Mercato dei prodotti senza glutine

9,223 views
9,027 views

Published on

descrizione della celiachia e delle tendenze di mercato dei prodotti gluten-free

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
9,223
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
192
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Mercato dei prodotti senza glutine

  1. 1. UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI FIRENZE <ul><li>FACOLTA’ DI ECONOMIA </li></ul><ul><li>CdS “ECONOMIA AZIENDALE” </li></ul><ul><li>MATERIA: ECONOMIA RURALE </li></ul><ul><li>A.A. 2005/2006 </li></ul><ul><li>RELATORE: Prof.ssa Scaramuzzi Silvia </li></ul><ul><li>CANDIDATO: Benassai Matteo </li></ul>
  2. 2. <ul><li>IL MERCATO DEI PRODOTTI </li></ul><ul><li>PER LA CELIACHIA </li></ul>
  3. 3. LA CELIACHIA <ul><li>un’intolleranza permanente al “glutine” , sostanza </li></ul><ul><li>proteica presente in alcuni cereali come avena, </li></ul><ul><li>frumento, farro, kamut ,orzo, segale, spelta e </li></ul><ul><li>triticale </li></ul>
  4. 4. OBIETTIVO
  5. 5. STRUTTURA DELLA TESI
  6. 6. METODOLOGIA <ul><li>Ricerche bibliografiche, caratterizzate da una notevole difficoltà legata alla </li></ul><ul><li>scarsità di pubblicistica economica esistente </li></ul><ul><li>Documentazione reperibile esclusivamente tramite “internet” </li></ul><ul><li>Documentazione reperibile tramite contatto diretto </li></ul><ul><li>con alcuni stakeholder del settore (Associazione Italiana </li></ul><ul><li>Celiachia, Aziende: Dr.Schär e Nutrifree). Da rilevare la scarsa disponibilità </li></ul><ul><li>da parte delle aziende a fornire info (anche sommarie),giustificata </li></ul><ul><li>attraverso l’alta competizione esistente nel mercato </li></ul>
  7. 7. IL QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO <ul><li>REQUISITI PRODOTTI ‘GLUTEN-FREE’ : </li></ul><ul><li>CODEX ALIMENTARIUS </li></ul><ul><li>- limite minimo glutine  20 ppm (0,002% di glutine) per alimenti </li></ul><ul><li>“ naturalmente ” privi di glutine </li></ul><ul><li>-limite massimo glutine  200 ppm (0,02% di glutine) per alimenti “ resi ” </li></ul><ul><li>gluten-free </li></ul><ul><li>MINISTERO DELLA SALUTE </li></ul><ul><li>“ Considerata l’impossibilità di ottenere prodotti totalmente privi di glutine,in </li></ul><ul><li>attesa di una definitiva presa di posizione del Codex o dell’UE è stato </li></ul><ul><li>individuato in 20 ppm , in via transitoria, il valore massimo di tolleranza </li></ul><ul><li>in fase di controllo analitico ” </li></ul>
  8. 8. NORMATIVA VIGENTE <ul><li>” autorizzazione”  D.lgs 111/92 (di attuazione della Direttiva 89/398/CE): prodotti destinati ad una alimentazione particolare (art.10) </li></ul><ul><li>“ etichettatura”  D.Lgs 114/06 (di attuazione della Direttiva 2003/89/CE): obbligo di dichiarare allergeni in etichetta ( “cereali contenenti glutine e prodotti derivati” ) </li></ul><ul><li>“ erogazione gratuita” prodotti ‘dietoterapeutici”  (Decreto 4 </li></ul><ul><li>maggio 2006 del Ministero della Salute): modalità di calcolo dei ‘tetti di </li></ul><ul><li>spesa’ massimi mensili </li></ul>
  9. 9. LA DOMANDA
  10. 10. LA DOMANDA
  11. 11. L’OFFERTA
  12. 12. L’OFFERTA
  13. 13. L’OFFERTA <ul><li>LOGO SPIGA SBARRATA: </li></ul><ul><li>Marchio registrato dall’AIC nel 1995 presso l’Ufficio Brevetti e Marchi </li></ul><ul><li>Facilita il riconoscimento del prodotto gluten-free </li></ul><ul><li>AIC autorizza il suo uso per prodotti certificati e controllati periodicamente </li></ul><ul><li>(6 mesi in genere) nella filiera produttiva. </li></ul><ul><li>Attualmente i prodotti a marchio AIC sono 414 (nel 2004 erano 100) </li></ul>
  14. 14. LE CARATTERISTICHE DEI CANALI DISTRIBUTIVI <ul><li>F armacia : lo ‘storico’ canale di vendita </li></ul><ul><li>Gdo : la recente ‘evoluzione’.. </li></ul>DISTRIBUZIONE SUPERMERCATI/IPERMERCATI (GDO) NEGOZI AD HOC/ INTERNET AUTOGRILL/ FINIGRILL RISTORAZIONE/VENDING FARMACIA
  15. 15. ALCUNE CONSIDERAZIONE FINALI <ul><li>Necessità di stabilire un definitivo livello standard di glutine negli </li></ul><ul><li>alimenti (Codex Alimentarius;Aoecs) al fine di garantire il diritto alla </li></ul><ul><li>sicurezza per il celiaco e lo sviluppo del mercato </li></ul><ul><li>Prezzi elevatissimi?Necessità di interventi per ‘normalizzare’ il mercato </li></ul><ul><li>Obiettivo  ‘calmierare’ prezzi: </li></ul><ul><li>- mettere in forte competizione i canali distributivi farmacia/gdo </li></ul><ul><li>- rinuncia all’erogazione gratuita  incentivi statali che favoriscano </li></ul><ul><li>l’ingresso di nuove aziende  concorrenza  diversificazione/innovazione </li></ul><ul><li>prodotto  mercato più competitivo </li></ul>

×