configuration Management"
Tesi di Laurea: "Metodologie e Strumenti per il Configuration Management"
Tesi di Laurea: "Metodologie e Strumenti per il Configuration Management"
Tesi di Laurea: "Metodologie e Strumenti per il Configuration Management"
Tesi di Laurea: "Metodologie e Strumenti per il Configuration Management"
Tesi di Laurea: "Metodologie e Strumenti per il Configuration Management"
Tesi di Laurea: "Metodologie e Strumenti per il Configuration Management"
Tesi di Laurea: "Metodologie e Strumenti per il Configuration Management"
Tesi di Laurea: "Metodologie e Strumenti per il Configuration Management"
Tesi di Laurea: "Metodologie e Strumenti per il Configuration Management"
Tesi di Laurea: "Metodologie e Strumenti per il Configuration Management"
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Tesi di Laurea: "Metodologie e Strumenti per il Configuration Management"

750

Published on

Una lavoro di tesi che ha permesso di mettere in luce le metodologie e gli strumenti a disposizione del Configuration Management realizzando una sorta di vademecum che guidi le aziende in un percorso …

Una lavoro di tesi che ha permesso di mettere in luce le metodologie e gli strumenti a disposizione del Configuration Management realizzando una sorta di vademecum che guidi le aziende in un percorso di qualità che includa l’utilizzo di architetture complesse che sfruttano strumenti a basso costo

Published in: Technology
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
750
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
9
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Università della Calabria Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Informatica Tesi di Laurea Metodologie e Strumenti per il Configuration Management Relatore Ing. Massimo RUFFOLO Anno Accademico 2010/2011 Candidato Settimio MARTIRE Matr. 64282
  • 2. Indice  Obiettivo del lavoro di tesi  Cos’è il Configuration Management  Il CMDB  Le aree di competenza  Metodologie e framework di riferimento  Scelta del software
  • 3. Obiettivo del lavoro di tesi  Identificare ed analizzare gli strumenti in grado di assistere un team di sviluppo software  Progetto insieme di attività finalizzate al raggiungimento di un obiettivo attraverso risorse umane, materiali, tecnologiche, temporali e finanziarie individuato in un arco di tempo definito Configurazione il modo in cui il sistema è costituito le componenti che compongono il sistema  1/10
  • 4. Cos’è il Configuration Management  Gestione delle configurazioni (software) disciplina che si occupa della gestione di progetti di media e grande dimensione Il Configuration Management è come un libro di cucina Processi  metodologie  riuscita progetto I progetti sono orientati al cambiamento Devono adattarsi a piattaforme hardware e software presenti e future modello concettuale che si basa sull’analisi delle problematiche legate all’evoluzione dei grandi progetti attraverso tutte le sue componenti 2/10
  • 5. Il Configuration Management DataBase Nel CMDB convogliano tutti i flussi collegati direttamente o indirettamente allo sviluppo di un prodotto software Componenti effettive dell’ambiente IT = Configuration Item (CI) Servizi IT Hardware Unica fonte di informazione per gestire i componenti autorizzati 3/10 Software Documenti Persone Rudimentali forme di database come fogli Excel, archivi e moduli Access fino ad oggi utilizzati da molte aziende
  • 6. Aree di competenza Coinvolge sia l’attività di processo che di sviluppo software analizzando tutti i processi Scambio di informazioni che affluiscono al DB che funziona da repository identificate in grandi aree TimeSheet Management Gestire attività e risorse Document Management Controllo versioni 4/10 Scheduling Massimizzare efficienza Reporting & Analyses Sintesi gestionale Workflow Management Gestire i gruppi Issue Management Controllo problemi Project Portfolio Management Stardizzazione strategia
  • 7. Metodologie di riferimento Project Management Il Configuration Management è strettamente legato a Gestione del cambiamento Quality Controllo e organizzazione Tecniche e Metodologie derivate da Ingegneria del Software Sviluppo di piattaforme rispettando collaudate metodologie PMBOK 5/10 PRINCE 2 TEN STEP AGILE
  • 8. Framework COBIT e ITIL sono due framework complementari COBIT: Deliver and Support DS9 – Manage the Configuration ITIL: Transition  Service Asset and Configuration Managemen 6/10
  • 9. La scelta del software SaaS (Software as a Service) Costi nascosti del software Licenza Software 10% VS OnPremise personalizzazione 25% personale 19% distribuzione 18% manutenzione10% hardware 10% formazione 8% Le principali differenze … OnPremise Controllo su tutto il sistema La memorizzazione dei dati avviene in loco Personale dedicato alla manutenzione ed al supporto Investimento iniziale alto 7/10 OnDemand Basso costo per l’utilizzo dei servizi Non ci sono costi sulle licenze software Controllo, manutenzione e supporto effettuato da terze parti Nessun investimento per nuove infrastrutture
  • 10. Software OnDemand Quota mensile per noleggio infrastruttura tecnologica Prezzo del servizio 8/10
  • 11. Software OnPremise 9/10
  • 12. Conclusioni Modo di operare dei team di lavoro, basato spesso su un sistema di gestione dati non centralizzato, affidato a rudimentali sistemi di interazione e integrazione Vademecum per creare un percorso di qualità che includa l’utilizzo di architetture complesse sfruttando strumenti a basso costo per operare con ogni tipologia di progetto assicurando un ritorno degli investimenti ed un costo del ciclo di vita del prodotto ridotto 10/10
  • 13. Grazie per l’attenzione

×