Your SlideShare is downloading. ×
0
I luoghi culturali in campania
I luoghi culturali in campania
I luoghi culturali in campania
I luoghi culturali in campania
I luoghi culturali in campania
I luoghi culturali in campania
I luoghi culturali in campania
I luoghi culturali in campania
I luoghi culturali in campania
I luoghi culturali in campania
I luoghi culturali in campania
I luoghi culturali in campania
I luoghi culturali in campania
I luoghi culturali in campania
I luoghi culturali in campania
I luoghi culturali in campania
I luoghi culturali in campania
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

I luoghi culturali in campania

2,073

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
2,073
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4
Actions
Shares
0
Downloads
4
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. I luoghi culturali in Campania sono tantissimi, ma prendiamo in evidenza soloi più importanti. Ci sono tre tipi di luoghi culturali diversi:1.Archeologici2.Architettonici e artistici3.Teatri
  • 2. I luoghi culturali in CampaniaI luoghi culturali campani più importanti sono 16: Archeologici1.Piscina Mirabilis (Bacoli)2.Teatro greco-romano (Napoli sotterranea) (può stare anche nella sezione dei teatri)3.Arco di Traiano (Benevento)4.Tempio di Atena (Paestum) Architettonici e artistici1.Duomo di Amalfi2.Duomo di Salerno3.Basilica di S. Chiara (Napoli)4.Rocca dei rettori (Benevento)5.Castel nuovo (Napoli)6.Palazzo donn’Anna (Napoli)7.Certosa di Padula8.Basilica di S. Francesco da Paola (Napoli) Teatri1.Teatro S. Carlo (Napoli)2.Teatro romano (Benevento)3. Anfiteatro Campano (Capua)4.Anfiteatro Flavio (Pozzuoli)
  • 3. La Piscina MirabilisLa Piscina Mirabilis è un sito archeologico che si trova nelcomune di Bacoli in provincia di Napoli. In origine era unacisterna romana contenente acqua potabile, costruita in etàaugustea a Miseno. Questo nome gli venne attribuito solo nel‘600. Fu la più grande cisterna costruita dai Romani e servivaa rifornire di acqua le navi della Classis Misenensis.
  • 4. Il teatro greco-romanoIl teatro greco-romanosi trova a Napolisotterranea nella viadell’Anticaglia, infatti èchiamato anche teatrodell’Anticaglia. È statoportato alla luce inquesti ultimi anni percaso. Oggi non si riescead osservareottimamente a causadella costruzione dimolti edifici moderni.
  • 5. L’arco di TraianoL’arco di Traiano è un arco trionfale che si trova aBenevento. È stato eretto in onore dell’imperatore Traiano eper l’apertura della via Traiana. Su ogni facciata ci sonoquattro semicolonne che sorreggono una trabeazione. Suquesto arco si trova anche un attico. È stato costruito conblocchi di pietra calcarea, rivestiti da opera quadrata inblocchi di marmo pario.
  • 6. Il tempio di AtenaIl tempio di Atena si trova a Paestum. Esso ha unafacciata con un alto frontone e un fregio dorico, ma tuttoil colonnato è ionico. Questo tempio possiede il pronao ela cella, ma non ha l’adyton , cioè la camera del tesorodietro alla cella.
  • 7. Il duomo di Amalfi (esterno e interno) dedicato a Sant’Andrea apostoloQuesta foto rappresenta l’esterno del Duomodi Amalfi. La facciata di questo è statacostruita nel XIX secolo da Enrico Alvino, cherealizzò un’opera neogotica, che vienepreceduta da un corridoio che collega ilcampanile, il chiostro del Paradiso e la chiesacappella del Crocifisso. Il portale maggiore èa forma di lunetta e racchiude un affresco euna porta in bronzo fusa a Costantinopoli. L’interno barocco ha una pianta basilicale con transetto e abside, il tutto rivestito da marmi e colonne antiche . Le navate sono coperte da un soffitto a cassettoni. Sull’altare maggiore si presenta una grande tela che raffigura sant’Andrea apostolo, patrono di Amalfi. Nelle cappelle presenti nel duomo si conservano opere d’arte gotiche e rinascimentali.
  • 8. Il duomo di Salerno (esterno e interno) Questa foto rappresenta il duomo di Salerno dall’interno. Come si può vedere la chiesa è divisa in tre navate. Vi sono anche tantissime cappelle, come per esempio quella del tesoro che ha il soffitto affrescato rappresentante il cosiddetto “Paradiso Salernitano”, absidi e c’è anche la cripta,costruita barocca dall’architetto Domenico Fontana barocca , contiene i resti di: San Matteo e dei SS. Martiri Salernitani Fortunato, Gaio, Ante eQuesta foto rappresenta la parte esterna del Felice.duomo di Salerno, o meglio noto come lacattedrale di santa Maria degli Angeli e diSan Matteo. Il Duomo possiede una facciatadi stile barocco con annessa una scalamonumentale. Quest’ultima fu costruitadall’arcivescovo Isidoro Sanchez De Luna, ilquale sostituì l’ingresso romanico al qualeseguivano 12 scalini semicircolari. Èimportante anche il campanile del duomo,campanile arabo-normanno, alto 52 m eformato da quattro cubi, per poi finire conun tiburio a cupola.
  • 9. La basilica di S. Chiara (esterno e interno) Questa foto rappresenta l’interno della basilica di Santa Chiara a Napoli. Il complesso monastico e la chiesa furono eretti tra il 1310 e 1340 per volere di Roberto d’Angiò e da Sancha d’Aragona. È la più grande chiesa gotica della città. Tra il 1742 e il 1762 l’aspetto gotico fu sostituito dalle decorazioni barocche progettate da Giovanni del Gaizo, Domenico Antonio Vaccaro e Gaetano Buonocore. La volta fu decorata da stucchi e affreschi di Francesco de Mura, Giuseppe Bonito, Sebastiano Conca e Paolo de MaioL’ingresso è formato da un portalegotico del ‘300, sormontato da lastre dipiperno. La facciata è successiva ad unpronao a tre arcate ogivali.
  • 10. La Rocca dei RettoriLa Rocca dei Rettori , che è chiamato anche Castello diManfredi, è un castello che si trova a Benevento. Esso è la sededella Provincia di Benevento. In questo castello si trova anchela sezione storica del Museo del Sannio, contenente ilmateriale che descrive la storia della regione e della città delSannio e la documentazione dell’arte e delle tradizioni dellaprovincia.
  • 11. Il Castel NuovoCastel Nuovo è un castello medievale e rinascimentale ed è unodei simboli della città di Napoli. È noto anche con il nome diMaschio Angioino. Quest’ultimo è sede del Museo civico dellacittà di Napoli. Esso è difeso da quattro torri a forma di cilindro.Quattro di esse sono rivestite di piperno e una di tufo. Tuttequeste sono coronate da merli su beccatelli. Sul lato rivolto versoil mare vi è la torre dell’Oro e la torre d Beverello. All’internodella torre di Beverello c’è una scala a chiocciola chiamata scalacatalana. Questo castello ha anche un arco trionfale, una porta inbronzo del ‘400 e la sala dei baroni. Vi è anche la cappellaPalatina.
  • 12. Palazzo Donn’AnnaCome si può vedere nella foto, il palazzo Donn’Anna non èrimasto in stato accogliente perché oggi è utilizzato comeabitazione privata, ma ha abbracciato un lungo periodostorico. Questo palazzo monumentale si trova in via Posillipoa Napoli, è uno dei palazzi più celebri della città e risale alXVII.
  • 13. La Certosa di Padula o di San LorenzoQuesta Certosa si trova a Padula nel Vallo di Diano, inProvincia di Salerno ed è la più grande certosa d’Italia. Laparte principale di questa è barocca. Il monastero ha il piùgrande chiostro del mondo con 84 colonne. C’è, poi, unamarmorea scala a chiocciola che porta alla biblioteca delconvento. Oggi la certosa fa parte del museo archeologicodella Lucania occidentale .
  • 14. Basilica di San Francesco da Paola (esterno e interno)Questa foto rappresenta la parte esternadella basilica di San Francesco da Paola.Questa è situata a Napoli in Piazza delPlebiscito ed è la chiesa italiana piùimportante del periodo neoclassico. Lachiesa ha la forma circolare simile alPantheon. La facciata succede un pronaoformato da sei colonne e due pilastri diordine ionico che sorreggono un architravesulla quale è scolpita una dedica. All’interno della basilica c’è un colonnato e sopra di esso vi sono le tribune di corte e a destra lungo la parete ci sono otto statue. Agli altari delle cappelle a destra ci sono 4 dipinti.
  • 15. Teatro San Carlo (esterno e interno)Questa fotografia rappresenta l’ingresso del Questa foto rappresenta la parte interna delteatro San Carlo che si trova a Napoli. teatro San Carlo. L’interno di questo èQuest’ultimo è il più antico teatro d’opera neoclassico con molti dipinti sul soffitto. Vi èd’Europa. È un ingresso neoclassico con le anche la platea con i primi quattro ordini delcolonne ioniche e i portici. palco e il palco reale all’ingresso .
  • 16. Il teatro romanoQuesto teatro si trova aBenevento e vennecostruito sotto ildominio dell’imperatoreAdriano nel II secolo.L’esterno ha 25 arcatearticolate su tre ordini.La cavea è stataconservata in buonaparte. Sotto ad essa icorridoi e le saled’accesso sono collegatida due ambulacri. Lascena è molto ampia epresenta i resti di treporte monumentali.
  • 17. I due anfiteatri più importantiQuesta foto rappresenta l’anfiteatro Questa fotografia rappresenta l’anfiteatroCampano o anfiteatro Capuano. Questo è un Flavio. Esso è uno dei due anfiteatri presentianfiteatro di epoca romana che si trova nella a Pozzuoli. La cavea è suddivisa in tre livellicittà di Santa Maria Capua Vetere. Solo una di gradinate e permetteva di contenere fino aparte delle pietre con cui venne costruito 20.000 spettatori. Nei sotterranei si possonovenne utilizzata dai capuani i epoca romana tuttora vedere gli ingranaggi che servivanoper costruire il Castello delle Pietre. per muovere le gabbie che portavano gli animali nell’arena o elementi di scenografia e spettacoli. La struttura è ellittica e l’arena è abbastanza vasta.

×