Your SlideShare is downloading. ×
Condivisione di risorse e buone pratiche nel mondo della scuola
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Condivisione di risorse e buone pratiche nel mondo della scuola

1,158

Published on

Presentation at LogIn-LogOut Congress …

Presentation at LogIn-LogOut Congress
May 14th 2009
Liceo Leonardo da Vinci - Treviso (Italy)

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
1,158
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Serena Alvino Istituto per le Tecnologie Didattiche del CNR di Genova Condivisione di risorse e buone pratiche nel mondo della scuola CONVEGNO LogIn-LogOut 14 Maggio 2009 Liceo Leonardo da Vinci- Treviso
  • 2. Learning Object: una tecnologia per pochi o uno strumento per molti? Risorse reperibili Auto- Docente come sul web e Autoconsistente apprendimento “facilitatore” condivise da Interoperabile docenti Reperibile Learning Risorse didattiche riusabili per Objects l’apprendimento (LO) attivo e collaborativo Conoscenza Apprendimento Non parcellizzata e Aderenza attivo, situato e strettamente decontestualizzata a standard tecnici collaborativo aderenti agli standard 22/05/2009 Serena Alvino ITD-CNR 2
  • 3. Una nuova ed ampia accezione di LO come strumento in più per il docente Risorse educative a supporto di Risorse educative un apprendimento attivo e aderenti agli standard. collaborativo. Maggiore astrazione dal Non strettamente aderenti agli contesto, maggiore riusabilità standard, situate nel contesto, minore riusabilità 22/05/2009 Serena Alvino ITD-CNR 3
  • 4. Una nuova ed ampia accezione di LO come strumento in più per il docente ESTENSIONE DEL CONCETTO DI LEARNING OBJECT A COMPENDERE DIVERSE TIPOLOGIE DI RISORSE EDUCATIVE RIUSABILI DAL DOCENTE [Alvino,2008] “Qualsiasi risorsa digitale che può essere riutilizzata per supportare l’apprendimento” [Wiley, 2000] 22/05/2009 Serena Alvino ITD-CNR 4
  • 5. LO come utili strumenti nella “cassetta degli attrezzi” del docente STUDENT ORIENTED LO TEACHER ORIENTED LO SCO o content only LO Modelli, schemi, buone pratiche per LO a supporto dell’appr. progettare e gestire collaborativo esperienze educative (collaborative learning activities: Lesson Plans case study, role play,) Pedagogical Design Pattern Tutoriali, Drill&Practice, Units of Learning (IMS-LD) Webquest… REPOSITORY RISORSE AUSILIARIE o DI RIFERIMENTO non nascono con fini educativi articoli, siti-web, FAQ, applicazioni, ecc. e artefatti degli studenti 22/05/2009 Serena Alvino ITD-CNR 5
  • 6. Le WebQuest: apprendere esplorando Per approfondire un tema: compiti da svolgere utilizzando le informazioni contenute nelle fonti messe a disposizione “un’attività orientata all’indagine in cui alcune o tutte le informazioni con cui gli studenti interagiscono provengono da risorse disponibili in Internet” [Dodge, 1995] Struttura caratteristica: • introduzione • risorse • compito • valutazione • procedura • pagina del docente  Repository di Webquest:  http://www.webquest.org/index.php  http://www.bibliolab.it/webquest.htm 22/05/2009 Serena Alvino ITD-CNR 6
  • 7. Lesson plan: ricreare esperienze educative nel proprio contesto Guida scritta rivolta ai docenti che formalizza e descrive una attività o una lezione su un determinato argomento. Struttura caratteristica: • introduzione • prerequisiti • dichiarazione obiettivi • tempi • definizione contenuti • risorse umane, tecniche e risorse di riferimento ed organizzative necessarie Repository di lesson plan: http://edsitement.neh.gov/ http://www.readwritethink.org/ http://www.curriki.org/xwiki/bin/view/Main/WebHome 22/05/2009 Serena Alvino ITD-CNR 7
  • 8. Pedagogical Design Pattern  schemi e modelli che catturano e trasferiscono buone pratiche  non istanziati su dominio di contenuti contesto o target,  modellano strategie, tecniche o problemi didattici proponendo soluzioni trasferibili a diversi contesti. Struttura caratteristica: • il problema educativo; • gli attori coinvolti; • un esempio, (es. un’attività); • il tipo di compiti e la sequenza; • il contesto in cui si può usare • informazioni a disposizione; • la soluzione proposta; • il tipo e la struttura dei gruppi  Siti che contengono PDP:  http://www.pedagogicalpatterns.org/  http://ulises.tel.uva.es/~dherleo/clfp/ 22/05/2009 Serena Alvino ITD-CNR 8
  • 9. Riuso di risorse e costruzione e condivisione di conoscenza analisi e valutazione riuso WQ parziale adattamento LP WQ WQ1 SCO TUT WQ D&P PDP LP arricchimento del repository con esperienze e 22/05/2009 Serena Alvino ITD-CNR buone pratiche 9
  • 10. Riuso di risorse e costruzione e condivisione di conoscenza analisi e valutazione istanziazione LP parziale adattamento WQ LP LP SCO TUT D&P LP 1 arricchimento del repository PDP con esperienze e 22/05/2009 Serena Alvino ITD-CNR buone pratiche 10
  • 11. Comunità di docenti che generano e condividono pratiche http://www.merlot.org/ http://www.curriki.org http://www.thegateway.org/ http://ariadne.cs.kuleuven.be/ 22/05/2009 Serena Alvino ITD-CNR 11
  • 12. Modelli e sistemi efficaci per condividere e reperire LO • Set di descrittori pedagogici e contestuali per connotare e ricercare LO con i CRITERI e i TERMINI utilizzati dai DOCENTI [Alvino et al 2008] • Application profile del LOM [IEEE,2002] • Ruolo del fruitore, funzione del LO, strategie didattiche, ecc. • Progetto europeo EContentPlus • Portale multilingue che supporta un accesso personalizzato a risorse per la teacher education • Ontologia: contesti educativi, ruoli, competenze, caratt. LO • http://www.sharetecproject.eu/ 22/05/2009 Serena Alvino ITD-CNR 12
  • 13. Riferimenti bibliografici  Alvino, S. (2008). Computer Supported Collaborative Learning e riusabilità: un approccio all’integrazione di risorse riusabili in processi di apprendimento collaborativo, Tesi di Dottorato, Università di Genova.  Alvino, S., Busetti, E., Forcheri, P., & Ierardi, M.G. (2006). Apprendimento in rete e risorse didattiche riusabili: un modello descrittivo delle caratteristiche pedagogiche di Learning Objects. TD – Tecnologie Didattiche, n°36, Dec. 2006, Ortona (CH): Menabò.  Alvino, S., Forcheri, P., Ierardi, M.G., & Sarti, L. (2008). A general and flexible model for the pedagogical description of learning objects. Proc. Of ED – L2L Conference in IFIP- WCC 2008  Dodge, B. (1995). Some Thoughts About WebQuests; http://webquest.sdsu.edu/about_webquests.html  IEEE - Learning Technology Standards Observatory (2002). Learning Object Metadata; http://ltsc.ieee.org/wg12/files/LOM_1484_12_1_v1_Final_Draft.pdf  TELL (2005). TELL project website; http://cosy.ted.unipi.gr/tell/  Wiley, D.A. (2000). The Instructional Use of Learning Objects; http://reusability.org/read/ 22/05/2009 Serena Alvino ITD-CNR 13
  • 14. Grazie dell’attenzione Serena Alvino Istituto per le Tecnologie Didattiche del CNR di Genova alvino@itd.cnr.it Università degli Studi di Genova – Facoltà di Scienze della Formazione Serena.Alvino@unige.it

×