• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Gaeta, Montagna spaccata, Grotta del turco.
 

Gaeta, Montagna spaccata, Grotta del turco.

on

  • 2,859 views

A Gaeta, 100 km da Roma, un Santuario costruito in bilico sul mare, nato, secondo la leggenda, dal terremoto provocato dalla morte di Cristo sulla Croce. Vicino ad esso, una enorme grotta sul mare, ...

A Gaeta, 100 km da Roma, un Santuario costruito in bilico sul mare, nato, secondo la leggenda, dal terremoto provocato dalla morte di Cristo sulla Croce. Vicino ad esso, una enorme grotta sul mare, rifugio dei pirati saraceni.

Statistics

Views

Total Views
2,859
Views on SlideShare
2,850
Embed Views
9

Actions

Likes
0
Downloads
1
Comments
0

1 Embed 9

http://www.pinterest.com 9

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Gaeta, Montagna spaccata, Grotta del turco. Gaeta, Montagna spaccata, Grotta del turco. Presentation Transcript

    • Gaeta Santuario della SS. Trinità (detto anche "Santuario della Montagna Spaccata") Fu edificato nellXI secolo, sorge su una fenditura nella roccia che giunge fin nella Grotta del Turco, creatasi, secondo la leggenda, al tempo della morte di Cristo, quando si squarciò il velo del tempio di Gerusalemme. Avanzamento automaticoDurata:7 minuti circa Foto da Internet
    • Foto da Internet
    • Grotta del Santuario e Turco. Cappella del  Crocefisso. Foto da Internet
    • Ingresso al Santuario
    • Via Crucis
    • "Il letto di San Filippo Neri".
    • "Il letto di San Filippo Neri".
    • “La mano del turco".
    • Nel 1434 dallalto dei due costoni di roccia che hanno dato origine al nome di montagna spaccata, si staccòun macigno che andò ad incastrarsi più in basso tra le pareti della fenditura. Su di esso venne realizzata una piccola cappella dedicata al Crocifisso (sec. XIV), dallinterno della quale sipuò ammirare lo strapiombo su cui è situata.
    • Cupola della Cappella
    • Vista dalla cupola dellaCappella
    • Si scende dallacupola per tornareall’ingresso delSantuario
    • Vicinoall’ingresso delSantuario si troval’ingresso per ladiscesa allaGrotta del Turco.N.B. sono circa300 gradini
    • Inizia la discesa
    • La grotta del Turco, vista dal mareFoto da Internet
    • Le navi dei saraceni trovavano rifugio tra lefenditure di questo strategico promontorio . . .
    • . . . pronte ad attaccare di sorpresa le naviin transito, per depredarle dei loro carichi.
    • Il Santuario visto dalla spiaggia di Serapo, Gaeta. Sottofondo musicale: Paganini - Quartetto n. 14 per violino, viola, violoncello e chitarra Minuetto scherzo (Allegretto)
    • Panorama della zona ovest di Gaeta con la spiaggia di Serapo, visti dal Santuario. FINETotale 44 foto di cui 40 scattate di persona e 4 prese da Internet By Sal – i0sjc