• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Joomla! 1.7   8/8
 

Joomla! 1.7 8/8

on

  • 334 views

 

Statistics

Views

Total Views
334
Views on SlideShare
334
Embed Views
0

Actions

Likes
1
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Joomla! 1.7   8/8 Joomla! 1.7 8/8 Presentation Transcript

    • TEMPLATE E SEO JOOMLA! 1.7
    • TemplateJOOMLA! 1.7
    • Template Per lavorare con i template non si deve essere solo bravi con tecniche di design, ma anche avere una certa comprensione di HTML e CSS. La prossima sfida è l’infinita discussione tra sviluppatori e disegnatori su “come fare bene le cose”. I disegnatori dipendono dagli sviluppatori perché necessitano di markup HTML con possibilità di aggiungere classi CSS. Gli sviluppatori dipendono dai disegnatori perché senza un template ben disegnato i migliori componenti saranno difficili da usare. Joomla! ha una soluzione per entrambe le sfide. Il template Beez esiste anche in XHTML ed in HTML5 ed i giusti markup HTML e classi CSS sono creati con i c.d. Override. Override significa che un disegnatore può non tenere conto dell’uscita HTML che l’estensione dello sviluppatore produce, senza cambiare il codice sorgente. Un altro importante agente nell’industria dei template è “Joe Webmaster”, spesso vuole solo cambiare l’intestazione della grafica, i colori, l’ampiezza e poche altre opzioni. Joomla! ha la perfetta soluzione per fare ciò ed è chiamata “template style”: Template Style significa che si può creare un certo numero di copie di un Template Style esistente per configurare le proprie opzioni ed assegnarle alle varie voci di menu.
    • Creare il propriostilePer creare il proprio stilesul template Beez2cambiando alcuneopzioni si può andare suExtensions - TemplateManager - Beez2 default,ed inserire le propriescelte come nell’esempiodi seguito: Style name: beez2 – cocoate Logo: si può scegliere di non averlo con il pulsante “Clear” Site Title: p. es. Joomla! Site Description: cocoate – consulting, coaching, teaching Template color: nature Salvare con “save as copy”
    • Personalizzare templates esistentiPer poter personalizzare i template esistenti,bisogna conoscere sia il linguaggio HTML sia ilCSS, e sarà oggetto di un corso Joomla!avanzato.
    • S.E.O.: Search Engine Optimization JOOMLA! 1.7
    • Search Engine Optimization Ogni titolare di un sito, solitamente vuole essere nella prima pagina dei risultati di ricerca nei motori come Google e social networks come Facebook. Sfortunatamente non c’è sufficiente spazio nella prima pagina dei risultati per tutti i siti del mondo, e gli utenti potrebbero facilmente perdere fiducia nel motore di ricerca se non ci fosse la possibilità di apparire sulla prima pagina solo ottimizzando il sito per i motori di ricerca! Ci sono due possibilità per ottimizzare un sito web: la prima è aiutare i motori di ricerca utilizzando HTML standard e dicendo “il vero” a proposito del proprio sito web… e la seconda, è trovare altri modi! Il S.E.O. è il processo per valorizzare la visibilità di un sito o di una pagina web nei motori di ricerca in modo “naturale”, o “non sponsorizzato”. Gli utenti dei motori di ricerca cliccano sui risultati naturali, piuttosto che su quelli sponsorizzati. Google utilizza p.es. un algoritmo PageRank per misurare l’importanza di un sito, che è aggiunto al suo indice di ricerca.
    • Essere indicizzati Una volta che visitano il sito, i motori di ricerca seguono ogni link sulla prima pagina ed aggiungono tutte le pagine all’indice di ricerca. Ovviamente non ci sono “persone” a vedere il sito, semplicemente “leggono” il codice HTML. Una volta che il sito è finito uno dei primi passi è “salutare” i robots scelti e dare loro più informazioni possibile a proposito del sito. I motori di ricerca sono molto interessati a conoscere meglio possibile un sito, anche per avere vita più facile!
    • Come aiutare i robot1. Il robot visita il sito cercando parole chiave, quelle che la gente di solito ricerca, nel contenuto del sito, perciò bisogna fare attenzione a questo, quando si crea un contenuto.2. Non scrivere articoli troppo “comuni”; non diminuire la qualità del contenuto attraverso l’uso intensivo di parole chiave o tecniche, come parole chiave nascoste nello stesso colore dello sfondo: i robot non sono stupidi, devono solo essere aiutati!3. I robot leggono anche le parole chiave nei metatag: si possono inserire lì, le parole chiave del contenuto.4. Un’altra idea del markup HTML è il link: si può linkare ad altre parti del sito, dal contenuto attuale.5. Anche altri siti possono linkarsi tra loro: più siti linkano al proprio sito, meglio è. I link diretti alla pagina principale sono più importanti dei link ad altre pagine.6. La “normalizzazione URL” è usata contro la “confusione” dei robot: Joomla! provvede in diversi modi, con le impostazioni SEO ed un campo alias sotto ogni titolo per creare un percorso individuale.