Your SlideShare is downloading. ×
6720 verbale di gara n. 2 del 06 giugno 2012
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

6720 verbale di gara n. 2 del 06 giugno 2012

197
views

Published on

Published in: News & Politics

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
197
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. COMUNE DI CASSANO DELLE MURGE SETTORE 1TERRITORIOOGGETTO: Procedura aperta per lappalto,delSER:vIZIO:DIIGIENEfÙRllAN1ESERVIZICO:J1ELEMENT1RI.DELCOMUNE DI C1SS1NO;DELLE MURGE;,.:;CIG ·4011535766"-VERBALE DI GARA. N. 2Il giorno 06/06/2012 alle ore 10,15 presso la sala Giunta del Comune di Cassano delle Murge, con sede inPiazza Aldo Moro n. lO, si sono riuniti per il prosieguo, in seduta pubblica, delle operazioni di gara avviate il01/06/2012, come da Verbale n. 1 di pari data, i sotto indicati commissari e segretario della Commissionenominati giusta Determina R.G. n. 482/2012:1) Presidente - Ing. Domenico Petruzzellis - Responsabile del Settore 1 Territorio del Comune di Cassanodelle Murge;2) Commissario interno - Dott.ssa Maria Nicassio - SegretariolDirettore Generale del Comune di Cassanodelle Murge;3) Commissario esterno - Dott. Michele Camero, Segretario Generale del Comune di Molfetta;4) Commissario esterno - Ing. Salvatore Mastrorillo, Dirigente del Settore Ambiente del Comune diBarletta;5) Commissario esterno - Avvocato Antonio Leonardo Deramo del Foro di Bari;6) Segretario - geom. Lorenzo Sciacovelli, dipendente del Settore 1 Territorio del Comune di Cassano delleMurge;Il Presidente della Commissione di gara dichiara aperta la seduta e alle ore 10,20 la Commissione prosegue ilavori in seduta pubblica.Il Presidente di gara procede all acquisizione delle eventuali ulteriori deleghe dei rappresentanti delle dittecome di seguito riportate: Delega del rag. Calia Giuseppe, nato ad Altamura il 15/02/1976 (Passaporto n. YA2826566, Amministratore unico della società TRA.DE.CO. Srl, nei confronti dellAvvocato Giuseppe Mariani, nato a Capurso (BA) il 20/07/1962, a presenziare in suo nome vece e conto alle operazioni di gara di cui alloggetto riconoscendo le più ampie facoltà e dando sin dora per rato e grato il suo operato; Delega della sig.ra Antonia Ascatigno, nata a Gioia del Colle il 19/02/1965 (C. Identità n. AM8634071) Amministratore unico della società AVVENIRE Srl, nei confronti del Prof. Avv. Angelo Giuseppe Orofmo in qualità di Legale Aziendale a rappresentare, con potere di intervenire e rilasciare dichiarazioni, durante la seduta pubblica del 06/06/2012;La Commissione di gara procede alla verifica della chiusura del plico presentato dalla Ditta Avvenire Srlconstatandole la regolarità della chiusura e sigillatura.La Commissione di gara procede pertanto allapertura del plico verificando la presenza delle buste "A)documentazione amministrativa", "B) offerta tecnica" e "C) offerta economica", e della relativa regolarechiusura e sigillatura.Si procede allapertura busta "A) documentazione amministrativj?-e-relativo esame: dellAllegato 1 - dichiarazione multipla, co~te--listanza di ammissione della ditta Avvenire Srl e contratto di avvalimento per il requisitQ---concernente liscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali per ..-- categoria 10A classe la a la ditta Avvenire Srl (impresa ausiliata) e la ditta Antinia Srl (impresa ausiliaria) col).riserva-di espressione dellesito a seguito dei seguenti interventi dei delegati ditte partecipanti; lAvv. Mariani legale della Tradeco Srl chiede che per effetto della lettura della domanda di partecipazione di Avvenire Srl da cui emerge la mancanza in capo ad Avvenire del requisito soggettivo concernente liscrizione allAlbo Nazionale Gestori Ambientali per la categoria 10A classe E, peraltro prescritta ex legge dallart. 212 del Codice Ambiente, fa rilevare alla Commissione di gara che il contratto di avvalimento con limpresa ausiliaria Antinia Srl prodotto è inidoneo ad ausiliare limpresa Avvenire Srl per il requisito soggettivo mancante, in quanto lavvalimento così come consentito dallart. 49 del D.Lgs. 163/2006 è riservato unicamente alla integrazione dei requisiti oggettivi mancanti, pertanto la Tradeco Srl chiede limmediata esclusione di Avvenire Srl per la mancanza di un requisito soggettivo
  • 2. essenziale di partecipazione alla gara. Ove anche la Commissione dovesse ritenere ammissibile lavvalimento per integrare la mancanza di un requisito soggettivo quale quello di cui sopra, chiede comunque lesclusione di Avvenire Srl in quanto il contratto di avvalimento prodotto e letto dalla Commissione non individua il responsabile tecnico che pure è richiesto ai fini della partecipazione; inoltre avendo dichiarato l impresa Avvenire Srl che eseguirà integralmente il servizio oggetto di gara risulta evidente che lavvalimento non comporta alcun coinvolgimento integrativo ed organizzativo da parte dell impresa ausiliaria con effetto che la raccolta delle frazioni di rifiuti costituite da amianto potrà essere eseguita da impresa priva della necessaria abilitazione. Poiche trattasi di un requisito soggettivo richiesto dallordinamento e dalla lex specialis a presidio del primario interesse pubblico alla corretta gestione dei rifiuti, la Tradeco Srl insiste per la esclusione preventiva e preliminare anche per tutte le considerazioni ampliamente esposte nella sentenza del Tar Lazio depositata il 22/12/2011 n. 10080 su ricorso numero 5784 del 2011 ed invita, pertanto, la Commissione a decidere preliminarmente le questione sollevata; lAvv. Orofrno legale della ditta Avvenire Srl replicando a quanto asserito dall Avv. Mariani rappresentante legale della Tradeco Srl si richiama al consolidato orientamento giurisprudenziale, da ultimo fatto proprio dal Consiglio di Stato Sez. V sentenza 08/1 0/20 11 n. 5496 e dallA VCP parere n. 22 del 09/02/2011 a mente del quale listituto dell avvalimento , avente derivazione comunitaria, ha portata generale. Il carattere generale dellistituto è evidente ove si consideri che le limitazioni originariamente previste dallart. 49 del codice dei contratti pubblici sono state eliminate in quanto ritenute contrastanti con le direttive comunitarie in materia di appalti. Partendo da tali considerazioni il Consiglio di Stato, con la decisione innanzi richiamata n. 5496/2011, al par. 6.1 della motivazione ha espressamente ricordato che "la facoltà di avvalersi di tale istituto è stata riconosciuta ammissibile anche per integrare requisiti economico-.finanziari o tecnici ed organizzativi per liscrizione agli Albi professionali (in tal senso si è espressa in fase pre-contenziosa lAVCP relativamente al! iscrizione al! Albo Nazionale dei Gestori Ambientali) " si tratta di orientamento ribadito anche nel parere n. 165 del 21 maggio 2008 dallA VCP e da ulteriore giurisprudenza che, se la Commissione ritiene, potrà essere prodotta agli atti di gara; con riferimento al responsabile tecnico invocato dall Avv. Mariani esso è il sig. Cosimo Giotta ed è indicato puntualmente negli atti di gara; infrne, in merito allultima contestazione svolta, appare utile ricordare che lavvalimento è istituto avente la finalità di integrare i requisiti di partecipazione dellimpresa ausiliata, che così potrà svolgere il servizio. La Tradeco Srl tramite lavv. Mariani fa presente che la giurisprudenza richiamata da parte di Avvenire Srl fa riferimento esclusivamente a requisiti economico-frnanziari ovvero organizzativi e non ai requisiti soggettivi di ordine generale e di idoneità professionale. Richiamo sul punto lart. 6 par. 6.6 del Disciplinare di Gara che espressamente prescrive quanto segue: "non possono essere oggetto di avvalimento i requisiti di ordine generale e di idoneità professionale di cui al precedente comma 1 lettera a)". Frà i requisiti di cui al precedente comma 1 lettera a), al punto 3 è prevista liscrizione allAlbo Nazionale Gestori Ambientali per la Categoria 10A classe E. Poiché il bando prevedeva una espressa ipotesi di preclusione soggettiva, deve ritenersi inammissibile la domanda di partecipazione di Avvenire Srl anche per mancata impugnazione del bando nel termine di 30 giorni dalla data di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana. Anche per tali ragioni la Tradeco Srl insite per lesclusione preliminare di Avvenire Srl; Avvenire Srl replica, tramite lAvv. Orofrno, contestando la lettura dellart. 6 par. 6.6 offerta dalla Tradeco Srl. Il bando, infatti, limita la preclusione ai soli requisiti di moralità professionale di cui allart. 38 previsti dalla lettera a) comma 1, tra i quali non vi è quello oggetto di avvalimento. LAvvenire Srl, poi, ricorda che lavvalimento è istituto di origine comunitaria il cui rispetto si impone agli Stati membri e, quindi, anche alle Amministrazioni giudicatrici anche con ricorso agli istituti della autotuteIa e del riesame così come chiarito dalla Corte di Giustizia in vari pronunciamenti tra i quali richiama la sentenza 13 gennaio 2004 n. 453/2000. Lesegesi della lex di gara propugnata dalla ditta Tradeco Srl, in quanto contrastante.con le stringenti prescrizioni comunitarie, non può essere fatta propria dalla Commissione.-------n-nr""e=-=sc:-1Iènte di gara acquisite le dichiarazioni delle ditte sospende temporaneamente alle ore Il,50 le operazioni di gara in seduta pubblica per lapprofondimento della questione, in seduta riservata, da parte della Commissione di gara, comunicando alle ditte partecipanti la ripresa dei lavori in seduta pubblica per le ore 12,30 circa. Il Presidente, a seguito dell approfondimento eseguito in seduta riservata, dichiara in seduta pubblica alla presenza dei rappresentanti delle ditte concorrenti che la Commissione di gara ritiene quanto segue: • Visto che la ditta concorrente Avvenire srl non è in possesso della iscrizione allAlbo N·-az-:i-on-a-:-Ie Gestori Ambientali per la Categoria 10/A- classe E o superiore, requisito questo richiesto espressamente tra quelli di ordine generale e di idoneità professionale all art. 6.1, lettera a - punto 3 del disciplinare di gara; • Considerato che la predetta ditta ha dichiarato di fare ricorso allistituto dellavvalimento per sopperire a tale carenza, indicando quale impresa ausiliaria la ditta Antinia srl ; • Preso atto che lart. 6.6 dello stesso disciplinare di gara dispone espressamente che" non possono essere oggetto di avvalimento i requisiti di ordine generale e di idoneità professionale di cui al
  • 3. precedente comma 1 lettera a)", tra cui, a termini di lex specialis, pacificamente rientra, liscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali per la suddetta categoria 10A classe E o superiore; • Dato atto che, secondo i pacifici principi generali, la disposizione di cui al citato art. 6.6 pone un auto vincolo alla Commissione giudicatrice che è quindi tenuta allapplicazione della regola di gara;per tutto quanto innanzi premesso decide lesclusione dalla procedura di gara della ditta Avvenire Srl percarenza del requisito di iscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali per la suddetta categoria 10Aclasse E o superiore e per impossibilità diammettersi lavvalimento per sopperire a tale carenza per tutte leragioni innanzi indicate.Tutti i documenti esaminati e sopra indicati sono stati controfirmati da tutti i componenti della Commissione.Accertata la carenza della documentazione amministrativa presentata da parte di Avvenire Srl, richiesta dalDisciplinare di gara ai fini dellammissione, il Presidente dichiara non ammessa alla successiva fase divalutazione la ditta Avvenire Srl non dando seguito allesame della restante documentazione di gara che asua volta viene racchiusa in un plico sigillato e controfirmato dalla Commissione.Pertanto non dovendosi procedere al sorteggio di cui allart. 48, D. Lgs. 163/06, si invita l ATI Tradeco Srl-Murgia Servizi Ecologici Srl a comprovare, entro 10 giorni dalla data odierna senza ulteriore avviso, ilpossesso dei requisiti di capacità economica, finanziaria e tecnica previsti dal bando di gara mediante laproduzione di tutta la documentazione ivi richiesta.TI Presidente riconvoca, senza ulteriore avviso, la seduta pubblica alla data del 19/06/2012 ore 15,00, ove sidarà atto dellesito dellesame condotto sulla documentazione che l ATI Tradeco Srl-Murgia ServiziEcologici Srl presenterà ex art. 48, D. Lgs. 163/06 procedendo di seguito allapertura del plico contenentelofferta tecnica per la rituale verifica del contenuto della stessa.Al termine della seduta, il Presidente raccoglie la documentazione esaminata della ditta Avvenire Srl in plicoa parte che, unitamente a quello della documentazione non esaminata nuovamente sigillato nell originariabusta A, viene richiuso e, insieme alle restanti buste B e C, riposto nelloriginario pacco della ditta AvvenireSr1., che viene custodito dall ufficio.TI presente verbale consta di n. 3 pagine.Letto, approvato, sottoscritto e chiuso alle ore 14,10.I CommissariDott.ssa Maria NicassioDott. Michele CameroIng. Salvatore MastrorilloAvvocato Antonio Leonardo Deramo TI Presidente TI Segretario ~ . *,--- ~~oLmJJDJ

×