• Like
Musicanti di Brema
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Musicanti di Brema

  • 2,531 views
Uploaded on

Disegnato racconto e riscritto Dai Bambini di terza classe come 2009-2010

Disegnato racconto e riscritto Dai Bambini di terza classe come 2009-2010

More in: Education
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
No Downloads

Views

Total Views
2,531
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4

Actions

Shares
Downloads
14
Comments
0
Likes
1

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. I musicanti di Brema
  • 2. C’era una volta un asino che trasportava i sacchi di farina . Siccome era diventato vecchio, il padrone voleva ucciderlo perché non serviva più a niente . Ma l’asino l’aveva capito, quindi scappò .
  • 3. Decise di prendere la strada di Brema perché aveva sempre sognato di far parte della banda comunale che era molto famosa e suonava benissimo. Si immaginava suonatore di liuto.
  • 4. Lungo la strada incontra un cane da caccia e gli chiede che cosa ha. Il cane gli risponde che ormai stava diventando vecchio e il suo padrone lo voleva uccidere.
  • 5. Così insieme si avviarono seguendo le indicazioni per Brema. Il cane con il pensiero si vedeva già nella banda di suonatori a suonare i suoi timpani. Mentre l’asino si immaginava anche lui con il copricapo della banda a suonare il liuto.
  • 6.
    • Poco dopo i due incontrarono un gatto che aveva gli occhi pieni di lacrime. “Cosa ti è successo ?” gli chiesero .
    • “ Sono vecchio e non so più cacciare i topi così la mia padrona mi vuole affogare”. Vieni a Brema con noi !!!!” gli rispose l’asinello
    • “ Io suonerò il liuto,il cane suonerà i timpani e tu ci aiuterai a fare le serenate”. Al gatto l’idea piacque moltissimo e s’incamminò con il cane e l’asinello verso Brema.
  • 7.
    • E così l’asino, il cane e il gatto si avviarono tutti e tre verso la città tedesca mentre ognuno pensava a quando, forse, sarebbe stato musicista.
  • 8. Lungo la strada videro un gallo che urlava e gli chiesero - Perchè urli?-. - Oggi la mia padrona mi vuole togliere la testa, vengono anche gli ospiti !-. Il cane allora gli disse:- Vieni con noi a Brema !-. Il gallo rispose :- Ok va bene !-. Così ripartirono tutti insieme.
  • 9. Ognuno di loro aveva un sogno: quello di far parte di una grande banda. L’asino immaginava di suonare il liuto, il cane i timpani, il gatto di essere il direttore (della banda)e il gallo di cantare, così che formassero il gruppo “Musicanti di Brema”.
  • 10. Poiché il cammino era lungo, si fermarono per passare la notte in un bosco. L’asino e il cane, si misero sotto un albero mentre il gatto e il gallo, presero posto sui rami. Il gallo diede un’ occhiata in giro e vide da lontano la luce di una casa; quindi chiamò gli altri animali. L’asino disse: ”Che bello! Laggiù si starà molto meglio. Andiamo!” Anche gli altri animali acconsentirono e si avvicinarono.
  • 11. I quattro si avvicinarono. L’ asino, che era il più alto, guardò dalla finestra. Il gallo chiese:-Cosa c’è, cosa c’è -. L’ asino rispose:- C’è una bella tavola apparecchiata con sopra cibi e delizie-. Il gatto disse:- Eh si! Farebbe proprio al caso nostro-.
  • 12. I quattro amici pensano a quello che devono fare e decidono di fare scappare e briganti dalla casa.
  • 13.
    • I quattro animali si posizionarono uno sopra l’altro: l’asino per terra, il cane sopra l’asino, il gatto sopra il cane e il gallo sopra il gatto.
    • Si avvicinarono alla finestra e cominciarono ognuno ad emettere il proprio verso. A tutto quello schiamazzo, i banditi spaventati scapparono via pensando fosse un mostro.
  • 14. L’asino, il cane, il gatto e il gallo si sedettero a tavola e mangiarono a volontà fin a riempirsi la pancia, per non patire la fame per un mese.
  • 15. Per la notte si scelsero ognuno un posto adatto: il cane si addormentò dietro la porta, l’asino nel letamaio, il gatto nella cenere del camino, infine il gallo sopra la trave maestra.
  • 16. I briganti, dopo un po’ decisero di andare a vedere cosa era successo perché nella loro casa vedevano tutte le luci spente ed era tutto buio. Uno di loro provò ad entrare dalla finestra che era rimasta aperta.
  • 17. Dopo essere entrato il brigante cercò di accendere il fuoco del cammino ma il gatto lo graffiò. Mentre stava scappando dalla casa, non si accorse che il cane era nascosto dietro la porta . Con un balzo questo si aggrappò alla gamba e lo morse con tutta la sua forza, ferendolo.
  • 18.
    • Riuscì a scappare fuori dalla casa. L’asino che si trovava nel letamaio bloccò il brigante e con un violento calcio di zoccoli lo fece saltare in aria. Il gallo disturbato dal fracasso si mise a cantare.
  • 19. Il brigante scappò di corsa e quando ritornò dal suo capo gli disse: -C’era una strega che mi ha soffiato sulla faccia, un uomo ha tentato di accoltellarmi, un mostro voleva picchiarmi con una mazza e infine un giudice ha ordinato di catturarmi-.
  • 20. I briganti allora non tornarono più e i quattro animali vissero tutti felici e contenti formando la loro banda musicale.
  • 21. GLI AUTORI SIAMO NOI BAMBINI DI CLASSE III
    • ALICE
    • NICOLA
    • PIETRO
    • LEONARDO
    • MAICOL
    • MATTEO
    • FABIO
    • ALESSIA C.
    • ALESSIA M.
    • SOFIA
    • IRENE
    • PIERPAOLO
    • ELLEN
    • DIEGO
    • DAVIDE
    • MICHELE V.
    • MICHELE C.
    • MOHAMED
    • ZINEB
    • SIMONE
    • AUGUSTO