Comunicazione E Potere

1,280 views

Published on

Slides a cura di Stefano Colarieti

Published in: News & Politics, Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,280
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
21
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Comunicazione E Potere

  1. 1. Comunicazione e potere 4 minuti in libertà
  2. 2. Comunicazione e potere <ul><li>La comunicazione ci consente di interagire con la politica, l’impresa, i soggetti collettivi, i gruppi di interesse; </li></ul><ul><li>Il gruppo Reti fornisce conoscenza, informazioni, strategia, network; </li></ul>www.runningonline.org
  3. 3. Cambiano gli scenari <ul><li>Dopo la fine di tangentoli e la scomparsa dei partiti tradizionali nasce una nuova stagione della politica in cui le istituzioni e gli eletti assumono un ruolo centrale nella definizione delle politiche pubbliche, si sviluppa una tendenza verso il bipolarismo; </li></ul><ul><li>La personalizzazione della politica e il ruolo dei media (old e new) caratterizza il racconto della storia politica di questi ultima venti anni; </li></ul><ul><li>Ma che istituzioni avremo nei prossimi anni? </li></ul><ul><li>Chi saranno i nuovi eroi della comunicazione politica? </li></ul><ul><li>Quale sarà il ruolo dei media? </li></ul><ul><li>Come cambierà la società? </li></ul>www.runningonline.org
  4. 4. Le nuove frontiere del potere pubblico nascono nuovi “Stati”, cambiano le regole <ul><li>Ue e governi nazionali </li></ul><ul><li>federalismo e federalismo fiscale </li></ul><ul><li>regionalizzazione delle istituzioni </li></ul><ul><li>riforma della Pa </li></ul>www.runningonline.org
  5. 5. La società destrutturata <ul><li>cambiano stili di vita e comportamenti </li></ul><ul><li>si moltiplicano gli interessi e le esigenze della società </li></ul><ul><li>si destrutturano e vanno in crisi sistemi economici e di welfare </li></ul><ul><li>siamo nella società multietnica e multiculturale </li></ul>www.runningonline.org
  6. 6. La società della informazione <ul><li>I media costruiscono la realtà sociale, come soggetti aggregatori di opinioni , i new media consentono una maggiore articolazione dei punti di vista. </li></ul><ul><li>Nella società dell’informazione il rapporto tra gruppi di pressione e decisore istituzionale è sempre mediata dai mezzi di comunicazione. All’interno di questo flusso di azioni sociali si colloca l’opera delle aggregazioni di opinioni che a loro volta determinano un condizionamento istituzionale, più consistente quanto più chiari sono gli orientamenti collettivi . </li></ul>
  7. 7. cosa facciamo <ul><li>“ Produce” contenuti , relazioni ed </li></ul><ul><li>elaborazione strategica </li></ul><ul><li>Il gruppo Reti </li></ul><ul><li> </li></ul><ul><li>crea consenso e partecipazione </li></ul><ul><li>per valorizzare i contenuti </li></ul><ul><li>nella opinione pubblica, </li></ul><ul><li>(intesa come luogo di intreccio </li></ul><ul><li>dei nuovi flussi socio-comunicativi) </li></ul>
  8. 8. come comunichiamo La comunicazione e le attività del gruppo Reti percorrono queste nuove autostrade dove si aggregano opinioni siamo nella sfera pubblica dialogica newmediale www.runningonline.org
  9. 9. Presidiare questo spazio, per …………….? old e new media società <ul><ul><ul><ul><ul><li>istituzioni </li></ul></ul></ul></ul></ul>
  10. 10. Il potere di decidere per comunicare <ul><li>le istituzioni devono prendere DECISIONI per governare una società complessa e destrutturata </li></ul><ul><li>la competitività di un sistema economico e sociale si misura nel numero e nella qualità delle DECISIONI </li></ul><ul><li>prendere DECISIONI caratterizzerà il valore della leadership nel rapporto con le comunità </li></ul>www.runningonline.org
  11. 11. Comunicazione e potere <ul><li>Il gruppo Reti deve porre una attenzione ai cambiamenti del sistema di potere pubblico e ai cambiamenti culturali, </li></ul><ul><li>………… . e ripensare se stesso in questi nuovi scenari per fare sistema tra i soggetti del potere e sostenere il processo di formazione delle DECISONI </li></ul>www.runningonline.org
  12. 12. Allineare la società ai cambiamenti <ul><li>Produrre contenuti, gestire il flusso delle informazioni provenienti dal sistema dei media, connettere sistemi di potere </li></ul>www.runningonline.org
  13. 13. Il contributo di Running <ul><li>progettare percorsi di leadership e community building </li></ul><ul><li>interpretare la realtà sociale e politica raccontata dai media </li></ul><ul><li>diffondere sapere, competenze e una visione della realtà </li></ul><ul><li>costruire network </li></ul>
  14. 14. I nostri interlocutori <ul><li>Politica </li></ul><ul><li>Pubblica Amministrazione </li></ul><ul><li>Enti pubblici </li></ul><ul><li>Associazioni di categoria </li></ul><ul><li>Aziende </li></ul>
  15. 15. Odissea nelle istituzioni <ul><li>deve presidiare le fonti di informazioni istituzionali e non </li></ul><ul><li>trasferire la cultura della comunicazione in rete </li></ul><ul><li>connettere pubblico e privato </li></ul><ul><li>Necessità di estendere il controllo delle informazioni a livello locale per governare i processi di decentramento delle decisioni </li></ul>www.runningonline.org
  16. 16. Sapere e potere sono indisgiungibili, in quanto l'esercizio del potere genera nuove forme di sapere e il sapere porta sempre con sè effetti di potere”
  17. 17. USA: SONDAGGI, PER LA PRIMA VOLTA OBAMA SOTTO IL 60 % ROMA 20 luglio 2009 <ul><li>Per la prima volta dalla sua investitura alla Casa Bianca il presidente americano Barack Obama ha ottenuto meno del 60 per cento di consensi favorevoli, secondo un sondaggio condotto per conto del Washington Post e dalla Abc News. </li></ul><ul><li>In particolare gli americani si sono espressi in modo non favorevole su alcuni temi considerati cruciali : la riforma sanitaria, l'economia e il deficit del bilancio federale. In base ai risultati il 59% degli intervistati ha detto di approvare l'operato del presidente: si tratta del 10% in meno di quanto ottenuto in primavera, quando la sua popolarità era al massimo. Inoltre il 52% degli americani condivide le scelte economiche, ma il valore è sotto di 8 punti rispetto alla primavera scorsa. </li></ul>www.runningonline.org

×