Il fantasma monetina
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Like this? Share it with your network

Share
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
1,832
On Slideshare
1,832
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
5
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Notti da favola Iperfiaba con due cattivi e due aiutanti! Puoi scegliere tu chi far entrare nella scena! Il fantasma Monetina Inventata dai bambini di classe seconda Scuola Primaria G. Rodari- VII Circolo Potenza Ins. Rosa Massaro IL FANTASMA MONETINA
  • 2. IL FATASMA MONETINA C’ era una volta un fantasma che abitava in un castello di vetro, dove la notte era sempre buia, anche quando c’ era la luna piena. Il fantasma appariva di notte e con il suo calpestio faceva svegliare tutti gli abitanti del castello, ma poi lasciava sempre una moneta d’oro. ARRIVO DEI CATTIVI LO ZOMBIE LO STREGONE
  • 3. LO ZOMBIE Una notte molto buia, apparve uno zombie di nome Piripì, che si mise in agguato ad aspettare il fantasma e rubò la moneta d’ oro…. E così fece per diverse notti. Il povero fantasma ebbe tanta paura che si nascose nella neviera del castello. “Brrr che freddo!” Il fantasma si congelò. Allora gli abitanti del castello chiesero SUPERMAN QUATTROCCHI aiuto
  • 4. LO STREGONE Una notte apparve uno stregone che prese il fantasma e lo fece tornare nel mondo dei vivi dicendo:- Il fantasma nel mondo dei vivi andrà, e per sempre lì starà! Tutte le notti faceva i dispetti ai bambini, appariva nei loro sogni e rubava loro i lecca-lecca. Allora gli abitanti del castello chiesero aiuto SUPERMAN QUATTROCCHI
  • 5. SUPERMAN Superman arrivò prestissimo alla velocità della luce e…. con i suoi superpoteri e i suoi occhi che riuscivano a vedere anche gli invisibili , riuscì a scovare il fantasma. Il fantasma era tremante di paura e non voleva più tornare al castello. “ Sono Superman che cancella la paura! La tua vita con me sarà sicura! “ Così Superman riuscì a convincerlo, dandogli un superpotere: ogni notte avrebbe lasciato cento supermonete d’oro agli abitanti del castello. Allora il fantasma tornò al castello e tutti gli abitanti diventarono super-ricchi. VAI AL FINALE
  • 6. QUATTROCCHI Quattrocchi era molto amico dei fantasmi e di quello del castello di vetro in modo particolare. A sentire cosa era successo si commosse scoppiò a piangere e pronunciò : - Ih! Ih!Ih!Ih! Con i miei lacrimoni intrappolerò i cattivoni! Dai suoi quattrocchi scendevano dei lacrimoni enormi che, in pochissimo tempo, formarono una pozzanghera, dove rimasero intrappolati i nemici del fantasma. E così il fantasma riuscì a tornare al castello, buono più di prima e continuò a lasciare una moneta d’ oro per ogni notte. VAI AL FINALE
  • 7. LIETO FINE Alla fine gli abitanti del castello non si spaventarono più del fantasma, perché nel castello la notte non era più tanto buia, ma illuminata dalle monete che erano splendenti. Tutti diventarono amici di Monetina e ricchissimi. Torna all’inizio