Your SlideShare is downloading. ×
Le figure retoriche
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Le figure retoriche

392

Published on

Attività a cura degli allievi della classe 2 B

Attività a cura degli allievi della classe 2 B

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
392
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
4
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. L’arte di scrivere bene…LE FIGURE RETORICHENicola Germoglio & Mario Bellaveduta & Francesco 25/03/13
  • 2. POSSONO ESSERE a) Di Suono: allitterazione e onomatopea. b) Di Significato: similitudine, metafora, personificazione, metonimia e sinestesia. Nicola Germoglio & Mario Bellaveduta & Francesco 25/03/13
  • 3. LE FIGURE RETORICHE DISUONO1)Allitterazione:Consiste nella ripetizione in parolediverse, all’interno di un verso o di versisuccessivi ,di vocali, consonanti o sillabeche abbiano lo stesso suono.Nicola Germoglio & Mario Bellaveduta & Francesco 25/03/13
  • 4. UN ESEMPIODELL’ALLITTERAZIONEInfandum regina iubes renovaredolorem.Virgilio (latino)Fa’ allitterazione «re» di renovare, diregina e di doloremNicola Germoglio & Mario Bellaveduta & Francesco 25/03/13
  • 5. LE FIGURE RETORICHE DISUONO2) Onomatopea:Consiste nell’utilizzare le parole in modotale da suggerire e riprodurre il suono, ilrumore o il verso della cosa odell’animale che si vuole indicare, nonsolo con il significato della parola stessama anche con la sua forma.Nicola Germoglio & Mario Bellaveduta & Francesco 25/03/13
  • 6. UN ESEMPIO DELL’ONOMATOPEANé sono esempi i versi degli animalidiventati versi come:Il bau bau del cane, il miao del gatto, ilpio pio del pulcino, ecc.Nicola Germoglio & Mario Bellaveduta & Francesco 25/03/13
  • 7. LE FIGURE RETORICHE DISIGNIFICATO1)Similitudine:Consiste in un confronto o paragonefra due termini che presentanoevidenti somiglianze; È per lo piùintrodotto da nessi logici del tipo:come, quale, simile a sembra ,pare.Nicola Germoglio & Mario Bellaveduta & Francesco 25/03/13
  • 8. UN ESEMPIO DI SIMILITUDINENon sarai mai bella come me.La similitudine consiste nel comeNicola Germoglio & Mario Bellaveduta & Francesco 25/03/13
  • 9. LE FIGURE RETORICHE DISIGNIFICATO2)Metafora:Consiste nella sostituzione di una parolacon un’altra alla prima da un rapporto disomiglianza. Può essere definita ancheda una similitudine abbreviata , cioè unparagone privo di nessi logici diraccordoNicola Germoglio & Mario Bellaveduta & Francesco 25/03/13
  • 10. UN ESEMPIO DI METAFORAI miei capelli sono mille e mille fili diseta.È una metafora infatti i capelli per laloro moltitudine possono essereparagonati a mille fili di seta.Nicola Germoglio & Mario Bellaveduta & Francesco 25/03/13
  • 11. LE FIGURE RETORICHE DISIGNIFICATO3)PersonificazioneConsiste nell’attribuire a oggetti oanimali o fenomeni naturalicaratteristiche, azioni, sentimentipropri degli esseri umaniNicola Germoglio & Mario Bellaveduta & Francesco 25/03/13
  • 12. UN ESEMPIO DIPERSONIFICAZIONEVerdi persiane squillano.È una personificazione infatti le persianenon possono squillare…Nicola Germoglio & Mario Bellaveduta & Francesco 25/03/13
  • 13. LE FIGURE RETORICHE DISIGNIFICATO4) MetonimiaConsiste nel sostituire un terminecon un altro ,legato al primo da unrapporto logico o materialeNicola Germoglio & Mario Bellaveduta & Francesco 25/03/13
  • 14. UN ESEMPIO DI METONIMIABere un bicchiere.L’autore attribuisce il contenuto alcontenitore.Nicola Germoglio & Mario Bellaveduta & Francesco 25/03/13
  • 15. LE FIGURE RETORICHE DISIGNIFICATO5)SinestesiaConsiste nell’associare. All’internoDi un’unica immagine , nomi eaggettivi appartenenti a sferesensoriali diverse.Nicola Germoglio & Mario Bellaveduta & Francesco 25/03/13
  • 16. UN ESEMPIO DI SINESTSIADolce profumo; Urlo nero.Nel primo caso la sensazionegustativa è unita a quella olfattivamentre nel secondo caso lasensazione uditiva è unita a quellavisiva.Nicola Germoglio & Mario Bellaveduta & Francesco 25/03/13
  • 17. REALIZZATO DAMario B.Nicola G.Gianfranco M.Francesco M.Nicola Germoglio & Mario Bellaveduta & Francesco 25/03/13

×