FLSS: documento dei requisiti
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Like this? Share it with your network

Share

FLSS: documento dei requisiti

on

  • 359 views

FLSS vuole essere un supporto tecnologico alla gestione della vita condivisa, semplice e giocoso, volto a prevenire le eventuali problematiche, e a rendere quanto più serena e piacevole ...

FLSS vuole essere un supporto tecnologico alla gestione della vita condivisa, semplice e giocoso, volto a prevenire le eventuali problematiche, e a rendere quanto più serena e piacevole l'esperienza.

Statistics

Views

Total Views
359
Views on SlideShare
359
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

FLSS: documento dei requisiti Document Transcript

  • 1. FLSS Flatemates’ Life Support System Requirements Documentation Frantini Chiara Minoli Sara Vacca Matteo 1
  • 2. INDICE 1. Introduzione 2. Indagine preliminare 2.1 Strumenti di indagine 2.1.1 Brainstorming 2.1.2 Questionario on-line 2.2 Analisi dei competitors 2.2.1 Lista della spesa 2.2.2 Gestione spese 3. Requisiti 3.1 Scopo e pubblico di riferimento 3.2 Dominio applicativo 3.3 Definizioni 4. Descrizione generale 4.1Visione del prodotto 4.2 Interfaccia di sistema 4.3 Interfaccia Utente 4.4 Funzioni del prodotto 4.5 Caratteristiche dell’utente 4.6 Assunzioni e dipendenze 4.7 Prospettive future 5. Specifiche 5.1 Requisiti funzionali 5.2 Diagrammi 5.2.1 Diagramma di dominio 5.2.2 Diagrammi dei casi d’uso 5.3 Requisiti non funzionali 6.Appendice 2
  • 3. 1.Introduzione La condivisione di un appartamento è una consuetudine per i giovani studenti o lavoratori, soprattutto nelle grandi città dove i canoni d’affitto sono molto alti. Nonostante siano molteplici i motivi che stanno dietro alla scelta di condividere un appartamento, questa è anche piuttosto obbligata per tutti coloro che, superata la maggiore età, si spostano nelle città universitarie, o semplicemente desiderano maggiore indipendenza dalla famiglia. La convivenza spesso non si rivela un’esperienza facile, in quanto spesso si scontrano abitudini, caratteri e priorità di diverso tipo. Inoltre, ogni giorno si possono presentare alcune questioni che, invece di essere motivo di confronto e occasione di crescita nel tentativo di risolverle, vanno spesso ad inasprire i rapporti tra i coinquilini, disturbando l’armonia della casa. L’idea di realizzare un sistema tecnologico di supporto alla gestione della vita condivisa, è nata dalla consapevolezza di queste problematiche, maturata nelle nostre esperienze vissute in prima persona. La nostra sfida è quella di proporre un supporto tecnologico che sia ergonomico, easy-use e migliorativo nella gestione degli aspetti critici della vita condivisa, rispetto ai metodi già in utilizzo. Crediamo che sia importante aiutare a creare una sintonia all’interno delle case condivise, fornendo un aiuto nell’organizzazione degli aspetti del vivere quotidiano, così da contribuire a rendere l’esperienza di condivisione, oltre che un modo utile per ridurre le spese, una fase piacevole e formativa della propria vita. 3
  • 4. 2. Indagine preliminare 2.1 Strumenti d’indagine Al fine di indagare i requisiti del nostro sistema, abbiamo pensato di utilizzare i seguenti metodi di indagine: - il brainstorming è una tecnica di creatività di gruppo utile a far emergere idee volte alla risoluzione di un problema. I partecipanti sono liberi di proporre soluzioni di ogni tipo al problema in questione. La critica ed eventuale selezione delle idee interviene solo in un secondo tempo, terminata la seduta. Il risultato di una sessione di brainstorming, può essere molto produttivo: può consistere in una nuova e completa soluzione del problema, in una lista di idee per un approccio ad una soluzione successiva, o in una lista di idee che si trasformeranno nella stesura di un programma di lavoro per trovare in seguito una soluzione. - un questionario online, ovvero un’elenco di domande relative all’oggetto di indagine, creato grazie al supporto del sito obsurvey.com e somministrato agli utenti attraverso i social network. Abbiamo preferito il questionario ad altri metodi di indagine poichè è un metodo a basso costo, che ci ha permesso in breve tempo di raccogliere un gran numero di informazioni facilmente quantificabili. Nella stesura del questionario abbiamo utilizzato i seguenti tipi di domande: - domande chiuse, strutturate, più facilmente analizzabili, - domande aperte, per dare modo ai soggetti di spiegare più nel dettaglio le problematiche indagate. - scale Likert, per indagare alcuni aspetti con scale di intervallo (es. soddisfazione). 4
  • 5. 2.1.1 Brainstorming A questa fase hanno partecipato 5 soggetti. Ci siamo occupati di condurre l’incontro, di osservare e di appuntare la lista delle idee emerse. In una prima fase il conduttore ha proposto al gruppo il tema di discussione (vita condivisa e problematiche annesse). I soggetti erano liberi di esprimere liberamente le loro idee sul tema. In un secondo momento, le idee emerse sono state approfondite e discusse liberamente dai partecipanti, che hanno poi individuato quelle più rilevanti. Nella tabella seguente riportiamo un resoconto delle problematiche principali emerse con i relativi aspetti. 2.1.2 Questionario on-line La copia del questionario on-line utilizzata è consultabile in “Appendice”. Obiettivi Gli obiettivi del questionario da noi somministrato, consistono in ordine di importanza nel definire i seguenti punti: 1. problematiche principali della vita tra coinquilini; 2. strategie risolutive attualmente utilizzate; 5
  • 6. 3. profilo target, definizione del target a cui si rivolgerà il nostro sistema; 4. utilità percepita del sistema ed eventuale resistenza al suo utilizzo. Struttura Il questionario utilizzato comprende 5 sezioni: - la prima è volta a raccogliere i dati anagrafici del soggetto, quindi a definire il profilo generico; - la seconda sezione è focalizzata a indagare l’esperienza pregressa dell’utente per quanto riguarda il tema della convivenza; - la terza sezione esplora il tema della gestione delle spese; - la quarta volta ad indagare le problematiche prevalenti e i metodi di risoluzione ad esse associati; - la quinta sezione sonda la disponibilità dell’utente ad utilizzare un sistema tecnologico di supporto e l’utilità percepita. Campione Il questionario è stato somministrato attraverso i social network a soggetti che avessero almeno una volta condiviso una casa al di fuori dall’ambito familiare. Il campione è formato da 60 soggetti, 23 uomini e 37 donne, tutti maggiorenni. Analisi dei risultati Prima sezione: anagrafica Da una prima analisi descrittiva dei dati ottenuti possiamo notare che la maggior parte dei rispondenti sono di età compresa tra i 23 ed i 27 anni (71,7%). Di seguito riportiamo il grafico che mostra il livello di istruzione dei soggetti. 6
  • 7. La maggior parte dei soggetti è laureata (65%), il 21,7% è diplomata, il 10% ha un master. Per quanto riguarda la professione, dal grafico seguente risulta che gli studenti universitari sono il 59,6%, di cui il 26,9% lavora oltre a studiare. Il 25% dei soggetti è costituito da lavoratori dipendenti e non. Una minima parte è costituita da dottorandi e disoccupati. Seconda sezione: esperienza pregressa 7
  • 8. Solo l’11,9% è alla prima esperienza di convivenza, mentre circa il 66,1% dei soggetti ha avuto 3 o più esperienze di convivenza, dato positivo in quanto ci aspettiamo risposte di utenti mediamente “esperti”. Solo il 26,7% vive con un’altra persona, circa il 40% condivide casa con altri 2 o 3 coinquilini, e il 25% vive in case numerose con 5 o più persone. L’ 8,3% attualmente vive solo. Il 67,8% delle risposte nella convivenza più recente ha convissuto con amici, la restante parte con fidanzati (25,4%) o semplici conoscenti (23,7%). Solo il 8,5% con familiari (cugini, fratelli, coniugi). Terza sezione: organizzazione spese In genere le spese condivise sono le bollette (89,7%) e i prodotti per la casa (75,9%), seguiti dagli alimenti (50%), dall’arredamento (31%), e dalla donna delle pulizie (19%). Alcuni soggetti hanno specificato le spese condominiali e quelle per la benzina e per l’auto nella categoria “Altro”. 8
  • 9. Per quanto riguarda l’organizzazione delle spese, i soggetti hanno risposto ad una domanda aperta, e le risposte ottenute sono state poi raggruppate in categorie in base alla tipologia di metodo di risoluzione usato. I metodi più utilizzati sono: - la suddivisione delle spese, anticipate a turno da chi paga; - l’uso di una cassa comune mensile; - l’acquisto casuale, in base al buon senso e al tempo disponibile, senza turni prestabiliti. Altri metodi sono: - la raccolta degli scontrini e la divisione delle spese a fine mese; - planning dei turni; - un responsabile si incarica di gestire le spese e di tenere il resoconto. Alla richiesta di valutare la soddisfazione relativa a come vengono gestite le spese in casa, un’alta percentuale di soggetti (79%) si definisce molto o abbastanza soddisfatto e il 68% ritiene che questi aspetti possono influenzare i rapporti all’interno della casa. Quarta sezione: problematiche principali 9
  • 10. Dai dati ottenuti risulta che le situazioni ritenute responsabili di attriti in casa siano il disordine e la sporcizia (70%), i modi e abitudini diverse (55%), la difficoltà di organizzare e rispettare i turni delle pulizie (50%), i problemi di comunicazione (40%), la gestione delle bollette e degli acquisti per la casa (18,3%), la presenza di fumatori (8,3%). Modalità di risoluzione Dall’analisi delle risposte aperte è risultato che più della metà dei soggetti affronta i problemi con il confronto verbale (57,2%), di cui il 14,3% arriva allo scontro e al litigio. Il 20,4% dei soggetti ritiene utile stabilire turni e regole chiare. Il 6,1% affronta le situazioni critiche con pazienza e tolleranza. Un soggetto afferma:“Ho sempre cercato di capire se ogni problema da me riscontrato fosse riconosciuto tale da tutti.A quel punto affrontarlo con tranquillità è sempre stata la soluzione migliore.” Lo stesso numero di soggetti reagisce invece in modo più aggressivo, con scherzi o biglietti intimidatori (6,1%). L’8,2% arriva alla decisione drastica di porre fine alla convivenza. Quinta sezione: disponibilità utente e utilità percepita Quasi il 40% dei soggetti si dice ben disposto nei confronti di un sistema di supporto tecnologico alle problematiche della vita condivisa. Questi soggetti ritengono che un sistema di supporto potrebbe costituire un modo veloce, semplice e vantaggioso, alternativo ai conti a mano, che facilita la suddivisione delle spese, e anche semplificare il dialogo, riportando scritti sempre resoconti ben chiari. Mentre circa un 30% è indeciso, e non è sicuro nè convinto dell’utilità di questo sistema; questi soggetti dicono di non essere costanti e metodici e che non riuscirebbero a utilizzare il sistema tecnologico con costanza. il 32,7% si dichiara contrario a questo sistema, in quanto è convinto che il confronto verbale sia il metodo risolutivo più efficace. Inoltre questi soggetti affermano che la tecnologia non sia in grado di gestire le relazioni umane, ma che sia asettica e impersonale. La tecnologia renderebbe più difficili i rapporti tra le persone. Un soggetto afferma:“Credo che l'esperienza di vita fuori casa serva 10
  • 11. a resposabilizzarsi e la convivenza è parte fondamentale di questo processo di maturazione. Che dei giovani debbano ricorrere ad un mezzo tecnologico o informatizzato per risolvere banali problemi organizzativi del quotidiano, lo trovo abbastanza svilente. Senza contare che il "sistema tecnologico" potrebbe essere ulteriore fonte di attriti.“ Conclusioni I dati raccolti confermano la presenza di numerose problematiche all’interno della vita condivisa. Nonostante la maggior parte dei soggetti abbia affermato di aver convissuto prevalentemente con amici, le problematiche si sono comunque manifestate. I dati evidenziano una spaccatura tra i soggetti che sono favorevoli all’uso della tecnologia al servizio di queste problematiche, e soggetti che invece sono restii e non vedono utilità in un possibile supporto teconologico alla vita condivisa. Il nostro scopo è quello di progettare un sistema che possa essere convincente anche per gli scettici, forti della convinzione che un sistema che facilita i calcoli, e aiuta a tenere a mente scadenze e debiti, possa solo essere di supporto e facilitare il dialogo tra le persone. 11
  • 12. 2.2 Analisi dei competitors Di seguito riportiamo un’analisi di alcuni competitors esistenti, considerati più interessanti in vista del nostro progetto. 2.2.1 Lista della spesa Buy Me a Pie Buy Me a Pie è una applicazione che integra una lista completa di prodotti che possono essere trovati nei supermercati. Per creare una lista della spesa bisogna selezionare i prodotti uno ad uno, e una volta al supermercato, è possibile eliminare un item con un semplice click. Inoltre, il sistema consente di creare un account condiviso con il resto della famiglia, consentendo di visualizzare la stessa lista della spesa tra più dispositivi. Ogni volta che un componente del network aggiorna la lista, gli altri ricevono una notifica. E' possibile anche inserire prodotti non presenti di default, organizzarli in categorie e creare anche liste multiple da condividere via SMS o via email. Shopster Shopster è un'applicazione dedicata alla lista della spesa con funzioni di geolocalizzazione. Per inserire gli item da acquistare, è sufficiente cliccare sull’apposito tasto e scrivere il nome relativo, con la possibilità di stabilire il quantitativo desiderato. E’ inoltre possibile riordinare i singoli elementi, selezionandoli e trascinandoli in alto o in basso. Una volta completata la lista della spesa, è possibile spuntare gli item via via che si mettono nel carrello al momento dell’acquisto. La funzione specifica offerta da questa applicazione è quella di “geo-learning“. Grazie a questa funzione, Shopster memorizza la posizione degli acquisti ogni qualvolta venga selezionato come “acquistato”. La prossima volta che si passerà in prossimità di un negozio dove in passato è stato acquistato l’oggetto che è di nuovo in lista, Shopster ricorderà che lo avete comprato proprio lì. L’app è quindi utile per gli articoli acquistati con regolarità, ma può essere sfruttata anche per ricordare di pagare le bollette quando si è in prossimità di un ufficio postale. Happy List 12
  • 13. Happy List è un'applicazione che aiuta gli utenti a risparmiare, consentendo loro di acquistare quello che gli serve al prezzo più basso. L’app infatti, memorizza infiniti prezzi per ogni prodotto, associa ogni prezzo ad un rivenditore, confronta i prezzi dei vari rivenditori, e anche il costo della lista in base ai vari rivenditori. Seleziona il prezzo più basso per tutti i prodotti nella lista e permette di identificare i prezzi con colori diversi in modo da poter individuare i prodotti troppo cari. La funzionalità nuova rispetto alle altre app esistenti è la scansione del codice a barre (versione beta; solo per dispositivi con autofocus). SpesaFacile SpesaFacile fornisce una serie di suggerimenti sui prodotti da acquistare mentre si è al supermercato, mostrando una lista in base alla collocazione in casa e alla tipologia. Basterà una rapida consultazione per ricordarsi quali sono i prodotti da acquistare. Una volta trovati questi prodotti, con un click si aggiungono alla lista della spesa. 2.2.2 Gestione spese iSpent Con iSpent è possibile dire, per ogni spesa effettuata, chi partecipa alla spesa e chi ha pagato. iSpent fornisce un aiuto agli utenti calcolando e tenendo traccia dei debiti ed i crediti complessivi, tenendo in considerazione tutte le spese fatte e registrate, e suddividendole per i vari coinquilini. Facilita cosi la divisione di conti al ristorante, bollette e le spese in generale. Se la spesa non deve essere divisa in parti uguali, ma qualcuno deve pagare qualcosa in più, basta aggiungere un "Extra". CassaComune CassaComune è una semplice applicazione gratuita che gestisce le spese condivise. Aggiunta una spesa l'app farà i calcoli e avviserà gli altri membri dei cambiamenti.Tutti i membri di una cassa possono infatti visionare le stesse informazioni e modificare lo stato della cassa in ogni momento. 13
  • 14. L’applicazione permette di creare una nuova cassa di qualsiasi importo, di aggiungere nuovi membri tramite invito automatico via e-mail, di inserire nuove spese e di controllare in qualsiasi momento lo stato attuale di ogni partecipante. Grazie alla modalità “archiviazione” è possibile mantenere lo storico delle casse precedenti e riattivarle successivamente. iShareMoney iShareMoney è una applicazione che permette di creare un evento, di associare le persone coinvolte e di aggiungere o cancellare le spese da condividere. Per ogni persona ed evento verrà creato un resoconto delle spese, che può essere visualizzato in qualsiasi momento. L’app consente anche di condividere tutti i dati tramite e-mail. 14
  • 15. 3.Requisiti 3.1 Scopo e pubblico di riferimento Lo scopo di questo documento è quello di presentare il progetto, fornendo le specifiche strutturali ed i requisiti tecnici del sistema che si intende sviluppare, motivando le nostre scelte e trasmettendo il valore che esso può avere. Questo documento si rivolge in una parte iniziale più generica alla committenza e ai possibili finanziatori, in una parte successiva più specifica, ai tecnici responsabili della messa in opera del progetto. 3.2 Dominio applicativo Il dominio applicativo si può identificare con le situazioni in cui due o più persone, si trovano a condividere la stessa casa, dovendo provvedere alla sua gestione e al suo mantenimento. 3.3 Definizioni Acquisti: resoconto dell’acquisto di prodotti per la casa (supermercato, ikea, brico center, ecc). Amici della casa: persone che frequentano abitualmente la casa e che partecipano spesso a pranzi o ad eventi comuni. Bacheca: spazio dedicato allo scambio condiviso a tutti di brevi messaggi (post-it, reminder, informazioni che non necessitano di risposta). Bollette: fatture relative alla fornitura di servizi. Casa: abitazione condivisa. Casa preferita: abitazione più utlizzata dall’utente e che verrà scelta di default ogni volta che l’utente entrerà nel sistema. Coinquilini: persone che convivono nella casa. Calendario: visione mensile e dettaglio giornaliero di appuntamenti, scadenze, pulizie, eventi. Eventi: occasioni speciali come cene, compleanni, feste. 15
  • 16. Gestione Spese: sistema di gestione di crediti e debito con i coinquilini relativi alle bollette e alla spesa dei prodotti per la casa. Lista della spesa: lista di elementi da acquistare. Pagina personale: spazio dedicato al resoconto personale di crediti e debiti, appuntamenti, messaggi lasciati da altri. 4. Descrizione generale 4.1Visione del prodotto Il sistema FLSS si propone di integrare alcuni servizi già esistenti (applicazione per la spesa, applicazioni di gestione delle spese) e aggiungere funzionalità nuove per il benessere della vita tra coinquilini. Il prodotto sarà però completamente autonomo e indipendente rispetto ad altri servizi già sul mercato. 4.2 Interfaccia di Sistema L’interfaccia di sistema è un dispositivo mobile che rende possibile usufruire del servizio in modo semplice e veloce in ogni luogo. 4.3 Interfaccia utente L’interfaccia utente è organizzata in varie sezioni alle quali l’utente può accedere attraverso il menù di navigazione principale.Al fine del corretto funzionamento i device devono possedere una scheda di rete e una connessione di dati attiva. I device supportati sono tutti quelli che consentono di fruire di un app mobile (smartphone). 4.4 Funzioni del prodotto Il prodotto sarà sviluppato in tre fasi differenti. Nella prima release sono previste le seguenti 5 funzioni principali. 16
  • 17. CALENDARIO - visualizzazione di appuntamenti / scadenze / eventi LISTA DELLA SPESA - crea una nuova lista/modifica lista esistente - aggiungi/modifica/elimina item - gestisci priorità elemento item GESTIONE SPESE - inserisci bolletta/fattura/scontrino - aggiungere i coinquilini che partecipano alla spesa - segnalare la bolletta come già pagata o non pagata - visualizzazione storico delle spese effettuate e degli eventuali conti non saldati BACHECA CONDIVISA / HOME PAGE CASA - possibilità di aggiungere brevi messaggi destinati a tutti i coinquilini - possibilità di aggiungere coinquilini (0- n) alla casa / eliminazione coinquilino (richiede l’approvazione di entrambe le parti) - modifica di una casa (se l’utente ha i permessi) PAGINA PERSONALE PRIVATA - resoconto spese personali, crediti/debiti con i coinquilini - visualizza appuntamenti/scadenze personali - visualizza brevi messaggi privati lasciati dai coinquilini - gestione delle case di cui fa parte - segnalazione di stato “fuori casa” per un tot. di tempo 4.5 Caratteristiche dell’utente I potenziali utilizzatori del nostro servizio FLSS sono persone che condividono uno spazio abitativo, come ad esempio: 17
  • 18. - studenti universitari fuori sede, - giovani lavoratori, - laureati, dottorandi, nei primi anni di carriera, - coppie che convivono. Nello specifico, una volta loggati al sistema, si potranno individuare tre condizioni: 1) utente non appartenente a nessuno spazio abitativo; 2) utente appartenente ad uno spazio abitativo; 3) utente appartenente a più spazi abitativi. Il potenziale utente che userà l’applicazione deve avere una certa familiarità con il device mobile. 4.6 Assunzioni e dipendenze L’applicazione è device dipendente. Per ovviare a questo limite si potrebbe pensare di realizzarla come sito fruibile da mobile. 4.7 Prospettive future Nelle release successive abbiamo pensato di sviluppare queste funzioni aggiuntive: SECONDA RELEASE - sondaggi Possibilità di creare dei sondaggi a risposta chiusa all'interno del network coinquilini ("Quando facciamo la cena di Natale?" "21dic" "22 dic" "23 dic"). - statistiche (es.“chi ha fatto più volte la spesa”, o “chi ha fatto più volte le pulizie”); - possibilità di condividere foto; - amici della casa: possibilità di aggiungere alla cerchia della casa degli amici (i frequentatori più assidui) allo scopo di poterli includere nell’organizzazione e nella gestione delle spese. TERZA RELEASE - Social network di case, con possibilità di creare una timeline delle vite nelle case, post- it, ecc. 18
  • 19. - Notifiche geolocalizzate (es. la lista della spesa invia una notifica quando l'utente è in prossimità di un supermercato, ricordandogli gli acquisti). - Sistema di lettura degli scontrini, per consentire l’inserimento automatico dei prezzi dei prodotti acquistati. 5. Specifiche 5.1 Requisiti funzionali Di seguito definiamo i termini usati prima di procedere con l’analisi delle funzionalità. Precondizioni: condizione necessaria affinchè si verifichi un processo Flusso degli eventi: passi che permettono all’azione di verificarsi Postcondizioni: output, risultato ottenuto, conseguenza dell’azione effettuata dall’utente. Eccezioni: situazioni in cui l’azione non si verifica Output: risultato che l’utente può vedere nell’interfaccia Elenchiamo ora le diverse azioni possibili. 5.1.1 Registrazione (FR1) iniziato da : Utente Precondizioni : il device deve avere una connessione dati disponibile. Flusso degli eventi 1. L’utente inserisce nei corrispondenti campi - username, - password, - email, - città, - foto personale. 19
  • 20. 2. il SISTEMA verifica la correttezza dei dati inseriti e se corretti li immagazina in memoria. 3. il SISTEMA mostra in OUTPUT la pagina di smistamento da cui è possibile creare una casa o sceglierne una esistente Postcondizioni : l’utente ha creato il suo profilo personale all’interno del network del sistema di cui ora fa parte. Eccezioni : l’indirizzo email esistono già. Il Sistema chiede all’utente di effettuare il login. 5.1.2 Login (FR2) iniziato da : Utente Precondizioni : l’utente deve essere già registrato al sistema Flusso degli eventi: 1. L’utente inserisce email e password 2. il SISTEMA verifica se l’utente è registrato 3. il SISTEMA mostra in OUTPUT la home page Postcondizioni : l’utente accede al sistema. Eccezioni: 1. dati non corretti. Il SISTEMA mostra in OUTPUT un errore e ripropone la pagina LOGIN. 2. l’utente è coinquilino di più case: il SISTEMA mostra la pagina SCELTA CASA. Le funzionalità seguenti sono disponibili solo dopo aver effettuato il login. 5.1.3 Crea casa (FR3) iniziato da : Utente Flusso degli eventi: 1. l’utente crea una nuova CASA, specificandone il nome e avendo la possibilità di invitare i coinquilini a farne parte 2. il SISTEMA crea la casa e invia gli inviti ai coinquilini Postcondizioni : l’utente entra nella home page della casa creata. 20
  • 21. 5.1.4 Cerca casa (FR4) iniziato da : Utente Postcondizioni : l’utente accede alla pagina CERCA CASA Flusso degli eventi: 1. l’utente inserisce l’indirizzo della casa da cercare 2. il SISTEMA cerca se la casa esiste e la mostra all’utente Eccezioni: La casa non esiste.Verrà mostrato un messaggio di feedback. 5.1.5 Aggiunta coinquilino (FR5) iniziato da : Utente Flusso degli eventi: 1. l’utente inserisce e-mail o numero di telefono del coinquilino che vuole aggiungere 2. il SISTEMA verifica che i dati forniti appartengono ad un utente registrato 3. il SISTEMA mostra in OUTPUT un messaggio di avvenuta aggiunta e notifica al nuovo coinquilino tramite mail o SMS l’avvenuta operazione. Eccezioni : non esiste un utente al quale sono associati i dati inseriti. Il SISTEMA invia una mail alla persona cercata con l’invito ad iscriversi mandato dall’utente. Postcondizioni : nuovo coinquilino aggiunto al sistema. Ora il sistema prevederà a notificare , e dividere il tutto anche in funzione dell’ultimo coinquilino inserito. 5.1.6 Inviare richiesta ad una casa per essere coinquilino (FR6) iniziato da : Utente Precondizioni : l’utente ha trovato la casa alla quale fare la richiesta. Flusso degli eventi: 1. l’utente seleziona la CASA e richiede di farne parte 2. il SISTEMA notificherà ai coinquilini della casa la nuova richiesta 3.TUTTI i coinqulini accettano la richiesta Postcondizioni : l’utente entra a far parte della nuova CASA Eccezioni : la richiesta viene rifiutata.Viene mostrato un feedback all’utente 21
  • 22. 5.1.7 Scelta casa (FR7) iniziato da : Utente Precondizioni : l’utente è coinquilino di più case. Postcondizioni : l’utente entra nella pagina personale della casa scelta. Flusso degli eventi: 1. l’utente entra su “SCELTA CASA” e scorre tra le case di cui fa parte 2. l’utente sceglie una casa 3. il SISTEMA verifica i permessi e mostra in OUTPUT la home page della casa scelta Eccezioni: - L’utente ha solo una casa : l’opzione scelta case non sarà disponibile. - L’utente arriva alla pagina scelta casa dopo il primo accesso successivo alla registrazione. Qui potrà creare una casa o chiedere di essere iscritto ad una casa già presente nel network. 5.1.8Visualizzazione Pagina Utente (FR8) iniziato da : Utente Flusso degli eventi : 1. l’utente seleziona la pagina personale 2. il SISTEMA verifica che l’utente abbia i permessi di visualizzazione. 3. il SISTEMA mostra in OUTPUT la pagina personale scelta Postcondizioni : visualizzazione pagina personale Eccezioni : il SISTEMA mostrerà solo le informazioni personali (eventuali debiti o crediti verso l’utente che sta visualizzando la pagina da parte dei coinquilini della casa). 5.1.9 Modifica stato personale (FR9) iniziato da : Utente Precondizioni : L’utente è all’interno del suo profilo personale. Postcondizioni : il sistema automaticamente non considera l’utente nei calcoli delle spese e nelle notifiche. Flusso degli eventi : 22
  • 23. 1. l’utente seleziona l’opzione FUORI CASA e specifica per quanto tempo non dovrà essere conteggiato 2. il SISTEMA mostra il feedback di avvenuta operazione 3. il SISTEMA alla scadenza dei giorni stabiliti prevederà a riconteggiare l’utente in tutte le spese della casa 5.1.10 Creazione lista spesa (FR10) iniziato da : Utente Precondizioni : l’utente ha compiuto l’accesso nella sezione LISTA DELLA SPESA. Postcondizioni : lista della spesa creata e condivisa con i coinquilini Flusso degli eventi : 1. l’utente crea una lista dandogli un nome e specificando chi la deve condividere con lui 2. il SISTEMA inserisce la LISTA SPESA in memoria e la notifica ai diversi coinquilini 5.1.11 Modifica lista (FR11) iniziato da : Utente Precondizioni : l’utente ha i diritti per modificare la lista spesa (è stata creata da lui). Postcondizioni : lista spesa modificata Flusso degli eventi : 1. l’utente modifica il nome della lista e/o il numero dei coinquilini con cui condividerla. 2. il SISTEMA salva le modifiche in memoria 3. il SISTEMA notifica le modifiche ai coinquilini e mostra un feedback in OUTPUT. Eccezioni 1. l’utente non ha i diritti per modificare la lista.Viene mostrato un messaggio di feedback in OUTPUT. 23
  • 24. 5.1.12 Aggiungi / rimuovi items (FR12) iniziato da : Utente Precondizioni : l’utente ha compiuto l’accesso nella sezione LISTA DELLA SPESA Postcondizioni : items aggiunti alla lista Flusso degli eventi : 1. l’utente incomincia a scrivere il nome dell’item che vuole aggiungere 2. il SISTEMA mostra in autocomplete gli elementi aggiunti precendentemente che iniziano con le lettere appena digitate 3. l’utente seleziona gli elementi dall’autocomplete o ne inserisce uno nuovo, e poi indica la quantità da acquistare e la priorità d’acquisto 4. il SISTEMA salva i nuovi elementi nella memoria relativa agli elementi delle LISTE SPESA e rende la LISTA SPESA modificata disponibile a tutti i coinquilini con cui è stata condivisa Eccezioni 1. Prima LISTA SPESA create. Non esiste un dizionario di elementi inseriti nella LISTA SPESA da mostrare. 5.1.13 Modificare la priorità degli items (FR13) iniziato da : Utente Precondizioni : l’utente ha compiuto l’accesso nella sezione LISTA DELLA SPESA Postcondizioni : items aggiunti alla lista Flusso degli eventi : 1. l’utente seleziona l’item al quale vuol modificare la priorità 2. il SISTEMA mostra l’item selezionato 3. l’utente modifica la priorità 4. il SISTEMA automaticamente pone l’item in cima alla lista della spesa se la sua priorità è più elevata rispetto agli altri items presenti 5.1.14 Nuova Bolletta (FR14) iniziato da : Utente Precondizioni : aprire la sezione “Gestione Spese” Postcondizioni : bolletta creata e condivisa con i coinquilini 24
  • 25. Flusso degli eventi : 1. l’utente apre la pagina GESTIONE SPESE 2. l’utente crea una nuova bolletta specificando importo, nome, coinquilini con cui dividerla, e in quale percentuale (diviso tutti per default) 3. il SISTEMA inserisce la bolletta nel CALENDARIO alla sua data di scadenza e la marca come non pagata 4. il SISTEMA inserisce la nuova bolletta sotto la sezione BOLLETTE di GESTIONE SPESE 5. il SISTEMA notifica ai coinquilini con cui dividere la bolletta l’importo che ognuno deve, inserendolo anche nelle sezione SPESE della pagina personale. Eccezioni 1. bolletta già pagata. Se l’utente che aggiunge la bolletta specifica che è già stata pagata il SISTEMA notifica ai coinquilini l’importo da rendere e lo inserisce nella sezione DEBITI della pagina personale. 5.1.15 Creazione Evento (FR15) iniziato da : Utente Postcondizioni : evento creato e reso disponibile ai coinquilini con cui lo si vuole condividere Flusso degli eventi : 1. L’utente crea l’evento specificando nome, data, descrizione (opzionale) e i coinquilini che vi devono partecipare. 2. L’utente ha la possibilità di selezionare dalle spese presenti in GESTIONE SPESE eventuali spese che saranno divise con i coinquilini invitati 3. il SISTEMA inserisce l’EVENTO nel CALENDARIO (rendendolo visibile solo ai coinquilini invitati) 4. il SISTEMA notifica ai coinquilini inseriti che sono stati invitati ad un evento 5. i coinquilini invitati confermano o meno la loro partecipazione 6. se presenti delle spese il SISTEMA le inserirà nella sezione SPESE della pagina personale di ogni coinquilino 25
  • 26. 5.1.16 Utilizzo della lista della spesa (FR16) iniziato da : Utente Precondizioni : deve esistere una LISTA SPESA. Postcondizioni : lista spesa modificata, notifica ai vari coinquilini. Flusso degli eventi : 1. l’utente apre una lista spesa esistente 2. l’utente spunta dalla LISTA SPESA i prodotti acquistati 3. il SISTEMA aggiunge per ogni prodotto spuntato una voce nella pagina GESTIONE SPESE con la data del gg della spesa e il coinquilino che ha acquistato il prodotto. 5.1.17 Importo spesa e ripartizione (FR17) iniziato da : Utente Precondizioni : deve aver spuntato dalla lista spesa gli items acquistati Postcondizioni: ogni coinquilino saprà l’importo che deve a chi ha fatto la spesa Flusso degli eventi : 1. l’utente apre la pagina GESTIONE SPESE e seleziona la spesa alla quale aggiungere l’importo 2. il SISTEMA mostra in OUTPUT la spesa con i vari prodotti acquistati 3. l’utente (che ha i permessi di modifica in quanto è lui ad aver fatto la spesa) inserisce il prezzo totale avendo la possibilità di allegare una foto dello scontrino 4. il SISTEMA calcola l’importo dovuto dai diversi coinquilini per la spesa effettuata. Eccezioni : l’utente non può modificare la spesa : il SISTEMA da la possibilità solo di visualizzarla 5.1.18 Gestione debiti e crediti - pagina personale (FR18) iniziato da : Utente Precondizioni : l’utente gode di un credito con gli altri coinquilini (qualcuno gli deve soldi) Postcondizioni : debito inserito/saldato 26
  • 27. Flusso degli eventi : 1. L’utente apre sul PROFILO PERSONALE la gestione DEBITI 2. L’utente seleziona la casa nella quale ha debiti/crediti 3. L’utente seleziona il debito 4. L’utente setta come saldato il credito di cui gode 5. il SISTEMA notifica al/ai coinquilino/i in debito con l’utente che questo è stato saldato. 6. il SISTEMA mostra il credito come saldato. 5.1.19 Aggiungi messaggio in bacheca (FR19) iniziato da : Utente Postcondizioni : nuovo messaggio nella bacheca Flusso degli eventi : 1. L’utente entra nella pagina BACHECA 2. inserisce un messaggio 3. il sistema mostra il messaggio in OUTPUT sulla pagina BACHECA 5.1.20 Impostazione di una casa preferita (FR20) iniziato da : Utente Precondizioni : l’utente deve fare parte di più case Postcondizioni : l’utente entrerà di default nella casa impostata come preferita. Flusso degli eventi : 1. L’utente va nella sezione SCELTA CASA 2. L’utente imposta la casa come preferita 3. il sistema mostra in OUTPUT la casa con un simbolo di preferiti 27
  • 28. 5.2 Diagrammi 5.2.1 Diagramma di dominio 5.2.3 Diagramma dei Casi D’Uso 5.2.3.1 - Generale 28
  • 29. 5.2.3.2 - Lista Spesa 29
  • 30. 5.2.3.3 - Gestione Spese 30
  • 31. 5.2.3.4 - Gestione Eventi 5.2.3.5 - Gestione Profilo personale 31
  • 32. 5.3 Requisiti non funzionali 5.3.1 Usabilità L'interazione con il sistema non deve presentare un elevato grado di complessità, in quanto nel target di utenti individuati potrebbero esserci persone meno esperte con la tecnologia o con l’uso di applicazioni per smartphone. Deve essere, piuttosto, fruibile da un pubblico quanto più eterogeneo possibile. Gli utenti che interagiscono con il sistema devono essere in grado di gestire le problematiche della casa con semplicità. Per tutti i tipi di utente, deve essere possibile utilizzare il sistema senza la lettura di istruzioni preliminari. Queste, tuttavia, devono essere presenti e accessibili per chiunque le desideri (pop up esplicativi delle funzioni, alla prima navigazione). 5.3.2 Affidabilità Il sistema deve essere affidabile e poter mantenere i propri dati anche in caso di guasti (problemi di fornitura elettrica, usura dell'hardware del server, attacchi informatici). Deve essere possibile pianificare dei backup periodici. In caso di guasto, un riavvio del sistema è tollerabile, data la natura non-mission critical del sistema. 5.3.3 Prestazioni La natura centralizzata del sistema impone un hardware performante. Il sistema deve essere in grado di interagire, contemporaneamente, con un centinaio di utenti, mantenendo tempi di risposta inferiori ai 30 secondi.Tale valore dipende strettamente dalla natura web del sistema: un utente, passato tale lasso di tempo, percepisce il sistema come bloccato, non avendo alcun riscontro sull'elaborazione in corso. 5.3.4 Sicurezza Il sistema deve godere di alcuni limiti di accesso. L’accesso al network casa deve essere protetto da una password, cosi come l’accesso alla propria pagina personale non deve essere possibile se non all’utente proprietario della stessa (non posso vedere la pagina 32
  • 33. personale dei miei coinquilini). Inoltre per evitare che l’admin della casa (verosimilmente quello che l’ha creata) disponga di potere decisionale su chi sono i propri coinquilini , ogni tentativo di rimozione o di aggiunta di un nuovo coinquilino richiederà conferma al coinquilino interessato (se un coinquilino mi vuole rimuovere dalla casa il sistema chiederà conferma a me se voglio essere rimosso). Tutti i coinquilini godono di un diritto paritario di modifica. 33
  • 34. Appendice 34
  • 35. 35
  • 36. 36
  • 37. 37
  • 38. 38