La Pulsepen nella didattica

  • 3,421 views
Uploaded on

Le slides utilizzate durante l'intervento al convegno "Compensare meglio che dispensare: artefatti e tecnologie nei DSA" Vedano Olona 22 giugno 2012

Le slides utilizzate durante l'intervento al convegno "Compensare meglio che dispensare: artefatti e tecnologie nei DSA" Vedano Olona 22 giugno 2012

More in: Education
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
No Downloads

Views

Total Views
3,421
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3

Actions

Shares
Downloads
14
Comments
0
Likes
1

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Never miss a word Prendere appunti con la PulsePen, senza perdere nemmeno una parola Franco Castronovo CST-NTD ComoCompensare meglio che dispensare: artefatti e tecnologie nei Disturbi Specifici di Apprendimento Vedano Olona 22 giugno 2012
  • 2. PulsePen per compensare i DSAdal registratore audio alla penna-registratore
  • 3. Efficace, perché? - 1• Integra i 2 canali sensoriali (visivo/non verbale, uditivo) di accesso all’informazione più congeniali per un alunno DSAda G. Stella-L. Grandi Come leggere La dislessia e i DSA Giunti Scuola 2011
  • 4. Efficace, perché? - 2• Uso di mappe mentali dinamiche nella presa d’appunti• Strumento per la memorizzazione• Supera i limiti dei registratori nella archiviazione/organizzazione (reperimento in un secondo tempo)
  • 5. Dato che……le “buone norme” che possono essere allabase della didattica individualizzata epersonalizzata per gli alunni con DSA, sonoutili ed utilizzabili con tutti gli alunni……ma è vero anche il contrario
  • 6. La didattica costruttivista…• Costruzione e non riproduzione• Complessità della realtà• Situazioni di apprendimento basate su casi reali• Rappresentazioni multiple della realtà• Apprendimento collaborativo• Pratiche riflessive e metacognitive da Anna Carletti-Andrea Varani 2003 http://www.costruttivismoedidattica.it/articoli/Varani/Varani_costruttivismo.ppt
  • 7. …e il suo ambiente
  • 8. La lezione frontale• Un momento progettato dell’attività didattica• Il docente come regista• Il docente come attore• Gli strumenti del docente – La teatralità – L’analisi e la sintesi – La LIM
  • 9. Che cosa fa l’alunno?• Sta attento• Prende appunti• Memorizza, comprende e riflette• Gli strumenti dell’alunno – Il quaderno – La penna – La PulsePen
  • 10. Come funziona la PulsePen
  • 11. Pulsanti sul quaderno
  • 12. Lo scritto e l’audio… primaAppunti in scaletta•Uno•Due•Tre•QuattroSchemi Audio continuo e sequenziale •Audio1 •Audio2 •Audio3Mappe •Audio4
  • 13. Lo scritto e l’audio… dopo Audio sincronizzato agli appunti,Appunti in scaletta con bookmark•Uno •Audio1•Due •Audio2•Tre •Audio3•Quattro •Audio4Schemi Audio1 Audio2 Audio3Mappe Audio4 Audio5 Audio6
  • 14. Scritto e audio sul quaderno Puntando con la PulsePen una qualsiasi parola del testo si attiva l’audio collegato, esattamente nel punto sincronizzato al momento della scrittura-registrazione.
  • 15. Scritto e audio sul computer Puntando con il mouse una qualsiasi parola del testo si attiva l’audio collegato, esattamente nel punto sincronizzato al momento della scrittura- registrazione, evidenziando progressivamente il testo.
  • 16. Modalità didattiche• Italiano: operare sulle frasi - grammatica• Inglese - Francese: grammatica, pronuncia• Storia-Geografia: operare su mappe, cartine, immagini• Scienze-Tecnologia: operare su schemi, modelli grafici, immagini• Interviste per il giornalino Integrazione LIM – PulsePen
  • 17. Come prendere appunti• In modo libero – docente spiega, alunno riassume scaletta – docente spiega, alunno schematizza – persona racconta, alunno sintetizza• In modo guidato – docente indica su LIM lo schema, alunno ricopia al momento opportuno – docente fotocopia schema su foglio speciale, alunno ricalca al momento opportuno SILENZIO….
  • 18. Riascoltare gli appunti a casa• Solo nei punti poco chiari degli appunti o del libro• Rafforzare la comprensione di una regola• Memorizzare sequenze• Perfezionare la pronuncia nelle lingue straniere• …… Integrati alle schermate della LIM
  • 19. Esportazione in pdf È possibile esportare il pencast in formato pdf- audio, consultabile con Adobe Reader X (richiede Adobe Air).
  • 20. La condivisione del pencast• Scambiare fra gli alunni• Fornire agli alunni assenti• Consentire al docente la raccolta e il confronto• Uso di strumenti social• Pillole didattiche on-line (flipping the classroom)
  • 21. Gli strumenti social – il blog 1
  • 22. Gli strumenti social – il blog 2
  • 23. Gli strumenti social – il Google site 1
  • 24. Gli strumenti social – il Google site 2
  • 25. Gli strumenti social – il gruppo FB
  • 26. Flipping the classroom - 1 Normal Flipped
  • 27. Flipping the classroom - 2 navigabilità
  • 28. Flipping the classroom - 3L’utilizzo attivo della Pulsepen da partedell’insegnante in una situazione di flippedclassroom annulla una delle principalidifficoltà:la scarsa familiarità con una tecnologiadi cui vanno insegnate le strategie d’usopiù che il funzionamento tecnico, daparte di chi queste strategie deveinsegnarle.
  • 29. Punti di criticità specifici• Manca la fascinazione nell’uso dello strumento • la sua forza e la sua debolezza stanno nell’interfaccia di carta • che rapporto con la Screen Generation • differenza fra la fase di produzione e la fase di consultazione• Individuazione guidata della modalità preferita nella presa d’appunti
  • 30. Punti di criticità comuni alle ICT• Necessità di uso continuo e diffuso• Addestramento, padronanza• Approvazione esplicita da parte dell’ambiente, del contesto (team docente)• Forte condivisione della famiglia
  • 31. Grazie per l’attenzione http://www.francocastronovo.it http://centopenne.wordpress.com http://cstcomoicth.wordpress.com/