L’Europa digitale: come le biblioteche di ricerca vogliono realizzarla
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Like this? Share it with your network

Share

L’Europa digitale: come le biblioteche di ricerca vogliono realizzarla

  • 867 views
Uploaded on

 

More in: Education
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
867
On Slideshare
867
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
2
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. L’Europa digitale Come le biblioteche di ricerca vogliono realizzarla Wouter Schallier Directeur Exécutif LIBER
  • 2. Agenda  Circa LIBER  La scienza collaborativa  L’Europa digitale: soluzioni e problemi  Inventare la biblioteca di nuovo  Conclusioni e domande 2
  • 3. Circa LIBER  Ligue des bibliothèques européennes de recherche / Association of European Research Libraries  La più grande rete di biblioteche di ricerca europee: 400 instituzioni, 40 paesi  Missione: representazione e promozione degli interessi delle biblioteche di ricerca, degli studenti e dei ricercatori  “Making the case for European Research Libraries” 3
  • 4. Come realizziamo questa missione?  Incontri, conferenze, laboratori su temi strategici  Intercambio de esperienze, conoscenze e documentazione  Cooperazione  Lobbying  Publicazioni: LIBER Quarterly (http://liber.library.uu.nl/)‫‏‬ 4
  • 5. Priorità 2009-2012 5
  • 6. 6
  • 7. PAROLE PAROLE PAROLE Libri, articoli, patenti, atti di conferenza, relazioni, siti web, blog, wiki, tweet, podcast, … e adesso ci sono anche i dati primari … 7
  • 8. MOOOOOOOLTI DATI  Ex. Hubble telescope, CERN Large Hadron Collider, osservazioni oceanografiche (GEO-SEAS) etc. 8
  • 9.  “Data are no longer considered as interim products to be discarded once the research reporting them is published. Rather, they have become important sources of scholarly content to be used and re-used.”  “Data repositories may become the new special collections for research libraries” Borgman, The role of libraries in e-science 9
  • 10. E-science  La ricerca che  Chiede enormi ressorsi informatici (super computing)  Lavora con grandi quantità di dati (calculi, osservazioni, esperimenti)‫‏‬  Utilizza internet come infrastruttura (cloud computing)‫‏‬  E collaborativa (team science, virtual science communities)‫‏‬  E distribuita (networked science)‫‏‬  E interdisciplinaria  E eterogenea 10
  • 11. CONDIVIDERE l‘informazione  Accesso libero ai risultati di ricerca finanziati con fondi pubblici  Permite la verificazione e la replicazione  Stimula l’innovazione  Da visibilità e riconoscimento  Collaborazione è una necessità: do ut des E-SCIENCE GIA E UNA REALITA! 11
  • 12. 12
  • 13. CONDIVIDERE = PUBLICCARE  Esempio: conferenza  PPT  Riassunti  Biografie  Podcast  Intervista  Resoconti  …  Articoli 13
  • 14. Il paradosso della e-science  Corsa con il tempo:  Le nuove generazioni sono arrivate all’Università Vs.  Cambiamento culturale:  I ricercatori vanno a condividere dati?  Come li ricompensiamo?  La legislazione attuale di diritto di autore è un impedimento per la e-science 14
  • 15. La visione di Europa  “Digital Europe – a vision for the next 5 years”: 1/4 priorities:  Easy access to digital content (“modern copyright and IPR rules are essential for the development of attractive digital content”)‫‏‬ V. Reding, Bruxelles, 9 luglio 2009 15
  • 16. Come realizzare l’Europa digitale?  La ricerca e l'istruzione sono la base della economia della conoscenza in Europa  Le biblioteche hanno difficoltà a trovare fondi per progetti di digitalizzazione  Iniziative importanti come Europeana, però c’è ancora molto lavoro… 16
  • 17. Come realizzare l’Europa digitale? (2)‫‏‬  Sosteniamo tutte le iniziative per la digitalizzazione delle risorse informative e per renderle disponibili al pubblico: e.g. collaborazione pubblico-privata  Sono fonti del progresso nella educazione, nella ricerca e lo sviluppo umano. 17
  • 18. PERO' 18
  • 19. Impedimenti  Limiti territoriali  Rischio di abuso di posizione dominante: Vasta percentuale del patrimonio mondiale dei libri in formato digitale no deve essere sotto il controllo di un'unica entità aziendale  No c’è libero accesso per la R & E  Nessuna strategia di conservazione a lungo termine: come possono le biblioteche svolgere il loro ruolo di curatori di fiducia di informazioni scientifiche? 19
  • 20. Impedimenti (2)  Nessun regime unificato del diritto del autore in UE: pletora di normative nazionali in Europa in materia d'autore rende difficile l'adozione di una soluzione in UE  Rischio di censura  Privacy  Il rischio di sminuire i diritti degli utenti: contratti, come Google Book Settlement, troppo spesso ignorano le eccezioni di legge e le limitazioni in modo da diminuire i diritti dell'utente 20
  • 21. Il ruolo delle biblioteche  Accesso permanente, sicuro e facile ai dati scientifici:  Digitalizzazione  Integrità dei dati  Gestione delle versioni  Visualizzazione  Semantica: come interpretare i dati?  Proprietà dei dati  Conservazione sostenibile 21
  • 22. Il ruolo delle biblioteche (2)‫‏‬  Coordinamento degli archivi  Facilitare l’uso e il re-uso  Selezione  Diritti di proprietà intellettuale  Tecnologia e infrastruttura sostenibile (incl. finanziamento)‫‏‬  Data managers 22
  • 23. Nuove strategie  Essere parte del flusso di lavoro di ricerca e educazione  Ricercatori / studenti ( "i produttori di dati") hanno bisogno di aiuto per la gestione dei dati  Raccogliere i contenuti  “Enhanced publications”: note, raccomandazioni, dati primari, podcast etc.  Una nuova infrastruttura  Altre abilità professionali 23
  • 24. Reinventare la biblioteca  Osservare i giovani  Lavorano TUTTI con informazione  Come  Hanno accesso?  Distribuiscono?  Preservano?  Legittimano? 24
  • 25. LIBER eventi 2010  Annual Conference “Re-inventing the library. The challenges of the new information environment”, 29 June-2 July 2010 http://www.liber2010.eu  Call for papers/posters: https://togather.eu/handle/123456789/409  “Texts and Literacy in the digital age”. 16-17 December 2010 25
  • 26. Unisciti a noi  Interessati?  Iscriviti a LIBER-NEWS/LIBER-ALL  Unisciti a LIBER su LinkedIn  Iscriviti al feed RSS  Visita http://www.libereurope.eu  Le biblioteche italiane devono essere più visibili al livello europeo. 26
  • 27. Referenze  ARL (2007), Agenda for Developing E-science in Research Libraries  ARL (2009), Transformational Times: an Environmental Scan prepared for the ARL Strategic Plan Review Task Force  Borgman Ch. (2008), The Role of Libraries in E-Science (PPT at EAHIL Helsinki)‫‏‬  EC (2009), E-infrastructures Concertation and Consultation Meeting, Brussels, 13/10/2009  Gold A. (2007), Libraries and the Data Challenge: Roles and Actions for Libraries. In D-Lib Magazine, Sept/Oct 2007  Reding V. (2009), Digital Europe: a vision for the next 5 years, Lisbonne Council, Brussels, 9/7/2009  Wikipedia, http://en.wikipedia.org/wiki/E-Science 27
  • 28. Grazie! Domande? Wouter SCHALLIER Executive Director +31 6 29 04 79 52 wouter.schallier@kb.nl “Making the case for European Research Libraries” Join LIBER on www.libereurope.eu 28