Your SlideShare is downloading. ×
Riforma Tecnici
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Saving this for later?

Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime - even offline.

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Riforma Tecnici

983
views

Published on


0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
983
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
13
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. I NUOVI ISTITUTI TECNICI Mantova – 30 settembre 2010 PATRIZIA GRAZIANI Dirigente scolastico Istituto Tecnico Agrario “ P. A. Strozzi ” Palidano di Gonzaga e s.s. di Mantova (Bigattera)
  • 2. LE IDEE GUIDA DEL RIORDINO
    • CARATTERIZZAZIONE CURRICULARE
    • PRINCIPIO DELL’EQUIVALENZA FORMATIVA (biennio)
    • VALORIZZAZIONE DEGLI STILI DI APPRENDIMENTO:
        • Diverse intelligenze
        • Personalizzazione dei percorsi
        • Metodologie partecipative
        • Lavoro per progetti-laboratorialità
    • SVILUPPO DELL’AUTONOMIA PERSONALE DELLO STUDENTE
    • ALLEANZE FORMATIVE CON IL MONDO DEL LAVORO
    • CONTINUITÀ NEL PROCESSO EDUCATIVO
    • RECUPERO DI CREDIBILITÀ E FIDUCIA NELLA SCUOLA
  • 3. LE MENTI D’OPERA
  • 4. L’IDENTITÀ DEGLI ISTITUTI TECNICI Area di istruzione generale ha l’obiettivo di fornire ai giovani la preparazione di base, acquisita attraverso il rafforzamento e lo sviluppo degli assi culturali che caratterizzano l’obbligo di istruzione: asse dei linguaggi, matematico, scientifico-tecnologico, storico-sociale. Aree di indirizzo hanno l’obiettivo di far acquisire agli studenti sia conoscenze teoriche e applicative spendibili in vari contesti di vita, di studio e di lavoro sia abilità cognitive idonee per risolvere problemi, sapersi gestire autonomamente in ambiti caratterizzati da innovazioni continue, assumere progressivamente anche responsabilità per la valutazione e il miglioramento dei risultati ottenuti. è connotata da una solida base culturale a carattere scientifico e tecnologico in linea con le indicazioni dell’Unione Europea
  • 5.
    • Il laboratorio è
    • il luogo nel quale gli studenti mettono in pratica quanto hanno appreso a livello teorico
    • ma soprattutto
    • una metodologia didattica innovativa , che coinvolge tutte le discipline , in quanto facilita la personalizzazione del processo di insegnamento/apprendimento che consente agli studenti di acquisire il “sapere” attraverso il “fare” ,
    IL LABORATORIO COME METODOLOGIA DI APPRENDIMENTO tutte le aule possono diventare laboratori
  • 6. COME CAMBIANO GLI ISTITUTI TECNICI
    • COME ERANO
    COME SONO 10 settori e 39 indirizzi
    • 2 settori e 11 indirizzi
    • SETTORE ECONOMICO (2 indirizzi):
      • Amministrativo, finanza e marketing;
      • Turismo.
    • SETTORE TECNOLOGICO (9 indirizzi):
      • Meccanica, meccatronica ed energia
      • Trasporti e logistica
      • Elettronica ed elettrotecnica
      • Informatica e telecomunicazioni
      • Grafica e comunicazione
      • Chimica, materiali e biotecnologie
      • Sistema moda
      • Agraria , agroalimentare e agroindustria
      • Costruzioni, ambiente e territorio
  • 7.
    • Rafforzare la cultura scientifica e tecnica attraverso
    IDENTITÀ DEGLI ISTITUTI TECNICI
  • 8. NUOVI MODELLI ORGANIZZATIVI
  • 9.
    • Il percorso è articolato in:
    • Gli apprendimenti sono suddivisi in:
    • un’area di insegnamento generale comune e
    • aree di indirizzo specifiche
    LA STRUTTURA DEL PERCORSO QUINQUENNALE 1° biennio triennio 2° biennio 1 quinto anno
  • 10. LA STRUTTURA DEL PERCORSO QUINQUENNALE (32 ore settimanali) AREA GENERALE COMUNE AREA INDIRIZZO SPECIFICA Primo biennio 660 ore 396 ore Secondo biennio e quinto anno 495 ore 561 ore Totale complessivo 1.056 ore
  • 11. ORE DI INSEGNAMENTO orario adottato (nella maggior parte delle scuole) orario previsto dalla riforma 36 “ ore” settimanali di 50 minuti (990 ore annue effettive) 32 ore settimanali di 60 minuti (1.056 ore annuali di lezione)
  • 12. PIÙ AUTONOMIA PER LE SCUOLE
    • Quote di AUTONOMIA e FLESSIBILITÀ :
    • 20% di autonomia dal primo biennio al quinto anno, in relazione all’orario complessivo delle lezioni;
    • 30 % di flessibilità ( opzioni ) nel secondo biennio e 35 % nel quinto anno, solo in relazione alle AREE di INDIRIZZO per rispondere a documentate richieste del territorio, del mondo del lavoro e delle professioni
  • 13. LE OPZIONI
    • Le OPZIONI possono essere previste solo se sono:
    • 1) coerenti con il profilo professionale dell’indirizzo di studi;
    • 2) comprese entro le quote di flessibilità del 30% (168 ore) e del 35% (196 ore);
    • 3) contenute in un apposito elenco nazionale, aggiornato ogni 3 anni, che indica anche le classi di concorso dei docenti che possono essere utilizzati.
    • Nel Diploma di Perito, rilasciato a conclusione degli esami di Stato,
    • sono certificate le competenze acquisite dallo studente anche in
    • riferimento alle opzioni.
  • 14. CARATTERISTICHE INNOVATIVE
    • Forte integrazione tra saperi teorici e saperi operativi ;
    • Risultati di apprendimento declinati in competenze, abilità e conoscenze anche con riferimento al Quadro europeo dei titoli e delle qualifiche (EQF), per favorire la mobilità delle persone nell’Unione europea (da definire con apposito regolamento);
    • Centralità dei laboratori;
    • Stage, tirocini e alternanza scuola-lavoro per apprendere in contesti operativi;
    • Possibile collaborazione con esperti esterni per arricchire l’offerta formativa e sviluppare competenze specialistiche
  • 15. SETTORI – INDIRIZZI – ARTICOLAZIONI
  • 16. SETTORI – INDIRIZZI – ARTICOLAZIONI
  • 17. SETTORE ECONOMICO Costruzioni, ambiente e territorio l’indirizzo “ Amministrazione, finanza e marketing ” persegue lo sviluppo di competenze relative alla gestione aziendale nel suo insieme e all’interpretazione dei risultati economici, con le specificità relative alle funzioni in cui si articola il sistema azienda (amministrazione, pianificazione, controllo, finanza, commerciale, sistema informativo, gestioni speciali). Presenta due articolazioni: - “ Relazioni internazionali per il Marketing ”, per approfondire gli aspetti relativi alla gestione delle relazioni commerciali internazionali riguardanti differenti realtà geo-politiche e settoriali e per assicurare le competenze necessarie a livello culturale, linguistico e tecnico; - “ Sistemi informativi aziendali ”, per sviluppare competenze relative alla gestione del sistema informativo aziendale, alla valutazione, alla scelta e all’adattamento di software applicativi, alla realizzazione di nuove procedure, con particolare riguardo al sistema di archiviazione, della comunicazione in rete e della sicurezza informatica
  • 18. SETTORE ECONOMICO Costruzioni, ambiente e territorio l’indirizzo “ Turismo ” integra le competenze dell’ambito professionale specifico con quelle linguistiche e informatiche per operare nel sistema informativo dell’azienda e contribuire all’innovazione e al miglioramento dell’impresa turistica. Esso intende promuovere abilità e conoscenze specifiche nel campo dell’analisi dei macrofenomeni economici nazionali ed internazionali, della normativa civilistica e fiscale, dei sistemi aziendali con l’attenzione alla valorizzazione integrata e sostenibile del patrimonio culturale, artistico, artigianale, enogastronomico, paesaggistico ed ambientale. Particolare attenzione è rivolta alla formazione plurilinguistica.
  • 19. SETTORE TECNOLOGICO a cura di PATRIZIA GRAZIANI Costruzioni, ambiente e territorio
    • L’indirizzo “ Meccanica, Meccatronica ed Energia ” integra competenze scientifiche e tecnologiche di ambito meccanico, dell’automazione e dell’energia e presenta due articolazioni:
    • “ Meccanica e Meccatronica ”, che approfondisce, nei diversi contesti produttivi, le tematiche generali connesse alla progettazione, realizzazione e gestione di apparati e sistemi e alla relativa organizzazione del lavoro;
    • - “ Energia ”, per l’approfondimento, in particolare, delle specifiche problematiche collegate alla conversione e utilizzazione dell’energia, ai relativi sistemi tecnici di controllo e alle normative per la sicurezza e la tutela dell’ambiente
  • 20. SETTORE TECNOLOGICO Costruzioni, ambiente e territorio L’indirizzo “ Trasporti e Logistica ” integra competenze tecniche specifiche e metodi di lavoro funzionali allo svolgimento delle attività inerenti la progettazione, la realizzazione e la manutenzione dei mezzi con competenze specifiche dell’area logistica in relazione alle modalità di gestione del traffico, all’assistenza e alle procedure di spostamento e trasporto. L’indirizzo presenta t re articolazioni: - “ Costruzione del mezzo ”, per approfondire gli aspetti relativi alla costruzione e manutenzione del mezzo: aereo, navale e terrestre e all’acquisizione delle professionalità nel campo delle certificazioni d’idoneità all’impiego dei mezzi medesimi; - “ Conduzione del mezzo ”, per l’approfondimento delle problematiche relative alla conduzione e all’esercizio del mezzo di trasporto: aereo, marittimo e terrestre; - “ Logistica ”, che approfondisce gli aspetti delle problematiche relative alla gestione e al controllo degli aspetti organizzativi del trasporto e all’interrelazione fra le diverse componenti dello stesso. a cura di PATRIZIA GRAZIANI
  • 21. SETTORE TECNOLOGICO Costruzioni, ambiente e territorio L’indirizzo “ Elettronica ed Elettrotecnica ” integra competenze scientifiche e tecnologiche nel campo dei materiali, della progettazione, costruzione e collaudo, nei contesti produttivi di interesse, relativamente ai sistemi elettrici ed elettronici, agli impianti elettrici e ai sistemi di automazione; presenta le tre articolazioni: - “ Elettronica ”, per approfondire la progettazione, realizzazione e gestione di sistemi e circuiti elettronici; - “ Elettrotecnica ”, che approfondisce la progettazione,realizzazione e gestione di sistemi e impianti elettrici, civili e industriali; - “ Automazione ”, per l’approfondimento della progettazione, realizzazione e gestione di sistemi di controllo a cura di PATRIZIA GRAZIANI
  • 22. SETTORE TECNOLOGICO a cura di PATRIZIA GRAZIANI Costruzioni, ambiente e territorio L’indirizzo “ Informatica e Telecomunicazioni ” integra competenze scientifiche e tecnologiche nel campo dei sistemi informatici, dell’elaborazione delle informazioni, delle applicazioni e tecnologie Web, delle reti e degli apparati di comunicazione; presenta due articolazioni: - “ Informatica ”, che approfondisce l’analisi, la comparazione e la progettazione di dispositivi e strumenti informatici e lo sviluppo delle applicazioni informatiche; - “ Telecomunicazioni” , che approfondisce l’analisi, comparazione, progettazione, installazione e gestione di dispositivi e strumenti elettronici e sistemi di telecomunicazione.
  • 23. SETTORE TECNOLOGICO Costruzioni, ambiente e territorio L’indirizzo “ Grafica e Comunicazione ” integra competenze specifiche nel campo della comunicazione interpersonale e di massa, con particolare riferimento all’uso delle tecnologie per produrla e approfondisce i processi produttivi che caratterizzano il settore della grafica, dell’editoria, della stampa e i servizi ad esso collegati, nelle fasi dalla progettazione alla pianificazione dell’intero ciclo di lavorazione dei prodotti. a cura di PATRIZIA GRAZIANI
  • 24. SETTORE TECNOLOGICO Costruzioni, ambiente e territorio L’indirizzo “ Chimica, Materiali e Biotecnologie” integra competenze specifiche nel campo dei materiali, delle analisi strumentali chimico-biologiche, nei processi di produzione, in relazione alle esigenze delle realtà territoriali, negli ambiti chimico, merceologico, biologico, farmaceutico, tintorio e conciario e nel settore della prevenzione e della gestione di situazioni a rischio ambientale e sanitario; presenta tre articolazioni: - “ Chimica e Materiali ”, che approfondisce le competenze relative alle metodiche per la preparazione e per la caratterizzazione dei sistemi chimici, all’elaborazione, realizzazione e controllo di progetti chimici e biotecnologici e alla progettazione, gestione e controllo di impianti chimici; - “ Biotecnologie ambientali ”, per l’approfondimento, in particolare, delle competenze relative al governo e al controllo di progetti, processi e attività nel rispetto della normativa ambientale e della sicurezza e dello studio sulle interazioni fra sistemi energetici e ambiente; - “ Biotecnologie sanitarie”, che approfondisce le competenze relative alla metodiche per la caratterizzazione dei sistemi biochimici, biologici, microbiologici e anatomici e all’uso delle principali tecnologie sanitarie nel campo biomedicale, farmaceutico e alimentare.
  • 25. SETTORE TECNOLOGICO a cura di PATRIZIA GRAZIANI Costruzioni, ambiente e territorio L’indirizzo “ Sistema Moda ” integra competenze specifiche nell’ambito delle diverse realtà ideativo-creative, progettuali, produttive e di marketing del settore tessile, abbigliamento, calzature e moda; presenta due articolazioni; - “ Tessile, Abbigliamento e Moda ”, per l’approfondimento delle competenze che caratterizzano il profilo professionale in relazione alle materie prime, ai prodotti e processi per la realizzazione di tessuti tradizionali e innovativi e di accessori moda; - “ Calzature e Moda ”, che approfondisce le competenze che caratterizzano il profilo professionale in relazione alle materie prime, ai processi e prodotti per la realizzazione di calzature e di accessori moda.
  • 26. SETTORE TECNOLOGICO Costruzioni, ambiente e territorio L’indirizzo “ Agraria, Agroalimentare e Agroindustria ” integra competenze nel campo della organizzazione e della gestione delle attività produttive, trasformative e valorizzative del settore, con attenzione alla qualità dei prodotti e al rispetto dell’ambiente e sugli aspetti relativi alla gestione del territorio, con specifico riguardo agli equilibri ambientali e a quelli idrogeologici e paesaggistici; presenta tre articolazioni: - “ Produzioni e Trasformazioni ”, per l’approfondimento delle problematiche collegate all’organizzazione delle produzioni animali e vegetali, alle trasformazioni e alla commercializzazione dei relativi prodotti, all’utilizzazione delle biotecnologie; - “ Gestione dell’ambiente e del territorio ”, che approfondisce le problematiche della conservazione e tutela del patrimonio ambientale e le tematiche collegate alle operazioni di estimo e al genio rurale; - “ Viticoltura ed enologia ”, che approfondisce le problematiche collegate all’organizzazione specifica delle produzioni vitivinicole, alle trasformazioni e commercializzazione dei relativi prodotti, all’utilizzazione delle biotecnologie. a cura di PATRIZIA GRAZIANI
  • 27. SETTORE TECNOLOGICO Costruzioni, ambiente e territorio L’indirizzo “ Costruzioni, ambiente e territorio ” integra competenze nel campo dei materiali, delle macchine e dei dispositivi utilizzati nelle industrie delle costruzioni, nell’impiego degli strumenti per il rilievo, nell’uso degli strumenti informatici per la rappresentazione grafica e per il calcolo, nella valutazione tecnica ed economica dei beni privati e pubblici e nell’utilizzo ottimale delle risorse ambientali. Approfondisce competenze grafiche e progettuali in campo edilizio, nell’organizzazione del cantiere, nella gestione degli impianti e nel rilievo topografico. Presenta l’articolazione: - “ Geotecnico ”, che approfondisce la ricerca e sfruttamento degli idrocarburi, dei minerali di prima e seconda categoria e delle risorse idriche. In particolare, tratta dell’assistenza tecnica e della direzione di lavori per le operazioni di coltivazione e di perforazione. a cura di PATRIZIA GRAZIANI
  • 28. SETTORE ECONOMICO Costruzioni, ambiente e territorio ATTIVITÀ E INSEGNAMENTI GENERALI COMUNI AGLI INDIRIZZI DISCIPLINE 1° biennio 2° biennio 5° anno Secondo biennio e quinto anno costituiscono un percorso formativo unitario 1° 2° 3° 4° 5°
      • Lingua e letteratura italiana
    132 132 132 132 132
      • Lingua inglese
    99 99 99 99 99
      • Storia, Cittadinanza e Costituzione
    66 66 66 66 66
      • Matematica
    132 132 99 99 99
      • Diritto ed economia
    66 66
      • Scienze integrate (Scienza della Terra e Biologia)
    66 66
      • Scienze motorie e sportive
    66 66 66 66 66
      • Religione cattolica o attività alternative
    33 33 33 33 33 Totale ore annue di attività e insegnamenti generali 660 660 495 495 495 Totale ore annue di attività e di insegnamenti di indirizzo 396 396 561 561 561 Totale complessive ore annue 1.056 1.056 1.056 1.056 1.056
  • 29. SETTORE TECNOLOGICO Costruzioni, ambiente e territorio ATTIVITÀ E INSEGNAMENTI GENERALI COMUNI AGLI INDIRIZZI DISCIPLINE 1° biennio 2° biennio 5° anno Secondo biennio e quinto anno costituiscono un percorso formativo unitario 1° 2° 3° 4° 5°
      • Lingua e letteratura italiana
    132 132 132 132 132
      • Lingua inglese
    99 99 99 99 99
      • Storia, Cittadinanza e Costituzione
    66 66 66 66 66
      • Matematica
    132 132 99 99 99
      • Diritto ed economia
    66 66
      • Scienze integrate (Scienza della Terra e Biologia)
    66 66
      • Scienze motorie e sportive
    66 66 66 66 66
      • Religione cattolica o attività alternative
    33 33 33 33 33 Totale ore annue di attività e insegnamenti generali 660 660 495 495 495 Totale ore annue di attività e di insegnamenti di indirizzo 396 396 561 561 561 Totale complessive ore annue 1.056 1.056 1.056 1.056 1.056
  • 30. INDIRIZZI ASSEGNATI DALLA REGIONE ALLE SCUOLE SUPERIORI SUZZARA I.I.S. “Manzoni” economico Amministrazione, finanza e marketing OSTIGLIA s.s. SERMIDE I.I.S. “Galilei” tecnologico tecnologico
    • Meccanica, meccatronica ed energia
    • Informatica e telecomunicazioni
    • Costruzioni, ambiente, territorio
    CASTIGLIONE d/ STIV. I.I.S. “Gonzaga” economico tecnologico
    • Amministrazione, finanza e marketing
    • Turismo
    • Costruzioni, ambiente, territorio
    VIADANA I.I.S. “Don Bosco” tecnologico
    • Meccanica, meccatronica ed energia
    VIADANA I.I.S. “Sanfelice” economico
    • Amministrazione, finanza e marketing
    ASOLA s.s. CASTEL GOFFREDO I.I.S. “Falcone” economico tecnologico
    • Amministrazione, finanza e marketing
    • Sistema moda
    MANTOVA s.s. GUIDIZZOLO Istituto d’Arte “ Dal Prato” tecnologico
    • Grafica e comunicazione
    PALIDANO s.s. MANTOVA I.T.A. “Strozzi” Bigattera tecnologico tecnologico
    • Agraria, agroalimentare e agroindustria
    • Chimica, materiali e biotecnologie
    • Agraria, agroalimentare e agroindustria
  • 31. INDIRIZZI ASSEGNATI DALLA REGIONE ALLE SCUOLE SUPERIORI MANTOVA I.T.G. “D’Arco” tecnologico
    • Trasporti e logistica
    • Grafica e comunicazione
    • Costruzioni, ambiente, territorio
    MANTOVA I.T.C. “Pitentino” economico
    • Amministrazione, finanza e marketing
    • Turismo
    MANTOVA I.T.A.S. “Mantegna” tecnologico economico
    • Chimica, materiali e biotecnologie
    • Amministrazione, finanza e marketing
    • Turismo
    MANTOVA I.T.I.S. “Fermi” tecnologico
    • Meccanica, meccatronica ed energia
    • Informatica e telecomunicazioni
    • Elettronica ed elettrotecnica
    • Chimica, materiali e biotecnologie
  • 32. TABELLA DI CONFLUENZE PREVIGENTE ORDINAMENTO NUOVO ORDINAMENTO ISTITUTO TECNICO COMMERICALE Indirizzo : Ragioniere e perito commerciale Ragioniere programmatore Perito aziendale e corrispondente in lingue estere Sperimentazioni coordinate a livello nazionale e autonome corrispondenti ai diplomi dei corsi di ordinamento Settore ECONOMICO Indirizzo AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING SISTITUTO TECNICO PER LE ATTIVITÀ SOCIALI Indirizzi: Tecnico per le attività sociali: Corso di ordinamento Economo dietiste Dirigente di comunità Sperimentazioni coordinate a livello nazionale e autonome corrispondenti ai diplomi dei corsi di ordinamento ISTITUTO TECNICO PER IL TURISMO Indirizzo: Perito turistico Sperimentazioni coordinate a livello nazionale e autonome corrispondenti ai Diplomi dei corsi di ordinamento Settore ECONOMICO Indirizzo TURISMO
  • 33. TABELLA DI CONFLUENZE PREVIGENTE ORDINAMENTO NUOVO ORDINAMENTO ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE Indirizzo : Meccanica Termotecnica Energia nucleare Fisica industriale Industria ottica Metallurgia Materie plastiche Costruzioni aeronautiche Industria navalmeccanica Sperimentazioni coordinate a livello nazionale e autonome corrispondenti ai diplomi dei corsi di ordinamento Settore TECNOLOGICO Indirizzo MECCANICA, MECCATRONICA ED ENERGIA ISTITUTO TECNICO NAUTICO Indirizzi: Costruttori navali Sperimentazioni coordinate a livello nazionale e autonome corrispondenti ai diplomi dei corsi di ordinamento ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE Indirizzo: Costruzioni aeronautiche Industria navalmeccanica Sperimentazioni coordinate a livello nazionale e autonome corrispondenti ai diplomi dei corsi di ordinamento Settore TECNOLOGICO Indirizzo TRASPORTI E LOGISTICA
  • 34. TABELLA DI CONFLUENZE PREVIGENTE ORDINAMENTO NUOVO ORDINAMENTO ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE Indirizzo: Telecomunicazioni Informatica Sperimentazioni coordinate a livello nazionale e autonome corrispondenti ai diplomi dei corsi di ordinamento Settore TECNOLOGICO Indirizzo INFORMATICA E TELECOMUNCAZIONI ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE Indirizzi: Ragioniere programmatore Sperimentazioni coordinate a livello nazionale e autonome corrispondenti ai diplomi dei corsi di ordinamento ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE Indirizzo: Arti fotografiche Arti grafiche Sperimentazioni coordinate a livello nazionale e autonome corrispondenti ai diplomi dei corsi di ordinamento Settore TECNOLOGICO Indirizzo GRAFICA E COMUNICAZIONE
  • 35. TABELLA DI CONFLUENZE PREVIGENTE ORDINAMENTO NUOVO ORDINAMENTO ISTITUTO TECNICO AERONAUTICO Indirizzo: Navigazione aerea Assistenza alla navigazione aerea Sperimentazioni coordinate a livello nazionale e autonome corrispondenti ai diplomi dei corsi di ordinamento Settore TECNOLOGICO Indirizzo TRASPORTI E LOGISTICA ISTITUTO TECNICO NAUTICO Indirizzi: Capitani Macchinisti Costruttori navali Sperimentazioni coordinate a livello nazionale e autonome corrispondenti ai diplomi dei corsi di ordinamento ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE Indirizzo: Elettronica e telecomunicazioni Elettrotecnica e automazione Sperimentazioni coordinate a livello nazionale e autonome corrispondenti ai diplomi dei corsi di ordinamento Settore TECNOLOGICO Indirizzo ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA
  • 36. TABELLA DI CONFLUENZE PREVIGENTE ORDINAMENTO NUOVO ORDINAMENTO ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE Indirizzo: Chimico Chimico conciario Industria cartaria Industria tintoria Industria mineraria Sperimentazioni coordinate a livello nazionale e autonome corrispondenti ai diplomi dei corsi di ordinamento Settore TECNOLOGICO Indirizzo CHIMICA, MATERIALE E BIOTECNOLOGIE ISTITUTO TECNICO PER LE ATTIVITÀ SOCIALI Indirizzi: Sperimentali biologico ambientali Sperimentali biologico sanitari Economo-Dietiste Sperimentazioni coordinate a livello nazionale e autonome corrispondenti ai diplomi dei corsi di ordinamento
  • 37. TABELLA DI CONFLUENZE PREVIGENTE ORDINAMENTO NUOVO ORDINAMENTO ISTITUTO TECNICO AGRARIO Indirizzo: Perito agrario Corso di ordinamento Corso viticoltura e enologia Sperimentazioni coordinate a livello nazionale e autonome corrispondenti ai diplomi dei corsi di ordinamento Settore TECNOLOGICO Indirizzo AGRARIA, AGROALIMENTARE E AGROINDUSTRIA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE Indirizzo: Tecnologie alimentari Sperimentazioni coordinate a livello nazionale e autonome corrispondenti ai diplomi dei corsi di ordinamento ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE Indirizzo: Tessile Settore confezione industriale Settore produzione tessuti Disegno di tessuti Sperimentazioni coordinate a livello nazionale e autonome corrispondenti ai diplomi dei corsi di ordinamento Settore TECNOLOGICO Indirizzo SISTEMA MODA
  • 38. TABELLA DI CONFLUENZE PREVIGENTE ORDINAMENTO NUOVO ORDINAMENTO ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE Indirizzo: Edilizia Sperimentazioni coordinate a livello nazionale e autonome corrispondenti ai diplomi dei corsi di ordinamento Settore TECNOLOGICO Indirizzo COSTRUZIONI, AMBIENTE E TERRITORIO ISTITUTO TECNICO PER GEOMETRI Indirizzo: Geometra Sperimentazioni coordinate a livello nazionale e autonome corrispondenti ai diplomi dei corsi di ordinamento