[   Rappresentanza, sistemi di    potere e comunicazione    A cura di Stefano Colarieti          corso Running            ...
Chi sonoSenior Advisor e Direttore Commerciale Gruppo Reti SpA. E’ stato DirettoreGenerale e membro del cda di Running srl...
La rappresentanza degli interessi in Italia                  Fino agli anni ’90          il Parlamento è stato il “luogo” ...
La rappresentanza degli interessi in ItaliaDal ‘ 90 in poi Intervengono mutamenti profondi degli scenari:  Crisi di legitt...
La reazione della classe politica:  rendere trasparente e partecipato il rapporto tra istituzioni e cittadini             ...
Alcune tappe legislative Legge 142/90 - Nuovo ordinamento degli Enti Locali, introduce l’ idea del servizio come obiettivo...
Partecipazione al procedimento amministrativo• Qualunque soggetto, portatore di interessi pubblici o privati,  nonché i po...
Partecipazione al procedimento amministrativo•   1-In accoglimento di osservazioni e proposte presentate a norma dellartic...
Dlgs 267/2000"Testo unico delle leggi sullordinamento degli enti locali"  Individua ruolo, funzioni, organizzazione di:  R...
Articolo 10 Dgls 267/2000               Diritto di accesso e di informazione1.Tutti gli atti dellamministrazione comunale ...
Riforma del Titolo V della Costituzioneil ruolo strategico delle Regioni (2001)vengono attribuiti alla regioni competenze ...
2011: il nostro ordinamento giuridico     stato - regioni - enti localiLa legge attribuisce a questi soggetti funzioni di ...
Il sistema delle regole esprime una fragilità del nostroordinamento: gravi conseguenze per le imprese• La legislazione con...
2011 - Federalismo fiscale… il processo di riforma va avantiDelega al Governo in materia di federalismo fiscaleLa presente...
LA NUOVA MAPPA DEI POTERI ISTITUZIONALIParlamento europeo                    Parlamento                     AutorithyConsi...
Il nuovo ordinamento giuridico: un sistema complessoche distribuisce enormi quantità di risorse finanziarie         Govern...
La rappresentanza degli interessi              Fare lobbying è un METODO           per garantire la RAPPRESENTANZA        ...
Network locale     La rappresentanza degli interessi a livello localeSono necessarie COMPETENZE A LIVELLO LOCALE IN  GRADO...
la rappresentanza oggi• buona propensione ad anticipare  i fenomeni economici e sociali• forte capacità progettuale• conos...
Le competenze richieste a chi si occupa di          Relazioni istituzionaliUtilizzo di strumenti                   Elabora...
Strumenti tecnico giuridici per la rappresentanza degli interessi•Monitoraggio istituzionale•Mappatura e richiesta di inco...
1. Monitoraggio istituzionale      Attività a supporto                   Monitorare per conoscere         del decisore    ...
cosa deve essere monitorato• odg dei lavori delle assemblee• odg delle commissioni• proposte di legge, disegno di legge, a...
da dove proviene l’informazione?Resoconti            attivitàistituzionale                                                ...
Obiettivo dell’azione di monitoraggio  dalle commissioni alla approvazione in  assemblea                            Il lob...
2. MAPPATURA DECISORI E INFLUENTI : IL PROFILO   Collocazione politica, profilo caratteriale, interessi personali   Connot...
3. NETWORKING E ACCREDITAMENTONETWORK STABILIobiettivo di una azione strategica di relazioniLe relazioni non funzionano co...
Cosa fare  Accreditarsi come fonte di informazioni (utili al  decisore per decidere) seria e professionale.  Mantenere un ...
Cosa non fare“IL PICCOLO SINDACALISTA”Fare leva sul prestigio della sigla: siamo l’interesse generale, senon ci ascoltate ...
4.POSITION PAPER :uno strumento tecnico di rappresentanzaCaratteristicheil documento deve essere breve (1-2 pagine)deve co...
Le fasi per la costruzione di un piano di comunicazione                        corso Running                 31
Strategia per la rappresentanza degli interessi• analisi del contesto socio economico del territorio (RICERCA)• elaborazio...
Una strategia di comunicazione è fondamentale :  – per spiegare, far conoscere e negoziare,    attraverso una interazione ...
Network e reti:un nuovo modo di rafforzare le relazioni tra gli individui25 milioni di italiani usano internet90% user di ...
Lo statuto delle imprese         proposta di legge n. 2754 Norme per la tutela della libertà d’impresa.          Statuto d...
Un film da vedere    corso Running   36
Un libro da leggere       corso Running   37
Running SrlVia dell Esquilino, 3800185 Romatel. +39 06 45478253fax +39 06 45478285                          corso Running ...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Rappresentanza, sistemi di potere e comunicazione

1,048

Published on

Intervento di Stefano Colarieti al corso Comunicazione, lobby e politica organizzato da Running e Reti

Published in: Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
1,048
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
36
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Rappresentanza, sistemi di potere e comunicazione

  1. 1. [ Rappresentanza, sistemi di potere e comunicazione A cura di Stefano Colarieti corso Running ] 1
  2. 2. Chi sonoSenior Advisor e Direttore Commerciale Gruppo Reti SpA. E’ stato DirettoreGenerale e membro del cda di Running srl, già professore a contrattodell’Università degli Studi di Perugia, dell’Università degli Studi di Camerino edocente presso la Luiss Business School. Pluriennale esperienza nel mercatoenergetico, ha progettato per ENI iniziative di formazione a Roma e aBruxelles sui temi dell’energia. E’ consulente AGI, Agenzia GiornalisticaItaliana, di Confartigianato Imprese della Provincia di Terni e di LegacoopLiguria. Ha collaborato con lo staff tecnico di Mario Segni, dal 1994 al 2000, esvolto attività amministrativa nel consiglio comunale di Terni. E’ stato curatoredei volumi editi dalla Luiss University Press “Introduzione al MarketingPolitico” (2005), “Introduzione alle Relazioni Istituzionali” (2006) e“Comunicazione e Rappresentanza: Le associazioni di categoria nell’epoca delfederalismo” (2011). corso Running 2
  3. 3. La rappresentanza degli interessi in Italia Fino agli anni ’90 il Parlamento è stato il “luogo” per eccellenza di incontro tra la politica e i soggetti portatori di interessi. corso Running 3
  4. 4. La rappresentanza degli interessi in ItaliaDal ‘ 90 in poi Intervengono mutamenti profondi degli scenari: Crisi di legittimazione della classe politica nazionale e localedopo Tangentopoli Fine del collateralismo fra organizzazioni degli interessi e partitodi riferimento Destrutturazione del processo tradizionale per la rappresentanzadegli interessi corso Running 4
  5. 5. La reazione della classe politica: rendere trasparente e partecipato il rapporto tra istituzioni e cittadini processo di riforme istituzionali che ha modificato radicalmente il sistema dei poteri tra livelli istituzionali con un trasferimento di funzioni dall’alto verso il basso il rapporto tra decisori e soggetti collettivi di rappresentanza va ripensato in funzione di questi profondi cambiamenti istituzionali corso Running 5
  6. 6. Alcune tappe legislative Legge 142/90 - Nuovo ordinamento degli Enti Locali, introduce l’ idea del servizio come obiettivo della azione della PA . Legge 241/90 - Trasparenza del procedimento amministrativo, modalità di partecipazione di soggetti esterni alla Pa per intervenire nel procedimento di formazione di un atto. Legge 35/1992 privatizzazione degli enti pubblici, nascono le public company, e le public utility: lo stato si ritira dalle gestione e diventa regolatore Legge 81/93 - Elezione diretta dei Sindaci e dei Presidenti delle Provincie Legge 150/2000 - "Disciplina delle attività di informazione e di comunicazione delle pubbliche amministrazioni: nasce la cultura della informazione e della comunicazione delle PA verso i cittadini, le imprese, i gruppi di interesse corso Running 6
  7. 7. Partecipazione al procedimento amministrativo• Qualunque soggetto, portatore di interessi pubblici o privati, nonché i portatori di interessi diffusi costituiti in associazioni o comitati, cui possa derivare un pregiudizio dal provvedimento, hanno facoltà di intervenire nel procedimento. Trasparenza nel procedimento legge 241/90 corso Running 7
  8. 8. Partecipazione al procedimento amministrativo• 1-In accoglimento di osservazioni e proposte presentate a norma dellarticolo 10, lamministrazione procedente può concludere, senza pregiudizio dei diritti dei terzi, e in ogni caso nel perseguimento del pubblico interesse, accordi con gli interessati al fine di determinare il contenuto discrezionale del provvedimento finale ovvero, nei casi previsti dalla legge, in sostituzione di questo.• 1-bis. Al fine di favorire la conclusione degli accordi di cui al comma 1, il responsabile del procedimento può predisporre un calendario di incontri cui invita, separatamente o contestualmente, il destinatario del provvedimento ed eventuali controinteressati (2).• 2. Gli accordi di cui al presente articolo debbono essere stipulati, a pena di nullità, per atto scritto, salvo che la legge disponga altrimenti. Ad essi si applicano, ove non diversamente previsto, i princìpi del codice civile in materia di obbligazioni e contratti in quanto compatibili. corso Running 8
  9. 9. Dlgs 267/2000"Testo unico delle leggi sullordinamento degli enti locali" Individua ruolo, funzioni, organizzazione di: Regioni attività di programmazione Provincie attività di coordinamento e gestione Comuni attività di gestione Mappatura dei poteri e dei decisori indispensabile per svolger in modo efficace la rappresentanza degli interessi corso Running 9
  10. 10. Articolo 10 Dgls 267/2000 Diritto di accesso e di informazione1.Tutti gli atti dellamministrazione comunale e provinciale sono pubblici, ad eccezione di quelli riservati per espressa indicazione di legge o per effetto di una temporanea e motivata dichiarazione del sindaco o del presidente della provincia che ne vieti lesibizione, conformemente a quanto previsto dal regolamento, in quanto la loro diffusione possa pregiudicare il diritto alla riservatezza delle persone, dei gruppi o delle imprese.• 2. Il regolamento assicura ai cittadini, singoli e associati, il diritto di accesso agli atti amministrativi e disciplina il rilascio di copie di atti previo pagamento dei soli costi; individua, con norme di organizzazione degli uffici e dei servizi, i responsabili dei procedimenti; detta le norme necessarie per assicurare ai cittadini linformazione sullo stato degli atti e delle procedure e sullordine di esame di domande, progetti e provvedimenti che comunque li riguardino; assicura il diritto dei cittadini di accedere, in generale, alle informazioni di cui e in possesso lamministrazione. corso Running 10
  11. 11. Riforma del Titolo V della Costituzioneil ruolo strategico delle Regioni (2001)vengono attribuiti alla regioni competenze legislative su settori strategici Sanità Infrastrutture: grandi reti di trasporto Energia: produzione, trasporto e distribuzione Agricoltura,Ambiente Previdenza complementare e integrativa Tutela e sicurezza del lavoro e formazione professionale Grande distribuzione corso Running 11 www.runningonline.org
  12. 12. 2011: il nostro ordinamento giuridico stato - regioni - enti localiLa legge attribuisce a questi soggetti funzioni di progettazione e attuazione delle politiche pubbliche nel nostro paese corso Running 12
  13. 13. Il sistema delle regole esprime una fragilità del nostroordinamento: gravi conseguenze per le imprese• La legislazione concorrente crea un conflitto permanente tra stato e regioni;• Sarebbe utile una riforma costituzionale per modificare l’articolo 117 per rivedere le materie su cui esiste una potestà legislativa concorrente. corso Running 13
  14. 14. 2011 - Federalismo fiscale… il processo di riforma va avantiDelega al Governo in materia di federalismo fiscaleLa presente legge costituisce attuazione dellarticolo 119 della Costituzioneassicurando autonomia di entrata e di spesa di comuni, province, cittàmetropolitane e regioni e rispettando i principi di solidarietà e di coesionesociale, in maniera da sostituire gradualmente, per tutti i livelli di governoil criterio della spesa storica e da garantire la loro massimaresponsabilizzazione e leffettività e la trasparenza del controllodemocratico nei confronti degli eletti.2013 - Applicazione del federalismo fiscale corso Running 14
  15. 15. LA NUOVA MAPPA DEI POTERI ISTITUZIONALIParlamento europeo Parlamento AutorithyConsigli regionali Enti locali corso Running 15
  16. 16. Il nuovo ordinamento giuridico: un sistema complessoche distribuisce enormi quantità di risorse finanziarie Governo Parlamento Ministeri Parlamento UE Enti locali e autonomi 8103 comuni -107 province - 20 regioni corso Running 16
  17. 17. La rappresentanza degli interessi Fare lobbying è un METODO per garantire la RAPPRESENTANZA degli INTERESSI di un soggetto nell’ambito dei PROCESSI DECISIONALI pubbliciGestire il FLUSSO DELLE INFORMAZIONI istituzionali Individuare I DECISORI CHIAVE di un processo ANTICIPARE le scelte politiche Sono le competenze del bravo LOBBISTA corso Running 17
  18. 18. Network locale La rappresentanza degli interessi a livello localeSono necessarie COMPETENZE A LIVELLO LOCALE IN GRADO DI SUPPORTARE i soggetti portatori di interesse che devono riuscire ad interagire non solo col proprio mercato e con i loro concorrenti, ma anche con gli attori che definiscono le regole e influenzano i contesti sociali: istituzioni politiche, comunità finanziaria, mass media, sindacati, gruppi di opinione, grande pubblico, comunità internazionale, potere giudiziario e Authority.Questi attori non rispondono alla logica prettamente economica del profitto ma a obiettivi ora economici, ora sociali, ora di interesse generale. In pratica, difendono un sistema di valori. corso Running 18
  19. 19. la rappresentanza oggi• buona propensione ad anticipare i fenomeni economici e sociali• forte capacità progettuale• conoscere i meccanismi istituzionali• svolgere una efficace attività di lobbying• Creare consenso per trasformare Interessi particolari in interessi generali corso Running 19
  20. 20. Le competenze richieste a chi si occupa di Relazioni istituzionaliUtilizzo di strumenti Elaborazione di tecnico giuridici strategie di comunicazione corso Running 20
  21. 21. Strumenti tecnico giuridici per la rappresentanza degli interessi•Monitoraggio istituzionale•Mappatura e richiesta di incontro con i decisori•Networking e accreditamento-Istituti di partecipazione1- sul procedimento amministrativo2- nelle commissioni (tramite la richiesta di Audizioni)- Utilizzo degli strumenti tecnici di pressione proposte di legge (parlamento, regioni) atti di sindacato ispettivo (interrogazioni, interpellanze, mozioni) emendamenti alle legge di bilancio e/o finanziarie Position paper corso Running 21 www.runningonline.org
  22. 22. 1. Monitoraggio istituzionale Attività a supporto Monitorare per conoscere del decisore Il servizio di monitoraggio garantisce anticipazioni ed aggiornamenti relativi all’attività decisionale in un settore di interesse Monitorare per decidere Il servizio di monitoraggio fornisce strumenti e conoscenze per decidere la strategia d’azione Attività lobbistica Monitorare per intervenire Il servizio di monitoraggio è funzionale all’esercizio di pressione sul potere politico corso Running 22
  23. 23. cosa deve essere monitorato• odg dei lavori delle assemblee• odg delle commissioni• proposte di legge, disegno di legge, atti amministrativi, delibere Predisporre report sintetico (informare, proporre in tempo reale e decidere come e su chi intervenire ) corso Running 23
  24. 24. da dove proviene l’informazione?Resoconti attivitàistituzionale Internet GU TelefonoContatto diretto Stampa La presenza in luogo corso Running 24
  25. 25. Obiettivo dell’azione di monitoraggio dalle commissioni alla approvazione in assemblea Il lobbista interviene per rappresentare l’interesse e anticipare la decisone corso Running 25
  26. 26. 2. MAPPATURA DECISORI E INFLUENTI : IL PROFILO Collocazione politica, profilo caratteriale, interessi personali Connotazione ideologica culturale (valori di riferimento) Precedenti posizioni assunte, dichiarazioni rilasciate, atti presentati Materie di interesse Network di riferimento (legami con altri ambienti) Interessi economici Per individuare l’interlocutore più EFFICACE corso Running 26
  27. 27. 3. NETWORKING E ACCREDITAMENTONETWORK STABILIobiettivo di una azione strategica di relazioniLe relazioni non funzionano come il 118 Presentare un istanza senza mai aver avuto contatti prima GAP competitivoERRORI Farsi sentire solo “nel momento del bisogno” corso Running 27
  28. 28. Cosa fare Accreditarsi come fonte di informazioni (utili al decisore per decidere) seria e professionale. Mantenere un canale sempre aperto Coltivare un rapporto costante: fidelizzare “Costruire le relazioni quando non servono” corso Running 28
  29. 29. Cosa non fare“IL PICCOLO SINDACALISTA”Fare leva sul prestigio della sigla: siamo l’interesse generale, senon ci ascoltate facciamo un “terremoto”AMICI DEGLI AMICIAffidarsi ad amicizie personali e personalizzare i rapportiCHIEDERE COSE FUORI COMPETENZAO NEI TEMPI SBAGLIATI corso Running 29
  30. 30. 4.POSITION PAPER :uno strumento tecnico di rappresentanzaCaratteristicheil documento deve essere breve (1-2 pagine)deve contenere la: presentazione del soggetto Confcommercio una posizione chiara in merito all’argomento Paper Confcommercio inserito in una strategia complessiva è una associazione che conta 3.000.000Può essere utilizzato per di imprese associate……..audizioni e/o incontri istituzionali corso Running 30
  31. 31. Le fasi per la costruzione di un piano di comunicazione corso Running 31
  32. 32. Strategia per la rappresentanza degli interessi• analisi del contesto socio economico del territorio (RICERCA)• elaborazione di strategie finalizzate alla costruzione del consenso sulle priorità indicate dalla Associazione (MESSAGGI)• attività di media affairs: (COSTRUIRE RELAZIONI STABILI CON I GIORNALISTI NON SUBIRE LA COMUNICAZIONE, CONDIZIONARE L’AGENDA POLITICA)• costruire, sviluppare reti, (FARE NETWORK E ALLEANZE)• utilizzo delle nuove tecnologie web 2.0 (social network partecipazione e consenso; la rete un agorà per sostenere le nostre posizioni) metodologia efficace nella rappresentanza degli interessi corso Running 32
  33. 33. Una strategia di comunicazione è fondamentale : – per spiegare, far conoscere e negoziare, attraverso una interazione sistematica e continua con i decisori, le istituzioni, l’opinione pubblica,le nostre posizioni – per sviluppare un network relazionale – Creare consenso sul interesse che rappresentiamo – Cercare di raggiungere l’obiettivo corso Running 33
  34. 34. Network e reti:un nuovo modo di rafforzare le relazioni tra gli individui25 milioni di italiani usano internet90% user di social media La rete grazie ai social media fornisce risposte ai bisogni di relazionalità e coinvolgimento sociale e costituisce quindi un osservatorio a cui il mondo dei dirigenti deve porre attenzione per capire come si modificano i comportamenti degli individui. Inoltre la rete consente di poter sviluppare una strategia di comunicazione per valorizzare il brand della Associazione, creare una condivisone costante sui contenuti e sviluppare network. corso Running 34
  35. 35. Lo statuto delle imprese proposta di legge n. 2754 Norme per la tutela della libertà d’impresa. Statuto delle impreseIntroduce importanti innovazioni finalizzate agarantire un rapporto più efficace tra pubblico eprivato, in particolare sui processi di partecipazionealla fase di progettazione normativa e istituisce unacommissione parlamentare dedicata alle micropiccole e medie imprese corso Running 35
  36. 36. Un film da vedere corso Running 36
  37. 37. Un libro da leggere corso Running 37
  38. 38. Running SrlVia dell Esquilino, 3800185 Romatel. +39 06 45478253fax +39 06 45478285 corso Running 38
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×