SCENARI FINANZIARIJOHN MAULDINSTHOUGHTS FROM THE FRONTLINENewsletter settimanale - Versione Italiana a cura di Horo Capita...
luogo, i tedeschi in realtà hanno preso il controllo. Questo sta accadendo oramai da moltotempo, e non è che non labbiamo ...
negoziati con i tedeschi.Alla Germania sarebbe piaciuto avere tutti i 27 Stati membri dellUE concordi nellamodifica del Tr...
Absolute Return Partners di Niels C. Jensen - www.arpllp.com - è la società partner di                      John Mauldin p...
regole molto severe.Ma semplicemente con laffermare lovvio non si aveva lintenzione di dare al mercatoquello che voleva, c...
elettorale, a seconda dellumore degli elettori?Chiedere un limite di un disavanzo strutturale dello 0,5% è abbastanza sign...
"Ecco i punti principali dellaccordo, raggiunto nelle prime ore del Venerdì dopo i colloquiavuti durante la notte.- I lead...
bisogno della Gran Bretagna. Continuo a leggere che la Gran Bretagna è il mercato # 1 intermini di esportazioni per lEurop...
favorevoli."Se laumento dei costi dei benefici sono stati pagati interamente in tagli a progetti dispesa, il Giappone potr...
dare la colpa a Bruxelles - "Cosa altro possono fare?"La Merkel ha disegnato la linea nella sabbia. Se si attraversa quell...
permesso di condividere le mie umili riflessioni. Si tratta di un privilegio. Buona settimana!Il vostro analista sconcerta...
occasionalmente, a proprio insindacabile giudizio, assumere posizioni lunghe o corte conriferimento ai prodotti finanziari...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Un Giocatore Sarà Nominato Allultimo

186

Published on

Siamo giunti alla fine di un altro vertice Europeo che avrebbe dovuto essere quello destinato alla risoluzione del problema. Se siete confusi da quello che è successo, allora non siete i soli. E\' un qualcosa per cui tra dieci anni dovremo guardarci indietro e dire: "Questo è il momento in cui tutto è cominciato", o sarà visto come un altro incontro come tanti altri? Sosterrò che entrambe le visioni sono la risposta corretta, a seconda del quadro di riferimento.

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
186
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Un Giocatore Sarà Nominato Allultimo

  1. 1. SCENARI FINANZIARIJOHN MAULDINSTHOUGHTS FROM THE FRONTLINENewsletter settimanale - Versione Italiana a cura di Horo CapitalUn giocatore sarà nominato allultimodi John Mauldin | 10 dicembre 2011 - Anno 2 - Numero 48In questo numero:Un giocatore sarà nominato allultimoPuoi partire ma non li puoi lasciareLa Germania sta dicendo che lEuropa ha bisogno di un PapàUn posto vuoto al tavoloLa Germania ha una visione di lungo termineNew York, Hong Kong, Singapore e le luci ....Siamo giunti alla fine di un altro vertice Europeo che avrebbe dovuto essere quellodestinato alla risoluzione del problema. Se siete confusi da quello che è successo, alloranon siete i soli. E un qualcosa per cui tra dieci anni dovremo guardarci indietro e dire:"Questo è il momento in cui tutto è cominciato", o sarà visto come un altro incontro cometanti altri? Sosterrò che entrambe le visioni sono la risposta corretta, a seconda del quadrodi riferimento.Ma quello che è emerso dagli incontri sono state alcune linee molto chiare che sono stateelaborate. Saranno linee simili a quelle che il colonnello Travis aveva con la sua spada adAlamo, dove quelli che lo hanno conosciuto hanno incontrato il loro destino? O sarà piùsimile alla mitica linea francese di Maginot, ritenuta inespugnabile, e che la Germania hasemplicemente aggirato? Ma poi, la scelta e il dove stare comporta delle conseguenzemolto forti.Devo riconoscere che ho trascorso molto tempo negli ultimi due giorni a leggere e aparlare con gli amici di tutto il mondo, cercando di dare un senso alla frittata che ci hannoservito in Europa. Esattamente che cosa è? Questa lettera è da parte mia un pospeculativa, elaborata sulle mie impressioni raccolte nel corso della settimana e dalleinformazioni sintetizzate da parte mia nelle mie letture nei vari anni. Userò alcune semplicianalogie per cercare di rendere le cose più chiare. E so che luso di tali dispositivi sempliciha i suoi limiti, ma questi sono gli strumenti che ho per lavorare. Dovranno bastare. Speroche inoltre vi portino anche delle informazioni utili.Ma prima, per parlare di conversazioni, come parte delle mie discussioni sullEuropa cheho in programma la prossima settimana ci sono due conversazioni, una con Hunt Lacy elaltra con Barry Ritholtz e Jim Bianco. Saranno registrate e trascritte nel più breve tempopossibile, in modo che gli abbonati a Conversations with John Mauldin (solo in linguainglese) possano ascoltarle prima dellarrivo delle vacanze. Inoltre ci sono i favolosiarchivi, con Mohamed El-Erian, David Rosenberg, George Friedman (hmm, ho bisogno difarne un altra con lui subito - in tanto che sta accadendo tutto questo), Richard Yamarone,Gary Shilling, Nouriel Roubini, e molti altri. Si può "spiare" sulla mia chat quello che stanella nostra mente, proprio come se tu fossi li presente. E per le vacanze, se si utilizza ilcodice CONV quando la fase di iscrizione lo richiede, si può ottenere uno sconto di 50 $sul prezzo dellabbonamento. È possibile iscriversi suhttp://www.johnmauldin.com/conversations/landing/. Unisciti a noi! Ed ora, facciamo unsalto dentro la nostra lettera.Ci sono due punti principali che sono usciti dagli incontri di questa settimana. In primo
  2. 2. luogo, i tedeschi in realtà hanno preso il controllo. Questo sta accadendo oramai da moltotempo, e non è che non labbiamo citato in altre lettere. In secondo luogo, la GranBretagna ha rinunciato o è stata messa alla porta, a seconda dei punti di vista. Questo è ilvero grande cambiamento a lungo termine, per le più ovvie ragioni. Cominciamo con ciòche non è accaduto, che a mio avviso è ciò che i mercati possono capire abbastanzavelocemente.Un giocatore sarà nominato allultimoCè una frase nel baseball che è piuttosto infame. Si tratta di "un giocatore nominatoallultimo". Si riferisce a quando una squadra decide di scambiare il giocatore A con ilgiocatore B, ma il giocatore A è, almeno sulla carta e nella mente dei tifosi, nettamentesuperiore al giocatore B. Lo fa e non importa quale sia il motivo di questa nomina. Ungiocatore potrebbe essere un piantagrane, o la squadra potrebbe avere sviluppato unanuova e migliore strategia, per quel giocatore in quella posizione, o pensano di vedere unproblema che accadrà a breve. Ma se è stato solo uno scambio, i tifosi si arrabbiano.Quindi, per chiudere laffare e avere i tifosi felici, i proprietari del giocatore B decidono didare allaltra squadra "un giocatore che sarà nominato in seguito." In questa maniera itifosi vengono gestiti, e si scoprirà il pieno valore in una data successiva. Basta averefiducia.Troppo spesso, il giocatore che alla fine viene nominato è qualcuno della squadraavversaria di cui in ogni caso avrebbero voluto sbarazzarsi, o un giocatore giovane, cheproviene dalle leghe minori - definito con il termine rischioso - "potenziale", ma a voltefunziona per entrambe le parti . Non molto spesso, ma a volte fornisce un minimo di logicaper lo scambio. I fan sono sempre speranzosi che il management sappia cosa stafacendo, anche dopo anni che si sono dimostrati incapaci.Non diversamente fanno i mercati, che sbavano su ogni nuovo annuncio che provienedallEuropa dove ci viene detto che tutto andrà bene. Fidatevi di noi, e comprate piùbiglietti, o obbligazioni o azioni. Qualunque esso sia.Gli incontri di questa settimana ci hanno portato ad alcune decisioni piuttosto importanti.Ma quello che non hanno fatto è darci una soluzione reale. Quello che abbiamo ottenuto èstato "un giocatore che sarà nominato allultimo".Le decisioni importanti? La prima è che finalmente la Germania ha detto alla Francia diproseguire con la sua visione di come il futuro dellEuropa dovrebbe apparire. Non cisaranno più salvataggi di qualsiasi tipo senza serie riforme. Sarkozy si trova in un vicolocieco. Le banche francesi sono essenzialmente in bancarotta e sono troppo grandi per laFrancia per bloccare la situazione e tornare indietro mantenendo il rating AAA. Inoltre, ildeficit della Francia non è banale e la sua capacità di aumentare le tasse, con nessuneffetto reale, sta rapidamente diminuendo. La Francia ha bisogno di aiuto. La Merkel hasemplicemente tenuto la sua posizione. Alla fine, Sarkozy ha dovuto accettare. Se non loavesse fatto sarebbe andato in rovina lesperimento Europeo e tutte le speranze deifrancesi per il loro futuro (ne parleremo più avanti).Gli incontri tra Sarkozy e Merkel e "lannuncio" di dare a Sarkozy i punti politici di cui avevabisogno per dimostrare che in realtà non è in un angolo, ma è riuscito ad ottenerequalcosa. Ma, non i punti chiave e non certo quello che chiedeva la scorsa estate. Ma leprossime elezioni si terranno tra cinque mesi. Quindi non può apparire debole nei
  3. 3. negoziati con i tedeschi.Alla Germania sarebbe piaciuto avere tutti i 27 Stati membri dellUE concordi nellamodifica del Trattato, essenzialmente per rinunciare a parte della sovranità a favore di unanuova entità Europea che potrebbe applicare i controlli sul bilancio dei singoli membri. LaGran Bretagna non è stata daccordo. Quindi, dal momento che non vogliono cacciarefuori a calci nessuno, la Germania ha aggirato semplicemente attorno alla linea di Maginotdel presente trattato e ha detto che si giungerà ad un accordo con ogni singolo paese.Ciascuno di essi scriverà nelle loro costituzioni nazionali le regole o leggi vincolanti che liimpegneranno a controlli fiscali e allausterità. Se si vuole essere nel club si deve giocarecon le loro regole. Se non sei daccordo, non si può far parte della zona euro e ottenerelaccesso alla banca centrale e ai più grandi accordi in materia di aiuti.Ogni membro deve adottare misure per aiutare se stesso prima di poter chiedere aiutoallUE. Se si desidera che la BCE compri i vostri titoli e supporti i vostri mercati, alloraavete bisogno di ottenere il controllo della vostra situazione fiscale. La carota e il bastone.La carota è il finanziamento per le banche al 1%, le quali possono poi acquistare i bond al4-5-6% (a seconda del paese). Il che rende più facile alle vostro banche fare tutto ciò.Ricordate, non sono solo le banche francesi. Quasi senza eccezione, ogni banca Europeaha acquistato enormi quantità di vari titoli di stato europei. La leva di 30 a 1 è comune.(Questo ha leffetto piuttosto bizzarro di rendere le grandi banche statunitensiconservative.)E perché no? I legislatori hanno di fatto incoraggiato le banche a comprare titoli di Stato.Dal momento che tutti sapevano che le nazioni sovrane, in Europa almeno, non avrebberofatto default in quanto il loro debito era solido. Perché avere riserve di capitale, controeventuali perdite quando non cera alcuna possibilità di perdita? Solo uno spread facile eveloce.Quindi, anche in un paese con un bilancio in ragionevole equilibrio fiscale, questopotrebbe avere un enorme buco se si dovesse salvare o nazionalizzare la vostra banca. Ese vi trovate in Italia?Il debito/PIL è già al 120% e sta aumentando. Il mercato ha valutato il vostro bilancio e hacapito quello di cui avete bisogno. Senza lintervento della BCE i tassi di interessesarebbero già oltre al 7-8%. Il mio amico Nouriel Roubini (che è cresciuto e ha studiato inItalia) ne fa dellItalia un analisi lunga e dettagliata, in quanto deve andare avanti adabbassare, di almeno il 20%, il rapporto debito/PIL di oggi. Ma se i tassi salgono, lasvalutazione che potrebbe essere necessaria è ancora maggiore. Ma chi possiede ilgrosso del debito italiano? Avete capito bene, le banche italiane. E per tenerle a galla sidovrà aumentare il capitale prendendo in prestito i soldi per salvare le vostre banche, inmodo da poter abbassare il vostro debito. Questo è il problema con le spirali del debito,possono andare fuori controllo piuttosto rapidamente. Basta che chiediate a Grecia. O inIrlanda.E se non è possibile stampare la propria valuta? Sei in doppio pericolo. Non si puòsemplicemente utilizzare il metodo vecchio stile, vero e provato di svalutare per trovare lavia duscita dei vostri problemi, metodo che lItalia usava regolarmente.
  4. 4. Absolute Return Partners di Niels C. Jensen - www.arpllp.com - è la società partner di John Mauldin per il mercato Europeo. Horo Capital - www.horocapital.it - è il partner di Absolute Return Partners per il mercato Italiano. Tel. 02 89096674 - rcarraro@horocapital.itPuoi partire ma non li puoi lasciareMa, come molti commentatori hanno chiarito, lasciare la zona euro non è una rispostafacile. E un incubo di proporzioni bibliche. Come lHotel California, è possibile partire inqualsiasi momento ti piaccia, ma non si può lasciarlo. Non senza pagare un pesanteconto.E con questo disegno di legge, con ogni probabilità ci si immergerà in una depressione perun certo numero di anni. Disoccupazione molto elevata. Pensioni non finanziate e unaassistenza sanitaria molto ridotta. Tagliare ogni genere di cosa fino a raggiungere unqualche equilibrio per arrivare ad una "moneta forte" e pagare per le cose che si desideraimportare. Mentre un paese come lItalia (o almeno il nord Italia) ha esportazioni sufficientiper ottenere il "cash flow" necessario per i beni, invece paesi come la Grecia e ilPortogallo sarebbero il proverbiale torrente senza mezzi di propulsione. Con un sistemabancario in un enorme caos, anche se sopravvive, da dove proverrà il credito alcommercio?Alla fine queste cose si risolveranno, ma alla fine può essere un tempo lungo,specialmente se hai bisogno di soldi per la medicina o lenergia o qualsiasi altra cosa ilvostro paese non produce. Non molti paesi europei sono autosufficienti allinterno deipropri confini. Essi si basano tutti sullo scambio reciproco. Non fanno diversamente, i varistati allinterno degli Stati Uniti.Che cosa direste alle imprese che sono possedute o controllate al di fuori del tuo paese?Che cosa direste a quelle imprese e ai vostri connazionali al di fuori del tuo paese?Diciamo che hanno un business con il 50% del proprio reddito in Grecia e il 50% al di fuoridella Grecia. La Grecia lascia leuro. Il 50% che è in Grecia, ora paga i suoi fornitoriEuropei in dracme per quella parte del suo business? Pensate che non potrebbero essercidelle cause contro lazienda che al di fuori del proprio paese, ha cercato di pagare in eurola parte greca del suo debito? Sarà il nuovo governo greco che controllerà la vostrasocietà "straniera" in euro, senza convertire il tutto in qualcosa di lontanamente legato alladracma greca? Come? Chi decide?Si tratta di demagogia dire che: "Dobbiamo tornare alla dracma, alla lira e al peso." Ma sesi comincia a pensare alle conseguenze, diventa molto più difficile. Quando si camminasul bordo dellabisso e se si guarda oltre, non è possibile vedere il fondo. Si tratta di unalunga, lunga, lunga strada verso il basso.Quindi, è ovvio che la decisione giusta è quella di rimanere nelleuro. Ma questo significaun diverso insieme di problemi. La Germania, ha appena messo in chiaro che se si vuolerimanere e avere accesso al finanziamento del proprio debito, si dovrà rispettare alcune
  5. 5. regole molto severe.Ma semplicemente con laffermare lovvio non si aveva lintenzione di dare al mercatoquello che voleva, così abbiamo ottenuto alcuni "dettagli" sulle nuove regole. La cosa chespicca per me è che laccordo è per un limite di un disavanzo strutturale dello 0,5%,avendo la capacità di regolare il tuo bilancio se si esce dalla linea.Nello spirito del gioco, "un giocatore che viene nominato allultimo" è una descrizioneabbastanza precisa di un deficit strutturale. La definizione tecnica di un deficit strutturale èche un paese (o uno stato o una città), ha comunque un deficit anche quando la suaeconomia sta funzionando a pieno potenziale. Che è lopposto di un deficit ciclico, che siverifica solo quando leconomia non sta viaggiando al pieno delle sue potenzialità, comesarebbe il caso di uneconomia alle prese con una recessione. A rischio di una eccessivaesemplificazione, cercherò di fare un altro esempio.Supponiamo che abbiate un business e produciate qualcosa. Si sta producendo 24 ore algiorno, sette giorni su sette, con un buon profitto. Poi si arriva a un Lunedì mattina escoprite che il più grande cliente è fallito e avete perso una grossa fetta del vostrobusiness. Il vostro profitto è ormai svanito e state perdendo soldi. La vostra azienda è in"recessione". Prima stavate considerando la possibilità di avere uneccedenza strutturale,ma ora che state perdendo soldi (ma comunque continuate a produrre) avete un deficitstrutturale.Cosa cosa fate? Se si dispone di risparmi, li si utilizza, mentre si tenta di accaparrarsinuovi clienti per sostituire ciò che si è perso. Si tagliano le spese. Quindi, se dovete,andare in banca a cercare di convincere il vostro bancario locale che quello che èsuccesso è solo temporaneo, prenderete a prestito dei soldi per attraversare questoperiodo difficile. Voi accettate di fare ancora più tagli, e vi impegnate anche ad un tagliodello stipendio e andate a vivere con i vostri parenti se le cose peggiorano.La prima volta funziona, perché siete stati dei buoni clienti per tanti anni, e avete semprepagato i vostri prestiti, e tutti amano i vostri prodotti. E il mese prossimo chiederete di più.E poi ancora di più. Ben presto il bancario vuole più garanzie collaterali e un tasso diinteresse più elevato, o forse lui vi chiamerà e vi dirà di rivolgervi altrove e pagare un tassopiù elevato. Se si riesce a trovare qualcuno che vi presti il denaro.Ora, vi tirano fuori il termine deficit strutturale, quando avete chiesto al bancario unprestito. Ma questo è quello che avete. E se siete un paese, e se avete un deficitstrutturale al 2% quando il PIL sta crescendo più velocemente che può, poi alla fine ilmercato obbligazionario (lequivalente nazionale del vostro bancario locale) dice:pensiamo che il rischio di prestarvi i soldi sia in aumento, e vogliamo più interesse. (Sì, loso, il tasso effettivo di interesse è influenzato anche dal costo del denaro e da una serie difattori. Ma il tasso relativo è una funzione del rischio percepito.)Quando sei andato dal bancario, e gli hai dato il tuo "best case", egli vi ha dato i soldi. E luiprende il tuo best case e cerca di decidere quanto rischio cè davvero. Può fidarsi dei tuoilibri? Del tuo commercialista? Sei in grado di farlo credere nel tuo modello di business?Quando è solo un business, è relativamente semplice il modello e lo scenario del rischio.Ma per un paese? Con milioni di persone e migliaia di aziende? E il commerciointernazionale? E gli impegni assunti dai politici, che possono cambiare ad ogni ciclo
  6. 6. elettorale, a seconda dellumore degli elettori?Chiedere un limite di un disavanzo strutturale dello 0,5% è abbastanza significativo. Ma èuna regola di buon senso, se ci pensate. Se il paese è stato in crescita del 5% del PILnominale (il che include linflazione), allora un deficit strutturale dello 0,5% significherebbeche il vostro debito-PIL scende ogni anno. Sareste in un reale avanzo di bilancio epaghereste i vostri debiti, così come fecero gli Stati Uniti alla fine degli anni 90, prima dientrare in recessione. (Ricordate i bei vecchi tempi, solo negli ultimi dieci anni, quandoGreenspan [e altri] apertamente hanno speculato su che cosa sarebbe accaduto seeffettivamente avessero pagato tutto il nostro debito?)Poi, siamo andati in una recessione del 2%, il disavanzo effettivo sarebbe ancora solo del2,5% (più linflazione). Si potrebbe ancora prendere in prestito denaro nei confronti deifuturi bei tempi, quando si poteva ancora pagare il debito. SE - ed è un se molto grande -si limita il vostro deficit strutturale allo 0,5%.Il problema nasce quando lEuropa ha deciso come definire, quello che in realtà è ilpotenziale di crescita per ogni paese. E non sarà facile, perché il potenziale di crescita delPIL non è la stessa cosa per ogni paese. La Germania ha un potenziale diverso dallaGrecia, dal Portogallo e dalla Finlandia e dallEstonia e dallItalia. Chi arriva a deciderequello che è un potenziale per ogni paese?La Germania sta dicendo che lEuropa ha bisogno di un PapàQuesto è un po come avere a che fare con i miei figli e la scuola. Quello che mi aspettopossa essere realistico per uno dei miei figli potrebbe non esserlo per un altro. Ecredetemi, quelli ai quali viene richiesto uno standard più elevato è perché non penso chesiano allaltezza delle loro potenzialità, si fatemi sapere che io non sono così buono. Maun papà deve prendere una decisione basata sul suo miglior buon senso.In base allattuale trattato, ognuno avrebbe dovuto mantenere il proprio deficit di bilancio aldi sotto del 3%. (Il deficit fiscale è il disavanzo di cassa reale in rapporto al PIL.) Maquando la prima vera e propria recessione è arrivata, tutto le regole sono state ignorate.Anche la Germania lha fatto. E non cerano sanzioni per questo. Ora, la Germania vuoleche tutti accettino delle sanzioni reali e dei controlli fiscali.La Germania sta dicendo che lEuropa ha bisogno di un papà. Qualcuno che possa far siche ogni paese sia allaltezza del proprio potenziale oppure qualcuno gli toglierà i suoiprivilegi. In caso contrario, non è diverso (è tanto per essere di nuovo semplicistici) di ungenitore che permette ai ragazzi di non fare i compiti, dimenticandosi dei loro impegni, epermettendogli di continuare ad usare le carte di credito e lauto. E poi, quando i votiarrivano e lestratto della carta di credito arriva a scadenza, il genitore decide che è ora difar rispettare alcune regole. Fai il tuo dovere, e poi ti daremo di nuovo le chiavi dellamacchina. Ma ora la tua carta di credito ha un limite molto forte. E nessun scherzo fuori dicasa. Questa volta facciamo veramente sul serio!Tutto suona nel migliore dei modi, ma i dettagli, come li ho interpretati, dicono che glistudenti seguiti ottengono risultati così che i genitori diventano più ragionevoli. Ma adessere onesti, diamo unocchiata a quello che hanno effettivamente detto. Questa èledizione del fine settimana del Guardian (il neretto è mio).
  7. 7. "Ecco i punti principali dellaccordo, raggiunto nelle prime ore del Venerdì dopo i colloquiavuti durante la notte.- I leader dellUnione Europea hanno definito laccordo sulla base di un nuovo fiscalcompact, unito ad un significativo e più forte coordinamento delle politiche economichenei settori di interesse comune.- I budget degli Stati della zona euro devono essere in pari o in attivo; questo principiosarà considerato rispettato se, come regola, il deficit strutturale annuo non supererà lo0,5% del prodotto interno lordo.- Tale regola sarà inoltre introdotta nel proprio sistema giuridico nazionale degli statimembri della zona euro; devono riferire i propri piani nazionali di emissione di debitoin modo anticipato.- Non appena uno Stato membro della zona euro viola il tetto del disavanzo del 3%, cisaranno delle conseguenze automatiche, comprese delle eventuali sanzioni, a meno cheuna maggioranza qualificata di stati della zona euro si opponga.- Le regole di voto nel ESM saranno cambiate per permettere delle decisioni amaggioranza qualificata del 85% in caso di emergenza, anche se tutto questo restasoggetto a conferma da parte del parlamento Finlandese."Le conseguenze attuali e le sanzioni rientrano nella categoria di quando "un giocatoreviene nominato allultimo." Scommetto che sui dettagli non saranno daccordo, anchequando parleranno in pubblico. Lo vedremo in seguito.I mercati aspetteranno per sei mesi? Con promesse di incontri ogni mese e con uncontinuo susseguirsi di annunci? Ma non stanno continuando a procrastinare le cose?Oggi Dennis Gartman mi ha detto che pensa che questo è stato un grosso problema perquelli vogliono continuamente procrastinare. Questa settimana il Financial Times ha dettoche i traders non vogliono lavorare.Un posto vuoto al tavoloLa Merkel ha detto che il primo ministro britannico David Cameron non era "mai statoveramente a tavola con noi." Egli è venuto solo allincontro, in quanto voleva un offertaspeciale per "la City" (il quartiere finanziario di Londra, simile a Wall Street), al fine diconcordare delle modifiche al trattato. Ma Sarkozy e Merkel hanno detto di no.E stato un semplice calcolo da parte loro. Ottenere un referendum su una modifica deltrattato attraverso la Gran Bretagna sarebbe stato difficile, anche con offerte speciali.Allora, perché fare un accordo? E consentire alla Gran Bretagna la possibilità di porre unveto su qualsiasi decisione futura? Perché non superare la linea di Maginot e far si cheogni paese che vuole essere parte del nuovo club, sia daccordo nellaccettare al propriointerno le nuove regole costituzionali?Dal punto di vista britannico, le nuove norme proposte dalla EU avrebbero seriamentecolpito una delle sue principali "industrie". Il non condividere assieme le nuove modifichedel trattato non significa che la Gran Bretagna stia lasciando lUnione Europea, almeno inquesta fase. E mentre la Gran Bretagna ha bisogno dellEuropa, anche lEuropa ha
  8. 8. bisogno della Gran Bretagna. Continuo a leggere che la Gran Bretagna è il mercato # 1 intermini di esportazioni per lEuropa. E mentre Sarkozy potrebbe desiderare vedere seriesce ad ottenere il cambiamento di alcune regole che potrebbero aiutare il suo settorebancario, il fatto è che lEuropa ha bisogno della City, almeno per ora. Non si puòsemplicemente costruire durante una notte le infrastrutture e il capitale umano per fare ciòche la City fa. Ci sono voluti decenni. Si può fare, ma non facilmente o in modoeconomico. E non certamente con le banche che sono a pochi passi dal default edallessere nazionalizzate dai governi.La Germania ha una visione di lungo terminePenso che la Germania stia perseguendo una visione a lungo termine, per quello che ioposso capire. Nonostante tutti i loro punti di forza, ci sono dei problemi reali in un prossimofuturo, e al centro ci sono le questioni demografiche che devono affrontare. Steve Stoughha scritto:"Il sistema tedesco di apprendistato tecnico è buono, ma la quantità di popolazione dipersone formate attraverso questo sistema è in diminuzione. Lestate scorsa la Germaniaha cercato di aprire politicamente le frontiere per offrire del lavoro nel settore dellaproduzione, nella speranza di importare un maggior numero di europei orientali e turchiper farli lavorare nel settore manifatturiero tedesco. Lobiettivo era quello di avere 1,1milioni di lavoratori migranti entro la fine del 2011. Il numero effettivo è stato abbastanzavicino ai 200.000 ed ora sta nuovamente diminuendo. Il miglioramento delle libertàeconomiche ed altro nellEst ha arrestato il flusso verso loccidente di lavoratori migranti,almeno del tipo di cui la Germania ha bisogno, e la situazione è diventata ancora piùcritica. Il governo di coalizione propone ora una carta blu come piano di immigrazione, incui i lavoratori migranti possono diventare cittadini tedeschi permanenti".Ecco cosa ho scritto circa otto anni fa, sui problemi demografici del mondo sviluppato, inBulls Eye Investing:"... guardate i dati, delle cinque principali economie dellUnione Europea che spendonocirca il 15 per cento del loro PIL per benefit pubblici verso gli anziani. Questo datoaumenterà rapidamente a quasi il 30 per cento entro il 2040, se intendono mantenere queibenefici ai livelli attuali. I benefici giapponesi aumenteranno del 250 per cento earriveranno al 27 per cento nel 2040 dallattuale semplice e mero 11,8 per cento."Come faranno a pagare tali aumenti? Se laumento sarà sostenuto interamente dagliaumenti dei carichi fiscali, nessun paese europeo avrebbe pagato meno del 50 per centodel suo PIL in tasse, e in Francia questo sarebbe arrivato al 62 per cento. In confronto, laquota delle imposte statunitensi sul Pil salirebbe dal 33 per cento al 44 per cento (secondola relazione; e presumo che questo includa tutti i livelli delle imposte). In Giappone, letasse sarebbero il 46 per cento del PIL ...."Dovrebbe essere chiaro a tutti che un tale esito sarebbe un totale disastro economico. Letasse per la popolazione attiva arriverebbero a consumare 80-90 per cento del lororeddito. Sarebbe una spirale di morte economica. Qualunque fosse la crescita economicapossibile in un fase di invecchiamento degli Stati Uniti, in Europa o in Giappone questasarebbe completamente soffocata da delle imposte elevate. Il forte suono sibilantefarebbe si di lasciare i giovani lavoratori in condizioni di lavoro e fiscali maggiormente
  9. 9. favorevoli."Se laumento dei costi dei benefici sono stati pagati interamente in tagli a progetti dispesa, il Giappone potrebbe vedere i suoi benefici pubblici salire al 66 per cento del totaledella spesa pubblica, in Francia e negli Stati Uniti al 53 per cento, e in Germania al 49 percento. Che cosa viene tagliato? Negli Stati Uniti, si potrebbe tagliare le spese della difesa,ma cè poco da tagliare in Europa e Giappone. Istruzione? Benessere? Parchi?Trasporto? Programmi medici o di salute per il lavoro? Un solo 10 per cento di riduzionedelle prestazioni spinge circa il 5 per cento della popolazione anziana in condizioni dipovertà in Europa, pensate perciò che cosa produrrebbe un taglio del 20 per cento deibenefici. Il Giappone è classificato nel bel mezzo di una situazione di vulnerabilità,nonostante le sue cattive prospettive economiche, perché oltre il 50 per cento degli anzianivive con i propri figli. I tre paesi più vulnerabili sono Francia, Italia e Spagna ...."In Francia il 67 per cento del reddito della popolazione anziana viene dai finanziamentipubblici e in Germania questo è pari al 61 per cento, rispetto al 35 per cento degli StatiUniti e Giappone. Queste percentuali sono destinate ad aumentare solo leggermente neiprossimi decenni, ma siccome la popolazione anziana sta crescendo così rapidamente, lespese effettive saliranno. Non sorprende tutto questo, se poi si aggiungono i costi medicila percentuale di spesa pubblica aumenta in modo significativo, anche supponendo il fattodi non aumentare i benefit. "La Germania ha fatto un calcolo corretto, ossia che lunico modo per poterli sostenere infuturo è quello di far crescere la loro economia in modo significativo. E loro non possonofarlo se devono finanziare i membri più deboli della zona euro. Quindi stanno in effetticreando una "coalizione di paesi forti." E se si vuole farne parte, si dovrà avere la propriasituazione fiscale in ordine. La Germania non vi butterà fuori, ma però si perderà laccessoai finanziamenti se non si terrà il bilancio sotto controllo.Perdere laccesso ai mercati finanziari, quando si è già indebitati e con forti disavanzisignifica dover fare dei seri tagli ai servizi pubblici o aumentare le tasse o entrambe lecose. E questo significherà una recessione. La minaccia di perdere laccesso ai mercatiobbligazionari e il non così gentile contributo della BCE è molto reale.Se un paese non è daccordo con le nuove norme costituzionali, non potrà beneficiaredellaccesso ai mercati. Quelle nuove regole dovranno essere approvate dagli elettori,direttamente o attraverso i loro rappresentanti. Lasciare leuro potrebbe sembrare unabuona scelta, ma in pratica? Come ho sottolineato sopra, un successivo disastro saràlalternativa. La depressione sarà garantita. (Forse lIrlanda potrebbe lasciare sescegliesse subito la sterlina, o la Finlandia se scegliesse la corona svedese, ma perché, ameno che la situazione stia veramente cadendo a pezzi?)La Germania è disposta a sopportare una certa volatilità ed un po di dolore nel breveperiodo per cementare la propria vitalità a lungo termine. E vogliono unalleanza di paesiforti assieme a loro. Essi sono disposti a consentire alla BCE di controllare i mercati deldebito nel breve termine, mentre le nuove regole iniziano ad essere adottate e lemodifiche vengono apportate dai singoli paesi.Le nuove regole, quando (e se) saranno adottate, daranno una copertura politica per fare itagli di bilancio necessari e gli aumenti delle tasse che nessuno vuole ora fare. Potranno
  10. 10. dare la colpa a Bruxelles - "Cosa altro possono fare?"La Merkel ha disegnato la linea nella sabbia. Se si attraversa quella linea e si sta con laCoalizione dei Forti, si sta impegnando "la propria vita, la fortuna, e il sacro onore." Beh,almeno la vostra vita politica e la fortuna del vostro paese. Umorismo a parte, è unadecisione molto seria, con delle conseguenze molto importanti. Ma nel mondo delEngame, non ci sono scelte facili.Quindi, nulla è cambiato, in quanto si è procrastinato ancora una volta e si è compratoulteriore tempo. Ancora, tra dieci anni potremo guardare indietro e vedere che questomomento è stato linizio di una Europa molto diversa. In questo momento, i leader politicisembrano essere allineati, con leccezione della Gran Bretagna, e sono pronti a firmare.Penso che stiano effettivamente facendo sul serio. Una frattura in Europa avrebbe portatoad una crisi che avrebbe fatto sembrare la crisi del credito del 2008 una passeggiata nelparco. Tanto più che il mondo sembra sempre essere pronto per una recessionesincronizzata. Ma questa è una storia per unaltra lettera.New York, Hong Kong, Singapore, e le luci ....Stasera ho scritto al suono dei cavalli che, passando sotto la mia finestra, tiravano lecarrozze lungo la strada. Questanno ho affittato una casa su una delle principali strade diDallas per festeggiare il Natale, e di carrozze trainate da cavalli ce ne sono moltissime. Ilprossimo fine settimana avremo "la sfilata delle carrozze". Inoltre, ho dovuto smettere dilavorare brevemente sulla lettera di questa sera, per aiutare un imprenditore a metteredelle luci. E devo ammettere che questa sera mentre camminerò per il quartiere,raccoglierò i miei pensieri e mi godrò le luci. Ti scaldano e creano una certa sensazionenel proprio cuore. E i ragazzi erano "ohhh e ahing." E una piccola cosa, ma ti riempie digioia. E il clip-clops mi ha fatto ricordare il paese del West-Texas in cui sono cresciuto. Sipuò portare un ragazzo fuori dal paese, ma non si può portare il Paese fuori dal ragazzo.Domani sera è la festa di compleanno di Lively. E lei fa due anni e sta incominciando adessere veramente divertente.Il prossimo weekend io volo a Los Angeles per una notte per andare alla festa di RobArnott e assistere alla sfilata delle barche. Dentro e fuori, con un incontro o due. Domenicaa casa, e poi via a New York per due notti per incontri daffari e cene con degli amici.Tiffani ed io adoriamo New York a Natale. Tanto per parlare di luci!Poi io sarò a casa per alcune settimane, con un sacco di cose da scrivere, e poi si parteper Hong Kong per una conferenza con il Hong Kong Economic Journal, e poi aSingapore solo per avere una "percezione del posto". (Questi americani colloquiali devonoguidare i traduttori, soprattutto la signora Wong a Hong Kong!) sarò di ritorno in tempo perfare lannuale cena di previsione dei CFA di Dallas. Un interessante gruppo di relatori:Woody Brock, Yamarone Rich e Mark Yusko. Dato il livello del panel, sono statoapparentemente invitato per fornire un po di sollievo comico. Ma io farò la mia parte.E il momento di premere il pulsante di invio. Questa è lunica lettera in 11 anni dove allafine sono più confuso del solito, che è dire molto, dato che vivo in questi giorni in uno statodi perplessità perpetua. Se pensi di capire questi tempi, allora non capisci questi tempi.Ma comunque, è tutto molto divertente nel cercare di capire. E vi ringrazio per avermi
  11. 11. permesso di condividere le mie umili riflessioni. Si tratta di un privilegio. Buona settimana!Il vostro analista sconcertato e disorientato,John MauldinJohn@FrontLineThoughts.comCopyright 2011 John Mauldin. All Rights ReservedCopyright 2011 Horo Capital. Tutti i Diritti RiservatiDisclaimer: La presente pubblicazione è distribuita da Horo Capital srl. Pur ponendo lamassima cura nella traduzione della presente pubblicazione e considerando affidabili isuoi contenuti, Horo Capital srl non si assume tuttavia alcuna responsabilità in meritoall’esattezza, completezza e attualità dei dati e delle informazioni nella stessa contenutiovvero presenti sulle pubblicazioni utilizzate ai fini della sua predisposizione. Diconseguenza Horo Capital srl declina ogni responsabilità per errori od omissioni. HoroCapital srl si riserva il diritto, senza assumersene lobbligo, di migliorare, modificare ocorreggere eventuali errori ed omissioni in qualsiasi momento e senza obbligo di avviso.La presente pubblicazione viene fornita per meri fini di informazione ed illustrazione, noncostituendo in nessun caso offerta al pubblico di prodotti finanziari ovvero promozione diservizi e/o attività di investimento né nei confronti di persone residenti in Italia né dipersone residenti in altre giurisdizioni, a maggior ragione quando tale offerta e/opromozione non sia autorizzata in tali giurisdizioni. Le informazioni fornite noncostituiscono unofferta o una raccomandazione per effettuare o liquidare un investimentoo porre in essere qualsiasi altra transazione. Esse non possono essere considerate comefondamento di una decisione dinvestimento o di altro tipo. Qualsiasi decisionedinvestimento deve essere basata su una consulenza pertinente, specifica eprofessionale. Tutte le informazioni pubblicate non devono essere considerate unasollecitazione al pubblico risparmio o la promozione di alcuna forma dinvestimento néraccomandazioni personalizzate ai sensi del Testo Unico della Finanza trattandosiunicamente di informazione standardizzata rivolta al pubblico indistinto. Né Horo Capitalsrl né John Mauldin potranno essere ritenuti responsabili, in tutto o in parte, per i danni(inclusi, a titolo meramente esemplificativo, il danno per perdita o mancato guadagno,interruzione dell’attività, perdita di informazioni o altre perdite economiche di qualunquenatura) derivanti dall’uso, in qualsiasi forma e per qualsiasi finalità, dei dati e delleinformazioni presenti nella presente pubblicazione. Ogni decisione di investimento edisinvestimento è pertanto di esclusiva competenza del Cliente che può decidere di darvi omeno esecuzione con qualsivoglia intermediario autorizzato; qualsiasi eventuale decisioneoperativa presa dal Cliente in base alle informazioni pubblicate è, infatti, da considerarsiassunta in piena autonomia decisionale e a proprio esclusivo rischio. Il Contenutopresente nella pubblicazione può essere riprodotto unicamente nella sua interezza edesclusivamente citando il nome di Horo Capital srl e di John Mauldin, restandone in ognicaso vietato ogni utilizzo commerciale. Si intende per Contenuto tutte le analisi, grafici,immagini, articoli i quali sono tutti protetti da copyright. Horo Capital srl ha la facoltà diagire in base a/ovvero di servirsi di qualsiasi elemento sopra esposto e/o di qualsiasiinformazione a cui tale materiale si ispira ovvero è tratto anche prima che lo stesso vengapubblicato e messo a disposizione della sua clientela. Horo Capital srl può
  12. 12. occasionalmente, a proprio insindacabile giudizio, assumere posizioni lunghe o corte conriferimento ai prodotti finanziari eventualmente menzionati nella presente pubblicazione. Innessun caso e per nessuna ragione Horo Capital srl, sarà tenuta, ad agireconformemente, in tutto o in parte, alle opinioni riportate nella presente pubblicazione.Ogni violazione del copyright in qualsiasi modo si esprima ai danni di Horo Capital srl eJohn Mauldin, sarà perseguita legalmente.Per iscriversi alla newsletter GRATUITA settimanale SCENARI FINANZIARI cliccare qui:www.scenarifinanziari.it/Registrazione.aspxPer modificare il proprio indirizzo email di invio della newsletter, effettuare il login suwww.scenarifinanziari.it e andare sulla pagina di registrazione.Per cancellare liscrizione alla newsletter scrivere una mail a:info@scenarifinanziari.itThoughts from the Frontline3204 Beverly DriveDallas, Texas 75205Horo CapitalIndependent Financial Advisory FirmVia Silvio Pellico, 1220121 MilanoTel. 02 89096674

×