PROCEDURE LEGISLATIVE - PUBLIC POLICY AND MULTILEVEL GOVERNANCE

  • 337 views
Uploaded on

La School of Government della LUISS Guido Carli e RUNNING organizzano a Roma il primo INTENSIVE EXECUTIVE PROGRAM in "Procedure legislative - Public policy and multilevel governance" con l’obiettivo …

La School of Government della LUISS Guido Carli e RUNNING organizzano a Roma il primo INTENSIVE EXECUTIVE PROGRAM in "Procedure legislative - Public policy and multilevel governance" con l’obiettivo di offrire una conoscenza approfondita dei processi decisionali pubblici e fornire strumenti metodologici per la partecipazione e la gestione attiva della fase decisionale a professionisti che operano nel mondo del public affairs e delle relazioni istituzionali in Italia ed Europa.

L’Executive Program ha una struttura modulare che assicura l’autonomia di ogni percorso e al contempo favorisce l’integrazione con gli altri moduli. Nello specifico, è suddiviso in Advanced Learning Units su analisi dei processi decisionali (europeo, nazionale e regionale), processi decisionali “euro-italiani” e “inclusivi”. Sono anche previste Learning Units di specializzazione alla professione.

More in: Education
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
337
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
3
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Corso Executive inPROCEDURE LEGISLATIVE - PUBLIC POLICYAND MULTILEVEL GOVERNANCERoma, 17 maggio – 11 ottobre 2013
  • 2. 1PRESENTAZIONELa School of Government della LUISS Guido Carli e Running organizzano a Roma il primoIntensive Executive Program in "Procedure legislative - Public policy and multilevelgovernance" con l’obiettivo di offrire una conoscenza approfondita dei processi decisionalipubblici e fornire strumenti metodologici per la partecipazione e la gestione attiva della fasedecisionale a Professionisti che operano nel mondo del public affairs e delle relazioniistituzionali in Italia ed Europa. L’Executive Program ha una struttura modulare che assicural’autonomia di ogni percorso e al contempo favorisce l’integrazione con gli altri moduli.Nello specifico, è suddiviso in Advanced Learning Units su analisi dei processi decisionali(europeo, nazionale e regionale), processi decisionali “euro-italiani” e “inclusivi”. Sonoanche previste Learning Units di specializzazione alla professione.LUISS SCHOOL OF GOVERNMENT E RUNNINGLUISS School of Government e Running sono al centro di network nazionali ed internazionalidove confluiscono accademici e professionisti con consolidata esperienza nazionale edinternazionale nel fornire knowledge direttamente applicabile in contesti professionalidinamici.LUISS SCHOOL OF GOVERNMENTLa LUISS School of Government (SoG) offre una formazione di eccellenza a quanti, nei settoripubblico e privato, sono coinvolti nei processi istituzionali del decision-making. È unaGraduate School di eccellenza poiché mira a fornire ai futuri leaders di istituzioni legislative,amministrative e governative del sistema pubblico nazionale ed internazionale, gli strumentiteorici e pratici del buon governo, avvalendosi del contributo di esperti di riconosciuta famadell’industria, dell’associazionismo, del non-profit, dei partiti politici, delle società diconsulenza e di think-tank nazionali e internazionali. La LUISS School of Government, inparticolare, offre ai suoi studenti ed executive gli strumenti per affrontare le sfide, presentie future, del policy making fornendo percorsi innovativi di ricerca e formazione.RUNNINGRunning nasce nel 2001, elabora progetti di formazione e di comunicazione rivolti al mondodella politica, delle istituzioni nazionali e locali, delle associazioni di categoria e delleaziende. In più di dieci anni di attività, Running ha dedicato particolare attenzioneall’evoluzione del sistema politico italiano ed europeo, analizzando le profondetrasformazioni che hanno caratterizzato il rapporto tra pubblico e privato. Partendo daquesta analisi è emersa la necessità di modernizzare i processi culturali e formativi conl’obiettivo di offrire conoscenze e competenze per interpretare il cambiamento. Dal 2001 adoggi centinaia di professionisti, manager, funzionari della pubblica amministrazione, politici,giornalisti e neolaureati, hanno contribuito a rendere i nostri corsi luoghi di scambio econdivisione di idee e competenze. Le attività sono costantemente orientate alraggiungimento di due obiettivi fondamentali:• migliorare le competenze e le abilità tecniche e metodologiche di chi opera nel settoredel public affairs;• contribuire al processo di costruzione del dialogo e della condivisione tra soggettiistituzionali, decisori pubblici e portatori di interessi.
  • 3. 2APPROCCIO DIDATTICOIl valore aggiunto di questo Executive Program è rappresentato dall’approccio pratico alletematiche affrontate. Garantendo un alto grado di interazione fra docenti ed executive,questo programma consente ai partecipanti di acquisire e sviluppare competenze ed abilitàspecifiche. Attraverso lezioni frontali, case histories e testimonianze dirette, i partecipantisono chiamati a mettere immediatamente in pratica le nozioni acquisite. Questo ExecutiveProgram è strutturato in 8 Learning Units. Ogni unit si sviluppa nella giornata di venerdì,anticipato, giovedì sera dalle ore 19:30 alle ore 21:30, da un “Informal Talk” conprotagonisti delle Istituzioni o delle imprese che operano nel settore.Gli Informal Talk si terranno secondo il seguente calendario:• giovedì 16 maggio 19:30 – 21:30• giovedì 30 maggio 19:30 – 21:30• giovedì 13 giugno 19:30 – 21:30• giovedì 27 giugno 19:30 – 21:30• giovedì 11 luglio 19:30 – 21:30• giovedì 12 settembre 19:30 – 21:30• giovedì 26 settembre 19:30 – 21:30• giovedì 10 ottobre 19:30 – 21:30Le Learning Units sono strutturate nel seguente modo:• 3 Learning Units di analisi e gestione dei processi decisionali (europeo, nazionale eregionale);• 2 Learning Units integrative sui processi decisionali “euro-italiani” e sui processidecisionali “inclusivi”;• 3 Learning Units di specializzazione in advanced public affairs.Le Learning Units si terranno secondo il seguente calendario:• venerdì 17 maggio 9:30 – 18:30• venerdì 31 maggio 9:30 – 18:30• venerdì 14 giugno 9:30 – 18:30• venerdì 28 giugno 9:30 – 18:30• venerdì 12 luglio 9:30 – 18:30• venerdì 13 settembre 9:30 – 18:30• venerdì 27 settembre 9:30 – 18:30• venerdì 11 ottobre 9:30 – 18:30
  • 4. 3COMITATO DINDIRIZZOL’indirizzo scientifico di questo Executive Program vede il coinvolgimento congiunto diprofessionisti del mondo public affairs e accademici con unampia conoscenza del settore.Senior Academics:• Raffaele Bifulco - Professore ordinario di Istituzioni Diritto Pubblico, Università di NapoliParthenope;• Nicola Lupo - Professore ordinario di Diritto delle Assemblee Legislative, LUISS GuidoCarli;• Marcello Checchetti - Professore ordinario di Istituzioni di Diritto Pubblico, Università diCagliari;• Giovanna Perniciaro - Ricercatore, Istituzione di Diritto Pubblico, LUISS Guido Carli;• Giovanni Piccirilli - Ricercatore, Diritto Parlamentare, LUISS Guido Carli;• Guido Rivosecchi - Professore associato confermato di Istituzioni di diritto pubblico,Università Parthenope Napoli.Senior Professionals:• Giorgia Abeltino - Policy Counsel, Google;• Roberto Aquilini - Responsabile Relazioni Istituzionali, GDF SUEZ Energia Italia;• Antonella Azzaroni - Responsabile Direzione Affari Istituzionali e della Concorrenza,Ferrovie dello Stato Italiane;• Maria Rosa Basile - Esperto politiche pubbliche - UVAL- DPS, Ministero dello SviluppoEconomico;• Franco R. Brescia - Direttore Public & Regulatory Affairs, Gruppo Telecom Italia;• Loretana Cortis - Direttore Affari Istituzionali, Poste Italiane;• Caterina Epis - Responsabile Relazioni Istituzionali, Tenaris Dalmine;• Marco Forlani - Direttore Centrale Relazioni Esterne e Comunicazione, Finmeccanica;• Giuliano Frosini - Direttore Public Affairs, Terna;• Simonetta Giordani - Responsabile Rapporti Istituzionali e Sostenibilità, Autostrade perlItalia;• Francesco Giorgianni - Senior Vice President Public Affairs, Enel;• Massimiliano Lorenzetti - Head of Institutional Affairs Italy, UniCredit;• Stefano Lucchini - Direttore Relazioni Internazionali e Comunicazione Eni, Chairman EniUSA;• Gian Luca Petrillo - Government Affairs Manager, Microsoft Italia;• Paolo Sarzana - Marketing, Communication & Public Affairs Vice President,Teleperformance;• Stefano Claudio Saccone - Direttore Planning & Marketing Strategico e RelazioniEsterne, Kuwait Petroleum Italia;• Anna Scafuri - Responsabile Rapporti istituzionali Relazioni Esterne e Comunicazione,Sogei;• Marco Simeon - Direttore Relazioni istituzionali e internazionali, Rai;• Michelangelo Suigo - Head of Public Affairs, Vodafone Italia;• Claudio Velardi - Comunicatore e lobbista;• Mario Vitali - Public Affairs Director, Fiat Group.
  • 5. 4Questo executive program è strutturato in 8 Learning Units, ciascuna delle quali prevededue fasi:• Knowledge Framework: aggiornamento e contestualizzazione dell’argomento trattato• Tools and Techniques: strumenti e metodologie per applicazione direttaOgni learning unit è anticipata da un Informal Talk con un protagonista proveniente daistituzioni ed imprese che operano nel settore.17 maggio 2013 - Diritto e Procedimenti Legislativi ParlamentariKnowledge frameworks• Le fonti del diritto parlamentare;• Lorganizzazione e il funzionamento degli organi delle Camere;• I procedimenti parlamentari (programmazione dei lavori; procedimenti ispettivi econoscitivi, procedimento di indirizzo; procedimenti fiduciari);• Il rapporto tra Governo e Parlamento e il ruolo del Capo dello Stato nel procedimentolegislativo;• Listruttoria in commissione e le "fonti" di drafting legislativo.Tools and techniques• Il monitoraggio delliter di approvazione di un progetto di legge (in particolare,listruttoria, la presentazione e la votazione degli emendamenti);• Tecniche di drafting legislativo;• Tecniche di gestione del flusso di informazioni e costruzione della strategia esterna;• Mappatura dei decisori e individuazione del "decision maker rilevante".Informal talk"Procedure e dinamiche nel rapporto Governo-Parlamento".31 maggio 2013 - Diritto e Procedimenti Legislativi RegionaliKnowledge frameworks• Lautonomia regionale dopo la riforma del Titolo V Cost.: lorganizzazione delle Regionie le fonti di autonomia. Lautonomia legislativa: tipologie di competenze, limiti,controlli;• Analisi comparata degli strumenti e delle politiche per la qualità della legislazione nellediverse Regioni;• LAIR e la valutazione delle politiche pubbliche nelle Regioni. Clausole valutative ecommissioni di controllo;• La regolamentazione delle lobby a livello locale: regolamenti regionali a confronto.Tools and techniques• Redazione e attuazione di una clausola valutativa;• Tecniche di monitoraggio degli atti regionali di Consiglio e Giunta;• Simulazione attività di rappresentanza di interessi particolari presso i Consigli regionali.Informal talk"Riparto delle competenze ed efficienza dellazione amministrativa".
  • 6. 514 giugno 2013 - Diritto e Procedimenti LegislativiKnowledge frameworks• Lintegrazione europea, in particolare dopo il Trattato di Lisbona;• Gli atti dellUnione europea;• I procedimenti decisionali;• Le dinamiche interne e il ruolo delle diverse Istituzioni comunitarie nei processidecisionali;• La regolamentazione dellattività di lobby a livello comunitario.Tools and techniques• Tempi e strumenti dinterazione con il decisore pubblico comunitario, dalla faseconsultiva alla decisione;• Costruzione di una strategia di lobbying: tecniche per unazione informata e costruttiva.Informal talk"La rappresentanza degli interessi nella legislazione dellUnione europea. Il bilanciamentotra trasparenza, partecipazione ed indipendenza decisionale".28 giugno 2013 - I Processi Decisionali Euro-ItalianiKnowledge frameworks• La "fasce ascendente": la partecipazione dellItalia e delle Regioni alla formazione degliatti dellUnione europea: il ruolo del Governo, Camera e Senato, Giunte e Consigliregionali, la partecipazione delle parti sociali e delle categorie produttive;• La "fase discendente": i processi decisionali euro-italiani; lattuazione e linattuazionedel diritto dellUnione europea; ladeguamento del diritto italiano al diritto dellUnioneeuropea; lesperienza della legge comunitaria annuale; la legge europea e la legge didelegazione nelle previsioni della legge n. 234 del 2012;• Lattuazione ed esecuzione delle politiche europee a livello regionale; le procedure diinfrazione.Tools and techniques• Predisposizione di pareri motivati che segnalano la violazione del principio disussidiarietà;• Simulazione di un intervento sulle procedure di programmazione e selezione deiprovvedimenti su cui effettuare unanalisi di impatto;• La mappatura istituzionale e la gestione del flusso di informazioni in relazione a processidecisionali multilivello;• I tempi e le tecniche per la mappatura dei decisori allinterno di un quadro istituzionaleestremamente variegato e pluri-soggettivo;• Tecniche per costruire strategia di lobbying integrata e modulare.Informal talk"Normativa dellUnione europea e normativa fiscale nazionale".
  • 7. 612 luglio 2013 - Débat Public e i Processi Decisionali InclusiviKnowledge frameworks• Principio di inclusività: approcci e tecniche per linterazione costruttiva;• I diversi gradi di coinvolgimento: informazione/comunicazione; consultazione/ascolto;collaborazione/coinvolgimento attivo;• Il ruolo dei soggetti promotori, garanti e facilitatori;• Iniziativa legislativa popolare e strumenti della democrazia partecipativa dellUnioneeuropea;• Le tecniche di facilitazione;• Analisi comparata dei processi partecipativi sperimentati in Italia e valutazione deglieffetti in termini di capacità di interazione ed impatto sui tempi e contenuti delladecisione pubblica;• Lesperienza francese: le débat public.Tools and techniques• Analisi e mappatura degli stakeholders;• Simulazione di tecniche di animazione territoriale, facilitazione e composizione delle"istanze" del territorio.Informal talk"Partecipazione ed effetti sulla qualità e i tempi della decisione"13 settembre 2013 - Communication ManagementKnowledge frameworks• Comunicazione pubblica, informazione e partecipazione nellera digitale;• Tempi, posizionamento e canali di comunicazione (integrazione di canali on e offline);• Corporate Identity & Brand Management;• Digital Media Strategy;• Media relation e ufficio stampa.• Laboratorio interattivo• Costruzione di un "communication plan", integrando strumenti tradizionali, digitalmedia strategy e public relations.• Laboratorio interattivoTools and techniques• Costruzione di un "communication plan", integrando strumenti tradizionali, digitalmedia strategy e public relations.Informal talk"Lobbista: analista e comunicatore"
  • 8. 727 settembre 2013 - Relazioni Istituzionali MultilivelloKnowledge frameworks• Definizione di lobby: analisi legislativa, rappresentanza di interessi e comunicazione dipressione;• Rappresentanza di interessi, trasparenza e partecipazione: modello anglosassone emodello comunitario a confronto;• Le Relazioni Istituzionali in Italia a livello locale e nazionale;• Limportanza delle capacità e delle competenze relazionali.Tools and techniques• Costruzione di una strategia di lobby a partire da un argomento specifico: dallaelaborazione di un Position Paper al confronto con il decisore.Informal talk"Lobby e traffico di influenze illecite".11 ottobre 2013 - Programmazione dellUnione Europea ed Euro-ProgettazioneKnowledge frameworks• Introduzione ai finanziamenti europei: Fondi Strutturali, Programmi centralizzati,Programmi di Cooperazione;• La politica di coesione nella programmazione 2007 – 2013: Il Quadro StrategicoNazionale - Programmi Operativi Nazionali, Regionali e Interregionali - Le Autorità deiPO: compiti, ruoli e responsabilità - I beneficiari dei PO - Fonti di informazione epubblicità - Il futuro della politica di coesione post 2013;• I programmi comunitari a gestione centralizzata: Architettura dei Programmi -Funzionamento ed opportunità - La metodologia di progettazione - Limportanza delnetworking - Laboratorio di Progettazione guidata;• Il ruolo del partenariato economico e sociale.Tools and techniquesMonitoraggio e mappatura delle procedure di programmazione dellUnione Europea relativeai fondi strutturali e alle iniziative dellUnione Europea complementari.Informal talk"LEuropa dopo il 2014".
  • 9. 8DESTINATARI DEL CORSOL’approccio intensivo del corso favorisce la partecipazione di:• Personale d’azienda che si occupa di public affairs e di relazioni istituzionali a livellonazionale ed europeo;• Collaboratori e funzionari politici;• consulenti e liberi professionisti che operano nell’ambito dei rapporti con i decisoripubblici.Il corso è a numero chiuso al fine di favorire la forte interazione con i docenti e iprofessionisti ma anche il networking professionale tra i partecipanti.MATERIALE DIDATTICOOgni Learning Units prevede l’utilizzo di slides e dispense didattiche per una migliorecomprensione degli argomenti. Sarà premura della LUISS School of Government di inviare aicorsisti il materiale didattico a seguito di ogni lezione. Inoltre a conclusione del corso tutto ilmateriale verrà inserito su supporto elettronico.SEDE DEL CORSOLe lezioni si terranno presso la School of Government della LUISS in Via di Villa Emiliani 1400197 Roma.Gli Informal Talks saranno ospitati presso Running in Via degli Scialoja 18, 00196 Roma.QUOTA DI PARTECIPAZIONELa quota di partecipazione al corso è di EUR 5.000,00 comprensivo di IVA al 21%.Advanced BookingPer coloro che si iscrivono entro il 30 aprile 2013 è previsto uno sconto del 10%.Iscrizione MultiplaSono previsti delle facilitazioni per iscrizioni multiple da parte della stessa azienda:• Sconto 10% per l’acquisto di 3 iscrizioni da parte della stessa Azienda/EnteQueste facilitazioni non sono cumulabili con quelle relative all’Advanced Booking.Per iscriversi è necessario compilare la domanda di iscrizione e inviarla a:Executive Intensive ProgramLUISS School of GovernmentVia di Villa Emiliani 1400197 RomaFax: 06 86225056Email: sog@luiss.it
  • 10. 9La partecipazione al corso è confermata attraverso l’invio della domanda di iscrizione epagamento della quota di iscrizione attraverso bonifico bancario (specificando nella causaleil nominativo dello partecipante e la denominazione dell’ Intensive Executive Program) sulseguente conto corrente:LUISS Guido Carli – V.le Pola,12 – 00198 RomaUnicredit Banca di Roma Agenzia 274IBAN IT 17 H 02008 05077 0004 0000 0917COD. SWIFT - UNCRITM1C27ABI 02008CAB 05077Si prega inviare comunicazione dell’avvenuto pagamento a sog@luiss.itINFORMAZIONIStefano Ragugini - Project manager, RunningEmail: s.ragugini@retionline.itTelefono: 06 675451Lorenzo Valeri - Manager Scientifico, LUISS School of GovernmentEmail: lvaleri@luiss.itTelefono: 06 85225065