Alunni:Salupo Sebastiano Galbato Gaetano      Classe: II C Informatica
Calcolo del coefficiente di dilatazione termica lineare.• Comparatore (sensibilità: 0,01 mm; portata: 10 mm)• Termometro (...
L0                          T0     TF(mm)                        (°C)   (°C)500    0,63   0,000021      26,5   85,4   58,9...
Inizialmente vengono montate le attrezzature: viene fissato il primo corpo al supportofisso lasciandolo libero da un solo ...
Dopo aver ricavato tutte le misure necessarie abbiamo ottenuto i seguenti coefficienti :• 0,000021;• 0,0000073;Di consegue...
Fine
Dilatazione Termica Lineare
Dilatazione Termica Lineare
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Dilatazione Termica Lineare

4,870 views
4,431 views

Published on

Relazione sulla prova di laboratorio
ITIS E Torricelli Sant'Agata di M.llo (ME)

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
4,870
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
45
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Dilatazione Termica Lineare

  1. 1. Alunni:Salupo Sebastiano Galbato Gaetano Classe: II C Informatica
  2. 2. Calcolo del coefficiente di dilatazione termica lineare.• Comparatore (sensibilità: 0,01 mm; portata: 10 mm)• Termometro (range di funzionamento: da -40°C a + 150°C) • Caldaia • Dilatometro con supporto • Due tubi cilindrici cavi
  3. 3. L0 T0 TF(mm) (°C) (°C)500 0,63 0,000021 26,5 85,4 58,9500 0,24 0,0000073 26,8 92,8 66 Comparatore
  4. 4. Inizialmente vengono montate le attrezzature: viene fissato il primo corpo al supportofisso lasciandolo libero da un solo lato; viene fissato anche il comparatore esuccessivamente azzerato; infine viene collegata la caldaia al corpo.Successivamente viene misurata la lunghezza iniziale del corpo e la sua temperatura. Aquesto punto viene azionata la caldaia: il vapore acqueo passa attraverso il corpo e loriscalda sino ad arrivare ad una temperatura di equilibrio. Quest’ultima viene riportatasulla tabella insieme alla misura della variazione di lunghezza ottenuta grazie alcomparatore. Infine viene calcolato il coefficiente che definisce il tipo di materiale.Le stesse operazioni vengono effettuate con l’altro corpo.
  5. 5. Dopo aver ricavato tutte le misure necessarie abbiamo ottenuto i seguenti coefficienti :• 0,000021;• 0,0000073;Di conseguenza possiamo definire il tipo di materiale con cui è fatto ogni corpo e cioè:• Alluminio;• Titanio;Naturalmente i risultati ottenuti non coincidono perfettamente con quelli standard inquanto, durante l’esperimento, sono stati riscontrati degli errori sia accidentali chesistematici. Possiamo dunque affermare di aver ottenuto risultati positivi, in quanto l’esperimento è perfettamente riuscito.
  6. 6. Fine

×