N. 29 aprile 2013

164 views
96 views

Published on

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
164
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

N. 29 aprile 2013

  1. 1. Disegno e Immagine di Ghisi Grütter8. Un ricordo di Mario Manieri-EliaHo sempre avuto una grande stima per Mario Manieri-Elia. Quella stima che si ha nei confronti di chisi riconosce come un intellettuale a tutto campo. Manieri coniugava le sue poliedriche conoscenze conesperienza, raffinatezza e comunicativa.1Non l’ho conosciuto da studentessa perché all’epoca luiinsegnava già a Venezia (il suo primo incarico allo IUAV mi pare fosse del 1968) ma ricordo di averstudiato sui suoi libri. Ho conosciuto personalmente Manieri solo negli anni ’80 incrociandolo in variConvegni, di cui più avanti parlerò. Ero stata colpita dalla sua gentilezza e dal suo modo di metteresempre l’altro a suo agio, […] [continua]Bioculture di Antonio De Marco68. Il piacere di vivere insieme…Le civette erano ormai pronte a essere rilasciate;portate al Parco ancora implumi, dopo un mese diadeguata alimentazione, segnalavano la loro vogliadi librarsi in volo. La voliera che le ospitava,seppure ampia, era pur sempre percepita come unospazio di contenimento al loro desiderio di esplorareambienti più ampi. Quando fu spalancata la porta,ciascuna di loro, erano circa una decina, se ne andòvia non appena riuscì a incrociare in volo l’uscita; laconvivenza con le compagne di alloggio nonrappresentò alcun freno alla loro solitaria conquistadi spazi. Qualcuna si posò per breve tempo su unramo sporgente, sullo spigolo alto di un tetto, sultronco sfrondato di un albero scolpito dagli anni; poia una a una si dileguarono e, per quanto si cercassecon scrupolosa attenzione di avvertirne la presenza,nessun segno le rese percepibili per qualche tempo. .[continua]Ti con zero newsNewsn. 29 – aprile/maggio 2013------------------aperiodicoPalomar/Asilomar blog:e-mail: palbin(at)tin.it; venezian(at)alice.it;siti: www.webalice.it/venezian; www.steppa.net;issuu.com/Ti con zero
  2. 2. Articoli di Autori vari44. Come il cervello comprende il mondodi Guido BrunettiNegli ultimi anni, le neuroscienze hanno intrapreso unaffascinante viaggio lungo un ampio sentiero checomprende i nostri cervelli, le nostre menti, la nostracoscienza, i nostri sentimenti, il nostro mondo socialefino a includere i nostri sistemi morali e la religione.Da sempre il cervello ha attirato l’ attenzione discienziati e filosofi, i quali hanno riconosciutoalternativamente la nostra “unicità” oppure l’hannonegata. Un tempo, si riteneva che soltanto gli esseriumani avessero la capacità di riflettere sui propripensieri. Oggi, una serie di dati mostra che questacapacità è presente anche nel mondo animale. Siamocaratterizzati dai medesimi componenti chimici eabbiamo le medesime reazioni fisiologiche deglianimali. [continua]Energenze8. L’informazione sull’ambiente, di Cladio FalascaLe domande che i cittadini si pongono sulla qualitàdellambiente in cui vivono purtroppo non sempretrovano risposte adeguate, anzi, molto spesso non si saneanche a chi rivolgerle.Sappiamo che ogni livello della pubblicaamministrazione ha delle specifiche competenze inmateria di ambiente e tuttavia il quadro della lororipartizione e delle relative responsabilità èparticolarmente nebuloso. Se si è interessati ad unospecifico atto amministrativo, per capire a chirivolgersi, i primi passi si è costretti a farli a tentoni,nella speranza che strada facendo si faccia un poco diluce. Se poi latto a cui siamo interessati è di qualchecomplessità lunica strada che ci resta è quella diaffidarsi ciecamente al tecnico, con non piccola spesa,che a sua volta, comunque, manifesta soventemomenti di incertezza. Per non parlare poi dei tempinecessari allespletamento delle procedure, i continuirinvii, le continue richieste di documenti integrativi,spesso accompagnati dalla sgradevole sensazione diessere sospettati di volere nascondere qualchemalefatta. [continua]
  3. 3. EPS - EconomiaPoliticaSocietà42. L’austerità: strumento oppure obiettivo?di Stefania GabrielePeccato, pentimento, penitenza, sacrificio e perdono. Cosaha a che fare tutto questo con l’economia? Forse niente, maha molto a che fare con la retorica dell’ortodossia europea. Ipaesi con finanze pubbliche “in disordine” si troverebberoinfatti ad avere elevati disavanzi e/o debiti pubblici perchéavrebbero sperperato ampiamente in passato, vivendo “al disopra delle proprie possibilità”. L’unica via per tornare apieno titolo nella cerchia dei bravi ragazzi sarebbe quella di“fare i compiti”, ovvero tagliare la spesa pubblica eaumentare imposte e tasse, in modo da ridurre il deficit eriportare i conti verso l’agognato equilibrio e il rapportodebito/PIL verso il magico valore del 60%. Peccato che in unrapporto ci siano un numeratore e un denominatore. È queldenominatore il detonatore che fa saltare tutto. È cosa nota,ma non bisogna stancarsi di spiegarla. [continua]Le News di Ticonzero sono visibili anche suEPS - EconomiaPoliticaSocietà41. Come cambiano i modi e i tempi del farefamiglia, di Antonella Guarneri, RominaFraboni, Sabrina PratiFino a tutti gli anni Settanta, per la stragrandemaggioranza delle donne i percorsi diformazione della famiglia si riducevano allasequenza: matrimonio - spesso inconcomitanza con l’uscita di casa - e,successivamente, nascita del primo figlio.Oggi le cose sono decisamente più complesse.Il matrimonio non rappresenta più la sceltaobbligata per iniziare una vita a due ed èsempre meno frequente, anche quando ilprogetto di avere un figlio si realizza.Il matrimonio non è più quello di una voltaCosì, il calo dei matrimoni in numero assolutoè evidente: nel 2010 sono state celebrate inItalia poco più di 217 mila nozze, 100 mila inmeno rispetto all’inizio degli anni Novanta,metà di quelle celebrate all’inizio degli anniSettanta. [continua]
  4. 4. Cultura&Società di Giovanna Corchia66. Eduardo De Filippo, La grande magiaLa fragilità dell’uomo, la sua impreparazione di fronte ad una realtà che non glipiace ma che non può cancellare: questo racchiude la grande magia.Come allontanare da sé quelle immagini vere, tangibili, dolorose? Creandone dellealtre, un gioco d’illusioni in cui Calogero Di Spelta entra e ci resta, perché la finzione èmolto meglio della realtà. Pur cogliendo, osservandosi in uno specchio, i segni delledelusioni, delle ferite che il tempo gli ha inflitto, come per magia, una grande magia, puòsempre lasciarsi andare, abbandonarsi al sogno, cancellando tutto il resto, anchel’avvicinarsi della morte.Queste le sensazioni che ho provato, arrivata alla fine del grande gioco teatrale diEduardo De Filippo. Mi è rimasto dentro un gusto amaro, ho sentito la solitudine delpersonaggio, Calogero Di Spelta. [continua]A proposito di film di Alessandra Bailetti23. Un giorno devi andareCome pietra pazienteNella casa[testi]Serie: Paesaggi
  5. 5. Tutte le RubricheM. Agostinelli ■ Energenze G. Corchia ■ Cultura&SocietàL. Agostini ■ Note critiche E. D’Alessio ■ Altrove e DintorniP. L. Albini ■ Labirinti di lettura A. De Marco ■ BiocultureP.L. Albini ■ Recensioni di saggi G. Grütter ■ Disegno e ImmagineAutori Vari ■ EconomiaPoliticaSocietà M. Maggi ■ Tecnorischio&AmbienteAutori Vari ■ Frodi&Favole P. Manzelli ■ Scienza e ArteAutori Vari ■ Articoli di Scienza&Società L. Michelini ■ CivitasAutori Vari ■ R/C recensioni e critica R. Nobili ■ Filosofia scientificaA. Bailetti ■ A proposito di film P. Pallottino ■ FigureC. E. Bugatti ■ 900t’Arte P. Pignalosa ■ Spettri musicaliG. Camarda ■ Cronache di politica econ. F. Rufo ■ BiopoliticheA. Castronuovo ■ Meccanica della fantasia R. Vacca ■ Fuori dal coroO. Cilona ■ Democrazia&Impresa F. Zucco ■ Bioetica: Donne & ScienzaSegnalazioniClarityUn nuovo sistema di brain imaging apre prospettive straordinarie sullo studio del cervello,in grado di arrivare alla risoluzione molecolare. La messe e la qualità di dati così raccoltisupera ogni precedente tecnica non invasiva, dischiudendo la possibilità di formulare unateoria della mente (e della coscienza) su basi sperimentali.[da Torino Scienza e da Le Scienze news]Le Scienze NewsAlle origini del genoma degli europei“Noi europei siamo molto più giovani del previsto, almenodal punto di vista genetico”.Neuroscienze.netRivista di neuroscienze, psicologia e scienze cognitiveEdizione telematicaFisici per ilmondoUn post di Elisabetta Latorre“Chi danneggia la ricerca?”Neodemos.itIl portale della demografiaPopolazione, società e politicheEctoMusicaSabato 11 e domenica 12 maggio 2013, presso lIstituto Healing Sound Onlus di BelvedereLanghe, si terrà un incontro di Ecto Musica a 432 HzVia Giuliani 15 - Belvedere Langhe (Cuneo)Due candidature di autori di Ticonzero al Consiglio comunale di RomaClaudio Falasca per la lista Partito Democratico, Ignazio Marino Sindaco [pagina facebook]Gisela (Ghisi) Grütter per la lista Progetto Roma, Alessandro Bianchi Sindaco

×