• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Guida all'uso di MetaLib
 
  • 887 views

 

Statistics

Views

Total Views
887
Views on SlideShare
887
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
16
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Guida all'uso di MetaLib Guida all'uso di MetaLib Presentation Transcript

    • Guida all’uso di MetaLibBIBLIOTECA UNIVERSITARIA INTERDIPARTIMENTALE DI REGGIO EMILIA a cura di Curzia Emma Moretti
    • 2Cosa è MetaLib?• E’ un portale della biblioteca con uninterfaccia semplice e personalizzabile che può fare MetaSearch™ (cioè più ricerche contemporanee) per recuperare informazioni in diverse risorse elettroniche, come cataloghi, banche dati, collezioni digitali e portali tematici.• MetaLib mette a disposizione diversi strumenti per salvare i risultati delle ricerche nell’Area personale per poterli utilizzare in un secondo momento, oppure salvarli su disco, inviarli per email ed inoltre offre luso di SFX.
    • 3Che cos’è la MetaSearch™?• È una tecnologia che permette ricerche simultanee, incrociate, parallele, diffuse e integrate.• In pratica con questa modalità di ricerca, l’utente invia una richiesta a più risorse informative che sono eterogenee fra loro.• La richiesta dell’utente viene diffusa a tutte le risorse e i risultati vengono inviati all’utente.
    • 4Che cos’è ?• SFX (acronimo di Special Effects o Search For X) è una tecnologia di link-server prodotta da Exlibris e basata sullo standard OpenURL, sviluppato negli anni 90 da Herbert Van de Sompel dellUniversità di Ghent• SFX associa ad ogni risorsa elettronica un elenco di servizi disponibili: accesso al full text, controllo della disponibilità tramite il catalogo della biblioteca o il catalogo Acnp, la Table of Contents o l’ Impact Factor di una rivista, richieste di Document Delivery o Prestito interbibliotecario nel caso non sia disponibile il full text, ricerche in Google Scholar , richieste di aiuto al servizio on-line di «chiedi al bibliotecario» e altro ancora …
    • 5Chi può accedere a MetaLib?Tutti coloro che sono in possesso delle credenziali rilasciatedall’Ateneo:• gli utenti istituzionali (docenti, ricercatori, studenti e personaletecnico-amministrativo)• gli utenti esterni accreditati (collaboratori, visitatori, convenzionatietc.)
    • 6Come si accede a MetaLib?• Da rete interna Unimore, direttamente• Da rete esterna, tramite il servizio VPNPer ulteriori info sul VPN:http://www.sirs.unimore.it/on-line/Home/RetediAteneo/AccessoVPN.htm
    • 7Quick search• È una ricerca guidata, semplice o avanzata, con set di risorse predefinite: cataloghi, periodici a testo pieno e risorse accorpate per macroaree (economia, ingegneria ecc.)• E’ veloce, ma non è estesa a tutte le risorse disponibili: mancano quelle non inserite nei vari set• La ricerca si attiva col tasto
    • 8Quick search : recupero dei risultati• Mentre MetaLib cerca compaiono due colonne con Trovati e Recuperati: Trovati sono tutti i documenti che vengono rintracciati nei vari database, mentre ne vengono "recuperati", cioè mostrati nel risultato della ricerca, solo un numero limitato• Se si vuole proseguire nel recupero bisogna cliccare su Recupera altri risultati.
    • 9Quick search : avanzata • La modalità “avanzata” rende possibile la combinazione di due termini con AND, OR e WITHOUT in diversi campi insieme alla selezione di un set di risorse predefinite • Nell’esempio sono combinati i campi autore e titolo in AND ed è selezionato il set “cataloghi di biblioteche”
    • 10Quick search : esempio di un set • Cliccando sul nome di un singolo set vengono visualizzate le risorse contenute: nell’esempio il set di economia
    • 11Risultati della quick search • I risultati vengono ordinati per rilevanza, ma possono essere modificati per titolo, autore, anno e risorsa • I risultati vengono mostrati in tre modi: formato tabulare, formato citazione e record completo che offrono via via visualizzazioni più dettagliate dei record • Se si vuole vedere i risultati per risorsa, affinare la ricerca o salvare la strategia di ricerca occorre passare alla MetaRicerca
    • Quick search : visualizzazioni tabulare, citazione erecord completo• La visualizzazione tabulare è la più sintetica, il record completo quella più estesa• Tutte presentano varie opzioni. Fra queste, la possibilità di :• vedere i servizi attivati con sfx• visualizzare il record nel formato originale• inviarlo via e-mail• salvare il documento• conservare il documento scelto nel proprio «basket»
    • Quick search: clusters• Sulla destra, dopo aver eseguito la ricerca (ad es. “neuromarketing” nei periodici full text), compare un pannello che permette la visualizzazione dei risultati divisi per topics o clusters• Il raggruppamento (cluster) in MetaLib avviene tramite un motore di analisi testuale in modo automatico e non per intervento umano come avviene nelle classificazioni, nel tagging etc.• Il Clustering crea una visualizzazione gerarchica che permette agli utenti finali di analizzare i risultati della ricerca a prima vista. Ciascun argomento è elencato con un numero che indica quanti record sono stati trovati per quellargomento. Si può cliccare sul segno + per espandere un argomento e vedere un elenco di sotto- argomenti o la lista dei record di quellargomento.
    • Quick search : facets• Oltre ad assegnare i documenti agli argomenti cluster, MetaLib li raggruppa anche secondo facets predeterminati come data, autore, nome della rivista etc. fino a cinque opzioni.• Nota: un facet viene mostrato solo se è significativo.
    • 15Trova risorse : ricerca per TitoloCon Trova risorse si cercano le risorse contenute in Metalib e rese disponibilidall’Ateneo. Con Trova risorse la ricerca si effettua per Titolo, Trova e perCategoria.• con la modalità Titolo , ad esempio per cercare una banca dati di cui siconosce il nome, come Business Source Premier : cliccare sulla lettera “B” escorrere l’elenco o inserire almeno la prima parola del nome e selezionare“inizia con”, quindi GO!
    • 16Trova risorse : ricerca con Trova• Modalità Trova: per cercare una risorsa per titolo, fornitore, termine libero o per tipologia.• Nell’esempio abbiamo selezionato la categoria “Economia” e cliccando su GO, abbiamo ottenuto una lista di 42 risorse.
    • 17Trova risorse : ricerca per Categoria• Modalità Categoria: vengono visualizzate categoria e sotto-categoria delle risorse al fine di selezionare quella più adatta alla ricerca.• Nell’esempio alla categoria “Scienze umane” corrispondono tre sottocategorie + un’altra “Tutto”, che le ripropone tutte insieme.
    • 18Trova riviste : maschera iniziale
    • 19Trova riviste e• Trova riviste è la maschera che permette di cercare le nostre riviste elettroniche in full text• Le modalità di ricerca sono diverse: per titolo, per disciplina, con ricerche multicampo incrociate e attraverso la citazione di un singolo articolo• La ricerca è poi potenziata da SFX, il sistema di reference linking che associa ad ogni rivista o pubblicazione un elenco di servizi disponibili: accesso al testo pieno in formato elettronico, controllo della disponibilità tramite il catalogo della biblioteca o il catalogo Acnp, Table of Contents, Impact Factor, richieste di aiuto al servizio on-line di "chiedi al bibliotecario" ecc.
    • 20Trova riviste : esempio di ricerca per Disciplina• Esempio: selezionando la categoria «Business economia e gestione» e la sotto-categoria «commercio elettronico», si ottengono 44 riviste per le quali compaiono ISSN, icona delle informazioni e icona di SFX
    • 21Trova riviste : risultati• Se clicchiamo su un titolo fra quelli trovati, ci colleghiamo al sito della rivista elettronica corrispondente• Se clicchiamo sull’icona di SFX vediamo i servizi attivati per la rivista: full text, link ai cataloghi, Table Of Contents, Impact Factor e servizi via web
    • 22MetaRicerca• Il termine MetaRicerca (MetaSearch), detto anche integrated searching, federated searching o cross-database searching, indica che l’interrogazione viene sottoposta a più risorse contemporaneamente. La query viene inviata in ciascuna risorsa e produce una lista integrata di risultati per ciascuna risorsa secondo la rilevanza dei risultati.• La MetaRicerca fornisce un controllo completo sulle risorse in cui ricercare e offre diverse opzioni per vedere i risultati in queste risorse.
    • 23MetaRicerca : seleziona tipo di ricerca • Scegli la lista delle risorse che vuoi usare per la tua ricerca dal menu a tendina di Seleziona tipo di Ricerca • Ti verrà mostrata una lista di risorse già definite per i set della quick search, oppure divise per categorie, oppure da cercare con l’opzione Trova
    • 24MetaRicerca : seleziona tipo di ricercacon Trova • Con Trova si possono cercare le risorse attraverso il titolo, il fornitore, un termine libero o la loro tipologia (collezioni di periodici, e-books, tesi ecc.) combinando anche i termini fra di loro • Per cancellare i termini della ricerca • Per caricare la ricerca
    • 25MetaRicerca: esempio con Categoria • Dopo aver selezionato la Categoria Economia, caricare le 42 risorse presenti con la freccetta • A questo punto si possono selezionare con dei flag le risorse in cui si desidera lanciare la ricerca (semplice o avanzata), specificando uno o due termini, quindi • Per informazioni sulla risorsa cliccare su • Per aggiungere la risorsa alla propria Area personale, cliccare su (non ancora attiva )
    • 26MetaRicerca: Ricerche precedenti• Dopo aver effettuato almeno una ricerca, questa compare sotto la voce Ricerche precedenti.• Qui ad esempio abbiamo cercato Mario Draghi prima in 2 risorse, poi in 4, ottenendo 4 risultati• La lista rimane finché la sessione è attiva. Se vuoi conservarla devi aggiungerla allo Storico nell’Area personale… funzione ancora non attivata
    • 27MetaRicerca : Affina• Dalla MetaRicerca è possibile anche affinare i risultati tramite gli operatori AND, NOT, OR e la definizione dei campi in cui cercare: Tutti, soggetto, titolo, autore e anno• Nell’esempio abbiamo provato ad affinare la ricerca su «guida del novecento» con 31 risultati definendo «salvatore guglielmino» come autore. Abbiamo così ottenuto 5 occorrenze e 4 risultati nella lista consolidata (uno è infatti un record duplicato)
    • MetaLib : area personale• MetaLib permette di creare unarea personale, dietro registrazione, per creare liste per le risorse preferite, salvare i record per poterli utilizzare in futuro e definire preferenze per la visualizzazione dei risultati. Questa funzione non è al momento attiva, tranne che per il basket collegandosi come guest (cioè senza autenticazione)! Questa parte della guida verrà completata in seguito.
    • Icone in MetaLib : legenda Visualizza le informazioni sulla singola banca dati o periodico elettronico Esegue la ricerca via MetaLib. Per effettuare la ricerca nell’interfaccia nativa, cliccare sul titolo Consente di autenticarsi o registrarsi in MetaLib Chiude la sessione Inserisce la risorsa fra le preferite. Segnala che la risorsa è già inserita fra le preferite Aggiunge il record al basket, ovvero alla propria bibliografia nello scaffale elettronico. I record verranno salvati nell’area personale. Salva i record sul proprio pc Spedisce i record via e-mail Visualizza i record nel formato originale29 Consente l’accesso ai servizi raggiunti da sfx