UNIVERSITA’ DEL SALENTO Facoltà di Scienze della Formazione C.d.L. Pedagogia dell’Infanzia a.a. 2008/2009 PROGRAMMA DEL CO...
Obiettivi   <ul><li>Obiettivo del corso è quello di intraprendere un duplice percorso, teorico e metodologico, che parta d...
Obiettivi <ul><li>La  didattica della comunicazione  sarà intesa come attività sul campo partendo dalla riflessione sui co...
Case studies trattati durante il corso  [1]: <ul><li>Bothlegs sonori : Auto-produzioni soniche; </li></ul><ul><li>Jocanda ...
Organizzazione della didattica <ul><li>LEZIONI </li></ul><ul><li>Martedì (12:00 - 13:45) - Aula 15  </li></ul><ul><li>(ex ...
Organizzazione della didattica <ul><li>Il corso prevede attività di laboratorio ed esercitazioni in cui gli studenti sono ...
Organizzazione della didattica <ul><li>Indicazioni  per l’esame: </li></ul><ul><li>Unitamente alla prova orale d’esame,   ...
<ul><li>Testi di riferimento </li></ul><ul><li>F. Bochicchio, A. Manfreda (a cura di),  Cultura della governance e svilupp...
<ul><li>Ricevimento </li></ul><ul><li>Il ricevimento è ogni giovedì pomeriggio h 15:00 – 16:30  </li></ul><ul><li>Stanza 3...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Universita’ Del Salento Didattica Della Comunicazione E Del Lavoro Di Gruppo 2008 09

527
-1

Published on

presentazione sintetica del corso di Didattica della Comunicazione e del Lavoro di Gruppo (a.a.2008/09) Facoltà di Scienze della Formazione (Università del Salento)

Published in: Education, Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
527
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Universita’ Del Salento Didattica Della Comunicazione E Del Lavoro Di Gruppo 2008 09

  1. 1. UNIVERSITA’ DEL SALENTO Facoltà di Scienze della Formazione C.d.L. Pedagogia dell’Infanzia a.a. 2008/2009 PROGRAMMA DEL CORSO DI Didattica della comunicazione e del lavoro di gruppo Prof. Salvatore Patera
  2. 2. Obiettivi <ul><li>Obiettivo del corso è quello di intraprendere un duplice percorso, teorico e metodologico, che parta dall’indagare i processi comunicativi che caratterizzano i gruppi sociali, rispetto a prospettive complementari di analisi e di ricerca empirica afferenti a diverse discipline quali la sociologia, la pedagogia, gli studi culturali e mediologici. </li></ul><ul><li>Tale percorso ha come meta-obiettivo quello di circuitare aspetti teorici e pratici inerenti il corso attraverso modalità laboratoriali e seminariali di ricerca. </li></ul><ul><li>Il corso intende realizzare apprendimento quale pratica comunicativa dialogica e collettiva rispetto ai contributi forniti da molteplici punti di vista. </li></ul>
  3. 3. Obiettivi <ul><li>La didattica della comunicazione sarà intesa come attività sul campo partendo dalla riflessione sui costrutti utilizzati adottando metodologie e delle tecniche per promuoverla all’interno dei gruppi. </li></ul><ul><li>In tal senso saranno forniti gli strumenti teorico-metodologici necessari per affrontare il corso, saranno proposti case studies con riferimento ad attività di ricerca, e sarà stimolata la produzione di contenuti didattici e di ricerca in merito alle tematiche del corso. </li></ul><ul><li>Il corso sarà articolato in: </li></ul><ul><li>moduli teorici per riflettere sugli aspetti problematici del concetto di comunicazione all’interno dei gruppi al fine di fornire strumenti di decodifica dei modelli analizzati; </li></ul><ul><li>moduli pratici , individuali e collettivi incentrati su contenuti prodotti attraverso esperienze didattiche inerenti le tematiche del corso seguendo un approccio teorico e metodologico di tipo partecipativo. </li></ul>
  4. 4. Case studies trattati durante il corso [1]: <ul><li>Bothlegs sonori : Auto-produzioni soniche; </li></ul><ul><li>Jocanda B&B art : progetto collaborativo di economia della cultura; </li></ul><ul><li>I capi senza tribù : il caso di undo.net; </li></ul><ul><li>SinupS project (eContent Programme) </li></ul><ul><li>Bajo el mismo techo : Progettare e valutare la partecipazione (La Habana – Cuba) </li></ul><ul><li>Cultura della governance e sviluppo locale : una ricerca sul campo </li></ul><ul><li>[1] La scelta dei casi di studio potrà essere soggetto di modificazioni, in base alle esigenze degli studenti emerse durante il corso. </li></ul>
  5. 5. Organizzazione della didattica <ul><li>LEZIONI </li></ul><ul><li>Martedì (12:00 - 13:45) - Aula 15 </li></ul><ul><li>(ex Aula 4) (Cnos) </li></ul><ul><li>Mercoledì (12:00 - 13:45) - Aula 15 </li></ul><ul><li>(ex Aula 4) (Cnos) </li></ul><ul><li>Giovedì (17:00 - 19:00) - Aula 18 </li></ul><ul><li>(ex Aula 2) (Cnos) </li></ul><ul><li>Il corso è della durata complessiva di 60 ore di attività teoriche e pratiche di ricerca empirica per il conseguimento di 8 C.F.U. </li></ul>
  6. 6. Organizzazione della didattica <ul><li>Il corso prevede attività di laboratorio ed esercitazioni in cui gli studenti sono chiamati a produrre materiali di studio e didattici di analisi. </li></ul><ul><li>Sono previsti incontri di approfondimento tenuti da testimonial esperti su tematiche specifiche e argomenti trattati durante il corso. </li></ul><ul><li>Esercitazione 1 : Trama chi ha ordito </li></ul><ul><li>Le rappresentazioni degli studenti per la coprogettazione e la covalutazione delle attività del corso. Trattamento dati con Lexico3. </li></ul><ul><li>Esercitazione 2 : ComuniLuoghi Visivi </li></ul><ul><li>La comunicazione non-verbale e l’utilizzo degli spazi. Etnoesplorazione visuale in 3 sedi dell’Ateneo salentino. </li></ul><ul><li>Esercitazione 3 : Lo scenario in corso : E.A.S.W. </li></ul><ul><li>I bisogni e i desideri degli studenti del corso attraverso la metodologia partecipativa della costruzione di scenari. </li></ul>
  7. 7. Organizzazione della didattica <ul><li>Indicazioni per l’esame: </li></ul><ul><li>Unitamente alla prova orale d’esame, alla valutazione concorreranno le attività teorico-pratiche effettuate durante il corso, nelle esercitazioni. I criteri per la presentazione dei medesimi saranno condivisi e definiti durante il corso. </li></ul><ul><li>Autovalutazione: </li></ul><ul><li>Durante il corso saranno forniti due questionari semistrutturato di autovalutazione, uno ex-ante e uno ex-post. </li></ul><ul><li>Strumenti per il corso: </li></ul><ul><li>Utilizzo del computer con software freeware per elaborazione dati </li></ul>
  8. 8. <ul><li>Testi di riferimento </li></ul><ul><li>F. Bochicchio, A. Manfreda (a cura di), Cultura della governance e sviluppo locale , Amaltea, Melpignano, 2008 </li></ul><ul><li>S. Colazzo, S. Patera, Verso un’ecologia della partecipazione, Amaltea, Melpignano, 2009 </li></ul><ul><li>Durante il corso saranno utilizzate e prodotte dispense e learning objects che andranno a costituire materiale di studio ai fini dell’esame. </li></ul><ul><li>Approfondimenti bibliografici </li></ul><ul><li>Saranno fornite indicazioni durante il corso. </li></ul>
  9. 9. <ul><li>Ricevimento </li></ul><ul><li>Il ricevimento è ogni giovedì pomeriggio h 15:00 – 16:30 </li></ul><ul><li>Stanza 37/B Palazzo Parlangeli (III° piano) </li></ul><ul><li>E’ inoltre possibile comunicare con il docente il martedì e il mercoledì la prima mezzora dopo la lezione. </li></ul><ul><li>Informazioni sul corso e materiali di studio saranno disponibili su http://www.netapprendere.it </li></ul><ul><li>E mail: [email_address] </li></ul><ul><li>Il programma del corso potrà variare in relazione alle esigenze emerse durante lo svolgimento delle attività didattiche. </li></ul>
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×