Excel 2007 1/3

2,360 views
2,249 views

Published on

Published in: Technology
0 Comments
2 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
2,360
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
2
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Excel 2007 1/3

  1. 1. E.C.D.L. ADVANCED LEVEL
  2. 2. Celle - formattazione automaticaSelezionare la zona su cui sivuole agire e attivare il “formattacome tabella” nel gruppo “stili”della scheda “home”;è possibile scegliere tra “applica ecancella formattazione” checonsente di produrre una tabellache ha esattamente laformattazione scelta tra gli stiliproposti;e “applica (e mantieniformattazione)” che consente diprodurre una tabella che puravendo lo stile della tabella scelta,mantiene la precedenteformattazione ed il precedenteallineamento dei caratteri.
  3. 3. Celle - formattazione condizionaleNella finestra di dialogo“formattazione condizionale” èpossibile impostare fino a trecondizioniSelezionare la zona interessataAttivare il comando “gestisci regole”dopo aver cliccato sul pulsante“formattazione condizionale”, nelgruppo “stili” della scheda “home”Nella finestra di dialogo“formattazione condizionale”, dopoaver cliccato sul pulsante “nuovaregola” selezionare il tipo di regola“formatta solo le celle checontengono”Specificare la condizione in basealla quale formattare le celle econfermare con “ok”Per aggiungere ulteriori condizioni,ripetere le operazioni.
  4. 4. Celle - formati numerici personalizzatiSelezionare la zona nella quale sivuole applicare il formato numericopersonalizzatoAttivare il pulsante “formato - formatocelle” nel gruppo “celle” della scheda“home”Nella scheda “numero” nella categoria“personalizzato” scegliere il tipo dipersonalizzazione
  5. 5. Fogli di lavoroSelezionare l’etichetta del foglio di lavoro daspostare o da copiareMenu contestuale “sposta o copia”Nella finestra di dialogo “sposta o copia”selezionare la cartella di destinazione (se lospostamento o copia deve essere effettuato in unacartella differente)Scegliere la posizione dove posizionare il foglio dilavoro spostato o copiato
  6. 6. Dividere una finestraPer dividere una finestra:Attivare il pulsante “dividi” nelgruppo “finestra” della scheda“visualizzazione”Per eliminare la divisione:Cliccare sul pulsante “dividi”
  7. 7. Nascondere e mostrare righe, colonne, fogli di lavoroPer nascondere righe o colonne:Selezionare righe o colonne con il tasto destro del mouse e dal menu contestualeselezionare “nascondi”Per visualizzare righe o colonne:Selezionare almeno due righe o colonne, facendo in modo da includere nella selezionele righe o colonne nascoste e dal menu contestuale selezionare “scopri”Per visualizzare la prima riga o colonna nascosta:Cliccare sulla cella “selettore” con il tasto destro del mouse e dal menu contestualeselezionare “scopri”Per nascondere o mostrare fogli di lavoro:Scheda “home - formato - nascondi e scopri”
  8. 8. Funzioni di data e oraLa funzione “oggi” =OGGI() non haargomenti e restituisce la data correnteLa funzione “adesso” =ADESSO() nonha argomenti e restituisce data e oracorrenti(entrambe aggiornano gli argomenti adogni apertura del documento)Le funzioni “giorno”, “mese”, “anno”hanno come argomento un numeroseriale e restituiscono rispettivamenteun numero intero compresorispettivamente tra 1 e 31, tra 1 e 12, tra1900 e 9999
  9. 9. Funzioni matematiche: arrotonda, somma.seArrotonda =ARROTONDA(num; num_cifre)L’arrotondamento avviene per eccesso se la cifra su cui occorre agire è>=5 o per difetto se è <5 num è il numero che si desidera arrotondare num_cifre è il numero di cifre a cui si desidera arrotondare num (decine, centinaia, migliaia, ecc…)Somma.se =SOMMA.SE(intervallo;criteri;int_somma)La somma condizionale è la somma dei valori contenuti in un intervalloche soddisfano una certa condizione Intervallo è l’intervallo di celle Criteri sono le condizioni che determinano le celle che verranno sommate int_somma è l’intervallo di somma, cioè l’intervallo di celle da sommare e la somma viene fatta solo se le celle corrispondenti in intervallo soddisfano i criteri assegnati
  10. 10. Funzioni statistiche: conta.se, conta.vuoteConta.se =CONTA.SE(intervallo;criteri)Intervallo È l’intervallo di celle all’interno del quale si vuole contareCriteri Sono i criteri (numeri, espressioni o testo) che determinano quali celle verranno contateConta.vuote =CONTA.VUOTE(intervallo)Intervallo È l’intervallo di celle all’interno del quale si vuole contare
  11. 11. Funzioni statistiche: rangoRango =RANGO(num;rif;ordine)num È il numero di cui si desidera trovare il rangorif È una matrice di numeri o un riferimentoOrdine È un numero che specifica come classificare num Se ordine è = 0 (zero) o è omesso, rango fornirà la posizione di num a partire dai valori più alti (decrescente) Se ordine è ≠ 0 (zero), rango fornirà la posizione di num a partire dai valori più bassi (crescente)
  12. 12. Funzioni di testo: sinistra, destraSinistra =SINISTRA(testo;num_car)testo È la stringa di testo che contiene i caratteri che si desidera estrarrenum_car Specifica il numero di caratteri che la funzione deve estrarreDestra =DESTRA(testo;num_car)testo È la stringa di testo che contiene i caratteri che si desidera estrarrenum_car Specifica il numero di caratteri che la funzione deve estrarre
  13. 13. Funzioni di testo: stringa.estrai, annulla.spaziStringa.estrai =STRINGA.ESTRAI(testo;inizio;num_car)testo È la stringa di testo che contiene i caratteri che si desidera estrarreInizio È la posizione del primo carattere che si desidera estrarre dal testonum_car Specifica il numero di caratteri che la funzione deve estrarreAnnulla.spazi =ANNULLA.SPAZI(testo)testo È il testo da cui si desidera rimuovere gli spazi
  14. 14. Funzioni di testo: concatenaConcatena =CONCATENA(testo1;testo2;…)Testo1;testo2 Unisce in una sola cella gli elementi degli argomenti che possono essere stringhe di testo, numeri o riferimenti di singole celle Si può ottenere lo stesso risultato di concatenamento con l’utilizzo dell’operatore “&”
  15. 15. Funzioni finanziarie: val.futVal.fut =VAL.FUT(tasso_int;periodi;pagam;val_attuale;tipo)Tasso_int È il tasso di interesse per periodoPeriodi È il numero totale dei periodi di pagamento in un’annualitàpagam È il pagamento effettuato in ciascun periodo e non può variare nel corso dell’annualitàVal_attuale È il valore attuale o la somma forfetaria che rappresenta il valore attuale di una serie di pagamenti futuri. Se è omesso verrà considerato = 0 (zero) e si dovrà includere l’argomento pagam.Tipo Corrisponde a 0(zero) o 1 e indica se la scadenza dei pagamenti è all’inizio o alla fine del periodo(vanno indicate le stesse unità, mensili, annuali, ecc… per tasso_int eperiodi)
  16. 16. Funzioni finanziarie: vaVa =VA(tasso_int;periodi;pagam;val_futuro;tipo)Tasso_int È il tasso di interesse per periodoPeriodi È il numero totale dei periodi di pagamento in un’annualitàpagam È il pagamento effettuato in ciascun periodo e non può variare nel corso dell’annualitàVal_futuro È il valore futuro o il saldo in contanti che si desidera conseguire dopo aver effettuato l’ultimo pagamento. Se è omesso verrà considerato = 0 (zero) e si dovrà includere l’argomento pagam.Tipo Corrisponde a 0(zero) o 1 e indica la scadenza dei pagamenti(vanno indicate le stesse unità, mensili, annuali, ecc… per tasso_int eperiodi)
  17. 17. Funzioni finanziarie: rataRata =RATA(tasso_int;periodi;val_attuale;val_futuro;tipo)Tasso_int È il tasso di interesse per il prestitoPeriodi È il numero totale dei pagamenti per il prestitoVal_attuale È il valore attuale o al somma forfetaria che rappresenta il valore attuale di una serie di pagamenti futuri (capitale)Val_futuro È il valore futuro o il saldo in contanti che si desidera raggiungere dopo aver effettuato l’ultimo pagamento. Se è omesso verrà considerato = 0 (zero) e si dovrà includere l’argomento pagam.Tipo Corrisponde a 0(zero) o 1 e indica la scadenza dei pagamenti(vanno indicate le stesse unità, mensili, annuali, ecc… per tasso_int eperiodi)
  18. 18. Funzioni di ricerca: cerca.vertCerca.vert =CERCA.VERT(valore;tabella_matrice;indice;intevallo)valore È il valore da ricercare nella prima colonna della tabellaTabella_matrice È la tabella di informazioni nella quale vengono cercati i datiindice È il numero di colonna in matrice_tabella dal quale verrà restituito il valore corrispondente. Un indice con valore 2 restituisce il valore nella seconda colonna di matrice_tabella e così viaintervallo È un valore logico che specifica il tipo di ricerca che Per eseguire la ricerca, i valori della prima la funzione dovrà eseguire. colonna di matrice_tabella devono essere in Se è vero o viene omesso, verrà restituita una ordine crescente; in caso contrario l’argomento corrispondenza approssimativa, ovvero il massimo intervallo deve essere posto in falso. termine nella sequenza minore di valore Se è falso, la funzione troverà una corrispondenza esatta. Se non viene trovata corrispondenza verrà restituito il valore di errore #N/D
  19. 19. Funzioni di ricerca: cerca.orizzCerca.orizz =CERCA.ORIZZ(valore;tabella_matrice;indice;intevallo)valore È il valore da ricercare nella prima colonna della tabellaTabella_matrice È la tabella di informazioni nella quale vengono cercati i datiindice È il numero di colonna in matrice_tabella dal quale verrà restituito il valore corrispondente. Un indice con valore 2 restituisce il valore nella seconda colonna di matrice_tabella e così viaintervallo È un valore logico che specifica il tipo di ricerca che la funzione dovrà eseguire. Se è vero o viene omesso, verrà restituita una corrispondenza approssimativa, ovvero il massimo termine nella sequenza minore di valore Se è falso, la funzione troverà una corrispondenza esatta. Se non viene trovata corrispondenza verrà restituito il valore di errore #N/D
  20. 20. Funzioni di databaseDatabase  è l’intervallo di celle che costituisce il databaseCampo  è la colonna del database in cui verrà applicata la funzioneCriteri  è la zona del criterio, cioè l’intervallo di celle contenenti le condizioni interessate  la prima riga contiene i nomi dei campi  la seconda riga e le eventuali successive contengono le condizioni criteri posti nella stessa riga determinano una condizione and criteri in righe separate determinano una condizione or gli operatori sono =, <, >, <>, <=, >=
  21. 21. Funzioni di database: db.somma, db.min, db.maxdb.somma =DB.SOMMA(database;campo;criteri)Somma i numeri di un campo del database chesoddisfano i criteri specificatidb.min =DB.MIN (database;campo;criteri)Restituisce il numero più piccolo di un campo (colonna)di record di un database, che soddisfa le condizionispecificatedb.max =DB.MAX(database;campo;criteri)Restituisce il numero più grande di un campo (colonna)di record di un database, che soddisfa le condizionispecificate
  22. 22. Funzioni di database: db.conta, db.mediadb.conta =DB.CONTA.NUMERI(database;campo;criteri)Conta le celle di un database che contengono numeri =DB.CONTA.VALORI(database;campo;criteri)Conta le celle non vuote in un databasedb.media =DB.MEDIA(database;campo;criteri)Calcola la media dei valori di un campo (colonna) di record in un database, chesoddisfano le condizioni specificate
  23. 23. Funzione nidificata a due livelli SE e EIl limite di una funzione nidificata SE e E, èdi 256 caratteri e si possono utilizzare fino asette livelli di nidificazioneNell’immagine, per esempio:Viene richiesto di aggiungere nel foglio dilavoro “personale” una funzione, nella cellaH6 per calcolare la retribuzione per l’anno2008 secondo la tabella che inizia nellaposizione F1:=SE(E(C6=$F$2;D6<=$I$2);D6*(1+$J$2);D6*(1+$J$3)
  24. 24. Riferimento 3D all’interno di una funzione somma (somma tridimensionale)Per consolidare i dati, si combinano i valori provenienti da intervalli di dati diversi in fogli di lavoro diversiPosizionarsi sulla cella in cui si vuole inserire la funzioneDigitare =somma(Selezionare la scheda del primo foglio di lavoro a cui si desidera fare riferimentoSelezionare la scheda dell’ultimo foglio di lavoro a cui si vuole fare riferimento tenendo premuto il tastoShift (considerando che si tratti di schede tutte adiacenti tra loro)Selezionare la cella che contiene il valore da sommareDigitare la parentesi tonda chiusa ) e premere invio
  25. 25. Riferimenti misti nelle formuleCopiando una formula con riferimento misto, la posizione della colonna o della riga alla qualepunta la parte di riferimento relativo della formula, si aggiorna in funzione dello spostamento,mentre la posizione della colonna o della riga alla quale punta la parte di riferimento assoluto,rimane invariata.Nell’immagine per esempio:Lo scopo è di riempire una tabella con il risultato di ciascun costo unitario contenuto nella colonnaC moltiplicato per le differenti quantità contenute nella riga 3. La formula =$c4*D$3 della cella D4va copiata sia nelle righe che nelle colonne della tabella.

×