News 38 febbraio 2014

244 views
126 views

Published on

scientific culture and other

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
244
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
4
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

News 38 febbraio 2014

  1. 1. Ticonzero news Notiziario aperiodico degli articoli pubblicati n. in. 38 febb/mar 2014 Sommario Scienza&Società I commenti positivi dei clienti da che altezza? Velocità? Accelerazione?, di Roberto Vacca consentono di  Caccia agli untori…! di Antonio i sucdimostrare De Marco  Cadere cessi raggiunti e EPS—EconomiaPoliticaSocietà di porre in risalto Le rubriche aperiodiche di Ticonzero M. Agostinelli L. Agostini P. L. Albini P.L. Albini Autori Vari Autori Vari Energenze Note critiche Labirinti di lettura Recensioni di saggi EconomiaPoliticaSocietà Frodi&Favole Autori Vari R/C recensioni e critica A proposito di film 900t’Arte Cronache di politica economica Meccanica della fantasia Democrazia&Impresa G. Corchia E. D’Alessio A. De Marco G. Grütter M. Maggi P. Manzelli Cultura&Società Altrove e Dintorni Bioculture Disegno e Immagine Tecnorischio&Ambiente Scienza e Arte L. Michelini R. Nobili P. Pallottino P. Pignalosa F. Rufo R. Vacca F. Zucco Civitas Filosofia scientifica Figure Spettri musicali Biopolitiche Fuori dal coro Bioetica: Donne & Scienza  Articoli di Scienza&Società Autori Vari A. Bailetti C. E. Bugatti G. Camarda A. Castronuovo O. Cilona  Il Congresso della Cgil, di Luigi Agostini Addio Lugano bella? di Corrado Bonifazi Recensioni e critica   Il pipistrello di La Fontaine. Crisi Sinistra Partito / Paesaggi di Calvino, di PierLuigi Albini Philomena / Molière in bicicletta / Il capitale umano di Alessandra Bailetti Quinta pagina: le segnalazioni (e i racconti e gli ebook) - Chi… il "metodo Stamina" - CNAO e INF insieme per la ricerca [adroterapia] Ma i ricercatori non sono postelegrafonici Per una moderna politica industriale AAA...Insegnanti innovativi cercasi [per i testi, vedi più avanti] La serie Le città invisibili è tratta dal libro di Fabio Di Carlo, Paesaggi di Calvino, 2013
  2. 2. Fuori dal coro di Roberto Vacca 6. Cadere: da che altezza? Velocità? Accelerazione? Valdrada, di Federica Fruhwirth Bioculture di Antonio De Marco 72. Caccia agli untori…! Ogni forma di vita si realizza imprimendo all’ambiente una sorta d’impronta che, per quanto possa apparire piccola, contribuisce significativamente al suo continuo mutamento. Una popolazione di castori esprime il meglio di sé quando è messa in condizione di realizzare la propria nicchia ecologica, rosicchiando tronchi di albero, imbrigliando con l’impiego di ramoscelli intrisi di pietre e fango, i corsi d’acqua che amano frequentare; lunghe dighe sono così costruite sotto l’attenta vigilanza anche di pochi soggetti che riparano le falle, irrobustiscono gli argini, costruiscono più a valle dei piccoli catini atti a fare rifluire l'acqua contro la diga principale, controbilanciando la pressione cui essa è sottoposta a monte. Per l’assidua attività dei castori lentamente il paesaggio muta aspetto; i torrenti rallentano la loro corsa, vaste zone acquitrinose si propagano in un’intricata rete che ammortizza le inondazioni a valle, e rallenta il prosciugamento dei corsi d’acqua nella tarda estate; nel loro alveo la sostanza organica è trattenuta a lungo rendendosi più disponibile per le piante circostanti. Col tempo nuovi ospiti, come uccelli, pesci, anfibi, insetti, si affacciano a una mensa così ben apparecchiata dando l’avvio a diverse e ben adattate comunità biologiche. Il Tenente Giovanni Badalini aveva compiuto 180 missioni di bombardamento su Malta. Ebbe una medaglia d’oro e due d’argento. Il 13 luglio 1943 il suo trimotore S79 fu abbattuto in fiamme da un caccia britannico e andò giù in picchiata. Badalini fu eiettato e precipitava a oltre 500 km/h. Il suo paracadute lo frenò subito tanto bruscamente da procurargli distorsioni serie. Normalmente gli aviatori eiettati ad alta velocità attendono che la resistenza dell’aria li rallenti a crica 200 km/h e poi aprono il paracadute. Dopo essere stato in mare per 15 ore, fu salvato da una nave inglese. Dopo l’armistizio, tornò a volare con l’aviazione italiana contro i tedeschi, ma prima dovette compiere una missione di collegamento con partigiani paracadutato in Lombardia. Seppi da lui la storia. Era perito industriale e dopo la guerra inventò un variatore continuo di velocità per applicazioni industriali., per automobili e motociclette. Lavoravo con lui e mi insegnò molte cose.. Il ricordo della sua discesa fortunosa dall’aereo in fiamme evocò il mio interesse per casi consimili. Durante la guerra ci furono vari aviatori che saltarono senza paracadute dall’aereo e si salvarono. Il 13 gennaio 1943 Alan Magee perse il suo paracadute nell’aereo in fiamme e saltò dalla quota di 6.700 metri. Cadde sulla cupola di vetro della stazione di St Nazaire e la sfondò. Arrivò a terra gravemente ferito, ma fu curato con successo. Il 23 marzo 1944, Nick Alkemade cadde da un Lancaster alla quota di 5.600 metri nella regione della Ruhr. Il suo impatto fu frenato […] [continua] Quando i primi coloni europei arrivarono all’inizio del diciannovesimo secolo nel continente americano, i castori occupavano un vastissimo areale, di circa dieci milioni di chilometri quadrati dal Canada al Messico, con popolazioni stimate tra i sessanta e i quattrocento milioni d’individui […] [continua] Zenobia, di Federica Fruhwirth
  3. 3. Note critiche di Luigi Agostini 17. Il Congresso della Cgil La CGIL è la più grande forza sociale strutturata del Paese. Quasi sei milioni di iscritti, ventimila quadri a tempo pieno, una rete straordinaria di presenze in tutti i “mondi sociali”, delegati e militanti in, sostanzialmente, tutti i posti di lavoro. Con le sue sedi in ogni angolo d’Italia la Cgil è entrata a far parte, anche fisicamente, del paesaggio italiano. Si può dire che metà degli italiani, ogni anno entrano in contatto per una ragione o per l’altra in tanti territori, con le strutture dirette ed indirette della Cgil. Per dirla all’antica la Cgil rappresenta l’ossatura portante del Quarto Stato. Lo stesso modo di disporre, di strutturare tale potenza sociale, Isaura, di Daniele Stefàno cioè l’organizzazione e le sue evoluzioni, acquista una rilevanza politica. Il congresso della CGIL ha quindi una importanza particolare, a partire se non altro, da questa ragione sostanziale. EPS—EconomiaPoliticaSocietà Accanto a questa ragione per così dire ogget56. Addio Lugano bella? di Corrado Bonifazi tiva, la rilevanza politica del congresso della Cgil Il 9 febbraio gli elettori svizzeri hanno approvato la emerge oggi anche per altre due ragioni. proposta referendaria di reintrodurre il sistema delLa prima, per la modalità con cui si svolge: le quote nella gestione dell'immigrazione dall'Uil congresso non si riduce ad un votificio o ad una nione europea, abolito con gli accordi del 2002 tra parata di personaggi, a differenza da come si sono Berna e Bruxelles. Al di là degli effetti diretti, queridotti i congressi di quasi tutti i partiti politici, ulti- sto risultato rischia di alimentare le campagne contro l'immigrazione da parte dei partiti della destra mo il congresso del Partito Democratico, all’inse- populista in vista delle prossime elezioni europee, gna di una personalizzazione senza limiti a sua vol- ma dimostra anche come sia importante il consenso ta dominata dai media, ma si articola in un con- popolare nella gestione delle politiche migratorie. fronto che coinvolge tutti i posti di lavoro sui due Il referendum svizzero temi di fondo: occupazione e condizione sociale. [continua] Isaura, di Claudia Frassinelli Per meno di 20 mila voti i sì hanno prevalso nel referendum proposto dal partito populista dell'Unione Democratica di Centro per la reintroduzione di limiti ai flussi di immigrazione provenienti dall'Unione europea, liberalizzati con l'accordo del 2002. Lo scarto è risultato minimo, i sì rappresentano infatti appena il 50,3% dei votanti contro il 49,7% raccolto dai no, ma la contemporanea vittoria in più della metà dei cantoni ha consentito l'approvazione di una proposta che vedeva contrari il governo, gli imprenditori e i sindacati, tutti preoccupati delle conseguenze negative di questa scelta sulle relazioni con l'Unione. Nonostante l'appoggio di questa ampia, ma forse poco determinata compagine, la proposta è stata approvata con un esito per altro identico a quello che nel 1992 bocciò il referendum sull'integrazione della Svizzera nello Spazio economico europeo. Al momento risulta impossibile stabilire le conseguenze […] [continua]
  4. 4. Ottavia, di Francesca Cecconi Recensioni di saggi di PierLuigi Albini 163. Luigi Agostini, Il pipistrello di La Fontaine. Crisi Sinistra Partito Presentazione del libro alla libreria Pavese, 31 gennaio 2014 […] Il libro si compone di una raccolta di saggi scritti nel corso degli anni in relazione ad avvenimenti politici, sociali e sindacali che hanno segnato la storia della sinistra nel nostro Paese e che, nonostante il periodo ventennale che abbracciano, e le loro diverse destinazioni, conservano una tale compattezza di ispirazione, di analisi e di proposte da permetterne una lettura non discontinua. Edito in un primo tempo come ebook del sito culturale ‘Ticonzero’, su cui Agostini tiene una rubrica intitolata ‘Note critiche’, il libro è stato ora pubblicato in versione cartacea dalla casa editrice Ediesse, arricchito di altri scritti, di un’appendice documentaria e di un’ulteriore prefazione. [continua] 164. Fabio Di Carlo, Paesaggi di Calvino Presentazione del libro all’Associazione culturale “Villaggio cultura—Pentatonic “, 2 marzo 2014 Penso che il seguente incipit, ripreso da una delle tante interviste di Italo Calvino sia molto appropriato per iniziare a discutere dei Paesaggi di Calvino: “Ho vissuto i primi venticinque anni (o quasi) della mia vita dentro un paesaggio. Senza mai uscirne. È un paesaggio che non posso più perdere, perché solo ciò che esiste interamente nella memoria è definitivo. In seguito ho vissuto altri venticinque (o quasi) in mezzo alla carta stampata: dovunque mi trovo, mi circonda un paesaggio ininterrotto di carta. [continua] A proposito di film di Alessandra Bailetti 31. Philomena Molière in bicicletta Il capitale umano [clicca qui] Armilla, di Daniele Stefàno
  5. 5. Segnalazioni Scienza in rete Chi ha messo a punto il "metodo Stamina"? CNAO e INF insieme per la ricerca in adroterapia Le Scienze news Roars Roars “l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) e il Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica (CNAO) di Pavia hanno siglato un importante accordo per la realizzazione di una linea di ricerca congiunta presso il CNAO. Ciò consentirà di investire in ricerca e sviluppo per realizzare tecnologie d’avanguardia per la cura dei tumori grazie alla sinergia tra le competenze dei fisici dell’INFN e dei medici e tecnici del centro di Pavia.” Ma i ricercatori non sono postelegrafonici. Una ASN (Sistema nazionale di abilitazione) da ripensare in modo radicale. [Non si può ritenere il concorso per l’avanzamento scientifico alla stessa stregua di uno alle poste] Per una moderna politica industriale di Gianfranco Viesti [da leggere] Torinoscienza AAA...Insegnanti innovativi cercasi Clicca sopra : Ctrl+cursore ↑ Palomar Asilomar, il blog collegato Le News di Ticonzero sono anche visibili su

×