Riforma Tecnici

1,077
-1

Published on

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
1,077
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
13
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Riforma Tecnici

  1. 1. I NUOVI ISTITUTI TECNICI Mantova – 30 settembre 2010 PATRIZIA GRAZIANI Dirigente scolastico Istituto Tecnico Agrario “ P. A. Strozzi ” Palidano di Gonzaga e s.s. di Mantova (Bigattera)
  2. 2. LE IDEE GUIDA DEL RIORDINO <ul><li>CARATTERIZZAZIONE CURRICULARE </li></ul><ul><li>PRINCIPIO DELL’EQUIVALENZA FORMATIVA (biennio) </li></ul><ul><li>VALORIZZAZIONE DEGLI STILI DI APPRENDIMENTO: </li></ul><ul><ul><ul><li>Diverse intelligenze </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>Personalizzazione dei percorsi </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>Metodologie partecipative </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>Lavoro per progetti-laboratorialità </li></ul></ul></ul><ul><li>SVILUPPO DELL’AUTONOMIA PERSONALE DELLO STUDENTE </li></ul><ul><li>ALLEANZE FORMATIVE CON IL MONDO DEL LAVORO </li></ul><ul><li>CONTINUITÀ NEL PROCESSO EDUCATIVO </li></ul><ul><li>RECUPERO DI CREDIBILITÀ E FIDUCIA NELLA SCUOLA </li></ul>
  3. 3. LE MENTI D’OPERA
  4. 4. L’IDENTITÀ DEGLI ISTITUTI TECNICI Area di istruzione generale ha l’obiettivo di fornire ai giovani la preparazione di base, acquisita attraverso il rafforzamento e lo sviluppo degli assi culturali che caratterizzano l’obbligo di istruzione: asse dei linguaggi, matematico, scientifico-tecnologico, storico-sociale. Aree di indirizzo hanno l’obiettivo di far acquisire agli studenti sia conoscenze teoriche e applicative spendibili in vari contesti di vita, di studio e di lavoro sia abilità cognitive idonee per risolvere problemi, sapersi gestire autonomamente in ambiti caratterizzati da innovazioni continue, assumere progressivamente anche responsabilità per la valutazione e il miglioramento dei risultati ottenuti. è connotata da una solida base culturale a carattere scientifico e tecnologico in linea con le indicazioni dell’Unione Europea
  5. 5. <ul><li>Il laboratorio è </li></ul><ul><li>il luogo nel quale gli studenti mettono in pratica quanto hanno appreso a livello teorico </li></ul><ul><li>ma soprattutto </li></ul><ul><li>una metodologia didattica innovativa , che coinvolge tutte le discipline , in quanto facilita la personalizzazione del processo di insegnamento/apprendimento che consente agli studenti di acquisire il “sapere” attraverso il “fare” , </li></ul>IL LABORATORIO COME METODOLOGIA DI APPRENDIMENTO tutte le aule possono diventare laboratori
  6. 6. COME CAMBIANO GLI ISTITUTI TECNICI <ul><li>COME ERANO </li></ul>COME SONO 10 settori e 39 indirizzi <ul><li>2 settori e 11 indirizzi </li></ul><ul><li>SETTORE ECONOMICO (2 indirizzi): </li></ul><ul><ul><li>Amministrativo, finanza e marketing; </li></ul></ul><ul><ul><li>Turismo. </li></ul></ul><ul><li>SETTORE TECNOLOGICO (9 indirizzi): </li></ul><ul><ul><li>Meccanica, meccatronica ed energia </li></ul></ul><ul><ul><li>Trasporti e logistica </li></ul></ul><ul><ul><li>Elettronica ed elettrotecnica </li></ul></ul><ul><ul><li>Informatica e telecomunicazioni </li></ul></ul><ul><ul><li>Grafica e comunicazione </li></ul></ul><ul><ul><li>Chimica, materiali e biotecnologie </li></ul></ul><ul><ul><li>Sistema moda </li></ul></ul><ul><ul><li>Agraria , agroalimentare e agroindustria </li></ul></ul><ul><ul><li>Costruzioni, ambiente e territorio </li></ul></ul>
  7. 7. <ul><li>Rafforzare la cultura scientifica e tecnica attraverso </li></ul>IDENTITÀ DEGLI ISTITUTI TECNICI
  8. 8. NUOVI MODELLI ORGANIZZATIVI
  9. 9. <ul><li>Il percorso è articolato in: </li></ul><ul><li>Gli apprendimenti sono suddivisi in: </li></ul><ul><li>un’area di insegnamento generale comune e </li></ul><ul><li>aree di indirizzo specifiche </li></ul>LA STRUTTURA DEL PERCORSO QUINQUENNALE 1° biennio triennio 2° biennio 1 quinto anno
  10. 10. LA STRUTTURA DEL PERCORSO QUINQUENNALE (32 ore settimanali) AREA GENERALE COMUNE AREA INDIRIZZO SPECIFICA Primo biennio 660 ore 396 ore Secondo biennio e quinto anno 495 ore 561 ore Totale complessivo 1.056 ore
  11. 11. ORE DI INSEGNAMENTO orario adottato (nella maggior parte delle scuole) orario previsto dalla riforma 36 “ ore” settimanali di 50 minuti (990 ore annue effettive) 32 ore settimanali di 60 minuti (1.056 ore annuali di lezione)
  12. 12. PIÙ AUTONOMIA PER LE SCUOLE <ul><li>Quote di AUTONOMIA e FLESSIBILITÀ : </li></ul><ul><li>20% di autonomia dal primo biennio al quinto anno, in relazione all’orario complessivo delle lezioni; </li></ul><ul><li>30 % di flessibilità ( opzioni ) nel secondo biennio e 35 % nel quinto anno, solo in relazione alle AREE di INDIRIZZO per rispondere a documentate richieste del territorio, del mondo del lavoro e delle professioni </li></ul>
  13. 13. LE OPZIONI <ul><li>Le OPZIONI possono essere previste solo se sono: </li></ul><ul><li>1) coerenti con il profilo professionale dell’indirizzo di studi; </li></ul><ul><li>2) comprese entro le quote di flessibilità del 30% (168 ore) e del 35% (196 ore); </li></ul><ul><li>3) contenute in un apposito elenco nazionale, aggiornato ogni 3 anni, che indica anche le classi di concorso dei docenti che possono essere utilizzati. </li></ul><ul><li>Nel Diploma di Perito, rilasciato a conclusione degli esami di Stato, </li></ul><ul><li>sono certificate le competenze acquisite dallo studente anche in </li></ul><ul><li>riferimento alle opzioni. </li></ul>
  14. 14. CARATTERISTICHE INNOVATIVE <ul><li>Forte integrazione tra saperi teorici e saperi operativi ; </li></ul><ul><li>Risultati di apprendimento declinati in competenze, abilità e conoscenze anche con riferimento al Quadro europeo dei titoli e delle qualifiche (EQF), per favorire la mobilità delle persone nell’Unione europea (da definire con apposito regolamento); </li></ul><ul><li>Centralità dei laboratori; </li></ul><ul><li>Stage, tirocini e alternanza scuola-lavoro per apprendere in contesti operativi; </li></ul><ul><li>Possibile collaborazione con esperti esterni per arricchire l’offerta formativa e sviluppare competenze specialistiche </li></ul>
  15. 15. SETTORI – INDIRIZZI – ARTICOLAZIONI
  16. 16. SETTORI – INDIRIZZI – ARTICOLAZIONI
  17. 17. SETTORE ECONOMICO Costruzioni, ambiente e territorio l’indirizzo “ Amministrazione, finanza e marketing ” persegue lo sviluppo di competenze relative alla gestione aziendale nel suo insieme e all’interpretazione dei risultati economici, con le specificità relative alle funzioni in cui si articola il sistema azienda (amministrazione, pianificazione, controllo, finanza, commerciale, sistema informativo, gestioni speciali). Presenta due articolazioni: - “ Relazioni internazionali per il Marketing ”, per approfondire gli aspetti relativi alla gestione delle relazioni commerciali internazionali riguardanti differenti realtà geo-politiche e settoriali e per assicurare le competenze necessarie a livello culturale, linguistico e tecnico; - “ Sistemi informativi aziendali ”, per sviluppare competenze relative alla gestione del sistema informativo aziendale, alla valutazione, alla scelta e all’adattamento di software applicativi, alla realizzazione di nuove procedure, con particolare riguardo al sistema di archiviazione, della comunicazione in rete e della sicurezza informatica
  18. 18. SETTORE ECONOMICO Costruzioni, ambiente e territorio l’indirizzo “ Turismo ” integra le competenze dell’ambito professionale specifico con quelle linguistiche e informatiche per operare nel sistema informativo dell’azienda e contribuire all’innovazione e al miglioramento dell’impresa turistica. Esso intende promuovere abilità e conoscenze specifiche nel campo dell’analisi dei macrofenomeni economici nazionali ed internazionali, della normativa civilistica e fiscale, dei sistemi aziendali con l’attenzione alla valorizzazione integrata e sostenibile del patrimonio culturale, artistico, artigianale, enogastronomico, paesaggistico ed ambientale. Particolare attenzione è rivolta alla formazione plurilinguistica.
  19. 19. SETTORE TECNOLOGICO a cura di PATRIZIA GRAZIANI Costruzioni, ambiente e territorio <ul><li>L’indirizzo “ Meccanica, Meccatronica ed Energia ” integra competenze scientifiche e tecnologiche di ambito meccanico, dell’automazione e dell’energia e presenta due articolazioni: </li></ul><ul><li>“ Meccanica e Meccatronica ”, che approfondisce, nei diversi contesti produttivi, le tematiche generali connesse alla progettazione, realizzazione e gestione di apparati e sistemi e alla relativa organizzazione del lavoro; </li></ul><ul><li>- “ Energia ”, per l’approfondimento, in particolare, delle specifiche problematiche collegate alla conversione e utilizzazione dell’energia, ai relativi sistemi tecnici di controllo e alle normative per la sicurezza e la tutela dell’ambiente </li></ul>
  20. 20. SETTORE TECNOLOGICO Costruzioni, ambiente e territorio L’indirizzo “ Trasporti e Logistica ” integra competenze tecniche specifiche e metodi di lavoro funzionali allo svolgimento delle attività inerenti la progettazione, la realizzazione e la manutenzione dei mezzi con competenze specifiche dell’area logistica in relazione alle modalità di gestione del traffico, all’assistenza e alle procedure di spostamento e trasporto. L’indirizzo presenta t re articolazioni: - “ Costruzione del mezzo ”, per approfondire gli aspetti relativi alla costruzione e manutenzione del mezzo: aereo, navale e terrestre e all’acquisizione delle professionalità nel campo delle certificazioni d’idoneità all’impiego dei mezzi medesimi; - “ Conduzione del mezzo ”, per l’approfondimento delle problematiche relative alla conduzione e all’esercizio del mezzo di trasporto: aereo, marittimo e terrestre; - “ Logistica ”, che approfondisce gli aspetti delle problematiche relative alla gestione e al controllo degli aspetti organizzativi del trasporto e all’interrelazione fra le diverse componenti dello stesso. a cura di PATRIZIA GRAZIANI
  21. 21. SETTORE TECNOLOGICO Costruzioni, ambiente e territorio L’indirizzo “ Elettronica ed Elettrotecnica ” integra competenze scientifiche e tecnologiche nel campo dei materiali, della progettazione, costruzione e collaudo, nei contesti produttivi di interesse, relativamente ai sistemi elettrici ed elettronici, agli impianti elettrici e ai sistemi di automazione; presenta le tre articolazioni: - “ Elettronica ”, per approfondire la progettazione, realizzazione e gestione di sistemi e circuiti elettronici; - “ Elettrotecnica ”, che approfondisce la progettazione,realizzazione e gestione di sistemi e impianti elettrici, civili e industriali; - “ Automazione ”, per l’approfondimento della progettazione, realizzazione e gestione di sistemi di controllo a cura di PATRIZIA GRAZIANI
  22. 22. SETTORE TECNOLOGICO a cura di PATRIZIA GRAZIANI Costruzioni, ambiente e territorio L’indirizzo “ Informatica e Telecomunicazioni ” integra competenze scientifiche e tecnologiche nel campo dei sistemi informatici, dell’elaborazione delle informazioni, delle applicazioni e tecnologie Web, delle reti e degli apparati di comunicazione; presenta due articolazioni: - “ Informatica ”, che approfondisce l’analisi, la comparazione e la progettazione di dispositivi e strumenti informatici e lo sviluppo delle applicazioni informatiche; - “ Telecomunicazioni” , che approfondisce l’analisi, comparazione, progettazione, installazione e gestione di dispositivi e strumenti elettronici e sistemi di telecomunicazione.
  23. 23. SETTORE TECNOLOGICO Costruzioni, ambiente e territorio L’indirizzo “ Grafica e Comunicazione ” integra competenze specifiche nel campo della comunicazione interpersonale e di massa, con particolare riferimento all’uso delle tecnologie per produrla e approfondisce i processi produttivi che caratterizzano il settore della grafica, dell’editoria, della stampa e i servizi ad esso collegati, nelle fasi dalla progettazione alla pianificazione dell’intero ciclo di lavorazione dei prodotti. a cura di PATRIZIA GRAZIANI
  24. 24. SETTORE TECNOLOGICO Costruzioni, ambiente e territorio L’indirizzo “ Chimica, Materiali e Biotecnologie” integra competenze specifiche nel campo dei materiali, delle analisi strumentali chimico-biologiche, nei processi di produzione, in relazione alle esigenze delle realtà territoriali, negli ambiti chimico, merceologico, biologico, farmaceutico, tintorio e conciario e nel settore della prevenzione e della gestione di situazioni a rischio ambientale e sanitario; presenta tre articolazioni: - “ Chimica e Materiali ”, che approfondisce le competenze relative alle metodiche per la preparazione e per la caratterizzazione dei sistemi chimici, all’elaborazione, realizzazione e controllo di progetti chimici e biotecnologici e alla progettazione, gestione e controllo di impianti chimici; - “ Biotecnologie ambientali ”, per l’approfondimento, in particolare, delle competenze relative al governo e al controllo di progetti, processi e attività nel rispetto della normativa ambientale e della sicurezza e dello studio sulle interazioni fra sistemi energetici e ambiente; - “ Biotecnologie sanitarie”, che approfondisce le competenze relative alla metodiche per la caratterizzazione dei sistemi biochimici, biologici, microbiologici e anatomici e all’uso delle principali tecnologie sanitarie nel campo biomedicale, farmaceutico e alimentare.
  25. 25. SETTORE TECNOLOGICO a cura di PATRIZIA GRAZIANI Costruzioni, ambiente e territorio L’indirizzo “ Sistema Moda ” integra competenze specifiche nell’ambito delle diverse realtà ideativo-creative, progettuali, produttive e di marketing del settore tessile, abbigliamento, calzature e moda; presenta due articolazioni; - “ Tessile, Abbigliamento e Moda ”, per l’approfondimento delle competenze che caratterizzano il profilo professionale in relazione alle materie prime, ai prodotti e processi per la realizzazione di tessuti tradizionali e innovativi e di accessori moda; - “ Calzature e Moda ”, che approfondisce le competenze che caratterizzano il profilo professionale in relazione alle materie prime, ai processi e prodotti per la realizzazione di calzature e di accessori moda.
  26. 26. SETTORE TECNOLOGICO Costruzioni, ambiente e territorio L’indirizzo “ Agraria, Agroalimentare e Agroindustria ” integra competenze nel campo della organizzazione e della gestione delle attività produttive, trasformative e valorizzative del settore, con attenzione alla qualità dei prodotti e al rispetto dell’ambiente e sugli aspetti relativi alla gestione del territorio, con specifico riguardo agli equilibri ambientali e a quelli idrogeologici e paesaggistici; presenta tre articolazioni: - “ Produzioni e Trasformazioni ”, per l’approfondimento delle problematiche collegate all’organizzazione delle produzioni animali e vegetali, alle trasformazioni e alla commercializzazione dei relativi prodotti, all’utilizzazione delle biotecnologie; - “ Gestione dell’ambiente e del territorio ”, che approfondisce le problematiche della conservazione e tutela del patrimonio ambientale e le tematiche collegate alle operazioni di estimo e al genio rurale; - “ Viticoltura ed enologia ”, che approfondisce le problematiche collegate all’organizzazione specifica delle produzioni vitivinicole, alle trasformazioni e commercializzazione dei relativi prodotti, all’utilizzazione delle biotecnologie. a cura di PATRIZIA GRAZIANI
  27. 27. SETTORE TECNOLOGICO Costruzioni, ambiente e territorio L’indirizzo “ Costruzioni, ambiente e territorio ” integra competenze nel campo dei materiali, delle macchine e dei dispositivi utilizzati nelle industrie delle costruzioni, nell’impiego degli strumenti per il rilievo, nell’uso degli strumenti informatici per la rappresentazione grafica e per il calcolo, nella valutazione tecnica ed economica dei beni privati e pubblici e nell’utilizzo ottimale delle risorse ambientali. Approfondisce competenze grafiche e progettuali in campo edilizio, nell’organizzazione del cantiere, nella gestione degli impianti e nel rilievo topografico. Presenta l’articolazione: - “ Geotecnico ”, che approfondisce la ricerca e sfruttamento degli idrocarburi, dei minerali di prima e seconda categoria e delle risorse idriche. In particolare, tratta dell’assistenza tecnica e della direzione di lavori per le operazioni di coltivazione e di perforazione. a cura di PATRIZIA GRAZIANI
  28. 28. SETTORE ECONOMICO Costruzioni, ambiente e territorio ATTIVITÀ E INSEGNAMENTI GENERALI COMUNI AGLI INDIRIZZI DISCIPLINE 1° biennio 2° biennio 5° anno Secondo biennio e quinto anno costituiscono un percorso formativo unitario 1° 2° 3° 4° 5° <ul><ul><li>Lingua e letteratura italiana </li></ul></ul>132 132 132 132 132 <ul><ul><li>Lingua inglese </li></ul></ul>99 99 99 99 99 <ul><ul><li>Storia, Cittadinanza e Costituzione </li></ul></ul>66 66 66 66 66 <ul><ul><li>Matematica </li></ul></ul>132 132 99 99 99 <ul><ul><li>Diritto ed economia </li></ul></ul>66 66 <ul><ul><li>Scienze integrate (Scienza della Terra e Biologia) </li></ul></ul>66 66 <ul><ul><li>Scienze motorie e sportive </li></ul></ul>66 66 66 66 66 <ul><ul><li>Religione cattolica o attività alternative </li></ul></ul>33 33 33 33 33 Totale ore annue di attività e insegnamenti generali 660 660 495 495 495 Totale ore annue di attività e di insegnamenti di indirizzo 396 396 561 561 561 Totale complessive ore annue 1.056 1.056 1.056 1.056 1.056
  29. 29. SETTORE TECNOLOGICO Costruzioni, ambiente e territorio ATTIVITÀ E INSEGNAMENTI GENERALI COMUNI AGLI INDIRIZZI DISCIPLINE 1° biennio 2° biennio 5° anno Secondo biennio e quinto anno costituiscono un percorso formativo unitario 1° 2° 3° 4° 5° <ul><ul><li>Lingua e letteratura italiana </li></ul></ul>132 132 132 132 132 <ul><ul><li>Lingua inglese </li></ul></ul>99 99 99 99 99 <ul><ul><li>Storia, Cittadinanza e Costituzione </li></ul></ul>66 66 66 66 66 <ul><ul><li>Matematica </li></ul></ul>132 132 99 99 99 <ul><ul><li>Diritto ed economia </li></ul></ul>66 66 <ul><ul><li>Scienze integrate (Scienza della Terra e Biologia) </li></ul></ul>66 66 <ul><ul><li>Scienze motorie e sportive </li></ul></ul>66 66 66 66 66 <ul><ul><li>Religione cattolica o attività alternative </li></ul></ul>33 33 33 33 33 Totale ore annue di attività e insegnamenti generali 660 660 495 495 495 Totale ore annue di attività e di insegnamenti di indirizzo 396 396 561 561 561 Totale complessive ore annue 1.056 1.056 1.056 1.056 1.056
  30. 30. INDIRIZZI ASSEGNATI DALLA REGIONE ALLE SCUOLE SUPERIORI SUZZARA I.I.S. “Manzoni” economico Amministrazione, finanza e marketing OSTIGLIA s.s. SERMIDE I.I.S. “Galilei” tecnologico tecnologico <ul><li>Meccanica, meccatronica ed energia </li></ul><ul><li>Informatica e telecomunicazioni </li></ul><ul><li>Costruzioni, ambiente, territorio </li></ul>CASTIGLIONE d/ STIV. I.I.S. “Gonzaga” economico tecnologico <ul><li>Amministrazione, finanza e marketing </li></ul><ul><li>Turismo </li></ul><ul><li>Costruzioni, ambiente, territorio </li></ul>VIADANA I.I.S. “Don Bosco” tecnologico <ul><li>Meccanica, meccatronica ed energia </li></ul>VIADANA I.I.S. “Sanfelice” economico <ul><li>Amministrazione, finanza e marketing </li></ul>ASOLA s.s. CASTEL GOFFREDO I.I.S. “Falcone” economico tecnologico <ul><li>Amministrazione, finanza e marketing </li></ul><ul><li>Sistema moda </li></ul>MANTOVA s.s. GUIDIZZOLO Istituto d’Arte “ Dal Prato” tecnologico <ul><li>Grafica e comunicazione </li></ul>PALIDANO s.s. MANTOVA I.T.A. “Strozzi” Bigattera tecnologico tecnologico <ul><li>Agraria, agroalimentare e agroindustria </li></ul><ul><li>Chimica, materiali e biotecnologie </li></ul><ul><li>Agraria, agroalimentare e agroindustria </li></ul>
  31. 31. INDIRIZZI ASSEGNATI DALLA REGIONE ALLE SCUOLE SUPERIORI MANTOVA I.T.G. “D’Arco” tecnologico <ul><li>Trasporti e logistica </li></ul><ul><li>Grafica e comunicazione </li></ul><ul><li>Costruzioni, ambiente, territorio </li></ul>MANTOVA I.T.C. “Pitentino” economico <ul><li>Amministrazione, finanza e marketing </li></ul><ul><li>Turismo </li></ul>MANTOVA I.T.A.S. “Mantegna” tecnologico economico <ul><li>Chimica, materiali e biotecnologie </li></ul><ul><li>Amministrazione, finanza e marketing </li></ul><ul><li>Turismo </li></ul>MANTOVA I.T.I.S. “Fermi” tecnologico <ul><li>Meccanica, meccatronica ed energia </li></ul><ul><li>Informatica e telecomunicazioni </li></ul><ul><li>Elettronica ed elettrotecnica </li></ul><ul><li>Chimica, materiali e biotecnologie </li></ul>
  32. 32. TABELLA DI CONFLUENZE PREVIGENTE ORDINAMENTO NUOVO ORDINAMENTO ISTITUTO TECNICO COMMERICALE Indirizzo : Ragioniere e perito commerciale Ragioniere programmatore Perito aziendale e corrispondente in lingue estere Sperimentazioni coordinate a livello nazionale e autonome corrispondenti ai diplomi dei corsi di ordinamento Settore ECONOMICO Indirizzo AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING SISTITUTO TECNICO PER LE ATTIVITÀ SOCIALI Indirizzi: Tecnico per le attività sociali: Corso di ordinamento Economo dietiste Dirigente di comunità Sperimentazioni coordinate a livello nazionale e autonome corrispondenti ai diplomi dei corsi di ordinamento ISTITUTO TECNICO PER IL TURISMO Indirizzo: Perito turistico Sperimentazioni coordinate a livello nazionale e autonome corrispondenti ai Diplomi dei corsi di ordinamento Settore ECONOMICO Indirizzo TURISMO
  33. 33. TABELLA DI CONFLUENZE PREVIGENTE ORDINAMENTO NUOVO ORDINAMENTO ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE Indirizzo : Meccanica Termotecnica Energia nucleare Fisica industriale Industria ottica Metallurgia Materie plastiche Costruzioni aeronautiche Industria navalmeccanica Sperimentazioni coordinate a livello nazionale e autonome corrispondenti ai diplomi dei corsi di ordinamento Settore TECNOLOGICO Indirizzo MECCANICA, MECCATRONICA ED ENERGIA ISTITUTO TECNICO NAUTICO Indirizzi: Costruttori navali Sperimentazioni coordinate a livello nazionale e autonome corrispondenti ai diplomi dei corsi di ordinamento ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE Indirizzo: Costruzioni aeronautiche Industria navalmeccanica Sperimentazioni coordinate a livello nazionale e autonome corrispondenti ai diplomi dei corsi di ordinamento Settore TECNOLOGICO Indirizzo TRASPORTI E LOGISTICA
  34. 34. TABELLA DI CONFLUENZE PREVIGENTE ORDINAMENTO NUOVO ORDINAMENTO ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE Indirizzo: Telecomunicazioni Informatica Sperimentazioni coordinate a livello nazionale e autonome corrispondenti ai diplomi dei corsi di ordinamento Settore TECNOLOGICO Indirizzo INFORMATICA E TELECOMUNCAZIONI ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE Indirizzi: Ragioniere programmatore Sperimentazioni coordinate a livello nazionale e autonome corrispondenti ai diplomi dei corsi di ordinamento ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE Indirizzo: Arti fotografiche Arti grafiche Sperimentazioni coordinate a livello nazionale e autonome corrispondenti ai diplomi dei corsi di ordinamento Settore TECNOLOGICO Indirizzo GRAFICA E COMUNICAZIONE
  35. 35. TABELLA DI CONFLUENZE PREVIGENTE ORDINAMENTO NUOVO ORDINAMENTO ISTITUTO TECNICO AERONAUTICO Indirizzo: Navigazione aerea Assistenza alla navigazione aerea Sperimentazioni coordinate a livello nazionale e autonome corrispondenti ai diplomi dei corsi di ordinamento Settore TECNOLOGICO Indirizzo TRASPORTI E LOGISTICA ISTITUTO TECNICO NAUTICO Indirizzi: Capitani Macchinisti Costruttori navali Sperimentazioni coordinate a livello nazionale e autonome corrispondenti ai diplomi dei corsi di ordinamento ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE Indirizzo: Elettronica e telecomunicazioni Elettrotecnica e automazione Sperimentazioni coordinate a livello nazionale e autonome corrispondenti ai diplomi dei corsi di ordinamento Settore TECNOLOGICO Indirizzo ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA
  36. 36. TABELLA DI CONFLUENZE PREVIGENTE ORDINAMENTO NUOVO ORDINAMENTO ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE Indirizzo: Chimico Chimico conciario Industria cartaria Industria tintoria Industria mineraria Sperimentazioni coordinate a livello nazionale e autonome corrispondenti ai diplomi dei corsi di ordinamento Settore TECNOLOGICO Indirizzo CHIMICA, MATERIALE E BIOTECNOLOGIE ISTITUTO TECNICO PER LE ATTIVITÀ SOCIALI Indirizzi: Sperimentali biologico ambientali Sperimentali biologico sanitari Economo-Dietiste Sperimentazioni coordinate a livello nazionale e autonome corrispondenti ai diplomi dei corsi di ordinamento
  37. 37. TABELLA DI CONFLUENZE PREVIGENTE ORDINAMENTO NUOVO ORDINAMENTO ISTITUTO TECNICO AGRARIO Indirizzo: Perito agrario Corso di ordinamento Corso viticoltura e enologia Sperimentazioni coordinate a livello nazionale e autonome corrispondenti ai diplomi dei corsi di ordinamento Settore TECNOLOGICO Indirizzo AGRARIA, AGROALIMENTARE E AGROINDUSTRIA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE Indirizzo: Tecnologie alimentari Sperimentazioni coordinate a livello nazionale e autonome corrispondenti ai diplomi dei corsi di ordinamento ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE Indirizzo: Tessile Settore confezione industriale Settore produzione tessuti Disegno di tessuti Sperimentazioni coordinate a livello nazionale e autonome corrispondenti ai diplomi dei corsi di ordinamento Settore TECNOLOGICO Indirizzo SISTEMA MODA
  38. 38. TABELLA DI CONFLUENZE PREVIGENTE ORDINAMENTO NUOVO ORDINAMENTO ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE Indirizzo: Edilizia Sperimentazioni coordinate a livello nazionale e autonome corrispondenti ai diplomi dei corsi di ordinamento Settore TECNOLOGICO Indirizzo COSTRUZIONI, AMBIENTE E TERRITORIO ISTITUTO TECNICO PER GEOMETRI Indirizzo: Geometra Sperimentazioni coordinate a livello nazionale e autonome corrispondenti ai diplomi dei corsi di ordinamento

×