• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content

Loading…

Flash Player 9 (or above) is needed to view presentations.
We have detected that you do not have it on your computer. To install it, go here.

Like this presentation? Why not share!

Presentazione corso SA1 2010

on

  • 1,751 views

Presentazione del corso SA1 2010 organizzato dalle scuole di Pisa e di Lucca. Presentazione di Alessio Piccioli.

Presentazione del corso SA1 2010 organizzato dalle scuole di Pisa e di Lucca. Presentazione di Alessio Piccioli.

Statistics

Views

Total Views
1,751
Views on SlideShare
954
Embed Views
797

Actions

Likes
1
Downloads
4
Comments
0

2 Embeds 797

http://www.scuolaalpiapuane.it 792
http://scuolaalpiapuane.it 5

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as OpenOffice

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Presentazione corso SA1 2010 Presentazione corso SA1 2010 Presentation Transcript

    • Scialpinismo in Toscana CORSO SA1 Scuola di Alpinismo, Scialpinismo e Arrampicata Libera “Alpi Apuane” - CAI Sezione di Pisa Scuola di Alpinismo e Scialpinismo Lucca - CAI Sezione di Lucca Sezione CAI di Pistoia Sezione CAI di Pontedera Sezione CAI di Siena Sezione CAI di Forte dei Marmi
    • Chi siamo ? Art. I.1 – Costituzione e finalità 1. Il Club alpino italiano (C.A.I.), fondato in Torino nell’anno 1863 per iniziativa di Quintino Sella, libera associazione nazionale, ha per iscopo l’alpinismo in ogni sua manifestazione, la conoscenza e lo studio delle montagne, specialmente di quelle italiane, e la difesa del loro ambiente naturale. CNSASA TER FVG LOM LPV TAA CMI Alpi Apuane Lucca Mutti E. (PR) [...]
    • In viaggio verso la neve
    •  
    •  
    •  
    •  
    •  
    • Appennino Tosco-Emiliano: montagne per vacche, pecore e sciatori (V. Sarperi, 1970)
    •  
    •  
    •  
    •  
    •  
    •  
    •  
    •  
    • Alpi Apuane: più irte e scabre,più “alpine” (V. Sarperi, 1997)
    •  
    •  
    • Un po' più lontano ...
    •  
    •  
    •  
    •  
    •  
    •  
    • Il corso SA1 FINALITA' - Essere autonomo all'interno di gruppi organizzati -Partecipare a gite organizzate da persone più esperte e che non si svolgono su ghiacciaio REQUISITI - Nessuna esperienza in montagna - Conoscenza delle tecniche di discesa su pista
    • SA1: Obbiettivi (I)
      • Controllare il materiale individuale e conoscere la dotazione di gruppo
      • Prendere conoscenza dell’alimentazione nella pratica dello sci alpinismo e dell’importanza dell’allenamento fisico inteso come un aspetto della sicurezza
      • Conoscere gli elementi essenziali di cartografia ed essere in grado, avvalendosi della carta e di bussola con goniometro, di stabilire una direzione di marcia tra due punti. Una volta sul terreno, disponendo di carta, altimetro, bussola e un azimut, raggiungere un punto stabilito.
      • Prendere conoscenza degli aspetti ecologici derivanti dall’interazione tra uomo e ambiente naturale durante le attività sportive e in particolare nella pratica sci alpinistica
    • SA1: Obbiettivi (II)
      • Prima della partenza saper verificare il corretto funzionamento degli ARVA in possesso al gruppo
      • Saper individuare con ARVA un travolto da valanga su un’area di 30 * 30 metri ad una profondità di 50 cm. entro 5 minuti. Disseppellire in modo corretto l’infortunato ed essere in grado di liberargli le vie respiratorie
      • Comprendere alcuni aspetti significativi del bollettino nivometeo e ricavare alcune informazioni
      • All’inizio e durante l’escursione sviluppare l’osservazione di alcuni importanti fattori di rischio (meteo, neve, terreno, partecipanti)
      • Chiedere in modo corretto l’intervento del soccorso esterno e conoscere gli infortuni tipici dello sci alpinismo
    • SA1: Obbiettivi (III)
      • Essere in grado di procedere con l’uso delle pelli in salita ed eseguire curve e inversioni
      • Durante la gita, con l’aiuto di persone più esperte, saper individuare l’itinerario e da soli essere in grado di riconoscere il versante e misurare con i bastoncini se la pendenza è inferiore o superiore a 30°
      • Conoscere come eseguire una traccia seguendo le norme elementari di sicurezza
      • Essere in grado di effettuare una discesa, nel rispetto delle norme di sicurezza, evitando al massimo le cadute e avere la capacità di seguire una traccia facilmente percorribile
      • Conoscere le condizioni critiche che determinano una situazione di equilibrio precario del manto nevoso e i principali fattori che provocano il distacco di una valanga
    • SA1: Date http://www.google.com/calendar/hosted/scuolaalpiapuane.it/embed?src=scuolaalpiapuane.it_gdhmif967srdu65h9cc2v6hoag%40group.calendar.google.com&ctz=Europe/Rome
      • Mar 26/01 Materiali – Preparazione (PI+LU+PT)
      • Sab 30/01 – Neve e Valanghe (Gressoney)
      • Mar 09/02 Topografia (PI+LU+PT)
      • Sab 23/02 Metereologia (PI+LU+PT)
      • Mar 23/02 Emergenze (Lago Nero)
      • Mer 03/03 Storia dello scialpinismo (LU)
      • Mar 9/03 Preparazione gita (PI+LU+PT)
      • Sab 13/03 Autosoccorso (Passo Rolle G.d.F.)
      • Sab 30/01 Fuori Pista (Monte Rosa)
      • Dom 31/01 Fuori Pista (Monte Rosa)
      • Dom 14/02 Monte cimone (gita)
      • Sab 27/02 Lago Nero (gita + truna)
      • Dom 27/02 Lago Nero (gita + autosoccorso)
      • Sab 13/03 Passo Rolle (gita + autosoccorso)
      • Dom 14/03 Passo Rolle (gita)
      Teoria Pratica
    • SA1: COSTI
      • Iscrizione CAI: 42 euro
      • Iscrizione SA1 (I parte): 100 euro
      • Iscrizione SA1 (II parte): 60 euro
      • Costi per trasferimenti: 180 euro
      • Noleggio materiale: 35 euro
    • Percorso didattico-formativo: SA1 -> SA2 -> SA3 Partecipare a gite su ghiacciaio e/o che presentano tratti alpinistici di bassa difficoltà ,organizzate da sci alpinisti più esperti. Saper effettuare in autonomia e sicurezza una gita di facile. La gita , scelta in un gruppo di itinerari consigliati, corredata da adeguate informazioni nivometeo dovrà essere infine ritenuta fattibile da sci alpinisti esperti
    • Percorso didattico-formativo: SA1 -> SA2 -> SA3 Saper organizzare in autonomia una gita di media difficoltà (BSA) anche su ghiacciaio. Condurre un gruppo con situazioni di pericolo molto basse. La gita, corredata da adeguate informazioni nivometeo, dovrà essere infine ritenuta fattibile da sci-alpinisti esperti
    • Buone sciate a tutti! Grazie a tutti i fotografi e a tutti gli scrittori: Enrico Mangano Aldo Giovannini Vitaliano Gaglianese Vincenzo Sarperi Marileno Dianda Marco Ceccarelli Alessio Piccioli Emanuele Barsottini Matteo Meucci Gianluca Piccinini Giuseppe Milanesi Mirco Martelli