• Save
A European Center for Cultural Heritage Services (CESAR)  by Sandro Cecchi
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Like this? Share it with your network

Share

A European Center for Cultural Heritage Services (CESAR) by Sandro Cecchi

on

  • 2,153 views

Presentation of the project CESAR (a European Center for Cultural Heritage Services) that I developed in the past two years working with the Regione Lazio to establish it in Rome. Sorry for not ...

Presentation of the project CESAR (a European Center for Cultural Heritage Services) that I developed in the past two years working with the Regione Lazio to establish it in Rome. Sorry for not translating in English but I think you could understand the subject.
Now Regione Lazio developed the Technology District for Cultural Heritage and CESAR could be the "pietra miliare" of DTC and benefit of future European funds from Cultural Heritage research programs.
This project can give back to Italy and to all the Mediterranean countries the supremacy as the cradle of civilization by making its due importance in the cultural heritage and making them accessible to the whole world
Among the various services we envisaged there is also the structural monitoring of the monuments using radar interpherometry of satellite data.
I think that it could be a good idea to sollecitate for the next Space call in the FP7 the Cultural Heritage applications among the GMES thematic areas and initial services of the call if we like to benefit of the great market it could be opened in the world regarding this field, also for Civil Protection.
Other services are related to Location Based Services that could benefit from the Galieleo's develompment where we are in the front line.
I hope that this project could interest to you all. Eventually I can forward you a technical note in English.
Kind regards

Sandro Cecchi

-----------------------------------------------------------------
ing. Sandro Cecchi
Marketing manager
Carlo Gavazzi Space/Telematic Solutions (www.cgspace.it , www.telematics.it)
e-mail: scecchi@tiscali.it cell.+39 3489355169
la mia pagina Linkedin: http://www.linkedin.com/in/sandrocecchi
Ufficio di Roma: via Nomentana 60 00161 Roma
tel. 06.44259909 fax: 06.44259916

Statistics

Views

Total Views
2,153
Views on SlideShare
1,645
Embed Views
508

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

6 Embeds 508

http://patmapa.gencat.cat 460
http://localhost 27
http://patmapa.isoco.net 15
http://www.slideshare.net 4
http://www.slashdocs.com 1
http://www.linkedin.com 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

A European Center for Cultural Heritage Services (CESAR) by Sandro Cecchi Presentation Transcript

  • 1. Consorzio Azimuth Progetto CESAR CE CEntro Servizi Europeo per i ARchitettonici e Culturali Beni AR CESAR Project: Cultural Heritage European Service Centre Ing.Sandro Cecchi Marketing Manager- Carlo Gavazzi Space Sandro Cecchi – Progetto CESAR RISERVATO 24.02.09
  • 2. Il CESAR Carlo Gavazzi Space (CGS), azienda leader nel settore aerospaziale a livello europeo, si è fatta promotrice con il consorzio laziale Azimuth (composto da CGS, ACS, Intecs, Planetek Italia e Rheinmetall), l’ENEA, il Dip.InfoComm della Sapienza, Merlino Technology, Geo-K ed Auris Onlus della realizzazione di un Centro Servizi Europeo per il monitoraggio, la gestione, la tutela e la fruizione dei beni architettonici, paesaggistici, artistici e culturali: Centro Servizi Europeo per i Beni Architettonici e Culturali (CESAR) Tale centro sorgerà nel Lazio dove è disponibile una infrastruttura iniziale che pone questa regione a pieno titolo come la candidata ideale ad ospitarlo. Sandro Cecchi – Progetto CESAR RISERVATO 24.02.09
  • 3. GLI ATTORI Sandro Cecchi – Progetto CESAR RISERVATO 24.02.09
  • 4. Il CESAR Il CESAR svolgerà un ruolo guida per la ricerca e lo sviluppo di strumenti innovativi basati soprattutto sulle tecnologie satellitari. La missione del CESAR sarà il monitoraggio, la tutela e la gestione dei beni artistici, di valore storico e paesaggistico presenti in Europa e, soprattutto in Italia, paese particolarmente vocato ad ospitare tale centro per la presenza di un patrimonio artistico e storico di rilevanza mondiale. Il centro potrà diventare il polo aggregativo delle iniziative simili di altri Paesi Europei (in primis Grecia, Spagna, Francia) ma anche di altri paesi del Mediterraneo (Marocco, Algeria, Tunisia, Libia, Egitto, Siria, Giordania, Israele) e di tutto il Medio Oriente dove esistono grandi insediamenti archeologici. Sandro Cecchi – Progetto CESAR RISERVATO 24.02.09
  • 5. La struttura Il CESAR sarà costituito essenzialmente da due strutture: una centrale operativa h24 che potrà tenere sotto controllo in tempo reale (se necessario) la sicurezza dei monumenti e delle strutture individuate sia con elaborazioni di dati satellitari reperiti dai maggiori centri europei (ESA, ASI ed altre agenzie nazionali) che di informazioni reperite con strumentazione “in situ” collegata alla centrale operativa con tecnologia IP. un centro che potrà distribuire tutta una serie di servizi ad alto valore aggiunto relativi alla tutela ed alla valorizzazione dei Beni Architettonici e Culturali. Il nucleo iniziale quindi potrà essere costituito dalla Centrale Operativa Regionale della Protezione Civile laziale e da un Centro Servizi opportunamente individuato dal MiBAC. Sandro Cecchi – Progetto CESAR RISERVATO 24.02.09
  • 6. I servizi servizi basati sull’Osservazione della Terra applicati a: - monitoraggio stabilità strutturale - archeologia - cartografia turistica servizi di sorveglianza servizi di per la promozione turistica servizi basati su navigazione satellitare / localizzazione servizi basati su tecnologie di ricerca - tecnologie per la generazione di modelli 3D - tecnologie per la realtà virtuale ed aumentata - Ground Based Synthetic Aperture Radar Sandro Cecchi – Progetto CESAR RISERVATO 24.02.09
  • 7. sull’ Servizi basati sull’Earth Observation (1) stabilità Controllo della stabilità degli edifici - valutazione della stabilità di manufatti storici, torri, edifici storici ecc. - elaborazione di piani di intervento sulle aree di competenza - monitoraggio in aree a rischio per fenomeni sismici, vulcanici o franosi Tecnologie collaudate già in uso “in situ”: • Tubi inclinometrici • Pendoli diritti - rovesci • Elettrolivelle, Estensimetri • Sensori di temperatura • Misuratori di giunti • Apparecchiature di misura automatiche Tecnologie più avanzate in fase sperimentale: Esempio tecnica dei Permanent applicazioni satellitari per il monitoraggio dei Scatterers per la valutazione dei fenomeni di deformazione e subsidenza superficiale danni ad edifici nella provincia di Benevento (fonte: ESA, progetto basate sulla tecnica dell’interferometria SAR SLAM) Sandro Cecchi – Progetto CESAR RISERVATO 24.02.09
  • 8. sull’ Servizi basati sull’ EO (2) Spatial Data Infrastructure (SDI) • Realizzazione di un unico punto di accesso ad una molteplicità di risorse geoinformative distribuite a livello nazionale e/o regionale • Strumento che garantisce l’interoperabilità tra portali e/o piattaforme locali, favorendo lo scambio e la condivisione di dati e di informazioni tra i diversi utenti La SDI sarà progettata ed implementata con tecnologie, politiche e standard tali da elaborare, memorizzare, aggiornare, distribuire e migliorare l'utilizzo dei dati territoriali Sandro Cecchi – Progetto CESAR RISERVATO 24.02.09
  • 9. Ricerca di nuovi siti di interesse archeologico (1) Alcuni siti possono essere in zone di difficile accesso (per es. aree desertiche o montuose). Le immagini da satellite, da aereo o da UAV (Unmanned Air Vehicle) possono fornire informazioni geografiche altrimenti non reperibili. “Mouette”, uno degli UAV prodotti da Carlo Gavazzi Space Uno dei satelliti di osservazione della Terra prodotti da CGS previsti per il lancio nei prossimi anni Sandro Cecchi – Progetto CESAR RISERVATO 24.02.09
  • 10. Ricerca di nuovi siti di interesse archeologico (2) L’impiego di immagini satellitari può agevolare il riconoscimento di antichi tracciati romani (centuriazione) e quindi avere informazioni sul paesaggio in epoche antiche. L’individuazione anche soltanto di pochi di questi tracciati può essere sufficiente per ricostruire la tipica struttura a scacchiera delle centurie Esempio cartografico di centuriazione romana della città di Trento (fonte: Soprintendenza Beni Archeologici PAT, 2004) Sandro Cecchi – Progetto CESAR RISERVATO 24.02.09
  • 11. on- Cartografia turistica on-line L’immagine a sinistra può essere acquisita da satellite o da aereo. Una volta elaborata essa viene archiviata in un navigatore satellitare in formato palmare nel quale vengono integrate informazioni turistiche, artistiche e storiche, foto e rappresentazioni 3D collegabili all’area di interesse rappresentata. Possono inoltre essere attivati on-line guide turistiche e commenti vocali. Sandro Cecchi – Progetto CESAR RISERVATO 24.02.09
  • 12. Servizi per la promozione turistica Sviluppo e dimostrazione di tecnologie per la fruibilità accessibilità migliore fruibilità ed accessibilità dei beni architettonici e culturali Si farà uso di tutte le moderne tecnologie ICT per aver accesso a tutti i servizi turistici regionali con un’unica card che darà diritto ai trasporti ed al libero accesso a tutti i musei ed alle bellezze culturali e naturali della Regione. Sandro Cecchi – Progetto CESAR RISERVATO 24.02.09
  • 13. PATRIMONIO NASCOSTO (1) La metodologia individuata nasce dall’esigenza di dover ricreare una versione elettronica del reperto o sito archeologico al fine di approfondire lo studio scientifico e per ulteriori elaborazioni di tipo culturale o divulgativo. I dati da cui partire sono il risultato di una campagna archeologica in cui sul posto sono ottenute: • le scansioni tridimensionali con scanner 3D; • rilevazioni fotografiche; • rilevazioni chimico-fisiche delle superfici di interesse; Sandro Cecchi – Progetto CESAR RISERVATO 24.02.09
  • 14. PATRIMONIO NASCOSTO (2) Questa forma di “recupero” del Bene Culturale consente l’immediata messa in rete dei dati. Dopo le necessarie validazioni, i dati ricavati, possono essere proposti nei diversi e numerosi formati multimediali per la consultazione, la divulgazione, la costruzione di percorsi museali diffusi sul territorio. Sandro Cecchi – Progetto CESAR RISERVATO 24.02.09
  • 15. COMMUNITY CULTURALE La ACS individua nella partecipazione attiva del grande pubblico alla “documentazione” dei beni culturali, una modalità diversa per la valorizzazione culturale e turistica. A supporto delle azioni di promozione turistica e culturale è necessario riflettere sul desiderio di partecipazione dal grande pubblico alla conoscenza e alla valorizzazione dei beni culturali. •Community dedicata ai “Beni Culturali” •Analisi e riconoscimento automatici delle immagini inviate, grazie a motori di ricerca specializzati. •Esito della ricerca personalizzato •Valorizzazione del contributo dell’utente Sandro Cecchi – Progetto CESAR RISERVATO 24.02.09
  • 16. TEATRO VIRTUALE REGIONALE Un teatro virtuale “itinerante” per spettacoli culturali Le raccolta di produzioni virtuali, già avviata dal MIBAC, necessità di un soggetto in grado di distribuire i prodotti culturali con modalità in grado di attrarre il pubblico. Una formula di intrattenimento da vivo che unisce il racconto alle immagini. I sistemi di fruizione trasportabili permettono l’impiego in luoghi diversi, come per una tourneè teatrale. Sandro Cecchi – Progetto CESAR RISERVATO 24.02.09
  • 17. COMMUNITY CULTURALE In rete i dati per il pubblico e gli specialisti. La creazione più mondi virtuali condivisi, specializzati per territori diversi è, insieme agli altri strumenti di diffusione dei contenuti, la proposta qualificante del Centro. In ambienti virtuali protetti si terranno incontri, si potranno consultare biblioteche specialistiche, confrontarsi con altri sui diversi temi… All’interno di questo spazio settori specifici saranno dedicati a specialisti e studenti. Sandro Cecchi – Progetto CESAR RISERVATO 24.02.09
  • 18. Nuove metodologie per il controllo dei siti archeologici remoti Negli ultimi anni notevoli sviluppi sono stati compiuti nell’utilizzo dei dati telerilevati applicati alla scoperta, osservazione e controllo dei siti di interesse storico e culturale Le nuove tecnologie hanno visto l’utilizzo dei sistemi GIS con dati provenienti da sensori diversi posizionati nello spazio, su aereo o a terra Sensori satellitari: Sensori avionici: - Ottici ed iperspettrali - Radar ad apertura - Radiometri ottici e radio sintetica(SAR): - HR videocamera - Immagini Sensori in situ: - Interferometria 3D - Video Sorveglianza - Sensori atmosferici e sismici - Ottici ed iperspettrali - Ground Penetrating Radar (GPR) - Immagini HR - Ground SAR - Stereometria Reti di sensori (Dust) - Spettrogramma Ricevitori GNSS Sandro Cecchi – Progetto CESAR RISERVATO 24.02.09
  • 19. CESAR Turismo Outdoor by cellulare Elementi Locali Elaborazione dati Turistici: Cartografia, Mappe, informazioni Generali e Specializzati GIS Gestione dati Utenti Foto semacode/ Bluetooth shotcode Informazioni Centro Servizi Generali Turistico Mobile internet pages Internet Sandro Cecchi – Progetto CESAR RISERVATO 24.02.09
  • 20. CESAR Turismo Outdoor by PDA: Principali funzionalità Elaborazione dati Turistici: Cartografia, Mappe, informazioni Generali e Specializzati Navigazione GPS GIS Album delle Vacanze Gestione dati Utenti Tutoring, supporto Emergenza Posizione Turista Bluetooth Centro Servizi Mappe turistiche con foto e descrizione Turistico Storica POI Ritrovamento Amici, Foto semacode/ comunicazioni shotcode streaming Infomazioni Generali Mobile internet pages Sandro Cecchi – Progetto CESAR RISERVATO 24.02.09
  • 21. Servizi di sorveglianza e allarme (1) Sorveglianza di monumenti e centri artistici per monitorare e prevenire cedimenti strutturali, crolli, incendi o atti di vandalismo. Gli scenari di crescente vandalismo nei luoghi d’arte, le situazioni di furto di beni artistici di saccheggio dei siti archeologici richiedono una sorveglianza continua del nostro patrimonio. Sandro Cecchi – Progetto CESAR RISERVATO 24.02.09
  • 22. Servizi di sorveglianza e allarme (2) I sistemi di videosorveglianza possono essere collegati a centrali operative h24 che integrano la localizzazione dei mezzi di intervento. Tali sistemi diventano un’ottima soluzione in caso di emergenza riuscendo ad instradare gli interventi già nell’immediatezza dell’evento stesso. Sandro Cecchi – Progetto CESAR RISERVATO 24.02.09
  • 23. Servizi basati su navigazione satellitare Tali sistemi garantiscono un controllo sicuro, cosiddetto nail-to-nail, dell'intero processo di prelevamento, trasporto, deposito, custodia e restituzione dell’oggetto d’arte in occasione di mostre o restauri. I mezzi su cui viaggiano le opere d’arte devono poter essere costantemente localizzati mentre il loro carico deve poter essere monitorato attraverso la registrazione dei dati che certificano le condizioni di salute dell’opera nel corso del trasporto attraverso appositi sensori accelerometrici e di umidità - temperatura, per poi trasmetterli ad appositi terminali in possesso dei responsabili della sicurezza, pronti ad intervenire in caso di allarme. Sandro Cecchi – Progetto CESAR RISERVATO 24.02.09
  • 24. Servizi basati su tecnologie di ricerca 1 Tecnologie per la realtà virtuale ed aumentata realtà Le tecnologie della realtà virtuale e della cosiddetta realtà aumentata permetteranno una migliore fruizione dei beni culturali. Grazie a queste possiamo miscelare sullo stesso visore tridimensionale le immagini reali e le immagini generate a computer utilizzando anche riprese dal vero continuando ad essere in rapporto diretto con le altre persone che sono vicine a noi come se fossimo tutti nella stessa realtà aumentata in 3D Sandro Cecchi – Progetto CESAR RISERVATO 24.02.09
  • 25. Servizi basati su tecnologie di ricerca 2 Ground Based SAR Il Ground Based SAR è un radar ad apertura sintetica mediante il quale è possibile realizzare campagne di misura sia per il monitoraggio ambientale sia per l’osservazione di infrastrutture a rischio. Vantaggi: •Semplicità e versatilità di impiego •Velocità e accuratezza di acquisizione •Monitoraggio da remoto (remote sensing) •Misura diretta e in tempo reale degli spostamenti Sandro Cecchi – Progetto CESAR RISERVATO 24.02.09
  • 26. Servizi basati su tecnologie di ricerca 3 Fringe Projection Nell’ambito delle tecniche di controllo non distruttivo, un ruolo rilevante è occupato dai metodi di diagnosi di natura ottica. La capacità offerta da questi sistemi di analizzare la presenza di fratture, deformazioni, stress residui di lavorazione, coadiuvata dall’assenza di perturbazioni di natura meccanica o elettrica nella misura, costituisce l’aspetto caratterizzante di queste metodologie di ispezione. Ricostruzione di Analisi della morfologia e profili 3D della rugosità di substrati Sandro Cecchi – Progetto CESAR RISERVATO 24.02.09
  • 27. Vi ringrazio per l’attenzione l’ Ing.Sandro Cecchi Marketing Manager Via Nomentana 60 00161 Roma e-mail: scecchi@cgspace.it Cell.3489355169 Sandro Cecchi – Progetto CESAR RISERVATO 24.02.09