• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
I ponti  di Roma - 1° puntata
 

I ponti di Roma - 1° puntata

on

  • 1,069 views

I famosi Ponti di Roma dall'Antica Roma al papato. Prima di due puntate.

I famosi Ponti di Roma dall'Antica Roma al papato. Prima di due puntate.

Statistics

Views

Total Views
1,069
Views on SlideShare
1,069
Embed Views
0

Actions

Likes
1
Downloads
2
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    I ponti  di Roma - 1° puntata I ponti di Roma - 1° puntata Presentation Transcript

    • I PONTI STORICI DI ROMA
    • In questa presentazione parleremo deiponti storici di Roma, in particolare diquelli legati alla nascita ed allo sviluppodi Roma Antica. Per alcuni secoli Roma è cresciuta per lo piùsul lato sinistro del Tevere, che ha fatto daconfine con i territori Etruschi posti sul latodestro; almeno fino alla conquista di Veio,capitale degli Etruschi, nel 396 a.C. Nel timore di attacchi i ponti vennero, permolto tempo, costruiti in legno, in modo dapoter essere facilmente e velocementesmontati o distrutti. Oggi i ponti sul Tevere sono in totale 37,inclusi il Ponte Rotto, il recente Ponte dellaMusica e il costruendo Ponte della Scienza.(L’elenco completo è alla pagina seguente) Avanzamento manuale
    • By Sal – iosjc – 01-03-2012Ponti sul Tevere, da monte a valle, nel comune di Roma: 1 - Ponte di Castel Giubileo (1951), 2 - Ponte del Grande Raccordo Anulare, complanare (1979) 3 - Ponte del Grande Raccordo Anulare, carreggiate centrali (2009). 4 - Ponte Canale sul Tevere, strallato 5 - Ponte Ferroviario Roma-Nord 6 - Ponte di Tor di Quinto (1960), viadotto di via del Foro Italico. 7 - Ponte Flaminio (1932-1951), 8 - Ponte Milvio (esistente nel 207 a.C.; nel medioevo “ponte Mollo”). 9 - Ponte Duca d’Aosta (1939-1942).10 - Ponte della Musica (2008-2011)11 - Ponte del Risorgimento (1911)12 - Ponte Matteotti (1929; prima del 1945 “ponte delle Milizie” o “ponte Littorio”)13 - Ponte Nenni (1971-1972)14 - Ponte Regina Margherita (1886-1891; anche “ponte Margherita”)15 - Ponte Cavour (1891-1896)16 - Ponte Umberto I (1885)17 - Ponte Sant’Angelo (134 d.C. come “ponte Elio”)18 - Ponte Vittorio Emanuele II (1886-1911; anche “ponte Vittorio“)19 - Ponte Principe Amedeo (1942, al posto del ponte dei Fiorentini)20 - Ponte Mazzini (1904-1908)21 - Ponte Sisto (1473-1479), (sostituisce il romano ponte di Agrippa)22 - Ponte Garibaldi (1888)23 - Ponte San Bartolomeo (Ponte Cestio, metà I secolo a.C., verso la riva destra) Isola Tiberina24 - Ponte dei Quattro Capi (Ponte Fabricio, 62 a.C., verso la riva sinistra) Isola Tiberina25 - Ponte Rotto (Resti) (241 a.C. come Ponte Emilio)26 - Ponte Palatino (1886-1891), detto anche "ponte inglese"27 - Ponte Aventino (1914-1919; detto anche "ponte Sublicio"28 - Ponte Testaccio (1938-1948)29 - Ponte ferroviario San Paolo (posto a nord del Ponte dellIndustria).30 - Ponte dellIndustria (1863; anche "ponte di San Paolo" o oggi "ponte di ferro")31 - Ponte della Scienza (in costruzione)32 - Ponte Marconi (1937-1954)33 - Viadotto della Magliana (1930-1948)34 - Ponte Monumentale di Mezzocammino (1938).35 - Ponte del Grande Raccordo Anulare, corsia interna36 - Ponte del Grande Raccordo Anulare, corsia esterna (2000)37 - Ponte Tor Boacciana (o della Scafa) Lando Fiorini-Barcarolo romano
    • Antico Ponte Sublicio Ricostruzione Il nome deriva dal termine sublica, attribuito alla lingua volsca, con il significato di"tavole di legno". Il ponte era infatti costruito, in origine, interamente in legno, così dapoterlo smontare facilmente per esigenze di difesa. Subì frequenti restauri e ricostruzioni (60 a.C., 32 a.C., 23 a.C., 5 d.C., 69 d.C., sottoAntonino Pio e forse sotto gli imperatori Traiano, Marco Aurelio e Settimio Severo). Dell’antico ponte oggi non resta nulla. Tracce del ponte sono state visibili fino al1890 circa, quando i resti furono completamente demoliti. Si trovava a valle dellIsola Tiberina, dopo il ponte Emilio. Il ponte è legato (508 a.C.) all’eroismo di Orazio Coclite, che da solo riuscì a frenarel’avanzata degli Etruschi di Porsenna, mentre i compagni demolivano il ponte.
    • Ponte Emilio o Il primo ponte in muratura. Costruito a valle dellisolaPonte rotto Tiberina poco più a nord dellantico Ponte Sublicio. Forse risalente al 241 a.C., ricostruito nel 179. Completato nel 142 a.C.
    • Conosciuto nel medioevo come "ponte di Lepido“, "ponte lapideo", "ponte deiSenatori" o "ponte Maggiore”, subì danni dalle varie piene del fiume (1230, 1422). Nel 1552 completamente ricostruito. Nuovamente distrutto dall’alluvione del 1557. La grande alluvione del 1598 fece sparire tre delle sei arcate e il ponte non fu piùricostruito, assumendo la denominazione di Ponte Rotto.
    • 1875 Tra il 1853 e il 1887 delle passerelle metalliche sorrette da funi collegarono il troncone di ponte alla riva sinistra del fiume. Restano oggi solo unarcata cinquecentesca e i piloni originali di epoca romana.
    • Ponte Milvio Conosciuto nel medioevo come Ponte Mollo: menzionato per la prima volta nel 207 a.C., in origineLunghezza 136 m.Larghezza 8 m. costruito in legno, fu ricostruito in muratura nel 110 a.C.
    • Collega la via Cassia (riva destra) con via Flaminia/vialeTiziano (riva sinistra).Pedonalizzato dalla fine degli anni settanta.
    • 312 d.C.: nei dintornidel ponte, ebbe luogo labattaglia tra Costantino Ie Massenzio nota comebattaglia di Ponte Milvioo di Saxa Rubra. Secondo la leggenda,Costantino ebbe la visionedella Croce con la scritta: "Εν Τουτω Νικα” (In hoc signo vinces)che lo portò alla vittoria. 313 d.C. Costantino I conL’Editto di Milano concedeai cristiani la libertà di culto.
    • ISOLA TIBERINA Ponte Garibaldi Secondo la leggenda lisolasi sarebbe formata nel 510 a.C.dai fasci di spighe del granomietuto a Campo Marzio. Ponte Cestio Sull’isola la chiesa di SanBartolomeo, sorta al postodel Tempio di Esculapio (289a.C.), dio della medicina. Pont e Fa brici L’isola ha la forma di nave, oquella che avrebbe trasportatoEsculapio sull’isola. Ponte Palatino La parte nord è occupatadallospedale Fatebenefratelli,fondato dai seguaci di sanGiovanni di Dio nel 1583. Ponte Rotto
    • L’Isola Tiberina sotto la neve
    • Ponte Fabricio o Ponte Fabricio, noto anche come ponte Quattro Capi oPonte Quattro Capi Pons Judaeorum (per la vicinanza al Ghetto).Lunghezza 62 m. Molto ben conservato è, dopo Ponte Milvio, il più anticoLarghezza 5,5 m. esistente (fatto costruire da Lucio Fabricio nel 62 a.C.)
    • Secondo una leggenda il nome "Quattro Capi" sarebbe dovuto alla lite fra i quattroarchitetti incaricati da Sisto V del restauro del ponte. Passarono alle vie di fatto e, per questo, il Papa, alla fine dei lavori, li condannò alladecapitazione facendo però erigere, a ricordo del loro lavoro, un monumento con quattroteste in un unico blocco di marmo.Collega lIsola Tiberina alla riva sinistra del Tevere.
    • Ponte Cestio o Ponte Cestio, noto anche come pons Aurelius, ponsPonte s. Bartolomeo Gratiani, ponte di San Bartolomeo (per la omonima Basilica al centro dell’Isola), o ponte Ferrato.Lunghezza totale 80,4 m.Larghezza 8,2 m. Collega lIsola Tiberina alla riva destra del Tevere.
    • 1880 Fu costruito simmetricamente a Ponte Fabricio, dal pretore Gaio Cestio nel 46 o44 a.C. (titolare dellomonima piramide), restaurato nel IV secolo; oggi resta larcatacentrale originaria, mentre quelle più esterne sono una ricostruzione del XIX secolo.
    • Ponte Sisto o Agrippae (ponte di Agrippa), pons Aurelius (ponte Aurelio),Ponte di Agrippa pons Antonini (ponte di Antonino), pons Valentiniani (ponte di Valentiniano) o ponte Gianicolense.Lunghezza 108 m. Costruito da Agrippa, genero dellimperatore AugustoLarghezza 11 m. prima della sua morte nel 12 a.C.
    • Ebbe in seguito numerosi restauri e ricostruzioni.Corrisponde allattuale ponte Sisto.Il ponte attuale fu fatto costruire sullo stesso sito da papa Sisto IV tra il 1473 e il 1479.
    • Il ponte ha quattro arcate e un foro rotondo(l’Occhialone) sul pilone centrale, per diminuirela pressione dellacqua in caso di piena. Il livello dellacqua salito fino all"occhialone"è tuttora considerato segno di piena.
    • Ruderi del Ponte Neroniano o Ponte TrionfaleCostruito sotto limperatoreNerone, nel I secolo d.C.Ne sono visibili oggi scarsi resti che affiorano durante le magre del fiumepresso lattuale ponte Vittorio. Fra i ponti scomparsi: il PONTE DI PROBO, costruito dallimperatore Marco AurelioProbo (276-282) e ricostruito sotto Teodosio I nel 381-387. La sua ubicazione non èmai stata definita. Probabilmente scavalcava il Tevere tra lAventino e Trastevere.
    • Ponte S.Angelo Ponte SantAngelo (nome ufficiale: ponte S. Angelo), notoo Ponte Elio anche come pons Aelius (ponte Elio), pons Hadriani (ponte di Adriano) o ponte di Castello.Lunghezza: 130 m. Costruito nel 134 d.C, dallimperatore Adriano per collegare allaLarghezza: 9 m. riva sinistra il suo mausoleo, opera dellarchitetto Demetriano.
    • Durante il giubileo del 1450 le balaustre del ponte cedettero sulla spinta della folla deipellegrini provocando la morte di molte persone. In seguito furono abbattute alcune casealla testata del ponte per consentire uno spazio di deflusso ai pellegrini.
    • Sul ponte le statue di S.Pietro e S.Paolo, e 10 statue di angeli, opera di allievi del Bernini.
    • Non è nato con l’antica Roma, ma Ponte in ferro costruito nel 1863 pressoè giusto citarlo per la sua particolarità. la chiesa di San Giovanni dei Fiorentini, si Forse qualcuno lo ricorderà: trovava tra i ponti di SantAngelo e Sisto, Il Ponte dei Fiorentini ed univa via Giulia con il Vaticano. Unica campata in ferro di 93 m sostenuta da due coppie di piloni.
    • Costruito da una società francese vi si passava pagando un piccolo pedaggio(da cui il nome di “ponte del soldo” o “del soldino”). Fu demolito nel 1941 per ricavarne il ferro per la guerra.
    • Infine un Ponte nato per celebrare i 50 anni dell’Unità d’Italia.Ponte Ponte Vittorio Emanuele II (o, più semplicemente,Vittorio Emanuele II ponte Vittorio). Collega corso Vittorio Emanuele IILunghezza 110 m. con il rione Borgo ed il Vaticano, nei pressi dei ruderiLarghezza 20 m. dellantico ponte Neroniano.
    • Progettato nel 1886 da Ennio De Rossi, ma inaugurato solo nel 1911, per il Cinquantenario dellUnità dItalia.
    • Ponte Vittorio Emanuele II è decorato da Vittorie alate e da gruppi scultorei.
    • i0sjc@libero.it FINEa Sal – i0sjc