N. 26 dicembr 2012

216 views
161 views

Published on

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
216
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

N. 26 dicembr 2012

  1. 1. Ti con zero news Le News di Ticonzero n. 26 – novembre/dicembre 2012 ------------------ aperiodico Palomar/Asilomar blog: e-mail: palbin(at)tin.it; venezian(at)alice.it; siti: www.webalice.it/venezian; www.steppa.net; issuu.com/Ti con zeroBioetica: Donne&Scienza di Flavia Zucco23. Si parli del rischio e si capisca di cosa si staparlandoLa recente sentenza sul terremoto dell’Aquila,che ha condannato una commissione tecnica asette anni di reclusione e la discussione che ne èseguita, segnalano come il concetto di rischionon sia ancora chiaro nella cultura diffusa.Purtroppo, esso non lo è neanche in quella deicosiddetti esperti, che non sanno demarcare ilproprio territorio di competenza, e non sannospiegarlo in termini chiari agli interessati Proverò a parlare del rischio a partire da unambito che mi è familiare, quello dellatossicologia, ma che consente, per estensione, dicomprendere altri ambiti in cui con il rischio ci sideve confrontare. La tossicologia è lo studio quantitativodegli effetti nocivi di sostanze chimiche edagenti fisici, osservati come alterazioni di… [continua] Bioculture di Antonio De Marco 66. Aggiungi un posto a tavola… Inizialmente erano poco percettibili, poi col tempo hanno assunto dimensioni più rilevanti rendendo meglio manifesta la loro presenza, tutti accomunati dalla stessa designazione di “alieni”! Non si stanno evocando presenze fantasiose di vesuviani o di extra galattici in ricognizione, ma si rimanda a quegli animali e piante che, in un mondo sempre più asservito alle propensioni e alle attività umane, proprio per la connessione con esse, hanno l’opportunità di colonizzare aree a loro prima estranee, talora trovando condizioni ottimali per un loro forte radicamento. [continua]
  2. 2. Disegno e Immagine di Ghisi Grütter 6. Lo sguardo sotto la luce Cosa può distinguere un buon fotografo da uno molto bravo? La capacità di guardare accuratamente stando “solo attento alla luce”…o almeno così dice lui. Paolo Pellegrin associato della Magnum è un fotogiornalista romano figlio di due architetti entrambi professori universitari. Invece di seguire le orme dei genitori di cui comunque ha ereditato la sensibilità artistica, Paolo è stato attratto fin da subito dal mondo della fotografia. Avendo frequentato i genitori, in particolare la madre di cui sono amica, conosco Paolo da molto tempo;1 ricordo uno dei primi servizi che fece per il “Venerdì” de “La Repubblica” sul mondo dei travestiti a Roma alla fine degli anni ’80 o ai primissimi ’90 (il primo numero del “Venerdì” è del 1987). Molto del lavoro di fotogiornalismo consiste nella parte preparatoria e cioè riuscire a introdursi, a farsi conoscere nell’ambiente fino a farsi accettare e nel frattempo, guardare, osservare con attenzione. [continua]Labirinti di lettura di PierLuigi Albini 25. Esplorare un’estetica nuovaRagionare di estetica – ma preferirei parlare piuttosto diesperienza estetica - prescindendo dalle scienzecontemporanee e, in particolare, dall’evoluzionismo edalle neuroscienze significa, per riprendereun’espressione di Daniel Dennett, pensare a una gruappesa al cielo invece che ancorata saldamente a terra:un’estetica, insomma, appesa a mezz’aria. È questo, misembra, l’approccio prevalente nella storia dell’esteticaoccidentale, anche da prima che, nel Settecento, fosseinventato il termine e l’estetica nascesse come disciplinafilosofica. Le neuroscienze hanno ormai stabilito senza ombra didubbio che processi razionali e processi emotivi sonoindistinguibili nel loro farsi, che i percorsi neuronalidelle nostre decisioni e delle nostre emozioni sialimentano l’un l’altro e che noi non pensiamo conqualcosa di immateriale, come affermavano le superateteorie della mente astratta: la mente disincarnata di unaprima fase delle teorizzazioni sull’IntelligenzaArtificiale. Approccio però ancora molto attivo,specialmente negli esponenti anglosassoni che sioccupano di futuribile […] [continua]
  3. 3. Energenze 5. Il punto sui siti industriali inquinati di Claudio FalascaTante realtà del nostro Paese sono state segnateduramente sotto il profilo ambientale, e non solo, dapiù di un secolo di storia industriale. Bagnoli con isuoi impianti siderurgici, Marghera con la chimica,Gela e Priolo con il petrolchimico, CasaleMonferrato con l’amianto, le concerie toscane, lecartiere trentine, le miniere del Sulcis e tante altrerealtà che hanno dato un enorme contributo alnostro sviluppo industriale chiedono oggi di fare iconti con una pesante eredità che, se non affrontata,potrebbe compromettere irrimediabilmente il lorofuturo. Oggi il risanamento, la bonifica, la sicurezzae la sostenibilità di questi siti si pongono come unagrande questione nazionale strettamente legata allepolitiche dello sviluppo e delloccupazione. Per far comprendere bene di cosa si sta parlando valela pena ricordare alcuni caratteri di questa complessarealtà. [continua] Articoli di Autori Vari 42. La scienza, le elezioni americane e noi di Amedeo Balbi L’ultimo numero di Scientific American ha un editoriale dal titolo che dice già tutto: “I futuri posti di lavoro dipendono da un’economia basata sulla scienza”. Messaggio molto semplice, ribadito in modo ancora più diretto nelle prime righe dell’articolo: “metà della crescita economica degli Stati Uniti dopo la Seconda Guerra Mondiale è venuta dal progresso scientifico e tecnologico”. Nei giorni scorsi, il New York Times ha ribadito lo stesso punto: “La scienza è la chiave per la crescita”. [continua]
  4. 4. Cronache di politica economica di Gianni Camarda 33. Si volta pagina? Le ormai imminenti elezioni politiche, qualunque sia la più o meno repellente legge elettorale con la quale si svolgeranno, segneranno certamente una significativa svolta nelle vicende italiane. Ci si dovrebbe mettere finalmente alle spalle una troppo lunga stagione che ha visto lo svilimento e l’involgarimento di principi, istituzioni e convivenza sociale. Ma occorrerà fare i conti con le macerie che il malgoverno nazionale, da un lato, e la non ancora risolta crisi economica mondiale, dall’altro, hanno lasciato dietro di loro. La situazione, infatti, è tutt’altro che rosea. In un recente intervento all’ABI, il vice direttore generale della Banca d’Italia Salvatore Rossi ha sottolineato che in Italia, per il quinto anno consecutivo, il potere d’acquisto delle famiglie è sceso (dal 2008 al 2011 -5%; per il 2012 si prevede un ulteriore -2,5%). [continua]EPS-EconomiaPoliticaSocietà di Autori Vari 38. Obama e la demografia del voto di Steve S. MorganIl 6 novembre scorso, Barack Obama è statorieletto Presidente degli Stati Uniti. Nel votopopolare, il perdente Mitt Romney ha raccoltoappena 3 milioni di consensi meno di Obama (il2,4% dei 123 milioni di voti), ma nella conta deivoti…che “contano”, cioè quelli elettorali espressida ciascuno Stato, il distacco è stato amplissimo(332 per Obama e 206 per Romney). Il divario trail voto popolare e quello elettorale è laconseguenza, come è noto, del sistemamaggioritario, per il quale chi ottiene più consensiottiene tutti i voti elettorali dello stato (ogni statone ha un numero proporzionale alla suapopolazione). Le campagne presidenziali sigiuocano sulla conquista delle simpatie deglielettori stato per stato e quindi anche sullaconoscenza del loro profilo demografico, etnico esociale. Questo, negli Stati Uniti, muta con granderapidità in ragione della forte mobilità sociale emigratoria del paese. [continua] Ti con zero è anche in Ti con zero è anche su Issuu, slideshare in formato magazine In formato .pdf
  5. 5. EbookEbookEbook di Ticonzero Democrazia&Economia. Un nuovo soggetto: il consumatore – cittadino di Luigi Agostini Occorre costruire un movimento e un soggetto collettivo sulle tematiche del consumo, cioè sul come e sul cosa consumare. Un soggetto collettivo, una associazione di consumatori - e non un semplice collegio di avvocati - che, partendo dalla indispensabile azione di tutela minuta del consumatore cittadino, sappia diventare soggetto di democrazia economica, cioè un soggetto in grado di influenzare e condizionare lo spontaneismo e l’anarchia della produzione. Tale movimento e tale soggetto possono oggi poggiare su tre diverse ma fondamentali novità. La prima novità, di rilievo storico, riguarda la funzione stessa del consumo il consumo è stato sempre pensato come gerarchicamente subordinato alla produzione. La decisione di cosa produrre conteneva in sé anche la decisione di cosa consumare. Basta ricordare la celebre battuta di Henry Ford. Gli eventuali scostamenti tra domanda ed offerta erano affidati alla “sapienza” manipolatoria della pubblicità. [continua]R/C Recensioni e critica di Autori Vari 7. Il corpo, la letteratura e l’arte di Emiliano VenturaChe tra il corpo e la filosofia vi sia una legameantico si può rintracciare nel mitodell’androgino, che è uno dei racconti più notidel Simposio platonico, e che nella suacompletezza e fusione dei contrari rimanda conla sfericità all’essere di Parmenide. In pochi altri esempi si guarderà al corpocome perfezione, da quella caduta e da quellarottura, tra il femminile e il maschile, laletteratura e la filosofia si faranno spesso sedurredal corpo come condizione di male o limitatezza.Da Platone in avanti si cercherà di svilire ilcorporeo a favore dello spirituale, dell’idea chesupera la realtà; in questo non si inganna chivede nel platonismo l’anticiparsi delle costrizionicristiane al corpo, dalla castrazioneall’ascetismo. Casanova saranno il divertimento diaristocratici e popolani. [continua].
  6. 6. Cultura&Società di Giovanna Corchia 64. Quando la musica supera i confiniIn genere, distratti come siamo dai tanti impegni quotidiani, difficilmente ciinterroghiamo sulle innumerevoli barriere reali e psicologiche che il vastomondo dei disabili e le loro famiglie devono affrontare in ogni momento.Eppure una maggiore sensibilità ai problemi degli altri, i meno fortunati,potrebbe compiere il miracolo di dare a tutti una vita degna di essere vissuta. Personalmente, mi sono imbattuta e anche misurata, insieme alla miafamiglia, con la disabilità, nel prestare le cure a mia madre, che la vecchiaia e lamalattia avevano reso molto fragile. Solo per caso e per un bisogno di sapere mi sono aperta ad una realtà,quella delle persone affette da autismo, e l’esperienza fatta mi ha moltoarricchita. Per la prima volta mi sono interrogata sulla necessità di sensibilizzare alproblema tutti coloro con cui potevo venire a contatto al fine di cogliere,insieme, il valore dell’impegno reciproco perché non ci siano esclusi, perchétutti siano parte integrante della comunità di appartenenza. [continua] A proposito di film di Alessandra Bailetti 20. Venuto al mondo / Il sospetto / Tutti i santi giorni / Amour Immagini : preparando il cyborg
  7. 7. Tutte le RubricheM. Agostinelli ■ Energenze G. Corchia ■ Cultura&SocietàL. Agostini ■ Note critiche E. D’Alessio ■ Altrove e DintorniP. L. Albini ■ Labirinti di lettura A. De Marco ■ BiocultureP.L. Albini ■ Recensioni di saggistica G. Grütter ■ Disegno e ImmagineAutori Vari ■ EconomiaPoliticaSocietà M. Maggi ■ Tecnorischio&AmbienteAutori Vari ■ Frodi&Favole P. Manzelli ■ Scienza e ArteAutori Vari ■ Articoli di Scienza&Società L. Michelini ■ CivitasAutori Vari ■ R/C recensioni e critica R. Nobili ■ Filosofia scientificaA. Bailetti ■ A proposito di film P. Pallottino ■ FigureC. E. Bugatti ■ 900t’Arte P. Pignalosa ■ Spettri musicaliG. Camarda ■ Cronache di politica econ. F. Rufo ■ BiopoliticheA. Castronuovo ■ Meccanica della fantasia F. Zucco ■ Bioetica: Donne & ScienzaO. Cilona ■ Democrazia&Impresa Tutti i racconti Paola Pallottino Daniela Piegai Maria Rosaria Valentini Ebook Ebook Ebook Luigi Agostini; PierLuigi Albini; Giovanna Corchia; Emanuela D’Alessio; Antonio De Marco; Marcello Malerba; Renato Nobili; Flavia Zucco Segnalazioni Tra recessione mondiale e politica economica: Gustavo Piga che spazio per la politica economica? Gustavo Piga – Università di TorVergata, Roma Dalle anatre di Wittgenstein al gatto di SchrödingerNeuroscienze.net Tre lezioni all’Università di Bologna, di Paolo Pendenza 10 febbraio/ 10 marzo/14 aprile 2013 Mercoledì 19 dicembre, ore 20:30 @ Bar Senzanome, via Belvedere 11 Bologna Spesso si denuncia il degrado contemporaneo dellItalia e della sua letteratura, ma già in tempi in cui il paese ancora non esisteva e la sua lingua era parlata soltanto dai dotti, due outsider comeClaudio Comandini Leopardi e Manzoni avevano su tali argomenti opinioni attuali quanto la loro scrittura. Claudio Comandini, recentemente assegnatario di un premio all’interno di Scriba Festival 2012, presenta un suo saggio sui due grandi autori, pubblicato dalla rivista telematica "Ticonzero", promotrice di un avvicinamento tra scienze e letteratura. The Global Mali, Preparing for War Dispatches by Paul Rogers

×