Open Innovation Salerno unisa-web
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Open Innovation Salerno unisa-web

on

  • 631 views

Open Innovation: Intermediaries

Open Innovation: Intermediaries

Statistics

Views

Total Views
631
Views on SlideShare
631
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
5
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Open Innovation Salerno unisa-web Open Innovation Salerno unisa-web Presentation Transcript

    • a
    • OPEN INNOVATION
    • OPEN INNOVATION
    • OPEN INNOVATION
    • OPEN INNOVATION
    • OPEN INNOVATION
    • OPEN INNOVATION
      OPEN INNOVATION
      L’INTERMEDIARIO: LA NUOVA FIGURA PROFESSIONALE INTRODOTTA DALLA GLOBALIZZAZIONE
      15 marzo 2011 ‐ Facoltà di Ingegneria ‐ Aula delle Lauree
      Il giorno 15‐03‐2011, presso la Facoltà d’Ingegneria di Salerno, si terrà un seminario sulla nuova figura professionale dell’Intermediario che opera nell’ambito dell’Open Innovation. Il seminario è tenuto da professori universitari esperti di innovazione industriale. L’obiettivo è quello di dare ai giovani una formazione innovativa spendibile facilmente in un ampio spettro di attività professionali. La registrazione è libera, ed ai giovani che seguiranno tutto il seminario sarà rilasciato un attestato di frequenza.
    • OPEN INNOVATION
      Il seminario presenterà la nuova figura dell’Intermediario dell’innovazione che contribuisce a diffondere ed a scambiare la conoscenza nel mondo produttivo.
      L'innovazione può essere definita come il risultato di una serie di attività che utilizzano le conoscenze per creare nuovi valori. L’OECD (OrganisationforEconomicCo‐operation and Development‐EuropeanCommission) propone una definizione secondo cui l’innovazione consiste nella realizzazione di un prodotto o processo nuovo, di una nuova modalità di marketing, o di un nuovo metodo organizzativo nelle pratiche di business, nell’organizzazione del lavoro, o nelle relazioni esterne. Una delle maggiori innovazioni del pensiero imprenditoriale è stato l’aver percepito che la conoscenza è il motore fondamentale dello sviluppo sostenibile e del vantaggio competitivo.
    • OPEN INNOVATION
      Questo ha aperto prospettive completamente nuove su come gestire le risorse umane, materiali e finanziarie. Tale percezione ha pervaso tutte le organizzazioni che, per adattarsi ai continui cambiamenti , si sono rese conto di aver bisogno sia di conoscenza e sia di nuove vie di accesso alle conoscenze.
      Il successo dell'innovazione, in presenza di complessità ed incertezza, può essere raggiunto solo attraverso approcci collaborativi che integrano la conoscenza interna con quella al di fuori dell'organizzazione.
      Le Aziende si sono rese conto che debbono praticare la compravendita della conoscenza e che l’innovazione è una merce che viene venduta e comprata come qualsiasi altra merce.
    • OPEN INNOVATION
      Questo modello di innovazione aperta è sempre più utilizzato nelle aziende e nelle organizzazioni di tutto il mondo ed era un must per le piccole imprese. Oggi anche le grandi aziende usano lo stesso modello e vanno verso un approccio collaborativo fra di esse. Questo fenomeno è stato studiato ed approfondito da Henry Chesbrough che nel 2003 ha coniato il termine Open Innovation oggi comunemente utilizzato dagli operatori del settore.
    • OPEN INNOVATION
      L’aumento della pressione competitiva e la riduzione del ciclo di vita del prodotto crea una domanda di innovazione più rapida ed un costo ridotto.
      La aziende non trovano più all’interno dei propri centri di ricerca le innovazioni necessarie per crearsi un vantaggio competitivo tale da poter sostenere la concorrenza. Questa situazione ha fatto emergere nuove attività professionali e nuovi tipi di società.
      Questi nuovi professionisti agiscono come “mediatori della conoscenza” fornendo conoscenza tecnica in modo che le imprese possano accelerare e aumentare l’efficacia dei loro processi di innovazione.
    • OPEN INNOVATION
    • OPEN INNOVATION
    • OPEN INNOVATION
    • OPEN INNOVATION